Termes

 

Affiche tous: Aucun des filtres suivants
× Date 2008

Trouvés 85 documents.

Al di là dell'ultimo
0 0
Livres modernes

Melchiorre, Virgilio

Al di là dell'ultimo : filosofie della morte e filosofie della vita / Virgilio Melchiorre

Milano : Vita e pensiero, copyr. 1998

Sestante ; 11

Résumé: L'uomo contemporaneo ha imparato a vivere come se Dio non esistesse e mai come oggi sembra sperimentare l'ampiezza senza misura del proprio potere. Divenuto 'signore del mondo' grazie agli strumenti della tecnica, deve tuttavia constatare l'illusorietà della pretesa di farsi 'signore dell'essere', padrone della propria origine e del proprio destino. Sintomo evidente di questa dolorosa quanto ineliminabile contraddizione è la rimozione operata nei confronti della morte, il silenzio rivolto alla frontiera ultima, dove angosciosa compare l'ombra del nulla. Eppure la domanda che nasce dalla prospettiva della fine resta ineludibile. Essa sta all'inizio non solo del pensiero filosofico, ma di ogni riflessione che rifugga la casualità di un'esistenza ripiegata su se stessa per tentare la serietà della vita. Da qui lo svolgersi dell'intensa meditazione di questo saggio che procede su più livelli: dalla chiacchiera quotidiana ai diversi filoni del pensiero contemporaneo, passando per l'esperienza cruciale e fondante della morte dell'altro che ci è caro, la quale, spezzando la possibilità di relazione, nega un aspetto della nostra identità e si fa anticipazione della nostra stessa morte. Così, anziché minaccioso e inesplorabile non-senso, che induce al silenzio e alla sospensione del giudizio, il mistero della fine si configura come momento di verità, spazio di significato, direzione e compimento.

Cette chose...
0 0
Livres modernes

Charbonier, Jean-Jacques

Cette chose... / Jean-Jacques Charbonnier

Paris : First, 2017

Résumé: Le destin décide parfois à votre place. C'est le cas de Jean-Jacques Charbonier dont la vie a basculé lors d'une intervention avec le SAMU, au sein duquel, alors jeune généraliste, il effectuait un stage de médecine d'urgence. En recueillant le dernier soupir d'un accidenté, le docteur Charbonier a rencontré " Cette chose ". Rien ne sera plus jamais comme avant. Il renonce à sa clientèle rurale et reprend ses études pour devenir anesthésiste-réanimateur. Car une révélation fracassante s'était imposée : l'âme survit à la mort du corps et continue d'exister dans une autre dimension. 30 ans après ces événements, Jean-Jacques Charbonier est devenu l'un des plus grands spécialistes au monde de la vie après la vie. Il nous livre dans cet ouvrage aussi personnel que passionnant le fruit de ses recherches sur le sujet. Itinéraire d'un homme et d'un scientifique face à l'un des plus grands mystères qu'il nous soit donné de résoudre : comment la conscience peut-elle se manifester en dehors du corps ?

Nella mente di un defunto
0 0
Livres modernes

Ensitiv

Nella mente di un defunto : scopri cosa accade alla coscienza dopo la morte / Ensitiv

[Orbassano] : Uno, 2017

Résumé: "Al caro lettore che deciderà di sfogliare le pagine di questo libro, vorrei dare qualche informazione di supporto. Premetto che, anche se racconto esperienze, non sono queste la parte importante del testo; ci sono centinaia di titoli che parlano di contatti con i defunti, di anime canalizzate dai medium o da fantasmi che infestano i vecchi edifici. "Nella mente di un defunto", pur raccontando e descrivendo esperienze simili, vuole capire e comprendere il perché di determinati messaggi, di specifiche manifestazioni e visualizzazioni. Nel "Manuale per sopravvivere dopo la morte" ho spiegato chiaramente che la creazione degli scenari e dei movimenti seguenti al cambiamento di stato, dipendono in buona parte dal tipo di morte subita, in "Nella mente di un defunto" ho voluto approfondire le varie tipologie di "pensiero" che un defunto manifesta negli stadi più importanti del suo percorso. Questa enorme raccolta di informazioni, mi ha portato a stabilire un filo conduttore che lega l'esperienza di morte e gli stati emotivi successivi di qualunque soggetto umano che abbandona il proprio corpo fisico. La mente di un defunto è varia tanto quanto lo sono gli individui: anime perse e disperse, spiriti guida, spiriti luminosi, inguaribili nostalgici, ravveduti, frustrati e rancorosi. Varie menti come vari sono i pensieri, le tradizioni, le culture e i desideri. Vari come le frequenze di una vibrazione che stabilisce il "luogo" energetico in cui muoversi o permanere. 'Tra un viaggio e un racconto, tra un sogno e un pensiero, tra uno studio e un sorriso, vi porterò con me a fare un giro nella mente di un defunto'." (L'autore)

Io e lei
0 0
Livres modernes

Boncinelli, Edoardo

Io e lei / Edoardo Boncinelli

Milano : Guanda, 2017

Piccola biblioteca Guanda

Résumé: Occuparci della nostra nascita per noi è impossibile, il prima ci è sconosciuto. Ma di certo, da vivi, possiamo riflettere sulla nostra morte, anche se il poi ci è ignoto. Edoardo Boncinelli racconta di avere avuto consapevolezza della morte a cinque anni, mentre a Bologna nell'immediato dopoguerra, ospite di un centro profughi allestito alla meglio in una caserma, parlava con la mamma di persone che non c'erano più. Di colpo si rese conto che anche i nonni erano destinati ad andarsene, e pianse. Da allora la morte per lui è diventata un concetto acquisito, ma non angosciante. E proprio questo gli ha facilitato l'intensa meditazione che ci regala in questo libro. Da scienziato e pensatore profondamente libero e onesto qual è, Boncinelli ne indaga tutti gli aspetti e le possibili interpretazioni con una serenità di animo e una acutezza di analisi che restituiscono a questo evento la sua naturalità, privandolo delle sovrastrutture negative. Discute con argomentazioni lucide e stringenti le consolazioni della religione, dai miti delle origini al paradiso cristiano, alle credenze più diffuse. Esamina con passione e generosità divulgativa le risorse della scienza, fino a metterci a parte delle ultime ricerche della genetica e della biologia. Infine affronta l'autentico mistero dell'universo, la coscienza, nostra assoluta unicità, sintetizzando così il suo sentimento: «Verrà la morte e non chiuderò i miei occhi».

Qualcuno è tornato
0 0
Livres modernes

Giovetti, Paola

Qualcuno è tornato / Paola Giovetti

Milano : Euroclub, stampa 1990

Résumé: Casi e inchieste riguardo a chi si è affacciato per un attimo alla soglia della morte. Si presta particolare attenzione alle esperienze dei bambini.

L'arte di essere felici
0 0
Livres modernes

Zaoui, Pierre

L'arte di essere felici : come sopravvivere alle avversità e riscoprire il valore della vita / Pierre Zaoui ; traduzione di Cecilia Pirovano

Milano : Il saggiatore, copyr. 2016

Piccola cultura ; 80

Résumé: Sentirsi disarmati di fronte a una delusione amorosa. Avere paura di non superare un esame. Chiedersi quando finalmente si addolcirà il dolore del distacco. Ci sono occasioni in cui la sfortuna sembra farsi beffe di noi, giorni in cui lo sconforto ci lascia intorpiditi, frustrati; giorni in cui il mondo appare svuotato di senso. Come provare a essere felici nonostante le avversità? Come sopravvivere alla vita? Si può continuare a vivere e ad amare, quando ci si scopre risucchiati nel turbine dei piccoli e grandi problemi dell'esistenza? Questo libro di Pierre Zaoui - una delle voci francesi più autorevoli del pensiero contemporaneo, già autore dell'Arte di scomparire - è un piccolo, irrinunciabile manuale di sopravvivenza: convinto che l'ultima ancora di salvezza contro l'assurdità dell'esistenza sia il pensiero, Zaoui ci guida in una passeggiata filosofica nei territori più impervi della vita, affacciandosi con coraggio persino sugli scoscesi precipizi davanti a cui tanto spesso i sedicenti "intellettuali" arretrano timorosi: l'amore e le sue vertigini, il timore della fine, il dolore del lutto. Con la sensibilità del flàneur, e insieme il rigore del grande filosofo, Zaoui procede per svolte improvvise e accostamenti subitanei, oscilla tra Nietzsche e Flaubert, dirige il suo sguardo sui minuti dettagli del quotidiano che - sommersi dagli stimoli - non sappiamo più apprezzare: i piccoli momenti di tranquillità dell'anima, il piacere del silenzio, i fiori - i più belli - della generosità umana.

Cenni sulla morte
0 0
Livres modernes

Besant, Annie Wood - Leadbeater, Charles Webster

Cenni sulla morte / Annie Besant e Charles Webster Leadbeater

Vicenza : ETI, 2013

Devozione

Résumé: Gli autori inquadrano il tema della morte all'interno di una concezione del cosmo che non limita la realtà alla dimensione percepita dai sensi, ma rende omaggio ad una costituzione dell'essere umano più complessa e che ne fa un vero e proprio ponte fra il finito e l'infinito di cui è parte. La comprensione della morte passa attraverso il superamento della paure che essa suscita ed a ciò contribuisce questo testo, scritto da due fra i maggiori autori della letteratura teosofica della prima parte del Novecento

L' arte di morire
0 0
Livres modernes

Rajneesh, Acharya

L' arte di morire

4. ed.

Firenze : Giuntina, 2009

Résumé: "Il lettore abituale della Giuntina, una piccola casa editrice specializzata in opere di argomento ebraico, si stupirà forse di questa scelta editoriale. Ma queste profonde riflessioni di Osho sull'"arte di morire", ispirate da alcuni celebri racconti chassidici, mi sono sembrate così belle e importanti che mi è parso giusto proporle anche al nostro pubblico. Soltanto un vero Maestro poteva capire e comunicare così bene il messaggio fondamentale del chassidismo, espresso dal suo fondatore, il Baal Shem Tov, in questi termini: "Sono venuto a insegnarvi un modo nuovo che non richiede né il digiunare né il pentirsi e neppure l'indulgere, ma solo la gioia in Dio". E così Osho commenta: "II movimento del chassidismo è fondato sulla grazia: non richiede azione, la vita sta già accadendo ed è sufficiente essere in silenzio, passivi, attenti e ricettivi. Dio arriva attraverso la grazia e non tramite lo sforzo". L'importante (ma non è così facile) è riuscire a vedere l'inferno creato dall'io nel nome dell'impossibile ricerca della perfezione e dell'unicità, e capire con il cuore come "l'intera vita è semplicemente una scuola per apprendere come tornare a casa, come morire, come scomparire, perché nel momento in cui scomparite Dio compare in voi". Allora l'io si dissolverà spontaneamente e noi potremo finalmente acconsentire a morire, e cioè a vivere." (David Vogelmann)

Responsabilitá della vita
0 0
Livres modernes

Reale, Giovanni

Responsabilitá della vita : un confronto fra un credente e un non credente / Giovanni Reale, Umberto Veronesi

Milano : Bompiani, 2013

Grandi pasSaggi

Résumé: Sono ancora nelle mente di tutti alcuni casi che hanno turbato l'Italia: il caso Englaro, il caso Welby: casi in cui il diritto alla vita è sembrato scontrarsi col diritto alla cura, la libertà col dovere terapeutico. Su questi temi così controversi si confrontano in questo libro due voci diverse: quella di un laico - Umberto Veronesi - e quella di un credente - Giovanni Reale -, quella di un medico, impegnato nella cura del corpo, e quella di un filosofo, preoccupato per definizione dello spirito. A unirli, nel confronto dialettico delle ragioni dell'uno e dell'altro, la convinzione che la moderna medicina debba recuperare il fattore umano, come avveniva nella medicina antica, debba tenere in debito conto le sofferenze psicologiche prodotte dai mali fisici e, soprattutto, debba rispettare la libertà della scelta. Nessuno può decidere sulla vita di un uomo, e meno che mai può decidere lo Stato, per legge. L'autodecisione, per guanto riguarda la vita, è irrinunciabile. Togliere all'uomo l'autodecisione significa negargli la libertà, ossia il bene più grande che Dio gli ha dato. E per questo laici e credenti possono concordare.

La    traversée des catastrophes
0 0
Livres modernes

Zaoui, Pierre

La traversée des catastrophes : philosophie pour le meilleur et pour le pire / Pierre Zaoui

Paris : Seuil, 2010

L'ordre philosophieque

I rinati
0 0
Livres modernes

Langella, Rosa Vitiello

I rinati : dalle tenebre alla luce / Rosa Vitiello Langella ; prefazione di Paolo Apolito

Roma : Hermes, copyr. 1997

Medianità

Résumé: Rosa Vitiello Langella ha perduto il marito e due dei suoi quattro figli in meno di tre anni. Rosa fu salvata dalla possibile disperazione e pazzia dal Movimento della Speranza. Dopo diversi tentativi la donna riuscì a captare i messaggi del marito e poi anche dei figli. In seguito a questi segnali Rosa è convinta che non solo i legami d'amore non si interrompono mai, ma che l'amore stesso è il miracolo più grande che consente tali prodigi.

Mortalità
0 0
Livres modernes

Hitchens, Christopher

Mortalità / Christopher Hitchens ; traduzione di Sara Puggioni e Annalisa Carena

Milano : Piemme, 2012

Piemme ora

Résumé: "Più di una volta mi sono svegliato sentendomi la morte addosso. Ma nulla mi aveva preparato per quell'alba dello scorso giugno quando ebbi la sensazione di essere incatenato al mio cadavere. L'intera cavità toracica sembrava svuotata e poi riempita di cemento a presa lenta. Avvertivo appena il mio respiro, ma non riuscivo a riempire i polmoni d'aria. Il cuore batteva troppo forte o troppo piano. Ogni movimento esigeva un'attenta programmazione. Dovetti fare uno sforzo inaudito per attraversare la mia stanza d'albergo e chiamare aiuto. Arrivarono e si comportarono con straordinaria cortesia e professionalità. Ebbi il tempo di chiedermi a cosa serviva tutto quello spiegamento di stivali ed elmetti, ma oggi, ripensandoci, capisco che si trattava di una deportazione, gentile quanto si vuole, che mi catapultava dal paese dei sani nella terra della malattia. Nelle ore che seguirono, dopo che si erano affannati intorno al mio cuore e ai miei polmoni, mi dissero che era necessario chiamare un oncologo. La sera prima non avevo cancellato i miei impegni, pur sentendomi male. È quello che fanno i cittadini del paese dei malati quando si aggrappano ancora, inutilmente, al loro vecchio domicilio."

Il nulla della vita
0 0
Livres modernes

Schopenhauer, Arthur

Il nulla della vita / Arthur Schopenhauer ; a cura di Francesco Chiossone

Genova : Il melangolo, copyr. 2012

Nugae ; 181

Résumé: «Ciò che è nel mondo e che nasce da esso deve finire e morire. Ma ciò che non è di questo mondo e che non vuole esserne parte, lo attraversa facendolo vibrare con tutta la forza di un lampo che balena nella volta celeste, e che non conosce né tempo né morte. Conciliare tutte queste contraddizioni è propriamente il compito della filosofia. »

Le sexe et la mort
0 0
Livres modernes

Ruffié, Jacques

Le sexe et la mort / Jacques Ruffié

[Paris] : Seuil, 1986

L'etica e la buona morte
0 0
Livres modernes

Reichlin, Massimo

L'etica e la buona morte / Massimo Reichlin

Torino : Edizioni di comunità, copyr. 2002

Territori di comunità ; 38

Résumé: Il divieto di porre fine alla vita dei propri pazienti, o di prestare aiuto al loro suicidio, è uno dei temi più antichi e rispettati precetti della deontologia medica. Il libro di Reichlin analizza le radici filosofiche della cosiddetta teoria della sacralità della vita e discute in dettaglio sia le ragioni di chi considera questo paradigma morale filosoficamente inconsistente, sia di chi lo ritiene ancora proponibile.

La mort
0 0
Livres modernes

Dastur, Françoise

La mort : essai sur la finitude / Françoise Dastur

Paris : Hatier, 1995

Optiques. Philosophie ; 210

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0
Pensieri sulla morte e sull'immortalità
0 0
Livres modernes

Feuerbach, Ludwig Andreas

Pensieri sulla morte e sull'immortalità / Ludwig Feuerbach ; a cura di Fabio Bazzani

Roma : Editori riuniti, 1997

Le idee

Cenni sulla morte
0 0
Livres modernes

Besant, Annie Wood - Leadbeater, Charles Webster

Cenni sulla morte : quattro classici di teosofia / Annie Besant, C.W. Leadbeater

Borgofranco d'Ivrea : BIS, copyr. 2002

De morte
0 0
Livres modernes

Ottieri, Ottiero

De morte / Ottiero Ottieri

Parma : Guanda, copyr. 1997

Quaderni della Fenice

Vita morte miracoli
0 0
Livres modernes

Lorenzetto, Stefano

Vita morte miracoli : dialoghi sui temi ultimi / Stefano Lorenzetto ; prefazione di Giuliano Ferrara ; postfazione di Luigi Amicone

Venezia : Marsilio, 2007

Gli specchi della memoria ; 139

Résumé: Stefano Lorenzetto raccoglie una serie di dialoghi con i camici bianchi sui dilemmi che la bioetica pone alla società. Ma presenta anche le drammatiche testimonianze di persone comuni che sono state duramente provate dal destino, che hanno toccato con mano la forza del soprannaturale, che si sono interrogate sul senso dell'esistere: la focomelica vittima del talidomide che ha perso tragicamente i genitori e il fratello, la paralitica che ha ripreso a camminare davanti alla grotta di Lourdes, l'imbalsamatore dei pontefici che si occupa delle salme senza nome, l'operaio che vive per accudire la moglie lobotomizzata, l'uomo senza desideri che rifiutava ogni contatto col mondo. Mentre l'ingegneria genetica galoppa verso l'ibridazione uomo-animale, sulla bioetica l'autore giunge a una conclusione di esemplare linearità: È venuto il tempo che chi armeggia con provette, pipette e bisturi si conformi a una semplice, primordiale verità, anteriore al diritto positivo: nessuno può mettere le mani su una vita che non gli appartiene, neppure se mosso dal nobile intento di salvare altre vite o far progredire la scienza.