Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Date 2014
× Noms Mazali, Gustavo
× Langues ara
× Noms Colfer, Chris
× Pays de
× Langues abs
× Date 2016
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Sujet Genere: Biografico
× Materiel 1

Trouvés 3 documents.

The girl with the Leica
0 0
Livres modernes

Janeczek, Helena

The girl with the Leica / Helena Janeczek ; translated from the Italian by Ann Goldstein

New York : Europa, copyr. 2019

Résumé: Gerda Taro was a German-Jewish war photographer, anti-fascist activist, artist and innovator who, together with her partner, the Hungarian Endre Friedmann, was one half of the alias Robert Capa, widely considered to be the twentieth century's greatest war and political photographer. She was killed while documenting the Spanish Civil War and tragically became the first female photojournalist to be killed on a battlefield. August 1, 1937, Paris. Taro's twenty-seventh birthday, and her funeral. Friedmann, who would henceforth assume the moniker Robert Capa alone, leads the procession. He taught Taro to use a Leica. Together, they left for the Spanish Civil War to bear witness to fascist war crimes. He is devastated, but there are others, equally bereft, in the procession: Ruth Cerf, Taro's old friend from Leipzig with whom she fled to Paris; Willy Chardack, ex-lover; Georg Kuritzkes, another lover and a key figure in the International Brigades. They have all known a different Gerda, and one who is at times radically at odds with the heroic anti-fascist figure who is being mourned by the multitudes. Gerda Taro is at the heart of this kaleidoscopic novel but another of its main characters is the era itself, the 1930s, with economic depression, the rise of Nazism, hostility towards refugees in France, the century's ideological warfare, the cultural ferment, and the ascendency of photography as the age's quintessential art form. The Girl with the Leica is a must-read for fans of historical fiction centered on extraordinary women's lives.

Rapsodia in blu
0 0
Livres modernes

Serio, Andrea

Rapsodia in blu / Andrea Serio

Quartu Sant'Elena : Oblomov, copyr. 2019

Feininger

Résumé: Trieste, agosto 1938. Nulla, in quell’estate serena, lascia presagire il destino drammatico che attende Andrea Goldstein, adolescente bello e inquieto; soltanto un mese dopo, infatti,la proclamazione delle leggi razziali lo costringerà all’esilio negli Stati Uniti. La New York vitale e scintillante dei primi anni Quaranta sarà per lui una nuova dimora, un luogo sicuro in cui riappropriarsi di una vita normale, aperta a mille possibilità. Quando, però, l’eco degli orrori della guerra in Europa si farà assordante, Andrea – ormai Andrew, cittadino americano – compirà una scelta difficile e coraggiosa. Rapsodia in blu è liberamente tratto dal romanzo di Silvia Cuttin “Ci sarebbe bastato”

Lady Elizabeth
0 0
Livres modernes

Weir, Alison

Lady Elizabeth / Alison Weir ; traduzione dall'inglese di Chiara Brovelli

[Vicenza] : BEAT, 2017

Superbeat ; 49

Résumé: In una calda e silenziosa mattina di luglio del 1536, Lady Maria, figlia di Re Enrico VIII, giunge nel maestoso palazzo di campagna di Hatfield, dove la attende la sorella minore, la piccola Elisabetta. L’espressione compunta sul viso chiaro punteggiato di lentiggini, la bambina è stata causa di sofferenze e dolori inenarrabili per la figlia maggiore di Enrico VIII. La sua nascita, infatti, l’ha privata di tutto ciò che aveva di più caro: sua madre, la Regina Caterina, ripudiata a favore dell’intrigante Anna Bolena, il suo rango, le prospettive di salire al trono e trovare un marito e, infine, l’amore di suo padre, il re. I pericolosi rivolgimenti di un fato crudele hanno, però, ora cambiato anche la sorte di Elisabetta. La madre della bambina, Anna Bolena, è stata giustiziata nella Torre di Londra con l’accusa di tradimento, e Maria può provare soltanto dispiacere per la sorella nel comunicarle la terribile notizia. Privata del ruolo di erede legittima, chiamata dalla servitù semplicemente «lady» e non più «principessa», Elisabetta sembra soccombere al suo triste destino di «bastarda», così come prevede la legge inglese. Attraverso scandali privati e pettegolezzi pubblici, successioni legittime e contestate, si ritroverà, tuttavia, un giorno sull’ambito trono d’Inghilterra, celebrata come l’iconica Regina Vergine. Dopo l’enorme successo del suo primo romanzo, L’innocente, divenuto un bestseller internazionale, Alison Weir tratteggia con maestria i primi anni di vita della giovane Elisabetta Tudor, destinata a diventare la regina più intrigante e potente d’Inghilterra.