838.6 [14]

(Classe)

 

Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Noms Einem, Herbert von

Trouvés 3 documents.

[Viaggio in Italia], 1786-1788
0 0
Livres modernes

Goethe, Johann Wolfgang von

[Viaggio in Italia], 1786-1788

Opere
0 0
Livres modernes

Kleist, Heinrich von

Opere / Heinrich von Kleist ; a cura e con un saggio introduttivo di Anna Maria Carpi

Milano : A. Mondadori, 2011

I meridiani

Résumé: L'edizione, affidata alla germanista Anna Maria Carpi, presenta l'intera opera di Kleist suddivisa tra Racconti, Teatro, Scritti minori e Saggi. Alcuni testi poetici e alcune prose sono qui tradotti per la prima volta in italiano. Nella maggior parte dei casi si è fatto ricorso a traduzioni classiche firmate da traduttori importanti (Giorgio Zampa, la stessa Carpi, Enrico Filippini, Renata Colorni, Marina Bistolfi), in un paio di casi le traduzioni sono nuove (in particolare quelle di Cesare Lievi, uomo di teatro, della Brocca rotta e del Principe di Homburg). Ricchissimo il commento, che per ciascuna sezione e testo affianca una lettura di taglio critico-interpretativo a informazioni di carattere filologico ed esegetico. Di grande respiro critico è il saggio introduttivo e ricca la Cronologia che ripercorre in modo approfondito la breve ma intensa vita di Kleist, fondandosi principalmente sull'epistolario.

Idee
0 0
Livres modernes

Heine, Heinrich

Idee : il libro Le Grand / Heinrich Heine ; premessa di Claudio Magris ; introduzione di Italo Alighiero Chiusano ; traduzione di Mariella e Erich Linder

3. ed.

Milano : Garzanti, 2010

I grandi libri ; 306

Résumé: Sino all'ultimo momento recitiamo la commedia con noi stessi, - scrive Heine alla fine di Idee. Il libro Le Grand - mascheriamo la nostra miseria persino a noi stessi e mentre moriamo per una ferita al petto ci lamentiamo del mal di denti. Anche Il libro Le Grand - spiega Claudio Magris nella sua premessa - è una testimonianza di quest'arte di recitare la commedia con se stessi e col proprio dolore, arte di cui Heine era maestro. Il libro è un gioco, fra scherno e nostalgia, con l'amore e la malinconia, con la precaria rispettabilità sociale e con la stessa propria posa libertina che ostenta di beffarsene, con i mali del proprio cuore e con quelli della Germania e dell'Europa, della storia e della società moderna.