Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Langues spa
× Date 2009
× Date 2017
× Pays be
× Niveau s
× Date 2011
× Noms Nichols, Charles A
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Niveau m

Trouvés 674 documents.

Una finestra sul cielo
0 0
Livres modernes

Pini, Federico

Una finestra sul cielo / Federico Pini

Roma : Intrecci, 2020

Enne

Résumé: Gli angeli esistono e si manifestano quotidianamente: è questa la certezza che accompagna il cammino di Federico Pini. Giornalista televisivo, sposato, due figli - Federico traccia il suo percorso di fede, senza fronzoli e retorica, e senza voler "convincere" il lettore a credere. Ma testimonia, con luminosa positività, la sua esperienza di vita e gli incontri "angelici" - anche quando non si tratta esattamente di angeli con le ali, ma di esseri in carne e ossa, che sono arrivati nella sua vita per un motivo preciso! Perché è così che gli angeli si comportano: arrivano, silenziosi ma efficaci nella loro azione, attraverso un profumo - una luce - un incontro - un'apparente coincidenza. Una storia di vita e di fede, che può essere di esempio non soltanto per chi crede: abbiamo tutti bisogno di un angelo, di una preghiera, di una persona che arriva a sostenerti! Introduzione di Cristina Parodi.

L' importanza della vitamina C
0 0
Livres modernes

Gava, Roberto

L' importanza della vitamina C : uno strumento essenziale per difendere il nostro organismo dalle infezioni, dal cancro e da innumerevoli altre patologie

[Selvazzano Dentro] : Librisalus.it, copyr. 2020

Résumé: La vitamina C è sicuramente tra le vitamine più importanti e a causa di una alimentazione scorretta e dell'inquinamento ambientale, rischiamo di essere tutti carenti. La vitamina C è la vitamina più utilizzata in assoluto e conosciamo tutti la sua importanza, specialmente durante la stagione fredda, ma questo è solo uno degli usi più comuni e noti della vitamina C a basse dosi che sfrutta la sua efficacia nella prevenzione delle più semplici e comuni patologie infettive. Gli effetti più sorprendenti della vitamina C, che il nostro organismo non sa sintetizzare e che deve necessariamente assumere dall'esterno, si ottengono però in moltissime patologie quando la si usa a dosi maggiori, seguendo attentamente alcune regole fondamentali spiegate nel testo. Il Dr. Roberto Gava, dopo un lungo e approfondito studio dell'argomento, propone schede terapeutiche e posologiche molto precise e spiega ogni aspetto affinché il lettore sappia utilizzare questa preziosa vitamina in modo da sfruttare tutte le sue meravigliose proprietà, sia preventive che curative, contro patologie infettive, degenerative, cardiovascolari, metaboliche, traumatiche e addirittura quelle tumorali. Più cresciamo in conoscenza e consapevolezza, più impariamo a praticare una Medicina Integrata e Personalizzata per la salute nostra e dei nostri cari.

Il bosco di Eva
0 0
Livres modernes

Calloni Williams, Selene

Il bosco di Eva / Selene Calloni Williams

Roma : Studio tesi, copyr. 2020

Biblioteca contemporanea

Résumé: In questo libro si narra del grande cambiamento evolutivo, una profonda evoluzione spirituale dell'umanità necessaria alla continuazione della vita sulla Terra. Oggi più che mai ce ne stiamo rendendo conto. L'urgenza della crescita spirituale è una nuova consapevolezza che investe e coinvolge tutto il genere umano. Come ci ricorda il messaggio di Sri Aurobindo, "dobbiamo raccogliere l'evoluzione umana dal suo stato attuale ed elevarla al massimo livello". Esiste una forza superiore presente in tutte le forme dell'universo, nell'essere umano inizia a prendere consapevolezza e a farsi presenza cosciente. È necessario raccogliere questa nuova coscienza, educarla, farla crescere per evolvere veramente. Questa opera parla del cambiamento evolutivo. Dell'avvento dell'uomo dopo l'uomo. L'autrice Calloni Williams ci offre il racconto delicato ed appassionante fatto da Lisa alla bambina del futuro. La bambina ancora non esiste, la donna l'ha vista in una visione e rappresenta l'umanità che verrà. La protagonista racconta di sé, di sua madre e di sua nonna come di tre generazioni che hanno preparato e reso possibile la trasformazione. Lisa narra l'aspetto femminile dell'evoluzione e lo racconta alla bambina del futuro. La donna esprime tutta la sua fede e il suo amore per la Grande Madre alla quale ogni sforzo evolutivo è dedicato. La Grande Madre assume le sembianze di un bosco, simbolo per eccellenza dell'inconscio, nel quale sorge la casa dove le tre generazioni di donne hanno vissuto e dove un giorno, forse molto lontano oppure vicinissimo, vivrà la bimba del futuro. Il racconto di Lisa è un augurio a tutta l'umanità. Un invito dolce ma deciso ad osservare noi stessi e ciò che ci circonda da un altro punto di vista per accogliere insieme l'alba di nuovo mondo.

Cosa rispondere a un razzista
0 0
Livres modernes

Rutherford, Adam

Cosa rispondere a un razzista : storia, scienza, razza e realtà / Adam Rutherford ; traduzione di Bianca Bertola

Torino : Bollati Boringhieri, 2020

Saggi. Scienze

Résumé: In questo suo nuovo libro, Adam Rutherford è cristallino fin dalla prima frase sulle motivazioni che lo hanno spinto a scrivere: c'è una guerra in corso e un genetista non può esimersi dal combatterla, mettendo a disposizione le sue conoscenze in forma comprensibile. Il razzismo ha rialzato la testa, che si tratti della forma più plateale e grossolana praticata dai suprematisti bianchi o di quella più subdola e velata di chi sostiene che i neri sono più portati per la corsa di velocità, che gli ebrei sono più intelligenti o di chi magari si crogiola in una genealogia personale che attesterebbe l'origine della sua famiglia in un nobile antenato vichingo. Sono tutte affermazioni prive di fondamento e se ne può provare l'insensatezza. È quel che fa questo libro. Gli uomini non sono tutti uguali, questo è evidente. Ma da qui a classificarli secondo il colore della pelle, aggiungendovi magari caratteristiche morali, ne corre. Il fatto è che, banalmente, non si può fare, se non incappando in una serie di contraddizioni che Rutherford analizza con grande competenza, sottile ironia e testarda determinazione. Tutti gli uomini sono parenti tra loro molto più di quanto si sospetti. Lo dice la genetica, con precisione matematica. Tutti gli europei discendono di necessità da chi abitava il continente attorno all'anno Mille; quindi sì, abbiamo tutti un nobile antenato vichingo, non solo tu. Per lo stesso identico motivo, tutti i nazisti hanno antenati ebrei, peraltro. Il razzismo ha causato e ancora causa sofferenze immani. In troppi però cadono ancora vittime delle sue semplificazioni consolatorie, consapevolmente o meno. Per questo Rutherford ha voluto fornirci quest'arma: «La razza esiste, perché la percepiamo. Il razzismo esiste, perché lo pratichiamo. Ma né la razza né il razzismo hanno un fondamento scientifico. È nostro dovere opporci allo snaturamento della ricerca scientifica, soprattutto se utilizzato per giustificare il pregiudizio. Se siete razzisti, state cercando la guerra. Ma la scienza è mia, non vostra alleata e voi combattete non soltanto contro di me, ma contro la realtà».

Koh-i-nur
0 0
Livres modernes

Dalrymple, William - Anand, Anita

Koh-i-nur : la storia del diamante più famigerato del mondo / William Dalrymple, Anita Anand ; traduzione di Svevo D'Onofrio

[Milano] : Adelphi, copyr. 2020

La collana dei casi ; 134

Résumé: Tra le storie più affascinanti di sempre merita senza dubbio un posto quella del Koh-i-Nur, il diamante dal valore stimato «in due giorni e mezzo di cibo per il mondo intero», la gemma portentosa contesa nel corso dei secoli da un numero impressionante di re, conquistatori, principi, razziatori, ladri e imperatori, le cui morti truculente ne alimentarono la fama di pietra maledetta: accecati, avvelenati, torturati, bruciati nell'olio bollente, 'incoronati' con il piombo fuso o uccisi dai familiari. Nel riscrivere questa storia, William Dalrymple e Anita Anand la sottraggono alle brume del mito e la ricostruiscono meticolosamente a partire dalle fonti originali (persiane, afghane, urdu, in parte tradotte per la prima volta). E mostrandoci, tra l'altro, come la 'maledizione' non abbia nulla di soprannaturale, ma sia la concreta manifestazione della cupidigia e della furia omicida che questo gioiello inestimabile ha suscitato, storicamente, in tutti coloro che lo hanno bramato. E quando il Koh-i-Nur trovò in Inghilterra «la sua dimora definitiva», lo seguì il suo ultimo proprietario indiano, Duleep Singh, che nacque sovrano del più potente regno dell'India e morì, abbandonato da tutti, in un hotel di Parigi, mentre la gemma che un tempo aveva fieramente indossato faceva bella mostra di sé sulla corona della regina Vittoria.

Le trappole dell'intelligenza
0 0
Livres modernes

Robson, David

Le trappole dell'intelligenza : perché le persone intelligenti fanno errori stupidi / David Robson ; traduzione di Laura Serra

[Milano] : Ponte alle Grazie, 2020

Saggi

Résumé: Tutti pensano che 'intelligenza' sia sinonimo di pensiero razionale, ma ormai è chiaro che un QI elevato e l'istruzione non bastano per difenderci dagli errori cognitivi. Sui giornali si legge sempre più spesso di esperti super qualificati che non sono riusciti a fare previsioni corrette e leader mondiali che hanno preso decisioni sbagliate: le menti geniali possono essere molto irrazionali. Cultura e competenza amplificano i nostri errori rendendoci ciechi ai nostri pregiudizi. È questa la 'trappola dell'intelligenza' di cui parla questo saggio, un problema in cui sono incorsi anche gli individui più brillanti e le organizzazioni più preparate, partendo da Thomas Edison fino alla NASA, la Nokia, l'FBI e la nazionale di calcio inglese. In questo istruttivo resoconto sulle ricerche più aggiornate riguardo all'intelligenza, e attingendo dalle intuizioni di Socrate, Benjamin Franklin e di alcune delle industrie di maggior successo al mondo, il giornalista scientifico David Robson ci mostra come costruire un kit di strumenti cognitivi per aiutarci a massimizzare il nostro pieno potenziale: è ora di imparare un nuovo modo di pensare.

Una nuova cura
0 0
Livres modernes

Davis, Daniel M.

Una nuova cura : la rivoluzione dell'immunologia e il futuro della nostra salute / Daniel M. Davis ; traduzione di Davide Fassio

Torino : Codice, copyr. 2020

Résumé: Il sistema immunitario custodisce il segreto della nostra salute. Benché i primi studi ed esperimenti risalgano alla fine del XVIII secolo, soltanto negli ultimi decenni è avvenuta una svolta decisiva nella comprensione dei meccanismi che regolano la risposta immunitaria. Daniel Davis ci invita a ripercorrere la storia recente dell'immunologia, un'affascinante avventura scientifica costellata di fallimenti e successi, culminati nel 2011 con la conquista del premio Nobel per la medicina da parte di Ralph Steinman, Bruce Beutler e Jules Hoffmann. Tuttora non mancano le zone d'ombra, ma oggi sappiamo che le naturali difese del corpo sono in grado di debellare la stragrande maggioranza delle patologie che ci affliggono, alcune slegate dalla sua attività antimicrobica: dagli scompensi cardiaci ai disturbi neurologici, fino all'obesità. Capire e sfruttare questo potenziale enorme è il dono più importante che la scienza potrebbe offrire all'umanità.

Caporetto 1917
0 0
Livres modernes

Caporetto 1917 : a un passo dalla «finis Italiae»? / a cura di Pier Giorgio Zunino

Bologna : Il mulino, copyr. 2020

Percorsi. Storia

Résumé: Il successo dell'assalto che austroungarici e tedeschi sferrarono il 24 ottobre 1917 sull'estremo settore orientale del fronte italiano sorprese persino gli attaccanti. Da quel momento ciò che restava di un'armata in fuga arretrò per diciotto giorni, arrestandosi non prima di aver passato il Piave. Nella caotica ritirata si persero 40.000 tra morti e feriti, 265.000 prigionieri e oltre 350.000 sbandati. Ma prima che le truppe si attestassero sulla sponda destra del fiume non fu per nulla certo che quello fosse l'ultimo sicuro approdo e per l'Italia, divenuta preda inerme dell'ex alleato, parve essere giunta la fine. Il libro indaga le diverse reazioni provocate da quell'evento: vi fu chi ritenne che un mondo fosse crollato, diffondendo la convinzione che l'Italia avesse perso per sempre la sua battaglia con la storia, mentre altri credettero invece che il paese avesse subito una dura ma provvidenziale lezione. Gli uni e gli altri non sfuggirono alla sensazione che ricorrenti accadimenti estremi appartengano al destino dell'Italia. Che dunque Caporetto sia una metafora della storia italiana e che, al pari degli esami, le Caporetto non finiscano mai?

La società della stanchezza
0 0
Livres modernes

Han, Byung-Chul

La società della stanchezza / Byung-Chul Han ; traduzione di Federica Buongiorno

Nuova ed. ampliata

Milano : Nottetempo, copyr. 2020

Nottetempo. Figure

Résumé: Rivisitando alcune categorie classiche del pensiero novecentesco, il lavoro di Byung-Chul Han si focalizza con particolare attenzione sul disagio dell'individuo tardo-moderno nella società odierna, caratterizzata dalla prestazione, dalla competizione e, soprattutto, dall'appiattimento delle contraddizioni e dal venir meno della negatività. Le analisi sviluppate nei saggi qui raccolti mettono in luce, nello specifico, come l'ossessione dell'iperattività e la tendenza sempre più forte al multitasking arrivino a produrre disturbi di natura depressiva e nevrotica. Tali espressioni di malessere e di "stanchezza" vengono interpretate come ovvia conseguenza dell'incapacità del soggetto di sostenere i ritmi dell'iperproduzione postcapitalistica in un contesto in cui non esiste più un modello sociale imposto dall'Esterno, dall'Altro, ma è anzi il soggetto stesso ad averlo introiettato. Questa nuova edizione è stata arricchita con l'inserimento di un saggio sul burnout, che Han legge come coincidenza massima di autorealizzazione e autodistruzione, e di un saggio sul tempo, in cui contrappone al tempo profano dell'iperproduzione quello - sacro - della festa e del gioco.

Ma perché siamo ancora fascisti?
0 0
Livres modernes

Filippi, Francesco

Ma perché siamo ancora fascisti? : un conto rimasto aperto / Francesco Filippi

Milano : Bollati Boringhieri, 2020

Temi ; 294

Résumé: Dopo "Mussolini ha fatto anche cose buone", Francesco Filippi è ormai riconosciuto come una voce importante nel dibattito sul fascismo in Italia. Avendo effettuato il suo meticoloso e definitivo lavoro di «debunking» sulle numerose e ostinate leggende relative al ventennio fascista e alla figura del duce, ancora così diffuse nel nostro paese, Filippi dirige ora la sua affilata analisi verso i motivi che hanno portato tanti nostri concittadini a cadere vittime, ancora oggi, di una propaganda iniziata oltre due generazioni fa. Com'è possibile - ci si chiede in molti - che dopo tutto quello che è successo - dopo una guerra disastrosa, milioni di morti, l'infamia delle leggi razziali, la vergogna dell'occupazione coloniale, una politica interna economicamente fallimentare, una politica estera aggressiva e criminale, un'attitudine culturale liberticida, una sanguinosa e lunga guerra civile... -,oggi ci guardiamo intorno, ben addentro al terzo millennio, e ci scopriamo ancora fascisti? Ma cos'altro avrebbe dovuto succedere per convincere gli italiani che il fascismo è stato una rovina? Eppure ancora si moltiplicano le svastiche sui muri delle città, cresce l'antisemitismo, un diffuso sentimento razzista permea tutti i settori della società e il passare del tempo sembra aver edulcorato il ricordo del periodo più oscuro e violento d'Italia: a quanto pare la storia non ci ha insegnato abbastanza, non ci ha resi immuni. Per aiutarci a capire perché, Filippi in questo libro ci racconta molte cose: ci racconta com'è finita la guerra, cosa è stato fatto al termine del conflitto e cosa non è stato fatto, quali provvedimenti sono stati presi nei confronti dei responsabili, quali invece non sono stati presi, cosa hanno scritto gli intellettuali e gli storici e cosa non hanno scritto, cosa è stato insegnato alle nuove generazioni e cosa invece è stato omesso e perché. Soprattutto, ci mostra come noi italiani ci siamo raccontati e autoassolti nel nostro immaginario di cittadini democratici, senza mai fermarci a fare davvero i conti col passato. Che, infatti, non è passato.

La guerra fascista
0 0
Livres modernes

Oliva, Gianni

La guerra fascista : dalla vigilia all'armistizio, l'Italia nel secondo conflitto mondiale / Gianni Oliva

Milano : Mondadori, 2020

Le scie

Résumé: Dal 10 giugno 1940, quando Mussolini annuncia dal balcone di Palazzo Venezia l'ingresso in guerra dell'Italia, all'8 settembre 1943, quando la voce del maresciallo Badoglio comunica per radio l'armistizio con gli Alleati, trascorrono più di tre anni, nefasti e infiniti, tra sconfitte al fronte, città sotto le bombe, pane nero, alpini dispersi in Russia e paracadutisti morti a El Alamein. Ultima arrivata tra le nazioni industrializzate, l'Italia degli «otto milioni di baionette» entra in conflitto con il mondo intero, Francia, Gran Bretagna, Unione Sovietica, Stati Uniti, e la disfatta è implicita nella sproporzione tra ambizioni imperialiste e possibilità: alleato con la Germania di Hitler in un rapporto prima di competizione, poi di subalternità, il regime ne segue la parabola, sprofondando se stesso e la nazione nella deriva. È la guerra fascista 1940-43, epilogo drammatico di una stagione dove la retorica della parola ha oscurato la ragione. Oggetto di numerosissimi approfondimenti storiografici sulle singole campagne militari, il periodo 1940-43 manca però di lavori d'insieme che siano scientifici nella ricostruzione e fruibili nella lettura. Da qui nasce questa sintesi, che ripercorre il 1940-43 seguendo tre direttrici principali. In primo luogo, le scelte politiche di Mussolini, stretto tra le accelerazioni strategiche di Hitler, i limiti dell'economia nazionale e il peso di un'autorappresentazione ventennale che si decompone alla prova del conflitto; in secondo luogo, le operazioni militari in Francia, nei Balcani, in Africa settentrionale e orientale, in Russia; in terzo luogo, il fronte interno e la parabola del fascismo dal consenso delle adunate alla caduta silenziosa del 25 luglio. Accanto a questi percorsi, un approfondimento su un aspetto ancora poco esplorato: i crimini di guerra commessi dal Regio Esercito nella lotta contro le guerriglie partigiane nei Balcani. La conclusione è dedicata all'armistizio dell'8 settembre, ricostruito nei diversi teatri operativi, atto finale di una guerra in cui muore l'Italia fascista.

L'età contemporanea
0 0
Livres modernes

Canale Cama, Francesca

L'età contemporanea : una storia globale / Francesca Canale Cama

Roma : Laterza, 2020

Manuali di base ; 71

Résumé: Oggi molte delle categorie attraverso le quali leggevamo la storia contemporanea (Stato, nazione, impero, classe) sono andate in crisi e hanno subito trasformazioni sostanziali. La globalizzazione e le sue conseguenze impongono di ripensare radicalmente i processi storici tenendo conto di uno spaziomondo di cui sono protagonisti uomini e civiltà appartenenti ad etnie, culture e religioni differenti, dislocati in tutto il pianeta. Questo manuale, allora, si propone di ricostruire quella che definiamo come età contemporanea superando la periodizzazione tradizionale basata sul canone della storia nazionale ed europea. Momento inaugurale delle dinamiche dell'età contemporanea vengono considerate le trasformazioni mondiali imposte dall'imperialismo di fine Ottocento. Connessa a questa scelta cronologica sta quella geografica orientata a rivedere il rapporto centro-periferia, ovvero tra un Occidente centrale e propulsivo e il resto del mondo 'periferia', da considerarsi solo quando e se interagisce con il centro. I lunghi e travagliati processi dell'età contemporanea, infatti, hanno mostrato come nello spazio-mondo questa relazione sia mobile e duttile, oppure che le geometrie degli equilibri fluttuano spesso e rapidamente. Ma l'approccio qui utilizzato non rappresenta solo un correttivo geografico. A cambiare è la narrazione stessa che cerca di superare le problematizzazioni storiche più classiche. Temi transnazionali e trasversali (migrazioni, capitali e commercio, espansione degli imperi, circolazione delle idee) affiancano e contribuiscono a superare l'impostazione di una storia scritta esclusivamente dal punto di vista dei governi nazionali o incentrata sulle comunità geografiche. Ampio spazio è quindi dedicato a temi internazionali, ai nuovi protagonismi mondiali, alle nuove guerre, ai cambiamenti sociali e geopolitici degli ultimi decenni di cui si evidenziano le radici e l'evolversi nel passato più prossimo restituendo la giusta complessità al tempo che viviamo.

Progettare la lentezza
0 0
Livres modernes

Pileri, Paolo

Progettare la lentezza : linee antifragili per rigenerare l'Italia a piedi e in bici / Paolo Pileri

Gallarate : People, copyr. 2020

Idee

Résumé: In un presente in cui siamo sommersi di velocità, in cui dicono che chi è veloce vince e guadagna e chi è lento rimane indietro e perde, noi sosteniamo invece che la lentezza sia una risorsa preziosa, inclusiva, rigenerativa, con la quale arrivano lavoro per i giovani, felicità per tutti ed economie sane e locali. Sentieri, ciclovie, cammini, ippovie, vie d'acqua sono fili antichi ma oggi dimenticati, interrotti, spezzati. Non ci accorgiamo che quelle linee lente sono una grande opera pubblica a basso costo e ad alto rendimento. In Europa l'hanno capito in molti, non ancora da noi. Con il turismo lento possiamo ricucire la bellezza, rigenerare l'Italia dell'Appennino, delle campagne, dei borghi, delle montagne e delle piccole e medie città. Potrebbe diventare un progetto politico pubblico e cooperativo, visionario e concreto. Ma tutto questo non arriva per caso: va desiderato, pianificato seguendo regole, argomenti e paradigmi culturali diversi. La lentezza è progetto di territorio: una grande possibilità per lo sviluppo sostenibile di un Paese che scoprirà che si può crescere proprio rallentando.

Passione sakura
0 0
Livres modernes

Abe, Naoko

Passione sakura : la storia dei ciliegi ornamentali giapponesi e dell'uomo che li ha salvati / Naoko Abe ; traduzione di Carlo Prosperi

Torino : Bollati Boringhieri, 2020

Varianti

Résumé: La fioritura dei ciliegi ornamentali, celebrata ogni primavera con il rito dell'Hanami, è per i giapponesi un momento importantissimo, che coincide e accompagna l'inizio di nuovi cicli come l'anno scolastico o quello lavorativo. Una festa estremamente sentita e partecipata che, con l'incanto della sua bellezza, ha ormai conquistato il mondo intero. Ma quello che sembra l’esclusivo risultato di un fenomeno del tutto naturale, nasconde in realtà una storia straordinaria che vede come protagonista un eccentrico gentiluomo inglese, e raffinato botanico, Collingwood – detto «Cherry» – Ingram. È a lui, e alla sua grande passione per i fiori di ciliegio, i sakura, che si deve la sopravvivenza dei ciliegi giapponesi, la loro varietà e la capillare presenza nel paese. Naoko Abe ne ricostruisce la vicenda: i suoi viaggi in Giappone; il suo rendersi conto di come i ciliegi locali si stiano estinguendo lasciando posto a un’unica varietà clonata che s’impone nel paesaggio diventando il simbolo delle ambizioni espansionistiche imperiali, mentre altre varietà rare e spettacolari sono ormai del tutto scomparse; i suoi tentativi di spedire in Giappone varietà curiosamente ancora presenti nel suo giardino inglese. Passione sakura, nel tracciare la storia dei ciliegi ornamentali e dell’uomo che a loro ha dedicato la vita, ci rende partecipi della vita di questi fiori, da emblema dei fasti della corte imperiale, a simbolo della vita effimera dei sudditi nei giorni bui della Seconda guerra mondiale, fino all’attuale fascinazione collettiva per un appuntamento iconico.

Vita quotidiana degli Egizi
0 0
Livres modernes

Cimmino, Franco

Vita quotidiana degli Egizi / Franco Cimmino

Milano : Il saggiatore, copyr. 2020

La cultura ; 1375

Résumé: Quella dell'antico Egitto è una delle civiltà più enigmatiche e affascinanti della storia. La sua terra era arida, circondata da deserti sconfinati, infuocata da un sole implacabile, eppure straordinariamente fertile, grazie alla presenza del Nilo. Sulle sponde di questo fiume maestoso gli Egizi hanno prosperato ininterrottamente per tremila anni, dando vita a una cultura e a una società complesse, a una macchina statale avanzata e a divinità con corpo umano e testa d'animale da temere e da venerare, come gli inaccessibili faraoni. Il soprannaturale dominava la vita quotidiana, una disciplina rigorosa coesisteva con la magia e accuratissimi riti funebri. Ma, a dispetto delle nostre conoscenze, sono molti i dettagli che ancora oggi ignoriamo: come viveva l'uomo comune? Che cosa mangiava? Quali erano i suoi problemi? In che modo trascorreva il tempo libero? Qual era la sua concezione dell'amore? A queste e a molte altre domande prova a dare risposta l'egittologo Franco Cimmino ricostruendo la quotidianità degli antichi Egizi. Un'indagine accurata, libera da pregiudizi e luoghi comuni, in cui prende forma viva e nitida un mondo stupefacente: dal primo caso di sciopero storicamente documentato al ruolo sociale - piuttosto indipendente - delle donne, dalle peculiarità dei mestieri più disparati alle idee sul sesso, dalle opere di canalizzazione alle acconciature, dal rapporto con la morte alla passione per la birra, il vino e i banchetti, fino ad arrivare alla chirurgia e a giochi da tavolo simili a quelli dei nostri giorni. Vita quotidiana degli Egizi è un meraviglioso tuffo nel passato, che va oltre la storia conosciuta, si avventura su sentieri impervi e accidentati che donano scorci limpidi e inattesi: le risposte e le curiosità che avremmo sempre voluto soddisfare sulla civiltà più conturbante di ogni epoca.

Quando nasce una donna
0 0
Livres modernes

Bignamini, Sofia

Quando nasce una donna : come crescono le ragazze diventando se stesse / Sofia Bignamini

Milano : Solferino, 2020

Saggi

Résumé: Che cosa significa nascere femmina e diventare donna? Esiste un universale femminile, al netto di qualsiasi stereotipo di genere, che accomuna tutte, indipendentemente dall’appartenenza storica, sociale, geografica? Quali sono le tappe, i passaggi, attraverso i quali, ieri e oggi, una ragazza è considerata – o arriva a considerarsi – adulta? In un avventuroso viaggio tra il legame con il corpo e quello con la madre, il nome del padre e la natura dell’amore, la vocazione professionale e quella materna, lo sguardo dell’altro e quello sul futuro, Sofia Bignamini incontra donne di ogni età e intreccia le loro voci e le loro storie, assaporando ogni volta il momento magico in cui l’intimità cancella le differenze e si diventa anime unite nella stessa ricerca. Insieme a loro coniuga i verbi «generare » e «nutrire», «sedurre» e «star bene», si interroga sull’importanza del dolore e sulla rivoluzione della creatività, fa lo slalom tra i cliché di ieri e quelli di domani. Ed esplora i luoghi della sorellanza, dove respira il sentimento di un noi solidale cui poter attingere sempre, nello spiccare i voli della vita, nel cercare il proprio posto nel mondo.

Il mio valzer con papà
0 0
Livres modernes

Dalla Chiesa, Rita

Il mio valzer con papà : un ritratto famigliare del generale dalla Chiesa / Rita dalla Chiesa

Roma : Rai libri, copyr. 2020

Résumé: I ricordi di bambina cresciuta con la famiglia in una caserma dell'Arma cambiando spesso città. L'adolescenza ribelle e il non saper stare troppo "nei ranghi". Il varcare la soglia dell'età adulta fatta di nuove consapevolezze. Ma, accanto a lei, l'uomo che nonostante la sua triste e prematura scomparsa non smetterà mai di ballare insieme alla sua adorata figlia. Questa è l'immagine che Rita dalla Chiesa ha di suo padre Carlo Alberto, per tutti noi figura simbolo della lotta delle istituzioni italiane contro il terrorismo e la mafia, vittima nell'82 di un infame agguato. In occasione dei cento anni dalla sua nascita, l'autrice ci regala il ritratto commosso, orgoglioso, tenero e vivido, di un uomo che ha incarnato il senso della giustizia e della capacità di lotta contro le diverse forme del male sociale. Ma, soprattutto, l'omaggio di una figlia che ha perso tragicamente suo padre, strappato troppo presto all'affetto suo e dei suoi fratelli.

L'oracolo della notte
0 0
Livres modernes

Ribeiro, Sidarta

L'oracolo della notte : storia e scienza del sogno / Sidarta Ribeiro ; traduzione di Sandra Biondo

Milano : Feltrinelli, 2020

Varia

Résumé: Gli antichi si facevano guidare dai sogni. Oggi, invece, con il regno di Morfeo abbiamo poca dimestichezza. Tutti sanno cosa sia un sogno, ma in pochi se ne ricordano al risveglio. Cosa succede nella nostra mente quando entriamo in questa singolare dimensione di fantasia e di metafora? Qual è la chiave per estrarre un significato dai suoi numerosi simboli, così densi di dettagli e di indizi? Di certo, nessuno può immergersi nei sotterranei della coscienza senza aver vissuto: la materia dell'attività onirica è tutta nei ricordi. Ma la logica degli eventi è fluida e vaga. E quindi: cosa sono i sogni? A cosa servono? Sidarta Ribeiro si rivolge a uno dei grandi rompicapi dell'umanità e ci guida nella contemplazione della nostra vita interiore, lungo un cammino di secoli e millenni. Le prime prove storiche della presenza di fenomeni onirici risalgono all'inizio della civiltà. Il neuroscienziato ricostruisce il modo in cui sognavano gli uomini preistorici e poi gli antichi, che trattavano il sogno come un oracolo del futuro. Con il passare del tempo l'oracolo mutò di funzione e di significato, finché con Freud il nostro rapporto con l'esperienza onirica cambiò completamente, perché l'attenzione si concentrò tutta sul passato. Oggi, ci mostra Ribeiro, "prende corpo una teoria generale del sonno e dei sogni in cui, per spiegare la funzione onirica come strumento cruciale di sopravvivenza nel presente, passato e futuro non sono più incompatibili fra loro." Illuminare a fondo le funzioni e le ragioni dei sogni significa compiere un lungo viaggio che parte dalla biologia molecolare, dalla neurofisiologia e dalla medicina e arriva alla psicologia, all'antropologia e alla letteratura. Questa è un'avventura nella storia della mente umana per ritrovare un'arte che il mondo contemporaneo rischia di dimenticare: la nostra capacità primigenia di sognare e di narrare. Una breve storia della mente umana, una trama intessuta di miti ancestrali e grandi scoperte scientifiche, di congetture eroiche e ritorni inattesi, per affacciarsi a contemplare la nostra vita interiore.

Storia di un cane e dell'uomo a cui ha cambiato la vita
0 0
Livres modernes

Moon, Ben

Storia di un cane e dell'uomo a cui ha cambiato la vita : un'amicizia vera / Ben Moon ; traduzione di Rita Giaccari

Milano : Corbaccio, copyr. 2020

Narratori Corbaccio

Résumé: Quando Ben Moon si è tra sferito dal Midwest all'Oregon, non aveva programmato di prendere un cane. Ma quando i suoi occhi hanno incrociato lo sguardo di un cucciolo in un canile, Ben ha avvertito un'intesa immediata, e l'amicizia con Denali è sbocciata. Insieme hanno attraversato l'America occidentale e insieme hanno vissuto anni avventurosi e bellissimi. Ma, all'età di ventinove anni, Ben si è ammalato di un tumore e ha dovuto combattere una durissima battaglia: durante quei mesi, Denali non si è mosso dal suo fianco, fino a quando non ha visto il suo amico riprendersi e, insieme, sono di nuovo partiti all'avventura fra le onde dell'oceano da cavalcare con il surf e le pareti delle montagne da scalare. Purtroppo, dopo alcuni anni, è stato Denali ad ammalarsi e Ben gli è stato accanto fino all'ultimo, restituendo al suo amico tutto il conforto che aveva ricevuto da lui. "Storia di un cane e dell'uomo a cui ha cambiato la vita" è il racconto di un'amicizia fortissima, che ha segnato la vita di un uomo e del suo cane, e che mostra la forza dell'amore che siamo in grado di dare e di ricevere quando abbiamo un amico dalla nostra parte. 

Storie del bosco antico
0 0
Livres modernes

Corona, Mauro

Storie del bosco antico / Mauro Corona ; illustrazioni dell'autore

Milano : Mondadori, 2020

Oscar junior

Résumé: Storie che raccontano di quando il mondo era giovane, la puzzola era vanitosa, lo scricciolo era una briciola, il riccio era timido e liscio, il ghiro era insonne. Quarantaquattro favole contemporanee per capire meglio noi stessi attraverso la saggia lente della natura, le più belle che Corona ha sentito durante le sue lunghe camminate nel silenzio delle valli e delle cime innevate. Età di lettura: da 7 anni.