Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Date 2014
× Pays de
× Sujet Genere: Poliziesco
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Sujet Genere: Autobiografico

Trouvés 3 documents.

Una notte ho sognato New York
0 0
Livres modernes

Armenti, Piero

Una notte ho sognato New York / Piero Armenti

Milano : Mondadori, 2020

Novel

Résumé: "Ho capito che dovevo partire. Andare lontano, oltre qualsiasi luogo conosciuto. Non bastava Milano, neanche Londra o Parigi. Dovevo metterci un oceano di distanza tra me e la vita. L'ho capito all'improvviso, mentre ero sdraiato in veranda, con gli occhi al cielo e le stelle sopra di me. Dopo qualche secondo il risultato era davanti a me: 'Complimenti, hai acquistato il tuo biglietto per New York'." Questa è la storia di un ragazzo come tanti, che ha appena finito l'università e non sa cosa fare della sua vita. Però di una cosa è sicuro: quando di notte abbraccia la sua fidanzata, in realtà pensa solo a New York. Un ragazzo che ha voglia di vivere, ha voglia di libertà. E New York per lui è libertà totale: è incontri inaspettati con persone diverse e insolite, è fare colazione con un bagel e non con il cornetto, preferire dei tacos alla pizza, non notare le stranezze della gente perché ti sembrano normali. Ma soprattutto New York è le luci dei grattacieli che sembrano stelle, storie che si intrecciano e mille sogni che al mattino non si dimenticano. Del resto, tutto ciò che accade di importante nella vita di una persona, lì avviene dopo il tramonto. Anche se non è sempre oro tutto ciò che luccica. New York, infatti, può essere anche solitudine: con la sua fredda indifferenza costringe a guardarsi allo specchio, a fare i conti con le proprie radici e con ciò che è veramente importante. Il protagonista di questo romanzo lo scoprirà sulla sua pelle: scegliere la famiglia, le sue origini, o il suo futuro, rinunciare agli affetti o cercarne di nuovi, tornare in Italia o vivere in America. Piero Armenti, in questa storia itinerante, in cui la città non è solo uno sfondo, ma un personaggio vero e proprio, ci prende per mano e ci guida in lungo e in largo per le strade trafficate di New York, scoprendone i volti più nascosti e i luoghi più suggestivi (raccolti in una mappa alla fine del libro). Un romanzo che vi farà sognare e vivere in tutti i suoi aspetti la città che non dorme mai.

Portami il diario
0 0
Livres modernes

Petri, Valentina

Portami il diario / Valentina Petri

Milano : Rizzoli, 2020

Nuove voci

Résumé: "All'ultima ora hanno fatto cose che vanno dalla palestra all'officina, passando magari per un'ora di supplenza, oppure sono stati a pascolare nel laboratorio di informatica cercando di eludere i firewall della scuola. E poi arrivo io, apro la porta e mi chiedo se per caso nella borsa non abbia un calmante per sedarli, un anello per domarli, un anello per ghermirli e nel buio incatenarli. Altro che pistole, caro Trump, la vera arma in dotazione agli insegnanti dovrebbe essere quel fucile con cui si sparano i sonniferi agli elefanti. Invece sotto il braccio ho la mia unica arma di distrazione di massa: il libro di letteratura." Quando entra in aula per la prima volta, Valentina è Quella Nuova e ha davanti ventotto futuri meccanici: c'è uno che si rifiuta di togliere gli auricolari e un altro che messaggia con la tipa; c'è Amebo che fissa il vuoto con aria indifferente; Piallato steso sul banco per nascondersi; il Trucido che ingurgita un panino al tonno. Siamo a settembre, ma l'anno scolastico sembra già lunghissimo. Eppure i giorni passano: passano sempre. E, tra petardi esplosi in cortile e turbolente gite all'Expo, capitano momenti di inaspettata meraviglia, in cui gli studenti abbassano la guardia e scelgono di fidarsi. Sono i momenti raccontati in questo libro, che ci riporta tra i banchi con lo sguardo amorevole e profondamente ironico di una prof davvero speciale. E ci ricorda che i ragazzi, se tendi loro la mano, sanno stupirti come nessun altro.

La camera delle meraviglie
0 0
Livres modernes

Roccotelli, Michele

La camera delle meraviglie / Michele Roccotelli

Roma : Albatros, 2020

Gli speciali. Vite, biografie

Résumé: La Camera delle meraviglie è il laboratorio dove un affermato pittore e ceramista realizza i suoi oggetti d'arte mentre lo scrittore che sta nascendo in lui, emozionato e stupito, lo osserva, lo spia, lo racconta. È tutto un incontro con personaggi che si alternano tra il reale e l'immaginario realizzando dialoghi e narrazioni giocati tra il passato e il presente in uno scenario che dal piccolo laboratorio si allarga al paese, alla città, a spazi senza più limiti. La narrazione, leggera ed avvincente, si svolge come in un epistolario in cui ogni elemento fa da spunto per un racconto più profondo che attraversa l'infanzia, i primi passi nel mondo del lavoro, Minervino, la Murgia con i suoi scorci paesaggistici pieni di ricordi ed emozioni e il mare col suo respiro ampio e pacificatore. Molto dolce è il richiamo alla figura materna ed altrettanto cruda la rievocazione di un padre-padrone, amato e temuto: il tutto raccontato dentro una cornice di richiami culturali a pittori, scultori, scrittori, poeti che hanno lasciato un segno nella sua formazione. Si avverte in tutta la narrazione una leggera vena nostalgica per il tempo che passa, per la giovinezza lontana, senza che l'autore perda mai di vista la speranza nella laboriosità e nella creatività umana.