Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Date 2009
× Noms Gibellini, Pietro
× Pays it
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Date 2012

Trouvés 7 documents.

La scuola dell'odio [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Cornfield, Hubert

La scuola dell'odio [VIDEOREGISTRAZIONE] = Pressure Point / regia: Hubert Cornfield

USA, 1962

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0

Résumé: Da un caso clinico reale raccontato dal Dr. Robert Linder in The Fifty Minute Hour. Uno psichiatra militare nero ha in cura un paziente antisemita, razzista e simpatizzante per il nazismo.

La calunnia [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Wyler, William

La calunnia [VIDEOREGISTRAZIONE] = These Three / regia: William Wyler

USA, 1936

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 1
  • Réservations: 0

Résumé: Una ragazzina perfida e viziata mette nei guai due sue insegnanti con le sue bugie, provocando un enorme scandalo. Alla fine la nonna la costringerà a dire la verità, salvando dalla rovina il collegio che le due donne avevano fondato con grandi sacrifici.

Tra le undici e mezzanotte [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Decoin, Henri

Tra le undici e mezzanotte [VIDEOREGISTRAZIONE] = Entre onze heures et minuit / regia: Henri Decoin

Francia, 1949

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 1
  • Réservations: 0

Résumé: Durante le indagini sull'assassinio di un losco trafficante, si scopre che il defunto era un perfetto sosia dell'ispettore Carrel che stava a sua volta indagando sull'uccisione di un noto avvocato. L'ispettore si spaccia per il morto, s'innamora della sua ex amante e scopre che c'è un nesso tra i due omicidi.

Elementi di ginnastica artistica
0 0
Livres modernes

Piccotti, Antonella

Elementi di ginnastica artistica / Antonella Piccotti

Torgiano : Calzetti Mariucci, copyr. 2012

Ginnastica

Résumé: La ginnastica artistica è uno sport in continuo crescendo evolutivo, capace di rendere inadeguati i regolamenti ancora prima della loro prefissata revisione. Il presupposto indispensabile è quindi un costante studio e aggiornamento da parte dei tecnici che devono affrontare l'allenamento in termini scientifici e con interventi mirati e competenti anche a livello dei principianti. Una salda impostazione di base all'età giusta dà la possibilità alla ginnasta di poter scegliere il proprio eventuale futuro agonistico. Questo manuale vuole essere un'integrazione ai testi già esistenti, un ulteriore approfondimento di alcuni argomenti ritenuti indispensabili per la preparazione e specializzazione del futuro insegnante di educazione fìsica, degli addetti ai lavori, ma anche per coloro che volessero semplicemente avvicinarsi al mondo della ginnastica artistica.

Il castello nel cielo [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Miyazaki, Hayao

Il castello nel cielo [VIDEOREGISTRAZIONE] = Tenkû no shiro Rapyuta / regia: Hayao Miyazaki

Giappone, 1986

Résumé: Per sfuggire ai pirati dell'aria la giovane Sheeta cade da un aereo, ma si salva levitando nell'aria e atterrando dolcemente tra le braccia di Pazu, un giovane minatore che decide di prendersi cura di lei. Mentre si susseguono i tentativi di catturare Sheeta e la misteriosa pietra che la ragazza porta al collo, cresce la consapevolezza che Sheeta nasconda dei segreti che vanno ben oltre quel che l'apparenza sembri indicare, legati a una misteriosa citta nel cielo, Laputa, di cui si favoleggia l'esistenza.

Un po' più in là sulla destra
0 0
Livres modernes

Vargas, Fred

Un po' più in là sulla destra / Fred Vargas ; traduzione di Margherita Botto

Torino : Einaudi, copyr. 2012

Super ET

Résumé: Tre storici allo sbando e uno sbirro in disarmo: tornano gli stralunati protagonisti di Io sono il Tenebroso e Chi è morto alzi la mano. Mentre è in appostamento su una panchina Louis Kehlweiler, detto il Tedesco, trova per terra un frammento di osso umano. Una traccia perduta dentro la città. All'apparenza ormai definitivamente. Eppure Kehlweiler la segue, con i suoi due aiutanti, Marc e Mathias. La segue con ostinazione e ossessione fino ad arrivare in un piccolo villaggio della Bretagna. Qui trova un collezionista di macchine per scrivere, fanatico di qualsiasi meccanismo ben oliato, un sindaco pavido e untuoso che non vuole problemi, un losco individuo ferocemente razzista, pronto a tutto pur di diventare sindaco lui. Con la pazienza e la fredda ferocia dell'indagatore, Kehlweiler toglie la maschera a tutti e ricostruisce la storia, le sue follie, le sue mostruosità. Inseguendo le tracce. Come chi scrive. Pubblicato per la prima volta in Francia nel 1996, il romanzo si distingue per il linguaggio terso, lo stile ironico e incisivo, la capacità di prendere per mano il lettore fino alla rivelazione finale, e l'accuratezza nei dettagli più sorprendenti, che deriva all'autrice dalla passione medievalista e dalla professione di zooarcheologa. Da qui il gusto per la detection, per le impronte, le tracce, le piccole cose senza importanza che permettono di dedurre, per una qualche associazione di idee, la soluzione di un caso. I casi dei tre evangelisti

Lo specchio [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Tarkovskij, Andrej

Lo specchio [VIDEOREGISTRAZIONE] = Zerkalo / regia: Andrej Tarkovskij

URSS, 1974

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 1
  • Réservations: 0

Résumé: Aleksej, il protagonista del film, è costretto a letto da un misterioso male. Ha così modo di ripercorrere con la memoria episodi della propria infanzia e della propria adolescenza, alcuni realmente accaduti altri soltanto immaginati: le estati nella casa di campagna, quando il padre aveva ormai abbandonato la sua famiglia e la madre sperava invano in un suo ritorno, l'incendio del fienile, il lavoro della madre nella tipografia, la guerra, la scoperta dell'arte di Leonardo da Vinci e del primo amore, quello verso una ragazzina dai capelli rossi, le esercitazioni al poligono di tiro, le liti con la sorellina, il momentaneo ritorno del padre, la visita della madre ad una ricca signora per scambiare alcuni gioielli con un po' di cibo. Gli episodi, alcuni dei quali ospitano poesie di Arsenij Tarkovskij, il padre del regista, sono frammezzati da due colloqui di Aleksej con Natalja, l'ex moglie da cui l'uomo ha avuto il figlio Ignat, e da alcuni brevi filmati di repertorio. Vediamo così immagini della seconda guerra mondiale (festeggiamenti e distruzioni), l'eroismo dei soldati russi, il fanatismo dei seguaci di Mao. Il "viaggio nella memoria" approda ad un'impossibile fusione: Aleksej (di cui finalmente intravediamo il corpo), visitato da un medico, torna ad immaginarsi bambino, lo vediamo accompagnare, assieme alla sorellina, la madre, anziana com'è oggi, lungo il bosco d'infanzia.