Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Date 2014
× Noms Mazali, Gustavo
× Pays be
× Noms Kipling, Rudyard
× Pays gb
× Langues spa
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Sujet Genere: Poliziesco

Trouvés 5 documents.

L'assassino ci vede benissimo
0 0
Livres modernes

Frascella, Christian

L'assassino ci vede benissimo : la lunga notte di Contrera / Christian Frascella

Torino : Einaudi, 2021

Super ET

Résumé: Capelli sale e pepe e una lingua affilata, il talento autodistruttivo di un ex poliziotto cacciato per corruzione, un terrore ancestrale per i legami. È ancora lui, Contrera. Ed è in gran forma. Nonostante l'ex moglie, rimasta incinta dopo un'ultima notte di passione. Nonostante la nuova travolgente compagna, che è ancora all'oscuro di tutto. Nonostante la figlia adolescente che galoppa su una strada non proprio raccomandabile - d'altronde, chi è lui per giudicare? Ma non c'è tempo per mettere in ordine i tasselli di questo girotondo femminile, perché una sera di novembre due uomini vengono freddati in un locale del quartiere multietnico torinese Barriera di Milano. E guarda caso Contrera si trova sul luogo del delitto - stavolta ha rischiato grosso. Il principale sospettato è Eddie, un metro e novanta, nero come la notte in una miniera di carbone, grande amico di tante disavventure. Non resta che cercare di incastrare il vero colpevole prima che le cose si mettano troppo male per lui. Anche perché Sergione, il peggiore razzista sulla faccia di Barriera, ha radunato la Ronda, un manipolo di residenti e forze dell'ordine in incognito, esasperati dalla piega violenta presa dal quartiere e decisi a riportare l'ordine, non prima di averne lavato le strade col sangue.

[1]: Madame le commissarie e l'inglese scomparso
0 0
Livres modernes

Martin, Pierre

[1]: Madame le commissarie e l'inglese scomparso / Pierre Martin ; traduzione dal tedesco di Roberta Scarabelli

Vicenza : BEAT, 2021

Biblioteca editori associati di tascabili. SuperBEAT ; 81

Fait partie de: Martin, Pierre. Madame le commissaire / Pierre Martin

Résumé: Il primo capitolo di una nuova serie poliziesca con due indimenticabili detective: il commissario Isabelle Bonnet e il suo assistente Apollinaire. Costretta a un periodo di riposo forzato, Isabelle Bonnet, ex capo della squadra antiterrorismo di Parigi, torna a Fragolin, ameno paese del Sud della Francia dove ha trascorso l'infanzia. Situato nell'entroterra della Costa Azzurra, in mezzo a boschi di querce da sughero e castagneti, Fragolin non dista molto dalla costa, eppure è lontano anni luce dal trambusto di Saint-Tropez, Cavalaire o Le Lavandou. Tuttavia, al suo arrivo, Isabelle trova inaspettatamente il paese in preda all'agitazione: due giorni prima una domestica ha scoperto in una villa il corpo di una giovane donna seminuda, colpita da diversi proiettili, uno dei quali le ha dilaniato la faccia. La tenuta appartiene a un inglese di cui si sono perse le tracce. L'uomo, del quale si sa molto poco, è ricercato dalla gendarmeria che lo ritiene il principale sospettato dell'omicidio. La vicenda non suscita più di tanto l'attenzione di Isabelle: nella sua vita ha visto ben di peggio. Ma qualche giorno dopo il suo superiore la chiama, le restituisce, secondo le sue parole, il grado di commissaire, ma di fatto la degrada, e le affida l'inchiesta su quel banale delitto di provincia. Una beffa per l'ex capo della squadra antiterrorismo di Parigi, accresciuto dal fatto che il capo del commissariato di Tolone le affida come assistente un certo Jacobert Apollinaire Eustache, un tipo goffo e maldestro che si è sempre occupato dell'archivio e non ha mai preso parte a un'indagine. Isabelle è, però, destinata a ricredersi ben presto. La vicenda della donna uccisa e dell'inglese scomparso rappresenta tutt'altro che un banale delitto di provincia. Primo capitolo di una serie, "Madame le commissaire e l'inglese scomparso" è un romanzo poliziesco in cui, nell'incantevole paesaggio provenzale, tra residenti irritabili e profumo di lavanda, si aggira una nuova coppia di detective.

Il caso del condominio Impero
0 0
Livres modernes

Danzi, Mauro

Il caso del condominio Impero / Mauro Danzi

Torino : Robin, copyr. 2021

I luoghi del delitto ; 1

Résumé: Cremona, 1° gennaio 1953. Il commissario Generoso Marrone è di turno durante l'ultima notte dell'anno. Una telefonata all'alba interrompe la calma del primo gennaio 1953: una disgrazia attende il suo intervento al Condominio Impero, distante poche centinaia di metri dalla Questura di Cremona. La scena che il commissario e i suoi colleghi si trovano di fronte li lascia sgomenti: distesa sul pavimento, nell'androne del palazzo, si trova una giovane donna, il viso pietosamente coperto da due fogli di giornale. Inizialmente tutto fa pensare a un incidente, ma l'aspetto del cadavere insospettisce il commissario. Determinato a scoprire la verità e smascherare l'assassino, durante le indagini si trova a fare i conti con i comportamenti assai singolari di alcuni condomini, tra cui un avvocato impertinente, un presbitero con una compagnia singolare e un'anziana e rispettata contessa. Ad ogni nuova scoperta l'indagine si infittisce, mostrando gli oscuri legami tra il Condominio Impero e una solo apparentemente tranquilla Cremona.

[2]: Madame le commissaire e la vendetta tardiva
0 0
Livres modernes

Martin, Pierre

[2]: Madame le commissaire e la vendetta tardiva / Pierre Martin ; traduzione dal tedesco di Roberta Scarabelli

Vicenza : BEAT, 2021

Biblioteca editori associati di tascabili ; 93 - Biblioteca editori associati di tascabili. SuperBEAT

Fait partie de: Martin, Pierre. Madame le commissaire / Pierre Martin

Résumé: Dopo aver definitivamente lasciato Parigi, il commissario Isabelle Bonnet ha deciso di rimanere a Fragolin, il paesino nel dipartimento del Var, nel Sud della Francia, dove ha trascorso l'infanzia e dove è tornata dopo l'attentato che le ha lasciato profonde ferite nel fisico e nell'animo. Per farlo ha rinunciato alla sua vita precedente: non è più a capo di una squadra speciale della Police nationale, ma è stata degradata a semplice commissario e ora dirige, come Madame le commissaire, un ufficio di polizia con compiti speciali, occupandosi di vecchi casi irrisolti della zona, i cui dossier da decenni prendono polvere sugli scaffali. In una notte in cui il Mistral soffia impetuoso, togliendole il sonno, Isabelle si ritrova a camminare lungo la spiaggia senza meta, fino a raggiungere la baia di Pampelonne. Qui, alle prime luci dell'alba, si imbatte nel corpo senza vita di un uomo. Che a Fragolin sia stato commesso un delitto è già di per sé un fatto insolito, ma a rendere ancora più sconcertante il ritrovamento sono le condizioni del cadavere, su cui l'assassino si è accanito con brutale violenza. Aiutata dal sous-brigadier Jacobert Apollinaire Eustache, un uomo pieno di fissazioni e bizzarrie ma dalla mente brillante, Isabelle inizia un'indagine che la porterà a scontrarsi con un caso irrisolto avvenuto dieci anni prima in un bosco nei pressi di Fragolin: il feroce omicidio di un uomo trovato supino con un forcone infilato nel petto e delle lettere tratteggiate a pennarello sulla fronte. Un caso che ha delle inquietanti similitudini con quanto accaduto alla baia di Pampelonne, e che può voler dire solo una cosa: l'assassino è ancora a piede libero. Secondo volume dei romanzi gialli provenzali con protagonista il commissario Isabelle Bonnet e il suo bizzarro assistente Jacobert Apollinaire Eustache.

L'ultima corsa per Woodstock
0 0
Livres modernes

Dexter, Colin

L'ultima corsa per Woodstock / Colin Dexter ; con una nota di Paolo Zaccagnini ; traduzione di Luisa Nera

Palermo : Sellerio, 2021

Promemoria ; 5

Résumé: L'ultimo autobus per Woodstock è in forte ritardo, ma per Sylvia Kaye non è difficile trovare un passaggio: «Qualsiasi automobilista minimamente compiacente avrebbe di sicuro notato la sua gonna minuscola e il piacevole invito delle gambe più sotto». Alle 22,30 il corpo di una ragazza viene ritrovato nel cortile di un pub. È stata brutalmente assassinata. La prima indagine della serie con l'ispettore Morse, il detective burbero e scontroso, dall'ironia malinconica e dal sarcasmo ammiccante, si muove nella Oxford universitaria degli anni Settanta, villette a schiera, sobborghi verdi e una periferia operaia in sofferenza. Tra false piste, trabocchetti e colpi di scena, cadenzati da frequenti soste al pub, Morse dovrà risolvere un enigma che si ostina a cambiare forma via via che le indagini procedono.