823.9 [14]

(Classe)

 

Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Noms Woolf, Virginia
× Date 2013
Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Sujet Genere: Poliziesco
× Noms Forster, Edward Morgan

Trouvés 3 documents.

Una stanza tutta per sé
0 0
Livres modernes

Woolf, Virginia

Una stanza tutta per sé / Virginia Woolf ; traduzione di Livio Bacchi Wilcock e J. Rodolfo Wilcock ; con uno scritto di Marisa Bulgheroni

3. ed.

Milano : Feltrinelli, 2013

Universale economica Feltrinelli ; 2224 - Universale economica Feltrinelli. Classici

Résumé: Nell'ottobre del 1928 Virginia Woolf viene invitata a tenere due conferenze sul tema Le donne e il romanzo. È l'occasione per elaborare in maniera sistematica le sue molte riflessioni su universo femminile e creatività letteraria. Il risultato è questo straordinario saggio, vero e proprio manifesto sulla condizione femminile dalle origini ai giorni nostri, che ripercorre il rapporto donna-scrittura dal punto di vista di una secolare esclusione, attraverso la doppia lente del rigore storico e della passione per la letteratura. Come poteva una donna, si chiede la scrittrice inglese, dedicarsi alla letteratura se non possedeva denaro e una stanza tutta per sé? Si snoda così un percorso attraverso la letteratura degli ultimi secoli che, seguendo la simbolica giornata di una scrittrice del nostro tempo, si fa lucida e asciutta riflessione sulla condizione femminile. Un classico della scrittura e del pensiero. Con uno scritto di Marisa Bulgheroni.

Una stanza tutta per sé
0 0
Livres modernes

Woolf, Virginia

Una stanza tutta per sé / Virginia Woolf ; traduzione e prefazione di Maura Del Serra

Roma : Newton, 2013

Live ; 18

Résumé: Illustre capostipite dei manifesti femminili del Novecento e primo brillante intervento della Woolf sul tema "donne e scrittura", questo scritto è un piccolo trattato ironicamente imaginifico, personalissimo nella misura tesa di toni e motivi: il "conversational", le proiezioni letterarie, l'analisi sociale, la satira. Il leitmotiv della stanza, grembo e prigione dell'anima femminile, si allarga fino a comprendere tutti i luoghi della dimora umana: la natura, la cultura, la storia e la "realtà" stessa nella sua inquietante ed esaltante molteplicità.

La signora Dalloway
0 0
Livres modernes

Woolf, Virginia

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione e cura di Nadia Fusini

Milano : Feltrinelli, 2013

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 59

Résumé: Un mercoledì di metà giugno del 1923 Clarissa Dalloway, moglie di un deputato conservatore alla Camera dei Lords, esce per comprare dei fiori per la festa che la sera riunirà nella sua casa una variopinta galleria di personaggi. Tra gli altri: Peter Walsh, l'amante respinto, appena tornato dall'India, e l'amica tanto amata, più di ogni uomo, Sally Seton. Per le strade di Londra passeggia anche Septimus Warren Smith, il deuteragonista del romanzo. Nulla sembra legare i due, se non la città di Londra. Clarissa ha cinquant'anni, è ricca. Septimus ne ha appena trenta, è povero e traumatizzato dall'esperienza feroce e violenta della guerra, in cui ha perduto non solo l'amico Evans, ma ogni pace. Eppure i due, senza mai incontrarsi, semplicemente sfiorando gli stessi luoghi, comunicano. Con sapienza straordinaria Virginia Woolf, giunta con questo al suo quarto romanzo, tesse il filo sottile di corrispondenze, echi, emozioni che creano un'opera di grande intensità. Dove un uomo e una donna sconosciuti l'uno all'altra sono accomunati dallo stesso amore e terrore della vita, che li porterà, nell'accettazione (femminile) o nel rifiuto (maschile), ad affermarne comunque l'inestimabile valore.