Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Langues spa
× Date 2018
× Noms Lauciello, Roberto
× Date 2014

Trouvés 1748 documents.

La cacca magica
0 0
Livres modernes

Mora, Sergio

La cacca magica / Sergio Mora

Milano : Salani, copyr. 2021

Résumé: «In un pomeriggio a dir poco perfetto qualcuno ha pensato di farmi un dispetto!» Mentre riposa sotto un albero, un bambino viene centrato da una soffice cacca rosa. Ma non è solo una cacca (molto carina). È anche magica! Un'irresistibile filastrocca su una cacca piena di risorse dal mago dell'illustrazione Sergio Mora. Età di lettura: da 3 anni.

L'accademia delle befane
0 0
Livres modernes

Degl'Innocenti, Fulvia - Cantone, Anna Laura

L'accademia delle befane / Fulvia Degl'Innocenti, Anna Laura Cantone

Cornaredo : Arka, copyr. 2021

Résumé: Si fa presto poi a dire befana; un fazzoletto in testa, un sacco sulle spalle, una scopa volante e via! Eh no, pensate che sia facile svolgere il suo lavoro? Nossignori, richiede una lunga e approfondita preparazione. Dove? Ma all'Accademia delle befane! Un libro divertente che ci insegna che l'apparenza non conta! Età di lettura: da 5 anni.

Non ricordi, nonnino?
0 0
Livres modernes

Swerts, An - Lindenhuizen, Eline van

Non ricordi, nonnino? : una delicata storia sulla demenza a esordio precoce / An Swerts & Eline van Lindenhuizen

Cornaredo : Clavis, copyr. 2021

Parliamone insieme

Résumé: Il nonno ricorda ancora molto dei suoi anni d'infanzia. Ma comincia a dimenticare tante cose, comprese le parole e il loro significato. La causa è la malattia del nonno, spiega la nonna a Carlotta. Nonno e nipote sono inseparabili e Carlotta aiuta il nonno come può... Una storia commovente sulla demenza a esordio precoce. Seguita da informazioni a riguardo, un'intervista con un esperto e testimonianze di persone con demenza e loro familiari. Età di lettura: da 6 anni.

L' alternativa razionale
0 0
Livres modernes

Keith, David

L' alternativa razionale : i pro e i contro dell'ingegneria climatica / David Keith

Milano : Corriere della sera, copyr. 2020

Vivere sostenibile ; 17

Résumé: Decenni di discussioni sul riscaldamento globale hanno finora portato solo a politiche confuse, fatte più di roboanti dichiarazioni che di soluzioni reali. Intanto il carbonio nell'atmosfera continua a crescere e l'effetto serra si intensifica. Davvero non si può fare nient'altro? In effetti sì, tecnicamente si può, e costerebbe anche molto poco. Ma la soluzione proposta si scontra con una comprensibile resistenza da parte di molti. Una delle proposte (mai comunque in opposizione alla riduzione delle emissioni di CO2, che resta un obiettivo necessario) si chiama "geoingegneria", un insieme di tecnologie volte a modificare artificialmente il clima della Terra. La tecnica si basa sul rilascio nella stratosfera di gocce di acido solforico, che agirebbero come un ombrello contro i raggi del Sole. Non parlare di questi temi potrebbe costarci caro. Parlarne in maniera poco informata, anche di più. Per questo uno dei principali esperti mondiali di tecnologie climatiche ha voluto scrivere questo libro: per discutere in base alle conoscenze e valutare se all'umanità convenga iniziare seriamente a investire nel settore dell'ingegneria ambientale.

Contengo moltitudini
0 0
Livres modernes

Yong, Ed

Contengo moltitudini : i microbi dentro di noi e una visione più grande della vita / Ed Yong

Roma : Le scienze, copyr. 2020

Frontiere ; 22

Résumé: Piccoli e invisibili a occhio nudo, i batteri hanno fama di patogeni per eccellenza, un primato non invidiabile condiviso con i virus. Ma non è stato sempre così. All’epoca della loro scoperta, avvenuta nel Seicento a opera dell’olandese Anton van Leeuwenhoek, i batteri erano semplicemente piccole curiosità di un mondo che iniziava a svelarsi agli occhi degli esseri umani grazie a nuovi strumenti chiamati microscopi. Le cose cambiarono alcuni secoli dopo. A metà Ottocento, il chimico francese Louis Pasteur e il medico tedesco Robert Koch dimostrarono in modo indipendente l’uno dall’altro la validità della teoria dei germi, per cui i batteri potevano provocare malattie. Era la fine dell’anonimato per questi microrganismi, che da quel momento in poi sarebbero diventati uno dei nemici principali dell’umanità. Non che il loro ruolo di patogeni fosse pura fantasia; tuttavia, alla fine del Novecento la ricerca scientifica ha evidenziato ruoli sempre più importanti dei batteri per gli esseri umani e in generale per la vita sulla Terra, che tra l’altro iniziò a evolversi miliardi di anni da proprio da forme batteriche. Questa lunga storia ricca di colpi di scena è raccontata in Contengo moltitudini, un libro del giornalista scientifico britannico Ed Yong, allegato a richiesta con «Le Scienze» di ottobre. Le moltitudini a cui fa riferimento il titolo sono le comunità batteriche con cui convive l’organismo umano. Oggi sappiamo che ci sono più batteri nel nostro intestino che stelle nella Via Lattea, la nostra galassia. E questa popolosa comunità microbica, chiamata generalmente «microbioma» o «microbiota», influisce sull’efficienza del nostro sistema immunitario, per esempio, e forse anche sul nostro umore, in un rapporto a doppio senso che costringe a ripensare il senso e il significato delle parole «individuo» e «individualità». Più in generale, pelle, bocca, intestino, genitali, ogni organo che colleghi l’interno con l’esterno presenta la sua comunità di microbi, spiega l’autore. E tutto questo si osserva non solo negli esseri umani, ma anche negli altri animali.

Leggende delle montagne piemontesi
0 0
Livres modernes

Priolo, Diego - Avondo, Gian Vittorio - Rolando, Claudio

Leggende delle montagne piemontesi / Diego Priolo, Gian Vittorio Avondo, Claudio Rolando

Torino : Edizioni del Capricorno, copyr. 2020

L'uomo di Neanderthal
0 0
Livres modernes

Pääbo, Svante

L'uomo di Neanderthal : alla ricerca dei genomi perduti / Svante Pääbo

Roma : Le scienze, copyr. 2020

Frontiere ; 23

Résumé: La storia della nostra conoscenza dei Neanderthal può essere scandita da due pietre miliari. La prima, abbastanza ovvia, è la scoperta dei suoi primi fossili, avvenuta nel 1856 in una valle della Germania centro-orientale. L’altra, un po’ meno ovvia ma altrettanto importante, è il primo sequenziamento di un genoma neanderthaliano completo, pubblicato nel 2010 da Svante Pääbo, biologo svedese del Max-Planck-Institut für evolutionäre Anthropologie di Lipsia, e colleghi. Lungo la strada che unisce questi due punti immaginari e prosegue oltre abbiamo appreso molte informazioni non solo sulla storia dei Neanderthal, ma anche sulle loro relazioni con noi sapiens. Forse la più intrigante riguarda l’incrocio tra queste due specie umane avvenuto per la prima volta circa 100.000 anni fa dalle parti del Medio Oriente, come testimonia il fatto che oggi nel DNA di tutte le popolazioni non africane c’è una piccolissima percentuale di DNA neanderthaliano. Senza la pietra miliare di Pääbo, però, forse questa scoperta non sarebbe stata possibile, come anche la comprensione delle sue conseguenze, per esempio il ruolo di geni ereditati dai Neanderthal in attività del nostro organismo. Arrivare a sequenziare il primo genoma completo dei nostri cugini estinti non è stato affatto facile, come racconta lo stesso Pääbo nel suo libro "L’uomo di Neanderthal", allegato a richiesta con «Le Scienze» di novembre. La sfida da vincere era quella più generale del sequenziamento di DNA antichi, per i quali il rischio di contaminazione è molto elevato e sempre dietro l’angolo.

Ascesa e caduta dei dinosauri
0 0
Livres modernes

Brusatte, Steve

Ascesa e caduta dei dinosauri : la vera storia di un mondo perduto / Steve Brusatte

Roma : Le scienze, copyr. 2020

Frontiere ; 25

Résumé: Il racconto della vita è fatto anche di stereotipi duri a morire. Uno dei più noti e gettonati riguarda i dinosauri, descritti per lo più come grandi e stupidi bestioni, abbastanza simili l’uno con l’altro. Questa visione ridicolizzante si spinge fino al punto di deridere la loro scomparsa, che altro non è che una delle grandi estinzioni del passato sofferte dalla vita sulla Terra. Ma quanto c’è di vero in questa visione dei dinosauri come goffi e poco intelligenti abitanti del nostro pianeta? Ben poco, anzi nulla, come spiega Steve Brusatte, professore di paleontologia dei vertebrati all’Università di Edimburgo, in "Ascesa e caduta dei dinosauri", libro allegato a richiesta con "Le Scienze" di gennaio. L’immagine di questi animali che emerge dal testo di Brusatte è assai più complessa di quella che restituiscono i mezzi di comunicazione di massa, spesso inclini a facili, non di rado fallaci, semplificazioni. Dal punto di vista evolutivo i dinosauri sono stati un successo; hanno stabilito un dominio sulla Terra durato oltre 150 milioni di anni e finito circa 66 milioni di anni fa in un batter di ciglia dal punto di vista del tempo geologico a causa dell’impatto di un asteroide con il nostro pianeta. Tuttavia, la loro storia evolutiva continua ancora oggi con gli uccelli, che, come spiega Brusatte, sono dinosauri a tutti gli effetti. Insomma, altro che stupidi bestioni alla Jurassic Park, il film di Steven Spielberg uscito nel 1993 e campione di incassi planetario, che Brusatte riconosce come uno dei suoi miti di gioventù. La nuova visione dei dinosauri poggia su solide basi scientifiche. E in effetti nello sviluppo di questa storia del remoto passato della Terra l’autore illustra ai lettori anche lo sviluppo della paleontologia. Grazie a tecnologie innovative, questa scienza è riuscita a risolvere misteri dei dinosauri trascinatisi per lungo tempo, per esempio dimostrando che l’intelligenza dei dinosauri permetteva tattiche di caccia di gruppo. C’è una lezione di fondo nel racconto di Brusatte: nessuna forma di vita, per quanto solido possa essere l’impero che ha costruito, è al sicuro da una scomparsa, nemmeno noi esseri umani. Ecco perché non dovremmo deridere la scomparsa degli stupidi bestioni, anche se la loro fine è coincisa con l’inizio della scalata al potere di noi mammiferi.

Non c'è tempo per essere tristi
0 0
Livres modernes

Fertz, Licia - Usai, Emanuele

Non c'è tempo per essere tristi / Licia Fertz, Emanuele Usai

Milano : De Agostini, 2020

Résumé: Quanti hanno provato la tentazione di cedere le armi e lasciarsi andare, dopo un grande dolore? È capitato anche alla signora Licia, alla morte dell'amatissimo Aldo, suo marito per sessantadue anni, quattro mesi e due giorni. I colori si sono spenti, il silenzio ha invaso la casa, le ore hanno preso a trascorrere tutte uguali. È stato allora che il nipote Emanuele ha inventato un "gioco" per distrarla: scattarle ogni giorno una foto in abiti variopinti e makeup impeccabile. E l'accessorio più importante: quel sorriso (magari un po' sdentato) che aveva perso. Da un piccolo germoglio, è sbocciato di nuovo quell'amore per la vita che Licia ha sempre portato con sé, e lo spirito curioso e anticonformista che le ha permesso di affrontare tutte le svolte della sua lunga esistenza. Perché Licia, prima di allora, non si era mai lasciata abbattere: né dalle privazioni della guerra quando era bambina, né dall'oppressione dei fascisti prima e delle milizie titine poi, né dalla sfida di ricominciare una nuova vita lontano dalla sua Trieste, sentendosi guardata come "straniera" e diversa. E nemmeno si era mai piegata agli stereotipi e ai luoghi comuni su cosa una donna può o non può, deve o non deve fare, in famiglia e sul lavoro. Soprattutto, Licia non ha ceduto di fronte alla prova più dolorosa: la morte dell'unica figlia, Marina. Si è asciugata le lacrime, si è rimboccata le maniche e si è presa cura del nipotino Emanuele, gettando le basi per un rapporto speciale e indissolubile. Oggi che ha ritrovato la sua energia e la sua verve, Licia non ha più tempo né voglia di essere triste, e lancia alle persone di ogni età un messaggio di resilienza, positività e libertà. Non è mai troppo tardi per sperimentare cose nuove (anche posare come modella, perché no), non è vero che le persone anziane devono farsi da parte e "sparire", non serve a nulla lamentarsi e ripiegarsi sul passato. Ogni giorno è un dono da vivere pienamente, perché essere felici è una scelta. «Quando hai quasi novant'anni, pensare al passato può essere pericoloso, perché la tristezza può bussarti alle spalle. Anche pensare al futuro non è facile, quando il tramonto è più vicino all'alba. La vita per la felicità è guardare al presente. Buon anno è per le ragazze, buon adesso è per le signore».

Biblion
5 1
Livres modernes

Lanziani, Merilù

Biblion / Merilù Lanziani

[S.l. : s.n.], stampa 2020

Résumé: Immagina che alla tua morte ti sia data una seconda possibilità. Un’occasione unica, irripetibile, concessa solo a pochi eletti: quella di diventare un Esordiente di Biblion, e di poter scrivere la vita di chiunque stia per nascere sulla Terra, affiancando il dio-scrittore, l’Ingobbito, nel decretare i destini dell’intera umanità. Chiudi gli occhi. Riesci ad accarezzare l’idea? Dimmi, non ti senti mancare il fiato? E ora immagina, ancora: una cattedrale di romanzi senza fine, con migliaia di scaffalature, ascensori dorati, volumi polverosi e stanze suggestive quanto segrete, in cui s’innalzano in volo libri alati, draghi di carta e getti d’inchiostro multicolore… Questa è Biblion, la Biblioteca Universale. E al suo interno, tra misteri, omicidi e storie di sangue, tutti gli indizi portano a un’unica, grande domanda: chi sta scrivendo davvero la tua storia?

La scienza dello storytelling
0 0
Livres modernes

Storr, Will

La scienza dello storytelling : come le storie incantano il cervello / Will Storr ; traduzione di Daria Restani

Torino : Codice, copyr. 2020

Résumé: Gli esseri umani sono animali narrativi. Siamo circondati da storie: non solo nei libri e nei film ma anche nei giornali, nelle arene sportive, nei tribunali, nei videogiochi e nelle aule parlamentari, fino ad arrivare ai nostri pensieri e ai nostri sogni. Queste storie contribuiscono a plasmare il carattere e l'identità che ci definiscono come persone, ci aiutano a capire il mondo e ci consentono di scambiare informazioni sociali. Proprio quest'ultima motivazione potrebbe aver stimolato l'evoluzione del linguaggio. Quindi, se il nostro cervello è in un certo senso un "processore di storie", perché non esplorare questa capacità narrativa dal punto di vista delle neuroscienze e della psicologia? È quello che fa Will Storr in questo libro, al tempo stesso manuale scientifico per scrittori e saggio divulgativo su come il nostro cervello crea mondi, significati e sfide morali.

La pietra dei filosofi
0 0
Livres modernes

Farrell, Joseph P.

La pietra dei filosofi : alchimia e ricerche segrete naziste, sovietiche e americane / Joseph P. Farrell ; traduzione di Alessio Rosoldi

Roma : Mediterranee, copyr. 2020

Résumé: In questo libro l'autore Joseph P. Farrell conduce un'approfondita analisi tra antichi principi alchemici e teorie moderne. Il complesso di conoscenze pratiche, filosofiche ed esoteriche che va sotto il nome di alchimia, sviluppatosi nel mondo arabo e in Europa nel Medioevo, scomparve nel Rinascimento, con il sorgere del metodo sperimentale - pur continuando sottotraccia nelle società segrete del XVII e XVIII secolo - per riemergere nelle moderna chimica e fisica. Farrell è il primo che così acutamente mette in luce i legami che esistono tra le antiche pratiche alchemiche medievali e alcune teorie poco conosciute della fisica e chimica moderna. Analizzando approfonditamente le ricerche scientifiche compiute negli Stati Uniti, nell'Unione Sovietica e nella Germania nazista, Farrell ci svela i segreti del cosiddetto "oro monoatomico" di David Hudson, del "mercurio" ballotecnico sovietico e del "mercurio rosso" durante la paura nucleare degli anni Novanta, degli studi dell'astrofisico russo Nikolaj Kozyrev e del misterioso carburante usato per far funzionare la "Campana" nazista, il Siero 525. Questo libro è un affascinante percorso su poco noti e preoccupanti misteri del Novecento. Dalle ricerche di Farrell, la scienza moderna sembra convalidare molti di questi aspetti fondamentali dell'arte alchemica. Tra le più inquietanti speculazioni dello studioso americano c'è quella che i nazisti potrebbero essere stati più avanti di quanto si pensasse in generale, per quanto riguarda la creazione della bomba atomica.

L'arte giapponese di vivere bene e a lungo
0 0
Livres modernes

Peters, Jo

L'arte giapponese di vivere bene e a lungo : i segreti della saggezza orientale per raggiungere la felicità, la calma e la consapevolezza / Jo Peters

Roma : Newton Compton, copyr. 2020

Grandi manuali Newton ; 670

Résumé: Con le sue radici che attingono al pensiero buddista, la cultura giapponese è nota per un approccio sincero e consapevole alla vita. Dall'ikigai (trovare il proprio scopo) all'ikebana (l'arte della composizione floreale), dalla cerimonia del tè al kintsugi (la tecnica di riparazione della ceramica con l'oro): la filosofia nipponica offre degli esempi di straordinaria saggezza. L'armonia con il mondo circostante è il segreto di una routine quotidiana fatta di momenti che possono trasformarsi in gesti utili a migliorare sé stessi. Basta compiere ogni giorno una piccola azione per sentirsi connessi con l'energia del cosmo. Questo manuale è un viaggio alla scoperta delle più antiche e suggestive tradizioni del Giappone, con tanti consigli su come accrescere la propria consapevolezza e trovare la pace interiore e la calma. Una guida ai segreti della terra del Sol Levante e un alleato utile per vivere una vita ricca, gioiosa e riflessiva. «La vita è piena di incertezze, per questo bisogna spingere il proprio cuore a vivere il presente come se il domani non esistesse» (Sen no Riky?). Tra i pilastri della cultura giapponese: Ikigai Trovare la propria ragione di vita; Wabi sabi Vedere la bellezza nelle imperfezioni; Kintsugi Riparare la ceramica con l'oro; Shinrin-yoku Immergersi nei boschi; Omotenashi Ospitalità genuina e disinteressata; Mottainai Apprezzare il valore degli oggetti quotidiani; Cha no yu La cerimonia del tè; Ikebana L'arte della decorazione floreale; Bonsai L'arte di coltivare piccoli alberi; Origami L'arte di piegare la carta.

La cucina indiana illustrata
0 0
Livres modernes

Sharma, Pankaj

La cucina indiana illustrata / scritto da Pankaj Sharma ; ricette di Sandra Salmandjee ; illustrato da Alice Charbin

Bra : Slow food, copyr. 2020

Résumé: La cucina indiana è un mix di tradizioni regionali, dalle cime innevate dell'Himalaya a Il'altopiano del Deccan, una cucina che accompagna i momenti più importanti della vita (nascite, matrimoni, cerimonie religiose), una cucina multiculturale come il Paese che racconta, multietnico e multireligioso, dove ogni comunità segue le proprie regole alimentari o i propri divieti. Le tavole illustrate condurranno il lettore attraverso le influenze storiche, la filosofia ayurvedica, gli utensili in cucina, le spezie con le loro ricette, i pani e il riso, il daal e il curry, le bevande. Non mancano poi gli approfondimenti sul mercato, sui riti legati al momento del pasto, sull'accoglienza degli ospiti e tante altre curiosità. Ricette, aneddoti, storie... tutto raccontato attraverso parole, ma soprattutto bellissime illustrazioni! per trovare le risposte a tutte le domande sulla cultura culinaria indiana.

Perduta e attesa
0 0
Livres modernes

Freudenberger, Nell

Perduta e attesa : romanzo / Nell Freudenberger ; traduzione di Anna Tagliavini

Torino : Codice, copyr. 2020

Résumé: Helen Clapp è una scienziata di successo: il suo lavoro sullo spazio-tempo le ha garantito una cattedra di fisica teorica al MIT, e i suoi libri hanno scalato le classifiche dei best seller. In un anonimo mercoledì una telefonata fa però crollare tutte le sue certezze: è Charlotte Boyce, sua ex compagna di stanza a Harvard e grande amica, morta il giorno prima. Le due donne negli anni si erano allontanate, mentre lottavano per affermarsi nelle rispettive carriere in ambienti prevalentemente maschili: Helen nel mondo della ricerca scientifica, Charlotte a Hollywood, come sceneggiatrice. Rientrata nell'orbita della sua amica, Helen è ora costretta a mettere in discussione i principi e le leggi dell'universo che avevano sempre regolato la sua visione del mondo e guidato la sua mente e il suo cuore. "Perduta e attesa" è un'esplorazione dell'amicizia femminile, dell'amore e dei legami che mostrano la loro potenza nei modi più inaspettati.

Il crimine del Congo
0 0
Livres modernes

Doyle, Arthur Conan

Il crimine del Congo / Arthur Conan Doyle ; a cura di Giuseppe Motta

[Roma] : Bordeaux, 2020

Résumé: Con questo volume del 1909, tradotto in italiano per la prima volta, Sir Arthur Conan Doyle - creatore del celeberrimo Sherlock Holmes - denunciò senza giri di parole le atrocità commesse ai danni della popolazione del Congo belga da parte del regime coloniale di Re Leopoldo II. Le sue tesi a sostegno della Congo Reform Association, organizzazione fondata pochi anni prima da Edmund Dene Morel contro i crimini europei nel paese africano, ci hanno lasciato una preziosa testimonianza su uno dei genocidi dimenticati del XIX secolo. L'autore di "Uno studio in rosso" e del "Segno dei quattro", capisaldi del genere poliziesco, affronta qui questioni di ordine politico e umanitario entrando di diritto fra quanti misero il loro nome al servizio di una giusta causa, come Émile Zola con il suo J'Accuse.

Weimar
0 0
Livres modernes

Corni, Gustavo

Weimar : la Germania dal 1918 al 1933 / Gustavo Corni

Roma : Carocci, 2020

Quality paperbacks ; 583

Résumé: Dopo la sconfitta nella Prima guerra mondiale, nasce in Germania una repubblica democratico-parlamentare fondata sull'accordo fra socialdemocratici, cattolici e liberaldemocratici. Deve affrontare problemi cruciali, come quello delle riparazioni imposte dai vincitori, riportare il paese al rango delle grandi potenze, controllare i radicalismi di destra e di sinistra, costruire un consenso verso istituzioni democratiche, ancora prive di tradizione. Questi anni non sono soltanto l'anticamera dell'avvento di Hitler, ma una fase di grande rigoglio culturale, di sperimentazioni della modernità sul piano sociale ed economico. Il volume prende in esame le vicende della prima democrazia in Germania nel contesto del lungo periodo della storia tedesca e sullo sfondo di un'Europa scossa dalle convulsioni del dopoguerra: crisi economiche, rivoluzioni e controrivoluzioni.

Morte di una sirena
0 0
Livres modernes

Rydhal, Thomas - Kazinski, A.J.

Morte di una sirena / Rydahl & Kazinski ; traduzione dal danese di Eva Kampmann

Vicenza : Pozza, 2020

I narratori delle tavole

Résumé: Copenaghen, 1834. Anna lavora in una zona della città dove le botti d'acquavite prendono fuoco per strada, i panettieri vendono pretzel infilati sui bastoni, i marinai ballano tra di loro e i mendicanti e i ladri si aggirano senza sosta. Per provvedere alla Piccola Marie, la figlia di sei anni, riceve fino a tarda ora uomini ubriachi ed eccitati che non le chiedono nemmeno il nome, le strappano i vestiti di dosso e la prendono. Una sera viene condotta a forza in una casa elegante e, davanti a una grande porta spalancata sul mare, qualcuno pone fine alla sua giovane vita. Il suo corpo viene ritrovato nell'immondezzaio della città, il canale dove si raccolgono tutti i rifiuti di Copenaghen. Un corpo bellissimo con gli occhi chiusi, ma con i capelli che, come quelli di una sirena, scintillano di conchiglie. «L'uomo dei ritagli»... l'assassino non può essere che lui. Molly, la sorella minore di Anna, ne è sicura: soltanto un dissoluto può recarsi nell'appartamento di una prostituta e starsene tutto il tempo su una panca a contemplarla e a realizzare ritagli di carta che le somigliano. Ne è convinto anche il questore: il responsabile dell'infelice decesso non può essere che lo scrittorucolo con la passione per carta e forbici, l'uomo che è stato visto uscire per ultimo dall'appartamento della vittima. «L'uomo dei ritagli»... si chiama Hans Christian Andersen ed è o, meglio, vorrebbe essere uno scrittore; tutti i tentativi per diventarlo sono però miseramente falliti, stroncati senza esitazione dai critici. Non fosse per la protezione dell'influente signor Collin, che lo ha spedito in collegio, ha pagato la retta e lo ha introdotto nel bel mondo, sarebbe immediatamente incriminato di omicidio e condotto nelle patrie galere per essere poi punito con vedrebbe volentieri decapitato e sulla ruota, ma, dato il peso dei Collin in città e persino sulla corona, deve scacciare per il momento la visione e offrire ad Andersen un'ultima chance: tre giorni, soltanto tre giorni per trovare altri colpevoli. Se non salteranno fuori, Hans Christian Andersen si trasformerà da scrittore povero in canna in assassino.

Garantire i diritti umani
0 0
Livres modernes

Giumelli, Guglielmo

Garantire i diritti umani : una meta ancora lontana / Guglielmo Giumelli

Genova : Il nuovo melangolo, copyr. 2020

Università ; 143

Résumé: I diritti proclamati solennemente dalla Dichiarazione universale dei diritti umani (1948) sembravano essere acquisiti universalmente ed essere diventati cardini di una democrazia diffusa. Sono, al contrario, diritti sempre più spesso ridimensionati, ignorati, negati e messi in discussione. Il percorso verso una loro concretizzazione è, perciò, ancora molto lungo ed è anche disseminato di ostacoli di varia natura. I diritti umani confliggono con i poteri economici e socio-culturali forti ma si vanno, allo stesso tempo, proponendo nuovi diritti, affiancati da sensibilità sempre più diffuse e condivise e da richieste per una loro traduzione in atti legislativi, in diritto positivo. Esistono molte buone ragioni che spingono in tale direzione. Quanto più tali ragioni saranno considerate buone tanto più forti e diffuse saranno le spinte socio-culturali verso una loro trasposizione normativa: un passaggio da aspirazioni di pochi a diritti di tutti indistintamente. Va rimarcato che il diritto deve essere accompagnato dal dovere. Sono due concetti strettamente collegati e dipendenti, visto che, spesso, si pone l'accento sul primo dimenticando il secondo.

L'Africa antica
0 0
Livres modernes

L'Africa antica : dal 20.000 a.e.v. al XVII secolo / a cura di François-Xavier Fauvelle

Torino : Einaudi, copyr. 2020

Résumé: Kerma, Aksum, Mali, Kanem, Makuria, Abissinia, Ifat, Ifé, Congo, Zimbabwe, sono tante le società africane che, ben prima dell'influsso delle potenze straniere, irradiarono la propria presenza dialogando con il resto del mondo. Questo libro ci svela l'inedita storia dell'antico continente, riportandoci lungo le strade che attrassero i mercanti greci e arabi nelle grandi capitali africane, o su quelle che condussero i pellegrini saheliani da Timbuctu alla Mecca e i diplomatici nubiani da Dongola a Baghdad. L'affascinante mosaico di un continente in movimento, lontano dagli stereotipi culturali, traboccante delle singolarità sociali di pastori, cacciatori-raccoglitori, fabbri e vasai... Arricchito da più di trecento immagini, carte geografiche, disegni e rilievi archeologici, questo libro è frutto della collaborazione dei migliori specialisti delle singole aree geografico-culturali. La storia dell'Africa è il prodotto dell'equilibrio tra il periodo breve delle singole vite e quello lunghissimo delle profondità culturali. Evitando ogni cliché, il libro raccoglie una sfida: fare di ogni minima traccia una fonte di storia, presentandoci dunque siti archeologici, scritti di monaci o di scribi reali, incisioni e pitture rupestri, gioielli, oggetti di culto o di vita quotidiana, frammenti di lingue, abiti, Dna di piante, paesaggi plasmati dall'uomo, rievocazioni orali. Un cantiere di ricerca per scoprire da prospettive inedite la storia antica dell'intero continente africano.