344.450 4 [14]

(Classe)

 

Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Materiel 1
× Sujet Eutanasia - Aspetti giuridici
× Langues ita
Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Date 2011
× Sujet Aziende sanitarie locali - Manuali per concorsi
× Sujet Cantieri edili - Norme di sicurezza
× Noms Carpani, Guido
× Sujet Sanità pubblica - Legislazione
× Sujet Infortuni sul lavoro - Prevenzione - Legislazione
× Date 2018

Trouvés 2 documents.

Liberi di morire
0 0
Livres modernes

Troilo, Carlo

Liberi di morire : una fine dignitosa nel paese dei diritti negati / Carlo Troilo ; prefazione di Emma Bonino

Soveria Mannelli : Rubbettino, 2012

Problemi aperti ; 165

Résumé: Questo libro traccia un quadro molto ampio di quanto avviene nel mondo sul tema del testamento biologico e dell'eutanasia, dei dibattiti provocati nei maggiori Paesi europei da vicende simili a quelle di Pieriorgio Welby e di Eluana Englaro. La diffusione dell'eutanasia clandestina e i numerosi suicidi dei malati terminali renderebbero auspicabile anche in Italia l'attuazione di una legislazione seria. La nostra arretratezza nel campo dei diritti civili rispetto ai Paesi europei comparabili, potrebbe essere data dal rapporto anomalo che esiste tra Chiesa e Stato. Questo pamphlet vuole essere una sorta di agenda laica sui diritti negati.

Il fine vita
0 0
Livres modernes

Di Masi, Maurizio

Il fine vita / Maurizio Di Masi

Roma : Ediesse, copyr. 2015

Fondamenti ; 21. Cos'è

Résumé: Casi giurisprudenziali come quelli di Piergiorgio Welby ed Eluana Englaro hanno portato al centro del dibattito politico e giuridico le questioni concernenti l'autodeterminazione, il rispetto dell'identità personale, il dilemma di come garantire i diritti fondamentali agli incapaci di intendere e di volere, la non sempre pacifica relazione di cura tra paziente, famiglia e personale sanitario. Chi decide, dunque, sul fine vita? Quali certezze il diritto può dare ai malati, la cui dignità dev'essere garantita sino all'ultimo istante di vita, e ai curanti, su cui incombe l'ombra dell'eutanasia? Le risposte che si è soliti dare a tali quesiti possono essere sintetizzate partendo dalla creazione di alcune dicotomie: sacralità/qualità della vita, indisponibilità/disponibilità della vita, eteronomia/autonomia. Da qui derivano differenti paradigmi di regolamentazione giuridica: l'uno più rigido e meno rispettoso della libertà personale (emblematico il d.d.l. cosiddetto Calabrò), l'altro maggiormente attento alla persona umana, alla sua autodeterminazione e alla sua dignità.