Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Date 2019
× Langues ita
× Materiel 1
× Langues fre
Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Sujet Genere: Poliziesco
× Sujet Escursioni - Piemonte - Guide
× Langues slo

Trouvés 4 documents.

Regards croisés  sur la standardisation du francoprovençal: actes de la conférence annuelle sur l'activité scientifique du Centre d'études francoprovençales
0 0
Livres modernes

Regards croisés sur la standardisation du francoprovençal: actes de la conférence annuelle sur l'activité scientifique du Centre d'études francoprovençales : Saint-Nicolas, 11 novembre 2017 / [textes réunis par Christiane Dunoyer]

Aoste : Région autonome de la Vallée d'Aoste. Assesorat du tourisme, des sports, du commerce, de l'agriculture et des biens culturels, copyr. 2019 (Saint-Christophe : Duc)

Gli spaesati
0 0
Livres modernes

Lecomte, Mia - Rivola, Andrea

Gli spaesati = Les dépaysés / Mia Lecomte, Andrea Rivola

Siracusa : Verba Volant, copyr. 2019

Il malato immaginario
0 0
Livres modernes

Molière

Il malato immaginario / Molière ; introduzione, traduzione e note di Luigi Lunari

22. ed.

Milano : Rizzoli, 2019

BUR classici

Résumé: Argan è un malato immaginario che trascorre il suo tempo a cercare malattie inesistenti. Cercano di approfittare di questa mania, la sua seconda moglie che vorrebbe essere nominata unica erede, i medici e il farmacista. La figlia Angélique ama Cléante, ma il padre vuole darla in moglie a Diafoirus, per avere un medico in casa. Toinette, la cameriera e Béraldo, fratello di Argan, lo convincono a fingersi morto: potrà così scoprire l'ipocrisia di chi lo circonda. Alla fine solo l'affetto sincero della figlia Angélique verrà premiato: potrà sposare il giovane che ama e Argan deciderà di diventare medico lui stesso.

L'avaro
0 0
Livres modernes

Molière

L'avaro / Molière ; introduzione, traduzione e note di Luigi Lunari

Milano : Rizzoli, 2019

BUR classici

Résumé: Harpagon è un vecchio avaro che non pare avere altri sentimenti. I figli Cléante e Elise lo odiano. Harpagon decide di sposare la bella Marianne, amata da Cléante e di dare in moglie Elise a un vecchio, Anselme, che la accetta senza dote. Il valletto di Cléante, La Fleche, ruba la cassetta del denaro e la consegna al suo padrone che pensa di darla al padre in cambio di Marianne. Harpagon accusa però del furto il suo intendente Valère che crede che il suo amore per Elise sia stato scoperto e che questa sia la vera causa dell'ira di Harpagon. Giunge infine Anselme che riconosce in Marianne e Valère i figli da lui creduti morti in un naufragio. Gli innamorati si sposano e Harpagon ritrova il suo denaro.