Affiche tous: Tous les filtres suivants
× Sujet Omicidi

Trouvés 14 documents.

Anatomia del crimine
0 0
Livres modernes

McDermid, Val

Anatomia del crimine : storie e segreti delle scienze forensi / Val McDermid ; traduzione di Francesco Rende

Torino : Codice, copyr. 2016

Le scienze

Résumé: I morti parlano. Ogni omicidio può raccontare le sue cause e chi ne è il colpevole. Capirlo è il lavoro degli scienziati forensi, che come in "CSI" risolvono misteri e aiutano la giustizia analizzando i messaggi lasciati su un cadavere o sulla scena del crimine. Val McDermid ripercorre l'evoluzione delle scienze forensi dai primissimi passi alle odierne tecnologie d'avanguardia, attraverso le storie degli omicidi che ha risolto, dei protagonisti, dei suoi eccentrici pionieri e dei fallimenti di questa affascinante ricerca della verità. Soprattutto, "anatomia del crimine" ci svela tutti i secreti della medicina legale, raccontando di mosche succhia-sangue, esperimenti complessi e autopsie, e di come i vermi raccolti da un cadavere possono aiutare a determinare il momento della morte 0 come una microscopica traccia di dna può essere utilizzata per condannare un assassino.

Amok
0 0
Livres modernes

Lucarelli, Carlo - Picozzi, Massimo

Amok : le stragi dell'odio / Carlo Lucarelli, Massimo Picozzi

Milano : Mondadori, 2018

Strade blu

Résumé: La sera del 1º ottobre 2017, dalla finestra di un albergo di Las Vegas, Stephen Paddock apre il fuoco sulla folla che assiste a un concerto di musica country, uccidendo cinquantotto persone e ferendone più di cinquecento. È il più terribile omicidio di massa commesso da un solo uomo nella storia degli Stati Uniti. Quelli come Paddock li chiamano rampage killers, dove rampage sta per «furia improvvisa, esplosione di odio letale». Sono assassini che uccidono più persone insieme, spesso in luoghi pubblici, sul posto di lavoro, nelle scuole, e in un singolo tragico evento, in preda a una follia omicida che trascina con sé la vita di vittime innocenti. La stessa violenza cieca raccontata dai primi esploratori del Sudest Asiatico, quando nelle loro cronache descrivevano i casi di giovani indemoniati che all'improvviso, e senza apparente ragione, iniziavano a correre e a gridare «Amok! Amok! Amok!», tentando di ammazzare tutti coloro che incontravano, amici, parenti 0 animali che fossero. Oggi, però, dietro quel che sembra il gesto di uno squilibrato si celano spesso deliranti motivazioni di natura religiosa, politica, razziale. E il filo conduttore è sempre uno: l'odio contro qualcuno o qualcosa. Un odio che lentamente cresce, di volta in volta si alimenta dei pregiudizi legati al sesso, all'etnia, alla lingua, alla nazionalità, all'aspetto fisico, alla religione, all'identità di genere, e d'improvviso erompe, dando origine alla carneficina. Alternando i profili e le storie dei killer protagonisti di delitti efferati all'analisi dei meccanismi psicologici, culturali e sociali che ne hanno condizionato il comportamento, Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi in queste pagine allargano via via il loro campo d'indagine sul crimine e, dai massacri nelle università ai femminicidi, dagli attacchi kamikaze agli episodi di cyberbullismo, dagli attentati omofobi alle aggressioni a sfondo razzista, tracciano i contorni delle nuove stragi dell'odio.

365 delitti
0 0
Livres modernes

Riva, Alessandro - Viganò, Lorenzo

365 delitti : uno al giorno / Riva & Viganò

Milano : Baldini & Castoldi, copyr. 1998

Résumé: Il libro spazia dai grandi casi della storia del crimine - Jack lo Squartatore, il mostro di Dusseldorf, Rina Fort - a quelli mai del tutto chiariti - il suicidio di Calvi o la morte di Marilyn Monroe - dai grandi delitti storici - la crocifissione di Gesù Cristo, il massacro dei Romanov - a quelli che hanno catalizzato l'opinione pubblica - il mostro di Milwaukee e Chikatilo, O. J. Simpson e via Poma, senza dimenticare gli infiniti omicidi, spesso assai meno conosciuti ma emblematici nella loro disarmante futilità o spietatezza, che si potrebbero ritrovare nel peggior romanzo giallo o in una notizia a piè pagina della cronaca locale.

L'assassinio come una delle belle arti
0 0
Livres modernes

De Quincey, Thomas

L'assassinio come una delle belle arti / Thomas De Quincey ; introduzione di Giorgio Manganelli ; traduzione di Luigi Brioschi

Milano : TEA, 1990

TEA ; 91

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0
Divora il prossimo tuo
0 0
Livres modernes

Verrengia, Enzo

Divora il prossimo tuo : il cannibale di Rotenburg e altre storie di antropofagia / Enzo Verrengia

Cava de' Tirreni : Avagliano, copyr. 2004

I cardi ; 1

Résumé: Il libro ricostruisce i passaggi più scabrosi della vicenda di Armin Meiweis, analista di computer di Rotenburg, protagonista di un truce episodio di cannibalismo in cui la vittima, un ingegnere informatico, gli si offre spontaneamente in pasto. Al processo l'assassino dimostra di aver agito su precisa volontà della vittima e il giudice non può fare altro che condannarlo a otto anni di carcere. Accanto a questo, l'autore esamina altri esempi di antropofagia che hanno segnato la cronaca. Da Ed Gein, lo psicopatico che ha ispirato Psycho e Non aprite quella porta, a Jeffrey Dahmer, il mostro di Milwaukee, per concludere con i recentissimi delitti di Walthamstow, nel nord-est di Londra, commessi da Peter Bryan.

L'assassinio come una delle belle arti
0 0
Livres modernes

De Quincey, Thomas

L'assassinio come una delle belle arti / Thomas De Quincey ; traduzione di Massimo Bontempelli ; con uno scritto di Mario Praz

Milano : SE, copyr. 2006

Piccola enciclopedia

Résumé: La fama di Thomas De Quincey (1785-1859), riscoperto e celebrato nel nostro secolo dai surrealisti, è soprattutto legata a due opere: l'autobiografia Confessioni di un mangiatore d'oppio (1821) e il trattatello L'assassinio come una delle belle arti (1827), che qui si propone nella versione di Massimo Bontempelli. Come scrive Mario Praz nello studio che accompagna il testo, De Quincey ebbe un morboso interesse per i processi criminali e da questa materia trasse ispirazione per la sua opera. Fantasia nera e umoristica di un genere che ebbe splendida fioritura nell'Inghilterra fra Sette e Ottocento, L'assassinio come una delle belle arti argomenta con capziosa ironia un'estetica del delitto che preannuncia il decadentismo.

La faccia nascosta della luna
0 0
Livres modernes

Lucarelli, Carlo

La faccia nascosta della luna : storie di delitti e misteri tra musica, cinema e dintorni / Carlo Lucarelli

Torino : Einaudi, 2009

Einaudi. Stile libero. Big

Résumé: Che cosa è successo sul set di Il corvo, e chi era Brandon Lee? Perché Jimi Hendrix e tanti altri sono morti a 27 anni? È stato il Joker a uccidere Heath Ledger? Perché, secondo Charles Manson, gli omicidi di Bel Air dovevano aprire una nuova era? Perché qualcuno sostiene che Marilyn è viva? E il rock, è davvero la musica del Diavolo? Strane storie di omicidi, sparizioni, incidenti, suicidi, guai giudiziari ma anche di episodi incredibili che restano semplicemente misteriosi. O che rivelano, al di là del nostro inestinguibile bisogno di illusione, quel che può succedere quando diventi una stella. E cominci a vivere nell'altra faccia della luna. Un romanzo del mondo dello spettacolo, e dell'altra faccia della celebrità, in 39 quadri. Queste storie tracciano una mappa per orientarsi nella leggenda nera che accompagna la vita, e la morte, di tante star della musica e del cinema.

Follia transitoria
0 0
Livres modernes

Fornari, Ugo

Follia transitoria : il problema dell'irresistibile impulso e del raptus omicida / Ugo Fornari

Milano : Cortina, 2014

Criminologia e scienze forensi

Résumé: Abbiamo a volta notizia di evanti delittuosi improvvisi che ci lasciano attoniti, soprattutto quando il delitto, esploso a ciel sereno viene collegato, a qualcuno che apparentemente non ha mai dato segni di follia, di cui tutti parlano in termini elogiativi a che commenta il suo atto con uno sconcertante "Non so cosa mi sia successo, devo aver parso la testa". Eppure l'improvviso atto distruttivo costituisce uno dei capitoli più controversi della psichiatria clinica e forense. Passando in rassegna alcuni dei più famosi casi di delitti subitanei, in cui è stato coinvolto come psichiatra forense, l'autore analizza le differenti teorie succedutesi nel tempo e sostiene che i criteri diagnostici utilizzati non sono adeguati a evidenziare il funzionamento mentale degli autori di siffatti delitti, che deve sempre essere tenuto presente nella valutazione complessiva dell'imputabilità.

Il delitto perfetto
0 0
Livres modernes

Il delitto perfetto : l'arte dell'omicidio / a cura di Davide Sala

Colognola ai Colli : Demetra, 1999

Il sapere. Atlante del crimine

Furia omicida
0 0
Livres modernes

Schechter, Harold

Furia omicida / Harold Schechter ; traduzione di Giancarlo Narciso

Milano : Sonzogno, 2005

Résumé: Molti pensano che quello dei seriai killer sia un fenomeno recente e prevalentemente americano. Il criminologo Harold Schechter dimostra invece che è antichissimo e diffuso in tutte le società. E, partendo da questo presupposto, ne ricostruisce la lunga storia, descrive i tratti caratteriali, le manie, le perversioni degli assassini, e individua le loro motivazioni, i criteri di scelta delle vittime e le modalità d'azione. Inoltre, il volume presenta immagini rare e una serie di schede dedicate ai più efferati serial killer di ogni tempo. Nel tentativo di spiegare l'inspiegabile: il male fine a se stesso.

Scena del crimine
0 0
Livres modernes

Lucarelli, Carlo - Picozzi, Massimo

Scena del crimine : storie di delitti efferati e di investigazioni scientifiche / Carlo Lucarelli, Massimo Picozzi

Milano : A. Mondadori, 2005

Strade blu

Résumé: Le operazioni che gli investigatori compiono nel luogo in cui è avvenuto un omicidio, la cosiddetta scena del crimine, sono il frutto di una lunga esperienza criminologica. Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi tornano insieme per indagare tutti quei casi criminali che hanno modificato in modo sostanziale le scienze forensi. Le storie di Ferdinando Carretta, di O.J. Simpson e di Michele Profeta, l'omicidio di Marta Russo e il suicidio di Luigi Fasulo, schiantatosi sul Pirellone con il suo velivolo, vengono ripercorsi e analizzati per spiegare ai lettori non specialisti i segreti e le tecniche della polizia scientifica.

Serial killer
0 0
Livres modernes

Lucarelli, Carlo - Picozzi, Massimo

Serial killer : storie di ossessione omicida / Carlo Lucarelli, Massimo Picozzi

4. ed.

Milano : A. Mondadori, 2003

Strade blu

Résumé: Il giallista Carlo Lucarelli e il criminologo della Polizia italiana Massimo Picozzi tracciano l'anatomia del serial killer, questa minacciosa e angosciante incarnazione di omicida criminale. Partendo dalla narrazione di dodici casi, i due autori riconoscono alcune tipologie di assassini seriali e offrono un catalogo agghiacciante di casi che hanno messo in difficoltà le polizie di tutto il mondo.

Un delitto al giorno
0 0
Livres modernes

Riva, Alessandro - Viganò, Lorenzo

Un delitto al giorno / Riva & Viganò

Milano : Baldini & Castoldi, copyr. 1994

Le strenne ; 3

Résumé: Il libro si propone di ripercorrere i grandi delitti della storia, attraverso una sorta di agenda del crimine, dove a ogni giorno dell'anno corrisponda un caso, 365 casi in tutto, alcuni chiusi, altri mai risolti. Ognuno raccontato in modo sempre diverso, alternando deposizioni a verbali di polizia, articoli di giornale a ricostruzioni dettagliate, interrogatori ad arringhe penali, referti medici a illustrazioni e fotografie. Ogni omicidio è preceduto da una scheda tecnica: una sorta di verbale poliziesco che presenta le caratteristiche generali del delitto, i suoi sviluppi giuridici, le conclusioni processuali.

Genesi mostruose
0 0
Livres modernes

Vronsky, Peter

Genesi mostruose / Peter Vronsky ; traduzione di Barbara Cinelli

[Montirone] : Nua, 2021

Résumé: Da Elizabeth Bathory ad Aileen Wuornos, da Irma Grese a Myra Hindley. Come e perché le donne diventano mostri. Un saggio sulle donne serial killer che vi permetterà di conoscere e approfondire una realtà poco nota. Peter Vronsky esplora e indaga il fenomeno delle donne che uccidono e le implicazioni politiche, economiche, sociali e sessuali sepolte con ogni vittima. Per secoli siamo stati condizionati a pensare agli assassini seriali e ai predatori psicopatici come uomini, e forse è per questo che tante vittime sono cadute preda della mostruosità di alcune donne. Vronsky non solo sfida la nostra percezione di bene e male, ma anche del ruolo e dell'identità di genere.