Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Pays it

Trouvés 722 documents.

Via del riscatto
0 0
Livres modernes

Venezia, Mariolina

Via del riscatto : Imma Tataranni e le incognite del futuro / Mariolina Venezia

Torino : Einaudi, copyr. 2019

I coralli

Résumé: Ma cos'ha di eccezionale Imma Tataranni, croce e delizia della Procura di Matera? Semplice! È una donna normale. Questa volta, a far ticchettare il suo tacco dodici sono una "femme fatale" dal profumo conturbante, due fratelli coltelli e una simpatica vecchia canaglia. Tra le mura di palazzo Sinagra giace il cadavere di un agente immobiliare, Antonello Ribba. Chi l'ha ucciso? Difficile essere sicuri di qualcosa, in un luogo popolato di antichi fantasmi come i Sassi di Matera. Tutto sembra inafferrabile, da quelle parti perfino la speculazione edilizia assume contorni quasi kafkiani. Quel che è certo è che ci sono in ballo sentimenti estremi, nei quali la nostra Piemme si identifica pericolosamente. Ma se il suo tribunale interno la dichiara colpevole, e lei si sente per un attimo un'Anna Karenina in salsa materana... non ha nessuna intenzione di gettarsi sotto un treno!

Una ragazza sul fondo del mare
0 0
Livres modernes

Hass, Lotte

Una ragazza sul fondo del mare / Lotte Hass ; tradotto e curato da Rossella Paternò ; prefazione di Ninì G. Cafiero

Milano : Magenes, 2019

Maree. Storie del mare

Résumé: Lotte Hass fu la prima donna a rompere il tabù per cui le immersioni erano esclusivamente cosa da uomini. Si impose dapprima come modella subacquea, scontrandosi contro innumerevoli resistenze, e poi come fotografa subacquea. Fu una dei più grandi pionieri della subacquea, una delle prime donne a immergersi con un'attrezzatura autonoma e un'intrepida esploratrice del secolo scorso. Un modello che diede il coraggio ad altre donne di fare lo stesso, ignorando i confini virtuali fissati dalla società. Aprì la strada al mondo femminile in un settore dominato esclusivamente da uomini. Le spettacolari scene che la ritraggono mentre s'immerge impavida in mezzo agli squali, tra le mante e con tutti gli altri abitanti del mare solo con un autorespiratore a ossigeno, una lancia e un costume da bagno alla moda hanno reso memorabili e campioni d'incassi i film di Hass. Lotte fu la vera star di quelle pellicole e rubò la scena anche allo squalo più feroce. Hass, con i suoi trentadue libri pubblicati, i settantatré film girati e le innumerevoli conferenze, avvicinò il grande pubblico subito dopo la guerra al mondo sottomarino, un universo sconosciuto, e si è guadagnato un posto nella leggenda. Al suo fianco ci fu sempre Lotte, che apportò un contributo fondamentale al suo successo. Insieme erano la squadra: Hans e Lotte una meravigliosa simbiosi. È stata la prima donna europea a essere accolta tra le Woman Divers Hall of Fame, oltre ad aver ricevuto numerosi altri riconoscimenti nel corso della sua vita.

... E la vita continua
0 0
Livres modernes

Bertone, Gian Piero

... E la vita continua : ma ci rivedremo tutti nell'aldilà? / Gian Piero Bertone

[Boves] : Araba Fenice, stampa 2019

Nureyev
0 0
Livres modernes

Kavanagh, Julie

Nureyev : la vita / Julie Kavanagh ; traduzione di Viviana Carpifave

Milano : La nave di Teseo, 2019

I fari ; 53

Résumé: Nato nella Russia di Stalin, su un treno diretto in Oriente, Rudolf Nureyev è stato un'icona pop della danza classica. Aveva tutto: bellezza, genio, fascino, passione e sex appeal. Nessun altro ballerino ha mai creato nel pubblico la stessa leggendaria eccitazione, dentro e fuori dal palco. Nureyev, insofferente e scontroso, dal carattere difficile e talvolta apertamente violento, la figura più ribelle ed enigmatica del mondo del balletto. In questa biografia, Julie Kavanagh racconta la sua carriera e la sua vita privata: dall'educazione alla scuola di Kirov alla sua opposizione all'Urss; la sua relazione lunga e tormentata col ballerino danese Erik Bruhn; la sua spettacolare partnership con Margot Fonteyn al Royal Ballet di Londra; il modo in cui Nureyev, pur tra mille controversie e nonostante la sua palese insofferenza verso l'establishment, ha reinventato e rivoluzionato la tecnica maschile di danza durante il suo periodo all'Opera di Parigi; fino alla sua morte per HIV nel 1993.

Ho sposato un musulmano
0 0
Livres modernes

Manetti, Michela

Ho sposato un musulmano : italiane in cerca d'amore tra sogni, conversioni e truffe / Michela Manetti

Roma : Castelvecchi, 2019

Le polene

Résumé: La sognatrice, la convertita, l'amazzone, la vacanziera, la truffata: sono cinque le tipologie di donne che hanno avuto il coraggio di raccontarsi in questo libro. Ognuna di loro è pronta a tutto pur di sentirsi amata. Accettano la poligamia, si convertono all'islam e con i risparmi di una vita finanziano i progetti imprenditoriali dei loro "compagni", spesso conosciuti durante una vacanza nei Paesi arabi. In mezzo alle testimonianze di donne ferite, ci sono però anche storie di coppie che sono riuscite a trovare la strada del rispetto reciproco, superando le differenze culturali e i pregiudizi di una società spesso xenofoba e razzista. Attraverso questi racconti in prima persona, Michela Manetti analizza il fenomeno delle coppie miste e ci restituisce lo spaccato di una realtà emergente in un mondo sempre più multiculturale.

L'Impero in quota
0 0
Livres modernes

Giorcelli Bersani, Silvia

L'Impero in quota : i romani e le Alpi / Silvia Giorcelli Bersani

Torino : Einaudi, copyr. 2019

Einaudi storia ; 85

Résumé: Le Alpi in epoca romana: teatro di scontri militari, luogo di contaminazioni culturali e snodo di importanza economica. Le Alpi sono state un territorio, per molti aspetti esemplare, di radicali trasformazioni politiche, sociali e culturali nei secoli in cui si è dispiegata la civiltà romana. Prioritario a qualunque discorso storico è comprendere la visione che gli antichi Romani avevano delle Alpi e dei popoli che le abitavano: luoghi marginali, difficili e inospitali; barriere a difesa di Roma e della penisola; cerniere di comunicazione con la realtà transalpina; spazi estremi ove il sacro e il sacrilego si incontravano; attraversamenti imperiali carichi di implicazioni geopolitiche; vettori di comunicazioni, di commerci, di idee; luoghi di resistenza a difesa del territorio. Questo affascinante volume non ha una sequenza cronologica. Esso segue l'indispensabile snodarsi storico degli eventi importanti con approfondimenti sulla vita materiale, sulle mentalità, sulle strutture sociali, economiche e religiose entro cui si sono formati e hanno operato uomini e donne vissuti nel territorio alpino. Silvia Giorcelli Bersani è professoressa ordinaria di Storia romana presso l'Università di Torino.

Il demone di Laplace [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Giulivi, Giordano

Il demone di Laplace [VIDEOREGISTRAZIONE] / regia: Giordano Giulivi

Italia, 2017

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • Empruntable depuis: 24/01/2021

Résumé: Un team di ricercatori ha elaborato un software capace di prevedere l’evoluzione di semplici eventi fisici. Il test finale, che consiste nel calcolare in anticipo il numero di frammenti di vetro prodotti dalla caduta di un bicchiere, è stato un successo. Attirato da questi risultati, il misterioso professor Cornelius invita il team nella sua villa sperduta su un’isola remota, tenendo ben celato il vero scopo dell’incontro. Accompagnati da Alfred, un uomo di mare ingaggiato da Cornelius, i sette ricercatori giungono sul posto, trovandolo desolato e solitario. L’unica abitazione presente è la dimora del professore, eretta sulla cima di una rupe e raggiungibile esclusivamente con un vecchio ascensore. L’ingresso nella villa lascia gli otto personaggi sconcertati: ad accoglierli non c’è nessuno. Una breve esplorazione dell’ambiente li porta ad imbattersi in un bizzarro modellino della casa in cui si trovano. Su di esso sono presenti otto pedoni, identici a quelli degli scacchi, che sembrano spostarsi in perfetta sincronia con i movimenti dei protagonisti. Il funzionamento del congegno, del tutto meccanico, suggerisce la folle idea che chi lo ha costruito sia riuscito a prevedere ogni spostamento dei futuri ospiti. In un videomessaggio appare Cornelius, annunciando che è appena iniziato un nuovo esperimento. Gli otto protagonisti decidono di andar via, ma l’ascensore non funziona più. L’avanzare della notte li condurrà a situazioni paradossali, in un crescendo di tensione che metterà a dura prova non solo i loro nervi, ma anche una delle certezze più radicate: quella di disporre di libero arbitrio.

Le 100 bandiere che raccontano il mondo
0 0
Livres modernes

Marshall, Tim

Le 100 bandiere che raccontano il mondo / Tim Marshall ; traduzione di Roberto Merlini

Milano : Garzanti, 2019

Saggi

Résumé: Per migliaia d'anni le bandiere hanno rappresentato i nostri sogni e le nostre speranze. Le abbiamo sventolate, abbiamo marciato sotto i loro colori, talvolta le abbiamo bruciate, e ancora oggi c'è chi è pronto a morire per loro. Questo libro illuminante ci svela aneddoti e segreti di straordinari simboli capaci tanto di unirci quanto di dividerci: scopriamo così che se una bandiera statunitense è troppo logora, esistono regole e rituali ben codificati per organizzarle un vero e proprio funerale; che il numero di stelle sullo sfondo blu dell'Unione europea è frutto del caso (e forse anche di un pizzico di italiana scaramanzia); che il Mahatma Gandhi in persona ha avuto un ruolo fondamentale nell'evoluzione della bandiera indiana, mentre quella nigeriana nasce dal disegno di uno studente poco più che ventenne che ha risposto all'annuncio di un concorso. Unendo storia antica e attualità, Tim Marshall spiega in che modo un semplice pezzo di stoffa legato a un'asta possa arrivare a significare così tanto, e perché abbiamo bisogno di conoscere i vessilli, vecchi e nuovi, per comprendere meglio cosa sta accadendo oggi nel mondo

La casta è rimasta
0 0
Livres modernes

Altamura, Marcello

La casta è rimasta : privilegi, lucri, sprechi: tutti i costi della politica di oggi / Marcello Altamura

Milano : Ponte alle Grazie, copyr. 2019

Inchieste ; 51

Résumé: Nel «Gattopardo» di Tomasi di Lampedusa c'è una verità italiana che resiste ai secoli: tutto cambia perché nulla cambi. E così accade anche nella politica, dove il vento del cambiamento resta (per ora) apparente. Perché la politica, in Italia, è soprattutto un colossale affare economico...

In famiglia...
0 0
Livres modernes

Natalini, Sandro

In famiglia... / Sandro Natalini

2. ed.

Casalecchio di Reno : Fatatrac, 2019

Minimondo

Résumé: Tante famiglie, tutte diverse, ognuna con le proprie forme, caratteristiche e storie. Non c'è una famiglia uguale a un'altra, ma son tutte da scoprire. Per piccole lettrici e piccoli lettori che imparano ad amare. Età di lettura: da 4 anni Allegati

Stran(ieri)
0 0
Livres modernes

Stran(ieri) : storie di migrazione a fumetti / Luca Enoch, Giuseppe Palumbo, Arianna Farricella e Erika Centomo; Silvio Camboni... [et al.]

Gignod : END, copyr. 2019

Ethnos

L'ultimo dipinto di Leonardo
0 0
Livres modernes

Lewis, Ben

L'ultimo dipinto di Leonardo : storia del "Salvator Mundi" / Ben Lewis

Milano : Mondadori, 2019

Le scie

Résumé: «E ora, signore e signori, passiamo a Leonardo da Vinci, al Salvator Mundi, capolavoro del genio fiorentino.» Con queste parole, il 15 novembre 2017, il banditore della sede newyorkese di Christie's mette all'asta un piccolo dipinto a olio, raffigurante Cristo che con una mano benedice e con l'altra tiene un globo trasparente. Dopo una lotta serratissima, il quadro viene aggiudicato per 450 milioni di dollari, diventando così l'opera d'arte più costosa al mondo. Ma qual è la sua storia, dal momento che per diversi secoli se ne sono perse le tracce? Quando è stato realizzato? Chi è il misterioso acquirente? E soprattutto: si tratta davvero di un dipinto di Leonardo? Sono queste alcune delle domande cui Ben Lewis tenta di rispondere, accompagnando il lettore in un viaggio che parte dalla bottega milanese di Leonardo, allora al servizio di Ludovico il Moro, segue le disavventure del Salvator Mundi nei palazzi di re Carlo I durante la guerra civile inglese e arriva fino ai giorni nostri. Tentando di non perderlo di vista tra le innumerevoli copie prodotte da artisti minori, comprate e vendute nell'Ottocento, il racconto assume i contorni di un vero e proprio giallo e diventa sempre più avvincente. Lo sfondo delle eleganti corti rinascimentali si trasforma in un mondo globalizzato, dominato da un mercato opaco e privo di regole, in cui l'arte è spesso uno strumento per rifarsi una reputazione e riciclare denaro. La vicenda prosegue quindi tra un laboratorio di restauro a Manhattan e un consesso dei massimi esperti mondiali dell'opera leonardesca presso la National Gallery di Londra; tra il porto franco di Ginevra, sede delle maggiori transazioni offshore del pianeta, e il paradiso fiscale del Principato di Monaco; tra una modesta casa in vendita a New Orleans e la prestigiosa sede di Christie's a New York. Numerosi sono i protagonisti di queste pagine, incontrati da Lewis durante la sua lunga ricerca della verità: periti, restauratori, mercanti d'arte, oligarchi russi, sceicchi. Ma soprattutto lui, il Salvator Mundi, un quadro di intensa forza espressiva, capace di emozionare chiunque abbia avuto la fortuna di vederlo esposto e che tuttavia continua a mantenere l'aura di mistero che lo ha sempre circondato.

La formula
0 0
Livres modernes

Barabasi, Albert-Laszlo

La formula : le leggi universali del successo / Albert-László Barabási ; traduzione di Simonetta Frediani

Torino : Einaudi, 2019

Saggi ; 989

Résumé: Troppo spesso, aver raggiunto un buon risultato non è sufficiente per ottenere un successo. Abbiamo portato a termine brillantemente un lavoro ma non abbiamo ottenuto la promozione; abbiamo lavorato sodo ma il nostro impegno non viene apprezzato come si dovrebbe; abbiamo avuto un'idea geniale ma non ce ne riconoscono il merito. Ci è sempre stato detto che il talento e una forte etica del lavoro sono la chiave per farsi strada nella vita, ma raramente nel mondo di oggi questi sforzi si traducono in risultati tangibili. Dopo aver rimarcato questa incoerenza, Barabási, uno dei maggiori esperti mondiali di scienza delle reti, sottolinea l'importanza vitale dell'apprezzamento e del riconoscimento pubblico nei confronti di un lavoro realizzato con impegno, individuando lo sfuggente nesso tra performance e successo personale. Sfruttando la potenza dei big data e utilizzando alcuni casi esemplari tratti dai campi piú diversi (economici, scientifici, sportivi e culturali: dal Barone Rosso a Jean-Michel Basquiat, da Kind of Blue di Miles Davis a Marcel Duchamp e Tiger Woods), Barabási rivela i principî scientifici e le regole non dette che stanno alla base del successo, delineando infine le cinque leggi che governano il fenomeno e spiegandoci come queste possono essere usate a nostro vantaggio. «Queste leggi sono ciò che tiene lontano il best seller dal cesto delle offerte e i miliardari dalla bancarotta. Chiariscono i difetti dei protocolli di gara, molti dei quali in effetti determinano il vincitore in modo casuale. Mostrano come gli "esperti" - professionisti che valutano vini, esecuzioni di musica classica, prestazioni di pattinatori o anche altri giudici - spesso non sono piú bravi di voi o di me a valutare la qualità. Spiegano perché quel tizio, che domina le riunioni ma in ogni altra occasione si presenta in ritardo e impreparato, in qualche modo finisce per diventare il capo. Mostrano che rischiare scommettendo su un perdente può avere un impatto enorme, e che una sola donazione iniziale può determinare il successo di una campagna di raccolta fondi. Spiegano persino perché una canzone davvero orribile - decidete voi quale - diventi inspiegabilmente un gran successo. Le leggi del successo governano da secoli le nostre vite e le nostre carriere esattamente come la gravità, e tuttavia fino a poco tempo fa ne ignoravamo l'esistenza».

Emanuele nella battaglia
0 0
Livres modernes

Vicari, Daniele

Emanuele nella battaglia / Daniele Vicari

Torino : Einaudi, copyr. 2019

Résumé: Alatri, provincia di Frosinone, nel cuore della Ciociaria. Nella notte tra il 24 e il 25 marzo del 2017 un ragazzo, Emanuele Morganti, viene picchiato a morte davanti a una discoteca. Nessun movente che possa spiegare la violenza degli assassini, arrivati a sfondare il cranio a un ventenne che stava trascorrendo una serata come tante tra amici. Difficile ricostruire il groviglio delle circostanze in cui tutto è accaduto in questa cittadina che all'improvviso si ritrova catapultata su giornali, telegiornali, social, trasmissioni d'intrattenimento tra lo sconcerto, la rabbia, la voglia di denuncia, mentre l'Italia intera, commossa, famelica, o soltanto curiosa, si stringe attorno alla famiglia e alla comunità in un cocktail di dolore vero, gogne mediatiche, aggressioni via web, speculazioni... Poi, dopo tanto clamore sul «delitto di Alatri», arriva l'oblio. Ed è in questo oblio, nel cono d'ombra in cui si affollano interrogativi e ferite, che s'inabissa il romanzo-reportage di Daniele Vicari, con il pudore di chi ha intimità con quei luoghi, i boschi di castagni tanto amati da Emanuele; quella provincia in cui convive tutto (degrado, locali trendy, riti e saperi arcaici); quella famiglia Morganti di cui l'autore prende a seguire le esistenze quando sembra non ci sia piú nulla da raccontare. Perché è lí che risuona la verità piú umana e profonda, se ci si mette in ascolto, ad esempio, di Melissa, sorella di Emanuele, che non si ferma davanti a nessuna soglia, nessuna domanda, nessun pericolo pur di accertare i fatti, ovunque si possa carpire un briciolo di senso nell'insensatezza. È lí che si ritrova Emanuele vivo, il ragazzo innamorato della natura e della vitalità, se si seguono le parole di un padre come Peppe. È lí che rivive ogni memoria se si sanno cogliere i gesti e le frasi di una madre come Lucia con la sua compostezza e determinazione nel prendersi cura di quel che le resta del figlio: una tomba. Ed è lí, infine, che si dipanano fili e frammenti segreti che collegano fatti, circostanze, amici fraterni, nemici camaleontici, opportunisti, delinquenti, sbruffoni, una comunità intera che va ben oltre i confini della provincia e, con le sue contraddizioni abissali, interroga l'Italia tutta, i mass media, la gente comune, e persino chi, come Daniele Vicari - da regista e ideatore di storie in cui la verità e l'immaginazione si mescolano - contribuisce a creare mondi che, in una distorsione folle quanto imprevedibile, potrebbero anche fare da sfondo a gesti inauditi. Perché "Emanuele nella battaglia" è uno di quei libri in cui, alla fine, non si risparmiano domande scomode e disagi nemmeno a chi prova a ricostruire, scrivere, restituire e far durare nella memoria collettiva le pieghe piú segrete di quella stessa storia.

Surface
0 0
Livres modernes

Norek, Olivier

Surface / Olivier Norek

Neuilly sur Seine : Lafon, 2019

Résumé: Ici, personne ne veut plus de cette capitaine de police. Là-bas, personne ne veut de son enquête.

Transparence
0 0
Livres modernes

Dugain, Marc

Transparence : roman / Marc Dugain

[Paris] : Gallimard, 2019

Résumé: A la fin des années 2060, la présidente française de Transparence, une société du numérique implantée en terre sauvage d'Islande, est accusée par la police locale d'avoir orchestré son propre assassinat. Or au même moment, son entreprise s'apprête à commercialiser le programme Endless, un projet révolutionnaire sur l'immortalité, qui consiste à transplanter l'âme humaine dans une enveloppe corporelle artificielle. Alors que la planète est gravement menacée par le réchauffement climatique, cette petite start-up qui est sur le point de prendre le contrôle du secteur numérique pourra-t-elle sauver l'humanité ?

On se cache dans la nuit
0 0
Livres modernes

Guillerey, Aurélie

On se cache dans la nuit / illustré par Aurélie Guillerey

Paris : Nathan, 2019

Petit Nathan

Perché ti piace questa foto?
0 0
Livres modernes

Dilg, Brian

Perché ti piace questa foto? : la scienza della percezione applicata alla fotografia / Brian Dilg

Milano : Gribaudo, 2019

Résumé: A volte ciò che vedi è diverso da quello che credi di vedere... Mentre osservi una foto, "dietro le quinte" succedono molte cose. Per esempio, qualcosa sta comunicando al tuo cervello un'idea di movimento, anche se la foto è statica. Come è possibile? O ancora, un'immagine ti cattura per il netto contrasto tra un nero profondo e un bianco limpidissimo. Ma che cosa rende questo contrasto degno di nota? Perché una foto soddisfa, o delude, le nostre aspettative? Come nascono tali aspettative? Che cosa ci fa definire "bella" una foto? Per rispondere a queste e a molte altre domande, il direttore della fotografia Brian Dilg coniuga i fondamenti della tecnica fotografica con quelli della psicologia e delle neuroscienze. Il risultato è un emozionante viaggio visivo e testuale, che racconta al lettore come "funziona" una foto e come la percepisce la mente. Il libro comprende, inoltre, i lavori di oltre 50 celebri fotografi, dai maestri del Novecento agli ultimi innovatori, fra i quali: Paul Caponigro, Martin Parr, Pier Paolo Cito, Hilla & Bernd Becher, Jim Brandenburg, Edward Weston, James Casebere, Kevin Lamarque, Elliott Erwitt, Matt Stuart, George DeWolfe, Pentti Sammallahti, Garry Winogrand, Steve McCurry, Michael Crouser, Bjarte Bjørkum, David Burnett, Dorothea Lange, Raymond Meeks, Ragnhild Kjetland, Josef Koudelka, Bruce Gilden, Pixy Yijun Liao, Elinor Carucci, Chris Bucklow, André Kertész, J A Mortram, Isadora Kosofsky, Todd Heisler, Alfred Eisenstaedt, Tim Hetherington, Damon Winter, Martin Schoeller, Stuart Franklin.

Carlo Fornara e il divisionismo
0 0
Livres modernes

Carlo Fornara e il divisionismo / a cura di Annie-Paule Quinsac ; [testi sezione storico-critica: Daria Jorioz, Annie-Paule Quinsac, Filippo Timo]

Cinisello Balsamo : Silvana, stampa 2019

Résumé: Il volume, a cura di Annie-Paule Quinsac, colloca Carlo Fornara (1871-1968), che la studiosa definisce “un divisionista della prima ora”, per quanto più giovane rispetto ad Angelo Morbelli e a Giuseppe Pellizza da Volpedo, nel cuore del dibattito artistico tra lo scadere del XIX secolo e gli inizi del Novecento. La sua tecnica pittorica, con un’empirica divisione del tono e l’applicazione di concetti teorici derivati dai trattati sull’ottica, è anteriore al fondamentale incontro con Giovanni Segantini dell’estate del 1898, quando venne chiamato quale assistente del maestro per il Panorama di Saint Moritz, e va dunque ricercata nella formazione vigezzina e nei contatti precoci con Lione. Prendendo in esame i due decenni più importanti per l’artista e il divisionismo italiano, gli anni compresi tra il 1890 e il 1910, il catalogo illustra l’evoluzione tecnica del pittore e l’ineluttabile legame con la sua iconografia. Fornara era rimasto l’unico fra i divisionisti la cui opera non era stata oggetto di indagini diagnostiche non invasive, utilizzate per “entrare nel dipinto” osservandone la genesi: la pubblicazione colma tale lacuna presentando un resoconto riccamente illustrato delle recenti ricerche scientifiche condotte su cinque opere.

Non chiamatemi eroe
0 0
Livres modernes

Cotza, Lorena - Sesana, Ilaria

Non chiamatemi eroe : storie di ribellione, resistenza e coraggio : per difendere i diritti umani, ad ogni costo / Lorena Cotza, Ilaria Sesana

Milano : Altreconomia, 2019

I saggi di Altreconomia

Résumé: I protagonisti di questo libro sono donne e uomini coraggiosi che hanno scelto di difendere in modo non violento i diritti umani, l'ambiente, le comunità dai soprusi dei potenti. A tutti i costi. Sono testimoni scomodi, pietre d'inciampo, lottatori pacifici. I difensori e le difensore dei diritti umani sono persone che - spesso lontano dai riflettori e in aree remote del pianeta - rischiano la vita per proteggere i più deboli, la propria comunità, le minoranze discriminate, i diritti dei lavoratori e dell'ambiente. Persone che non sono rimaste in silenzio e che, in fondo, difendono anche il nostro diritto al futuro, alla bellezza, a un mondo più sicuro, senza guerre e ingiustizie. Ma non vogliono essere chiamati eroi