Termes

 

Trouvés 49 documents.

La vita senza limiti
0 0
Livres modernes

Englaro, Beppino - Pannitteri, Adriana

La vita senza limiti : la morte di Eluana in uno Stato di diritto / Beppino Englaro, Adriana Pannitteri

Milano : Rizzoli, 2009

Résumé: Il 9 febbraio 2009 Eluana Englaro moriva. Ci sono voluti 6233 giorni perché il padre potesse liberarla e dirle addio; diciassette anni di vita sospesa fra la vita e la morte, durante i quali Beppino Englaro ha lasciato il suo lavoro e si è immerso nelle carte. Ha studiato codici e regolamenti, ha partecipato a convegni e incontrato politici, giuristi e teologi, nel tentativo di capire come dar voce alla figlia e far rispettare la sua volontà percorrendo sempre la strada della legalità. I suoi sono stati anni senza tregua, senza pause, senza possibilità di fuga o di riparo dalla violenza di una vita artificiale imposta a Eluana da uno Stato etico, che può arrivare a privare delle libertà fondamentali i suoi stessi cittadini. In questo libro l'autore rievoca i ricordi e le lettere di sua figlia e ripercorre gli ultimi mesi della vita di lei anche attraverso la propria storia di uomo riservato, costretto dagli eventi a farsi portavoce di un popolo silenzioso che ogni giorno, negli ospedali, si pone domande semplici e aspetta risposte umane, e viene invece abbandonato dalla politica in un limbo di sofferenza. Una battaglia in cui Englaro è tuttora impegnato perché la libertà di cura sia un valore collettivo, perché la legge rispetti l'individuo e non dia a altri se non a lui stesso il diritto di decidere della propria salute.

Vivere e morire con dignità
0 0
Livres modernes

Englaro, Beppino

Vivere e morire con dignità / Beppino Englaro... [et al.] ; postfazione Marinella Chirico

Portogruaro : Nuova dimensione, 2016

Frecce ; 10

Résumé: Gli ultimi giorni di una persona cara sono difficili da affrontare, per il malato, stremato dal dolore, e per i parenti, stretti attorno a lui, che condividono la sua sofferenza. In quei momenti ci poniamo diversi interrogativi, nell'arduo tentativo di dare un senso alla vita e alla morte. Nel mondo occidentale l'innalzamento dell'età media della vita unito alle acquisizioni scientifiche, mediche e tecnologiche, hanno protratto a lungo l'esistenza, trasformandola a volte in una vita solo biologica, in una presenza assente come per le persone in stato vegetativo permanente o in una sopravvivenza dolorosa. In alcuni casi sembra quasi che più che aiutare la vita si cerchi di impedire la morte. Qual è il confine tra cura e accanimento terapeutico? Si può decidere la propria morte? Come trovare, da credente, una dignità nella morte? In questo libro si analizza il tema del fine vita cercando delle risposte a queste domande dal punto di vista religioso, etico, legale e medico, con interventi di Beppino Englaro, padre di Eluana; dell'avvocato Giulia Facchini Martini, nipote del Cardinal Martini; di Don Pierluigi Di Piazza, fondatore del Centro di accoglienza Ernesto Balducci; di Vito Di Piazza, primario di Medicina Interna all'Ospedale di Tolmezzo (Ud) e di Marinella Chirico, unica giornalista ammessa al capezzale di Eluana alla casa di riposo La Quiete di Udine.

Secondo le mie forze e il mio giudizio
0 0
Livres modernes

Lalli, Chiara

Secondo le mie forze e il mio giudizio : chi decide sul fine vita : morire nel mondo contemporaneo / Chiara Lalli

Milano : Il saggiatore, copyr. 2014

La cultura

Résumé: Siamo liberi di scegliere se e come curarci. Non esiste soluzione migliore di questa. Come potrebbe qualcun altro conoscere i nostri desideri, sapere qual è il nostro bene, decidere al posto nostro? Cosa succede quando, per motivi di salute, non siamo più in condizione di avere o esprimere un parere? Il perfezionamento delle tecnologie per la sopravvivenza solleva ogni giorno interrogativi morali e dilemmi clinici. Nell'approccio a simili questioni spesso è prevalso un solido paternalismo: credere di essere nel giusto e sentirsi autorizzati a imporre le proprie convinzioni e decisioni a chi non è più in grado di opporsi. La riflessione di Chiara Lalli s'inserisce nel dibattito aperto in Italia e all'estero sulle decisioni di fine vita e sul cosiddetto living will, in passato già al centro di conflitti e oggetto di pessimi disegni di legge, soprattutto per l'impatto emotivo dei casi di Eluana Englaro, Piergiorgio Welby, Terri Schiavo. Lalli ricostruisce le premesse morali, giuridiche e deontologiche di uno strumento che dovrebbe essere il più leggero possibile e garante della nostra autodeterminazione. Il rischio che si torni a discuterne in Parlamento, ripercorrendo ancora la vecchia strada, oppressiva e ingiustificabile, è concreto. Nel territorio liminale tra coscienza e in coscienza tra eutanasia attiva e passiva, bisogna salvare l'unica vera "volontà del vivente", perché il rispetto delle nostre scelte di oggi sia assicurato anche domani.

La fine della vita
0 0
Livres modernes

Barcaro, Rosangela

La fine della vita : per una cultura e una medicina rispettose del limite / prefazione di Franco Voltaggio ; saggi di Rosangela Barcaro... <et al.>

Bologna : Apèiron, copyr. 2001

Questioni di bioetica ; 6

Résumé: Il volume è incentrato su una delle questioni più spinose che da sempre accompagnano l'uomo: la consapevolezza della propria morte. Una consapevolezza che la medicina contemporanea ha pericolosamente offuscato, dando l'illusione che qualsiasi patologia possa essere debellata e che la morte costituisca un evento innaturale. Questo lavoro pone al centro dell'attenzione un concetto di progresso più sofisticato e ponderato, dove la morte viene percepita e accettata come limite naturale dell'esistenza umana. Prende le mosse dalle riflessioni già presenti nell'antichità classica e nella tradizione ebraico-cristiana e si snoda lungo un percorso che approda alle attuali delicatissime discussioni su eutanasia e accanimento terapeutico.

Morire felici?
0 0
Livres modernes

Küng, Hans

Morire felici? : lasciare la vita senza paura / Hans Küng ; traduzione di Chicca Galli

Milano : Rizzoli, 2015

Résumé: "Per me morire felici non significa morire senza malinconia né dolore, bensì andarsene consensualmente, accompagnati da una profonda soddisfazione e dalla pace interiore. Del resto, è questo il significato della parola greca eu-thanasia: 'morte felice', 'buona', 'giusta', 'lieve', 'bella'." In queste pagine uno tra i massimi teologi cattolici del nostro tempo, il grande ribelle Hans Küng, prende posizione su un argomento delicato e a lungo tabù, ribadendo con grande forza la sua posizione: il diritto di decidere quando morire non è in contraddizione con la fede e con il rispetto della vita perché il Dio cristiano è un Dio caritatevole e misericordioso, non un crudele tiranno che vuole per i suoi figli la sofferenza fine a se stessa. Le parole di Küng - da tempo membro dell'associazione elvetica "Exit", forse la più nota organizzazione al mondo che accompagna i malati inguaribili che desiderano essere aiutati a morire - smuovono definitivamente le acque del grande dibattito, perché per la prima volta un teologo cattolico si esprime apertamente a favore dell'eutanasia. La malattia del fratello Georg, ucciso a ventitré anni anni da un tumore cerebrale, i casi di premorte studiati dalla dottoressa Kübler-Ross e la demenza del collega e amico Walter Jens sono state le esperienze chiave che lo hanno portato alla convinzione che morire dignitosamente sia un diritto inalienabile.

Voglio la mamma
0 0
Livres modernes

Adinolfi, Mario

Voglio la mamma : da sinistra, contro i falsi miti di progresso / Mario Adinolfi

Tricase : Youcanprint, 2014

Résumé: Un ragionamento da sinistra, sorprendente e spiazzante, denso di dati e cifre, sui temi controversi del nostro tempo: matrimonio omosessuale, aborto, eutanasia infantile, diagnosi prenatale, "dolce morte", omogenitorialità, uteri in affitto, transessualità, rapporti familiari. Facendosi accompagnare da Pasolini e De André, un intellettuale controcorrente compie un viaggio con al centro la figura della donna e l'esaltazione della maternità.

Testamento biologico
0 0
Livres modernes

Aramini, Michele

Testamento biologico : spunti per un dibattito / Michele Aramini ; prefazione di Alfredo Mantovano

Milano : Ancora, copyr. 2007

Focus

Eutanasia
0 0
Livres modernes

Pessina, Adriano

Eutanasia : della morte e di altre cose / Adriano Pessina

Siena : Cantagalli

Ragione, scienze ed etica ; 7

Résumé: Il termine eutanasia, molto usato oggi e spesso al centro di numerosi dibattiti, non significa soltanto 'buona morte', ma indica diverse pratiche mediche spesso confuse tra loro. L'autore nei vari capitoli del volume cerca di spiegare i molteplici aspetti del termine eutanasia, cercando soprattutto di fare chiarezza su un tema assai dibattuto. Accanto al tema dell'eutanasia l'autore analizza il concetto di vita, di morte, e di cosa attende l'uomo dopo la morte fisica. Parlare di eutanasia e' un modo per parlare dell'uomo, delle sue paure e delle sue speranze, per provare a dare risposte a domande che la ragione pone ma di cui a volte non da' soluzioni facilmente accettate.

Vite sospese
0 0
Livres modernes

Pannitteri, Adriana

Vite sospese : eutanasia, un diritto? / Adriana Pannitteri

Reggio Emilia : Aliberti, copyr. 2007

Yahoopolis

Résumé: Giovanni Nuvoli, che ha dichiarato Io voglio morire; Giuseppe Nardi, tetraplegico dopo un incidente; il papà di Eluana Englaro, che da anni chiede di staccare la spina; Salvatore Crisafulli, contrario a qualsiasi forma di dolce morte. Adriana Pannitteri li ha incontrati e il loro racconto, assieme a quello di altre decine di casi, si è trasformato nell'inchiesta straordinaria di una giornalista Rai all'interno dello spinoso tema dell'eutanasia. Dalla cronaca del caso Welby con la testimonianza della moglie Mina e di Mario Riccio, il medico che ha staccato la spina, trae spunto un diario che intreccia le ragioni di coloro che chiedono di morire agli appelli di chi rifiuta qualsiasi forma di morte assistita. E alle loro storie si intrecciano le voci dei medici, che ogni giorno nelle corsie di terapia intensiva si confrontano con il limite sottile tra la vita e la morte. Ora che per la prima volta si vuole affrontare il tema dell'eutanasia, davanti al quale la magistratura non sa bene come comportarsi, la Pannitteri racconta il confronto bioetica, giuridico e politico assieme a Gustavo Zagrebelsky, Francesco Paolo Casavola, Maurizio Mori, Maria Luisa Di Pietro, Ignazio Marino, Paola Binetti, Marco Cappato e Annelore Homberg.

L'etica e la buona morte
0 0
Livres modernes

Reichlin, Massimo

L'etica e la buona morte / Massimo Reichlin

Torino : Edizioni di comunità, copyr. 2002

Territori di comunità ; 38

Résumé: Il divieto di porre fine alla vita dei propri pazienti, o di prestare aiuto al loro suicidio, è uno dei temi più antichi e rispettati precetti della deontologia medica. Il libro di Reichlin analizza le radici filosofiche della cosiddetta teoria della sacralità della vita e discute in dettaglio sia le ragioni di chi considera questo paradigma morale filosoficamente inconsistente, sia di chi lo ritiene ancora proponibile.

La dolce morte
0 0
Livres modernes

Nardini, Fabio

La dolce morte : eutanasia : per morire senza dolore / Fabio Nardini

[Roma : Malatempora, 2002?]

Perturbazioni ; 5

Résumé: La libertà di vivere contempla anche la libertà di morire come fece Socrate ed innumerevoli spiriti liberi dopo di lui. Qui si parla dei pionieri (il dottor morte negli USA) e dei luoghi (Australia, Olanda) dove l'eutanasia è accettata e legalizzata.

Eutanasia
0 0
Livres modernes

Eutanasia : la legge olandese e commenti / a cura di Paolo Ricca ; con interventi di Franco Becchino, Ermanno Genre e Paolo Ricca

Torino : Claudiana, copyr. 2002

Nostro tempo ; 74

Résumé: Nel contesto del dibattito suscitato nell'autunno 2006 dalla lettera aperta di Piergiorgio Welby al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la legge olandese che regolamenta l'eutanasia resta un importante punto di riferimento. Dalle reazioni estreme di qualche anno fa - l'eutanasia come occasione per liberarsi di anziani scomodi o, al contrario, entusiastica conquista di civiltà e libertà - il dibattito si è fatto più sfumato. Corredato dal testo della legge e da un opuscolo edito dallo Stato olandese con le domande più frequenti sull'eutanasia, il volume aiuta ad affrontare con cognizione di causa il delicatissimo tema. Alle dichiarazioni della Chiesa Riformata olandese e della Chiesa Valdese italiana, si aggiungono le riflessioni di tre teologi protestanti: Paolo Ricca, tra i primi in Italia a occuparsi di eutanasia, Ermanno Genre, docente di Teologia pratica alla Facoltà Valdese di Teologia di Roma, e Franco Becchino, ex presidente del Tribunale di Savona.

Tecnica, medicina ed etica
0 0
Livres modernes

Jonas, Hans

Tecnica, medicina ed etica : prassi del principio responsabilità / Hans Jonas ; a cura di Paolo Becchi

Torino : Einaudi, copyr. 1997

Biblioteca Einaudi ; 6

I confini della vita
0 0
Livres modernes

Aramini, Michele

I confini della vita : scienza e fede di fronte alla morte / Michele Aramini

Casale Monferrato : Piemme, 2009

Résumé: Il confine tra la vita e la morte si è fatto più incerto. Fino a metà del secolo scorso l'arresto cardiaco e la cessazione della respirazione autonoma erano criteri sufficienti per stabilire la morte di una persona. Con l'avvento della medicina di rianimazione questi criteri sono divenuti labili. Da un lato, infatti, questa branca della medicina compie ogni giorno i suoi miracoli, dall'altro lato produce situazioni in cui i danni subiti dal soggetto non ne consentono il pieno recupero e, in altri casi ancora, impedisce la morte, ma non consente la ripresa delle capacità relazionali. Ci si pone di frequente la domanda se ci si trovi ancora di fronte a persone umane vive o a corpi umani tenuti in vita artificialmente. Il caso recente di Eluana Englaro ha riportato alla ribalta il dibattito sui confini della vita, ma anche su temi strettamente connessi: morte cerebrale, prelievo degli organi, testamento biologico. L'indagine di questo libro prende le mosse dalla questione centrale affrontando dal punto di vista antropologico, filosofico ed etico la spinosa questione del quando si muore.

La vita è uguale per tutti
0 0
Livres modernes

Binetti, Paola

La vita è uguale per tutti : la legge italiana e la dignità della persona / Paola Binetti

Milano : A. Mondadori, 2009

Frecce

Résumé: Il dibattito pubblico italiano è da mesi dominato, come non era mai accaduto prima, dalle complesse questioni dell'etica di fine vita, del testamento biologico, del diritto alla cura e alla dignità della persona. È possibile intervenire su questi temi con una legge dello Stato? Quali sono i principi e i valori a cui rifarsi per giungere a una disciplina condivisa da tutti i cittadini? Paola Binetti, deputata del Pd e neuropsichiatra infantile, intende delineare un modo di affrontare il fine vita capace di conciliare la Costituzione e le leggi dello Stato italiano con i valori e le sensibilità del credente.

Science en conscience [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Science en conscience [VIDEOREGISTRAZIONE] : une collection de six films documentaires

Le Miroir, 2003

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0
Nessuno deve scegliere per noi
0 0
Livres modernes

Veronesi, Umberto - De Tilla, Maurizio

Nessuno deve scegliere per noi / Umberto Veronesi, Maurizio De Tilla ; a cura di Lucio Militerni

Milano : Sperling & Kupfer, copyr. 2007

Le grandi guide

Résumé: Testamento biologico, testamento di vita, direttive anticipate: con questi termini si indica una dichiarazione con la quale ciascuno di noi, in piena libertà e consapevolezza, può esprimere la propria volontà circa le cure da ricevere nel caso perdesse la facoltà di decidere, a causa di una malattia o lesioni traumatiche irreversibili. Quali che siano i nostri sentimenti e le nostre convinzioni riguardo la morte e il significato del dolore, il problema resta lo stesso: di fronte alla capacità, che la medicina possiede, di allontanare il termine naturale della vita, chi fissa il limite degli interventi? La scienza, i medici, la legge? Gli autori di questo libro non hanno dubbi in proposito: nessuna autorità può decidere senza tenere conto della volontà del malato. È giunto il momento di dare sicuri fondamenti giuridici al diritto inalienabile di scegliere come morire, come è già avvenuto in altri Paesi europei. La Fondazione Umberto Veronesi ha promosso la costituzione di un Movimento per il testamento biologico al quale aderiscono esperti in materia giuridica e medica che hanno lavorato alla presentazione di una proposta di legge.

Il posto delle fragole
0 0
Livres modernes

Foglia, Serena

Il posto delle fragole : la scelta di morire con dignità / Serena Foglia

Milano : Armenia, copyr. 2002

Résumé: Quando un essere umano non ha più speranze di vita perché affetto da un male incurabile, quando soffre indicibilmente e si riduce a uno stato vegetativo, persino quando invoca la morte, è giusto mantenerlo in vita ricorrendo a ogni genere di terapia sapendo che la guarigione non è più possibile? A questa difficile domanda cerca di rispondere l'autrice proponendo al lettore le ragioni di chi è favorevole all'eutanasia – ogni essere umano ha diritto di disporre della propria vita – e le ragioni di chi ritiene che soltanto Dio può decidere la nostra sorte. *trr3*

Quando la vita finisce
0 0
Livres modernes

Rachels, James

Quando la vita finisce : la sostenibilità morale dell'eutanasia / James Rachels

2. ed. italiana, ampliata

Casale Monferrato : Sonda, 2007

Saggi ; 7

Résumé: In questo saggio James Rachels esamina le idee e le assunzioni che stanno alla base di una delle più importanti regole morali, quella che vieta di uccidere. L'uccisione di un essere umano solitamente è condannata, ma in alcuni casi l'etica medica permette alcune significative eccezioni. Esiste il mero vivere in senso biologico e l'avere una vita dotata di significato. E la deontologia medica considera una eutanasia attiva e una passiva. La distinzione tra esse, delineata nell'opera, è considerata cruciale e accettata da molti medici: l'idea secondo cui sia lecito, almeno in alcuni casi, sospendere la terapia, ma che non sia mai permesso intraprendere qualsiasi azione diretta per porre fine alle sofferenze del paziente, altro non è che l'eco di una tradizione culturale ormai discutibile. Il libro affronta questa tradizione proponendo un'alternativa filosofica.

Testamento biologico
0 0
Livres modernes

Cosmacini, Giorgio

Testamento biologico : idee ed esperienze per una morte giusta / Giorgio Cosmacini

Bologna : Il mulino, copyr. 2010

Contemporanea ; 194

Résumé: Un testo di legge giace in Parlamento e riguarda il processo più cruciale dell'esistenza umana: la morte e il morire. Un documento in stallo che ha visto confrontarsi su posizioni talvolta trasversali agli stessi schieramenti, destra e sinistra, laici e cattolici. Ma è possibile una zona neutra che sia terreno per un testo condiviso? Cosmacini riporta il tema all'interno della riflessione filosofica e della ricerca scientifica senza mai tralasciare il ruolo del medico, colui che è maggiormente coinvolto nell'esperienza del morire altrui. E tocca i temi cruciali che confluiscono nel problema del testamento biologico: le conquiste delle tecnologie biomediche - dal polmone d'acciaio alle cure palliative - che giovano alla quantità e alla qualità della sopravvivenza, ma generano problemi di etica della vita; le recenti tecniche di sostegno artificiale e le neuroimmagini esplorataci della vita e della morte del cervello, dove anche la deontologia e la scienza del diritto pongono le loro istanze. Su questo terreno accidentato come può orientarsi un cittadino che intende lasciare a chi resta la tutela del proprio patrimonio ideale e morale, e il rispetto della propria identità?