Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Pays it
× Date 2006
Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Niveau m
× Noms Hamilton, Laurell K.

Trouvés 3 documents.

Il bacio della tempesta
0 0
Livres modernes

Hamilton, Laurell K.

Il bacio della tempesta : romanzo / Laurell K. Hamilton ; traduzione di Gianluigi Zuddas

[Milano] : Nord, copyr. 2010

Narrativa ; 412

Résumé: Meredith Gentry, erede al trono della corte Unseelie, ormai si allontana di rado dal palazzo della zia Andais, signora dell'Aria e delle Tenebre, perché il suo compito primario è concepire un erede. Se rimanesse incinta, potrebbe aspirare a diventare regina; se dovesse fallire, al trono salirebbe Cel, suo cugino, un individuo crudele e spietato, disposto a tutto pur di eliminarla. Quindi deve stare molto attenta. Soprattutto ora che lei e Mistral, il nuovo capitano delle guardie, sono diventati amanti, infrangendo l'esplicito ordine della regina Andais, e che la loro unione ha magicamente trasformato gli aridi Giardini Morti in una magnifica oasi di piante rigogliose e di fiori lussureggianti. Merry è convinta di avere trovato la prova definitiva che la corte Unseelie sta per tornare al suo antico splendore: se così fosse, avrebbe finalmente inizio una nuova era di pace. Ma il destino è in agguato: per sbaglio, Merry entra nel territorio degli sluagh, i sanguinari guerrieri confinanti coi sidhe, viene accusata di tradimento e presa in ostaggio...

Sedotta dalla luna
0 0
Livres modernes

Hamilton, Laurell K.

Sedotta dalla luna : romanzo / Laurell K. Hamilton ; traduzione di Gianluigi Zuddas

[Milano] : Nord, copyr. 2008

Narrativa ; 340

Résumé: La principessa della Corte Unseelie Meredith NicEssus è finalmente tornata a casa, dopo aver vissuto a Los Angeles per tre anni sotto falso nome, lavorando per un'agenzia investigativa specializzata in crimini soprannaturali. E stata richiamata dalla zia, la regina Andais, con il preciso incarico di concepire un erede. Cosa tutt'altro che facile per Merry: le fey di sangue reale, infatti, generano pochi figli e quindi la stirpe rischia di estinguersi. Perciò lei non può limitarsi a un unico partner: sono cinque i sidhe prescelti cui si concede ogni notte, finché uno di loro non riuscirà a metterla incinta, ottenendo così il permesso di sposarla e di diventare re. Ma un evento straordinario costringe Merry ad affrontare una terribile minaccia. Una notte, dopo aver sognato una donna ammantata di luce che le porge un calice d'argento, si sveglia e scopre che quell'oggetto prezioso si è materializzato accanto a lei. Da questo momento, Meredith si ritrova non solo a doversi difendere da Taranis, sovrano della Luce e delle Illusioni, che vuole impadronirsi del calice per mantenere il suo dominio sulla Corte Seelie, ma anche dai misteriosi poteri che il calice risveglia in lei, poteri che a stento riesce a controllare.

Il tocco della notte
0 0
Livres modernes

Hamilton, Laurell K.

Il tocco della notte : romanzo / Laurell K. Hamilton ; traduzione di Gianluigi Zuddas

[Milano] : Nord, copyr. 2007

Narrativa ; 294

Résumé: Il mio nome è Merry Gentry e lavoro presso un'agenzia investigativa di Los Angeles. È una copertura, un nascondiglio che mi ha permesso di allontanarmi dai pericoli e dagli inganni che dominano la mia terra natale. Perché io sono anche la Principessa Meredith, erede del più oscuro trono faerie. Certo, ho grandi poteri, ma a che prezzo? A quale parte della mia umanità ho dovuto rinunciare e quanta crudeltà ho dovuto accogliere nel mio cuore? Avrei il diritto di regnare su un mondo segnato per secoli dalla violenza e dal sangue, ma, per farlo, dovrei rinunciare a tutto ciò che ritengo giusto. In questo momento, poi, sono anche coinvolta in una serie di delitti misteriosi e terrificanti, e soltanto io posso trovare l'assassino. Ciò che la polizia umana non capisce, infatti, è che quegli omicidi minacciano anche il mondo Faerie e rischiano di distruggerlo. Davanti a me si stende una rete di pericoli e di dolore: riuscirò a spezzarla? O le forze oscure, guidate da mio cugino Cai, la renderanno sempre più fitta sinché non mi ucciderà?