Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Langues spa
× Noms Lauciello, Roberto
× Sujet Genere: Thriller
× Noms Pouqueville, François Charles Hugues Laurent
× Date 1965
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Pays it
× Noms Piumini, Roberto

Trouvés 2 documents.

La rapa gigante
0 0
Livres modernes

Piumini, Roberto

La rapa gigante / Roberto Piumini ; illustrazioni di Andrea Astuto

Novara : Interlinea, copyr. 2020

Le rane

Résumé: Una fiaba della tradizione russa tra natura e animali per i bambini più piccoli raccontata da Roberto Piumini. Una coppia di vecchietti, in primavera, semina nell'orto tante verdure, tra cui anche una rapa. Arriva l'estate, le verdure sono mature e pronte per essere raccolte. Ma la rapa è diventata così grossa e resistente che i vecchietti non riescono a tirarla fuori dal terreno. Dovranno chiedere aiuto a tutti gli animali della fattoria, dalla mucca fino a... Una fiaba che insegna che l'unione fa la forza e anche i più piccoli possono fare la differenza! Dalla tradizione russa una fiaba divertente che ama la natura. Età di lettura: da 4 anni.

I gialli di Edgar Allan Poe
0 0
Livres modernes

Poe, Edgar Allan

I gialli di Edgar Allan Poe / raccontati da Roberto Piumini, Guido Sgardoli ; illustrati da Pia Valentinis

Firenze : Giunti, 2018

Résumé: Edgar Allan Poe, grande maestro del terrore, è uno degli autori più amati dal pubblico di ogni età. Tensione, mistero, arguzia sono solo alcuni degli elementi che lo rendono tuttora attuale e coinvolgente. In questo volume si trovano alcuni tra i suoi lavori più conosciuti, raccontati da due autori di sopraffina qualità e accomunati dalla presenza risolutrice del personaggio di Auguste Dupin. Il primo romanzo, "I delitti della Rue Morgue", è stato riscritto da Roberto Piumini, mentre "Il misterioso caso di Maria Roget'' e "La lettera rubata" sono raccontati da Guido Sgardoli. Le indagini sono condotte da Auguste Dupin, eccentrico e geniale detective che, grazie alle sue doti deduttive e alla sua capacità di osservazione, riesce a destreggiarsi negli intrichi più fitti. Sempre con una lieve malinconia e un sottile umorismo, che gli permettono di guardare con umanità i casi in cui viene coinvolto. Età di lettura: da 10 anni.