344.450 4 [14]

(Classe)

 

Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Ressources Catalogue
× Date 2015
Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Date 2011

Trouvés 3 documents.

Valutazione rischi e malattie professionali nei luoghi di lavoro. Con aggiornamento online
0 0
Livres modernes

Giovannelli, Luca

Valutazione rischi e malattie professionali nei luoghi di lavoro. Con aggiornamento online / Luca Giovannelli

Roma : Dei, copyr. 2015

Résumé: Un Volume dedicato a tutti i professionisti che operano nel campo della sicurezza sul lavoro. L'opera descrive le metodologie da utilizzare nella valutazione di rischi di infortuni e di malattie professionali nei luoghi di lavoro, alla base della corretta redazione di qualsiasi documento della sicurezza (DVR e DUVRI ma anche PSC e POS) per diverse complessità. La corretta valutazione dei rischi, come indicato dal DLgs 81/2008, prevede un'analisi preliminare, consistente nell'elaborazione statistica di dati ricavati dal registro infortuni, seguita da una disamina successiva, più approfondita, in ragione della tipologia e della dimensione aziendale. Nel Volume vengono descritti alcuni metodi di valutazione, sia con l'uso di formule standard proposte dal Legislatore, valide e tuttora in uso, sia tramite l'utilizzo di formule alternative e/o integrative alle precedenti (metodo E.T.A., metodo matriciale e metodo di analisi dei 'mancati infortuni'), al fine di rendere la valutazione dei rischi sempre più completa ed aderente alle complesse realtà analizzate. Nella seconda parte del volume vengono indicati i metodi di valutazione rischi legati alle malattie professionali, in considerazione dei diversi fattori interagenti nello sviluppo delle diverse patologie. In omaggio con l'acquisto del volume il download di un foglio di calcolo in formato excel che contiene tutti i principali concetti descritti nella prima parte del volume, relativamente alle metodologie di valutazione dei rischi citate ed è stato impostato, coerentemente con la struttura del DLgs 81/2008, facendo riferimento a due possibili casi oggetto di analisi: - caso 1: azienda (di qualunque tipo e dimensione); - caso 2: cantiere (inteso come cantiere temporaneo e mobile). Il foglio di lavoro mostra, in termini grafici e numerici, i risultati relativi alla valutazione dei rischi ottenibili applicando il criterio metodologico proposto e citato nel testo.

Principi di biodiritto penale
0 0
Livres modernes

Canestrari, Stefano

Principi di biodiritto penale / Stefano Canestrari

Bologna : Il mulino, copyr. 2015

Introduzioni. Diritto

Résumé: Il biodiritto penale riguarda questioni cruciali connesse con la tutela della vita, dell'integrità del corpo e della salute dell'essere umano, anche alla luce del progresso scientifico e tecnologico. Individuare i fondamenti del biodlrltto penale consente di delineare gli ambiti e di tracciare I discussi confini della materia. Dall'analisi del contesti più rilevanti del biodiritto penale emergono alcune costanti: la proposta dell'autore è quella di edificare questi punti di riferimento In forma di principi

Il fine vita
0 0
Livres modernes

Di Masi, Maurizio

Il fine vita / Maurizio Di Masi

Roma : Ediesse, copyr. 2015

Fondamenti ; 21. Cos'è

Résumé: Casi giurisprudenziali come quelli di Piergiorgio Welby ed Eluana Englaro hanno portato al centro del dibattito politico e giuridico le questioni concernenti l'autodeterminazione, il rispetto dell'identità personale, il dilemma di come garantire i diritti fondamentali agli incapaci di intendere e di volere, la non sempre pacifica relazione di cura tra paziente, famiglia e personale sanitario. Chi decide, dunque, sul fine vita? Quali certezze il diritto può dare ai malati, la cui dignità dev'essere garantita sino all'ultimo istante di vita, e ai curanti, su cui incombe l'ombra dell'eutanasia? Le risposte che si è soliti dare a tali quesiti possono essere sintetizzate partendo dalla creazione di alcune dicotomie: sacralità/qualità della vita, indisponibilità/disponibilità della vita, eteronomia/autonomia. Da qui derivano differenti paradigmi di regolamentazione giuridica: l'uno più rigido e meno rispettoso della libertà personale (emblematico il d.d.l. cosiddetto Calabrò), l'altro maggiormente attento alla persona umana, alla sua autodeterminazione e alla sua dignità.