Trouvés 3 documents.

Dal Quadraro all'inferno e ritorno
0 0
Livres modernes

Pietrafesa, Luca

Dal Quadraro all'inferno e ritorno : la storia del rastrellamento del 17 aprile 1944 raccontata dalla voce degli ultimi sopravvissuti / Luca Pietrafesa ; prefazione di Stefano Medici

Roma : Reality Book, stampa 2013

Conversazioni

Résumé: "Quello del 17 aprile 44 al Quadraro fu il più grande rastrellamento della storia di Roma occupata. Neanche al ghetto i tedeschi riuscirono a fare tanto. Nel giro di poche ore, armati fino ai denti, portarono via da casa 1500 persone. Certo, tutti gli ebrei deportati furono di più: ma non in sei ore. Eppure sui libri di storia spesso non se ne parla". Questo racconta Sisto Quaranta, uno dei sopravvissuti di quel "viaggio" verso i campi di concentramento. Nelle parole di sei degli ultimi sette sopravvissuti, quell'esperienza viene raccontata con dovizia di particolari, dolore, coraggio. Quel coraggio che permise loro di tornare a Roma, al Quadraro, dopo oltre un anno di prigionia, al termine di un viaggio di ritorno lungo 3 mesi.

Una spia a Roma
0 0
Livres modernes

Tompkins, Peter

Una spia a Roma / Peter Tompkins ; traduzione di Mario Bonini

Milano : Il saggiatore, 2002

Nuovi saggi

Résumé: Nel gennaio 1944 gli alleati sbarcano ad Anzio. La strategia di Churchill è di conquistare i colli albani per accerchiare la decima armata tedesca. Una settimana prima che scatti l'operazione il capo dell'Office of Strategic Services, generale William J. Donovan, decide di inviare a Roma un ufficiale americano volontario, Peter Tompkins, che coordini le attività spionistiche e organizzi un'insurrezione partigiana in modo da agevolare l'entrata degli Alleati nella capitale. Il diario dettagliato di quei giorni divenne il materiale per Una spia a Roma.

Bandiera rossa e borsa nera
0 0
Livres modernes

Chilanti, Gloria

Bandiera rossa e borsa nera : la Resistenza di un'adolescente / Gloria Chilanti

Milano : Mursia, copyr. 1998

Testimonianze fra cronaca e storia. Fascismo, nazismo e antifascismo

Résumé: Gloria Ghilanti aveva 12 anni la sera dell'8 settembre 1943 quando a Roma iniziò la guerra di Liberazione nazionale e i 271 giorni dell'occupazione nazista nella città. Bambina intelligente e sin troppo vivace era figlia di un giornalista antifascista che aveva già scontato due anni di confino e faceva parte del gruppo dirigente del Movimento Comunista d'Italia. Gloria tenne un diario di quei giorni e quel diario ha attraversato mezzo secolo per giungere a noi. E' la stessa Gloria a spiegarci perché ha aspettato tanti anni per pubblicare il libro: modestia e convinzione di non aver fatto nulla di eccezionale.