Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2017

Trovati 3 documenti.

Mostra parametri
Il morto in piazza
0 0
Materiale linguistico moderno

Pastor, Ben

Il morto in piazza / Ben Pastor ; traduzione di Luigi Sanvito

Palermo : Sellerio, copyr. 2017

La memoria ; 1067

Abstract: Roma 1944, giugno. La Città eterna è liberata. Si ritirano le truppe della Wehrmacht. Il giovane tenente colonnello dell'Abwehr (il controspionaggio dell'esercito) Martin von Bora si avvia, non senza rimpianto per ciò che lascia, a raggiungere un comando operativo. Lo blocca il suo vecchio generale che gli affida una missione ad altissimo rischio. Si tratta di recuperare dei documenti brucianti, e i risultati dovrà riferirli solo al suo superiore e a nessun altro, a qualunque costo. Mussolini, subito prima di lasciare la prigionia di Campo Imperatore preso in custodia dai tedeschi, ha affidato a un confinato della zona, suo conoscente, una corrispondenza segretissima e compromettente per tutti. Sono delle lettere cui danno la caccia sia gli Inglesi sia il temibile servizio segreto delle SS. Martin deve precederli, pena conseguenze devastanti per l'Italia e distruttive anche per le dissidenze antinaziste interne all'esercito. Nel paesino di Faracruci, sul Gran Sasso, a poca distanza dall'ex prigionia del dittatore, egli rintraccia l'avvocato Borgonovo, un milanese, ex interventista, ex amico del capo del fascismo, poi divenuto influente esponente dell'antifascismo, perciò ristretto in montagna, al confino, da molti anni. Le pressioni crescenti su di lui non lo convincono a cedere il suo tesoro. Entrambi sanno che, qualunque sia l'esito, l'avvocato dovrà essere eliminato, eppure tra Bora e Borgonovo si stringe una sottile comunanza, di ironia, di umanità, di cultura, di onore. A distrarre il destino segnato, si intromette il cadavere di un giovane sconosciuto, trovato una mattina nella piazza del paese. Bora inizia a indagare, mentre le atmosfere e i segreti di un isolato paesino di montagna piombato nella guerra lo avvolgono come nebbia. Intuisce un legame con il suo incarico di intelligence. Con l'ufficiale tedesco, da lontano, senza parere, collabora a svelare il pericoloso enigma l'avvocato milanese. In lui si riflette, per la sua storia e per la sua cultura, quella borghesia italiana che si lasciò trascinare in buonafede per poi ribellarsi. Così come in Bora - soldato d'alta scuola, nobile integralmente europeo e autenticamente tedesco, diviso tra il disprezzo del nazismo e la fedeltà al giuramento - si raffigura l'aristocrazia militare tedesca irretita da Hitler che troppo tardi comprese l'orrore.

Guerriere nell'ombra
0 0
Materiale linguistico moderno

Thomas, Gordon - Lewis, Gregg

Guerriere nell'ombra : le spie alleate che sfidarono il Terzo Reich / Gordon Thomas, Gregg Lewis

Firenze : Giunti, 2017

Storia e storie

Abstract: Le agenti che lavorarono per i servizi segreti alleati in Europa erano spie e sabotatrici, crittografe, cartografe, analiste, agenti di reclutamento ed esperte nell'uso di esplosivi. La più nota fu l'inglese Vera Atkins (che ispirò a Ian Fleming, il creatore di James Bond, il personaggio di "Miss Moneypenny"). Non meno decisivo fu il contributo di Betty Thorpe Pack che fornì i dettagli del ''Codice Enigma'', di Virginia Hall che per un soffio sfuggì alla Gestapo, di Lise De Baissac (tra le prime a paracadutarsi nella Francia occupata), della messaggera Nancy Wake, di Elizabeth Devereux Rochester attiva nella resistenza francese e di Yolande Beekman che, come altre donne di straordinario coraggio e intelligenza, finì nei campi di sterminio nazisti. Tutte diedero un contributo cruciale alla vittoria contro il Terzo Reich: questo libro riscatta le loro storie rimaste ingiustamente nell'ombra.

Operazione Levante
0 0
Materiale linguistico moderno

Petrella, Angelo

Operazione Levante / Angelo Petrella

Milano : Baldini & Castoldi, copyr. 2017

Romanzi e racconti

Abstract: Stanley Kavanagh, ex militare alcolizzato ed esperto di informatica, è in cerca di vendetta dopo aver perso moglie e figlia nell'attentato al Bataclan. Robert O'Malley è il vicedirettore della CIA. Teme un nuovo attacco negli Stati Uniti e ha bisogno di Kavanagh per scandagliare il deep web in cerca di ulteriori prove. Dick Meyer scrive i discorsi del presidente Obama: ed è solo quando il suo mandato sta per scadere che Nadwa Musamih, bella giornalista piena di inquietanti segreti, preme per incontrarlo, li quando Misa Bogdanov, ex agente russo finito a contrabbandare armi e petrolio in Siria, viene rapito dai jihadisti dell'ISIS, iniziano a delinearsi i contorni del più grande attentato mai compiuto sul suolo americano... Ma una task force si muove nell'ombra per prevenirlo. Nome in codice: Operazione Levante. Tra agenti doppiogiochisti e interessi contrapposti, messaggi in codice nascosti in videogame e rapporti d'intelligence, questo thriller ci porta dentro le operazioni occulte che giorno per giorno salvaguardano il nostro mondo da chi vorrebbe portare l'inferno sulla terra.