Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Langues spa
× Date 2009
× Sujet Genere: Giallo
× Sujet Animali - Comportamento - Libri per ragazzi
× Pays be
× Noms Petit, Cristina
× Materiel 3
× Materiel 1
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Date 2019

Trouvés 7 documents.

Giovani e vaccinati. Il corretto approccio alle vaccinazioni e ai richiami
0 0
Logo MediaLibraryOnline

Mele, Giuseppe

Giovani e vaccinati. Il corretto approccio alle vaccinazioni e ai richiami

Paesi edizioni, 14/05/2019

Résumé: Una lettura fondamentale per inquadrare il fenomeno, capire come comunicare opportunamente l'importanza di vaccinare i propri figli nella fascia adolescenziale e contrastare le false informazioni in materia, al solo fine di evitare rischi infettivi individuali e collettivi, e contrarre determinate patologie. Grazie al prezioso lavoro di Giuseppe Mele, s'indagano qui le tappe cruciali, le normative nazionali e internazionali, e le ragioni del perché questa fascia d'età è cruciale nella prevenzione generale, contrariamente al sentire comune. Rivolgendosi tanto agli addetti ai lavori quanto ai genitori, questo testo sottolinea anche l'importanza di coinvolgere i medici territoriali nel recupero dei non vaccinati e si pone quale strumento privilegiato per diffondere una corretta cultura del percorso vaccinale, dall'ambito medico fino alle scuole. Perché, come sostiene opportunamente Giuseppe Mele, "la vaccinazione è un fatto etico ed è il massimo dell'equità sociale".

Rime rimedio. Cinquanta filastrocche chieste dai grandi per i bambini che hanno accanto, o dentro
0 0
Logo MediaLibraryOnline

Tognolini, Bruno

Rime rimedio. Cinquanta filastrocche chieste dai grandi per i bambini che hanno accanto, o dentro

Salani Editore, 14/02/2019

Résumé: Le formule magiche, gli scongiuri, i proverbi hanno sempre funzionato. Chi non ci crede li dice e li fa lo stesso, sorridendo di sé: 'non si sa mai'. La sospensione dell'incredulità apre le porte al gioco, alla leggerezza, e infine al conforto. Le Rime Rimedio partono da questo gioco di scaramanzia per azzardare la poesia. E la poesia rimedia davvero, sempre, ma a qualcos'altro rispetto a ciò che dice, appena fuori dallo sguardo, un po' più in là; e noi ci muoviamo nel cuore verso questo barbaglio, e così ci lasciamo alle spalle ciò per cui avevamo detto quella rima. Che così ha funzionato. Rime Rimedio perché sono un buon rimedio. E fossero pure un Placebo, che in latino significa 'piacerò', per un libro non sarebbe un motto improprio. E infine Rime Rimedio – dopo Rima Rimani, Rime di Rabbia e Rime Raminghe – per evidenti motivi di tiritera, di oracolare cantilena: perché son solo sante canzonette, scongiuri e rosari, litanie e imprecazioni, le stesse che da millenni ci aiutano a vivere.

La spia che amava la mensa della scuola. Scuola elementare
0 0
Logo MediaLibraryOnline

Butchart, Pamela

La spia che amava la mensa della scuola. Scuola elementare

Nord-Sud Edizioni, 24/01/2019

Résumé: Izzy è molto contenta di essere stata scelta per occuparsi della nuova compagna di scuola. Mathilde è francese, e Izzy e i suoi amici non vedono l'ora di mostrarle il loro covo segreto con la falena e di aiutarla ad evitare il cibo della mensa ( noto anche come veleno ). Ma Mathilde adora il cibo della mensa e chiede addirittura il bis.A quel punto Izzy e i suoi amici capiscono tutto. Mathilde è una spia ed è venuta per scoprire i loro segreti. Devono fermarla prima che sia troppo tardi!!!

Baby alieni hanno preso la maestra. Scuola elementare
0 0
Logo MediaLibraryOnline

Butchart, Pamela

Baby alieni hanno preso la maestra. Scuola elementare

Nord-Sud Edizioni, 24/01/2019

Résumé: Izzy e i suoi amici sono molto stupiti quando la signorina Jones diventa improvvisamente gentile. Dopotutto è la stessa maestra che aveva sorriso di nascosto quella volta che Maisie Miller era caduta dalla sedia. E poi sulla cattedra compare un orsacchiotto con la scritta "Sei grande!" sulla pancia. La signorina Jones non è tipo da orsacchiotti, è più il tipo che odia tutti i cuccioli e pensa che i gattini siano orrendi. Allora i bambini capiscono la verità, la signorina Jones è stata trasformata in un'aliena. E adesso sta cercando di fare la stessa cosa anche a loro. Scappate!!!

Il caso Kravcenko
0 0
Logo MediaLibraryOnline

Berberova, Nina

Il caso Kravcenko

Guanda, 10/01/2019

Résumé: Nell'aprile 1944 Vicktor Kravčenko, addetto alla missione commerciale sovietica negli Stati Uniti, ruppe con il suo Paese e decise di passare all'Occidente. Scrisse quindi un libro, pubblicato in America nel 1946, in cui spiegava le cause di questa rottura e raccontava la vita in Unione Sovietica sotto il regime staliniano. Era, per i contenuti e la novità, un documento eccezionale; e si trasformò in un grande successo, che si ripeté man mano che il libro usciva negli altri paesi. L'edizione francese, che precedette di un anno quella italiana pubblicata da Longanesi, apparve nel 1947. Un settimanale politico-letterario, Les lettres françaises, iniziò a questo punto una campagna diffamatoria contro Kravčenko, e questi intentò causa al periodico. Il processo ebbe luogo tra il gennaio e il marzo del 1949. Nina Berberova, allora redattrice di una rivista dell'emigrazione russa, seguì le fasi del dibattimento come cronista. La sua esperienza e la sua testimonianza di un evento memorabile sono raccolte in questo libro. Nel resoconto che la Berberova ci fa del processo, cui assistono fra il pubblico figure come quelle di Aragon e Sartre, scorre l'impressionante sequenza dei testimoni a carico (profughi russi, scampati alle purghe staliniane, uomini e donne con alle spalle storie atroci raccontate con estrema dignità) e la folla dei testimoni della difesa (funzionari e militari russi inviati da Mosca e destinati a impersonare ruoli grotteschi, comunisti e filocomunisti francesi accecati dal mito staliniano o semplicemente in malafede). La Berberova li segue lungo tutto il dibattimento, ne dipinge i volti con brevi tratti e netti chiaroscuri. Giorno dopo giorno annota punto per punto le deposizioni, gli interventi spesso magistrali degli avvocati, i contraddittori, i colpi di scena di uno spettacolo in cui si confrontano drammaticamente verità e intimidazione. Ci dà un resoconto vivissimo, completo e credibile di quanto accade in aula ma non accetta, neppure per un istante, di essere testimone impassibile di ciò che vede: un processo che l'intellettualità di sinistra vicina al Partito comunista vuol trasformare in un teatro dell'intolleranza. Semplicemente, non può farlo. Non può farlo perché anch'ella è russa. Non può farlo perché è una scrittrice. Ecco così che, accanto al documento agghiacciante della cecità degli intellettuali di allora e dell'inevitabile violenza delle ideologie, abbiamo oggi uno straordinario racconto-verità. 

Indietro non si torna
0 0
Logo MediaLibraryOnline

Deen, Shulem - Guidetti, Laura

Indietro non si torna

Enrico Damiani Editore, 07/02/2019

Résumé: Shulem Deen è stato cresciuto nell'idea che fare domande è pericoloso. Membro degli Skver, una delle comunità hassidiche più estreme e isolate degli Stati Uniti, non conosce niente del mondo esterno. Tutto quello che sa è che bisogna evitarlo.Si sposa a diciotto anni (un matrimonio combinato) e ha cinque figli. Un giorno trasgredisce alle regole e accende la radio. È una trasgressione modesta, ma foriera di cambiamenti radicali. Dall'ascolto della radio passa alla frequentazione della biblioteca e alla scoperta di Internet.È un universo sconosciuto quello che gli si spalanca davanti agli occhi, una realtà che mette in crisi tutto il suo sistema di credenze, le norme rigidissime che regolano la sua vita e quella della sua comunità. Ed è anche la scoperta di un sè diverso, di un uomo che si sente compresso dagli stretti confini in cui è costretto a vivere e vuole aprirsi agli altri.Ma il processo di emancipazione è tutt'altro che indolore. Condannato come eretico, cacciato dalla sua comunità, Shulem Deen inizia una lunga battaglia per non perdere quello che ama di più, i suoi cinque figli.

Stran(i)eri
0 0
Livres modernes

Stran(i)eri : storie di alfabetizzazione / a cura di Tiaziana Gagliardi, Giulio Gasperini con gli studenti della scuola DoubleTe ; fotografie di Francesca Alti

Gignod : END, copyr. 2019

Ethnos