823.9 [14]

(Classe)

 

Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Date 2017
× Noms Chesterton, Gilbert Keith
Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Sujet Genere: Poliziesco
× Noms Howard, Elizabeth Jane

Trouvés 3 documents.

L'innocenza di Padre Brown
0 0
Livres modernes

Chesterton, Gilbert Keith

L'innocenza di Padre Brown / Gilbert K. Chesterton ; traduzione di Gian Dàuli

Torino : Lindau, 2017

Chestertoniana

Résumé: In questa raccolta di racconti Chesterton ci regala una serie di gioielli narrativi, caratterizzati dal suo gusto per il colpo di scena e il paradosso, con l'aggiunta di quel tocco di mistero che ha reso immortali le avventure di «questo piccolo prete dalla faccia tonda e paffuta, dall'aria attonita e un po' stolida», come lo definisce Gian Dàuli. È nel racconto che apre il libro, «La croce azzurra», che Padre Brown compare per la prima volta tra le pagine di Chesterton. Così diverso da tutti gli altri investigatori letterari, Padre Brown è stato capace di incantare generazioni di lettori per il modo in cui risolve casi complicatissimi senza battere ciglio, affidandosi solo al suo intuito e alla sua conoscenza del mondo. «Noi preti dobbiamo per forza essere informati» scherza Padre Brown, «la gente viene e ci racconta tutto». Supera i furfanti nella conoscenza dei crimini, i detective per lo spirito d'osservazione, e gli eroi «duri e puri» per il beneficio che concede ai colpevoli: cercare di comprendere le persone, oltre ai delitti.

L'osteria volante
0 0
Livres modernes

Chesterton, Gilbert Keith

L'osteria volante / Gilbert K. Chesterton ; traduzione di Gian Dàuli

Torino : Lindau, 2017

Chestertoniana

Résumé: Humphrey Pump, oste inglese, è costretto a chiudere la sua attività dalle nuove leggi restrittive sulla vendita degli alcolici. Formato un sodalizio con l'erculeo capitano irlandese Patrick Delroy, i due iniziano i loro viaggi portandosi dietro solo una botte di rum, una forma di cacio e l'insegna della taverna, "La vecchia nave". I due vagano piantando l'insegna e distribuendo alcolici sotto di essa; sfruttando ambiguità della legge, riescono sempre a sfuggire all'arresto e alle trame ordite da lord Ivywood, parlamentare sostenitore del proibizionismo invocato dall'ideologo musulmano Mysisra Ammon. Le vicende di lord Ivywood e del suo gruppo di aristocratici e intellettuali (tra cui il poeta Dorian Wimpole, che finirà per appoggiare la causa dell'"Osteria volante", e lady Joan, che nutre sentimenti contrastanti per il cugino Ivywood) si intrecciano a più riprese con le avventure rocambolesce di Delroy e Pump. Lo smascheramento dell'ipocrisia degli aristocratici, che negano il consumo di alcolici al volgo ma ne assumono tramite i contatti con il direttore corrotto di una catena di farmacie, dà il via a un'insurrezione popolare che si conclude con una battaglia tra i rivoltosi inglesi, capitanati dai protagonisti, e un contingente di soldati turchi, guidati tra gli altri dallo stesso Ivywood. La scena finale vede Delroy e lady Joan, felicemente fidanzati, visitare lord Ivywood, reso pazzo dall'hybris del suo sforzo superomistico.

L'uomo che sapeva troppo
0 0
Livres modernes

Chesterton, Gilbert Keith

L'uomo che sapeva troppo / Gilbert Keith Chesterton

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2017

GialloChesterton

Résumé: L'uomo che sapeva troppo è stato pubblicato da Chesterton nel 1922 ed è costruito attorno a due uomini agli antipodi che si trovano a indagare insieme su crimini e misteri dell'alta società inglese. Da un lato l'entusiasta giornalista Harold March, «abbastanza giovane da conoscere i politici, e non solo provare a dimenticarseli tutti», dall'altro Horne Fisher, «l'uomo che sapeva troppo», cresciuto a contatto con la classe dirigente, parente di mezzo governo della Corona, un uomo disilluso e annoiato, sempre sul punto di addormentarsi perché nulla sembra interessarlo. Lui, infatti, non si stupisce mai: «Sa già troppo». Tra politica, crimini e spionaggio, però, anche Fisher troverà una scintilla di entusiasmo, la leva che lo porterà a scoprire quel poco che ancora non sa in un finale sorprendente.