Termes

 

Trouvés 43 documents.

L'antisemitismo dei poveri
0 0
Livres modernes

Fubini, Guido

L'antisemitismo dei poveri / Guido Fubini

Firenze : La Giuntina, 1984

Licenza per un genocidio
0 0
Livres modernes

Cohn, Norman

Licenza per un genocidio : i "protocolli dei savi Anziani di Sion" e il mito della cospirazione ebraica / Norman Cohn

Roma : Castelvecchi, 2013

Le navi

Résumé: Redatti a Parigi alla fine dell'Ottocento da agenti della polizia segreta russa, i Protocolli dei savi Anziani di Sion avevano lo scopo di provare l’esistenza di una cospirazione ebraica per il dominio del pianeta. In realtà, rappresentano un falso di fattura platealmente dozzinale. Plagio di un precedente libello contro Napoleone III ma imbevuti di ataviche superstizioni, i Protocolli furono dapprima utilizzati dalla propaganda zarista, per dilagare poi in tutto l’Occidente ed essere adottati dal nazionalsocialismo, nonostante le prove della frode fossero emerse poco dopo la pubblicazione. Licenza per un genocidio è la storia di come questo documento rinnovò una paranoia nutrita nei secoli, si diffuse nel mondo e aprì la strada allo sterminio degli ebrei d’Europa. Indagine storica e studio di psicopatologia collettiva, è la prima grande analisi sull’incredibile vicenda dei Protocolli e un libro essenziale per comprendere lo sviluppo e il funzionamento dell’antisemitismo moderno. Norman Cohn traccia l’evoluzione del mito del complotto ebraico dalle sue origini cristiane fino all’età moderna, per addentrarsi poi nell’oscuro ambiente dell’estrema destra ottocentesca, popolato di spie e occultisti, all’interno del quale la demonologia tradizionale si trasformò in strumento di azione politica. Ma è nel descrivere il trionfo globale dei Protocolli, a dispetto di ogni logica ed evidenza, che il libro di Cohn esplora il lato più oscuro della sua materia, mettendo in guardia non solo dalle nuove insorgenze di antisemitismo, ma dal pericolo di ogni tentativo di falsificazione della verità.

L'accusa del sangue
0 0
Livres modernes

Taradel, Ruggero

L'accusa del sangue : storia politica di un mito antisemita / Ruggero Taradel

Roma : Editori riuniti, 2002

Biblioteca di storia

Résumé: L'accusa del sangue, quella che attribuisce agli ebrei l'uso di commettere omicidi rituali, è stata per secoli una delle armi più micidiali dell'arsenale mitologico antisemita. Anticipata nell'età tardoantica, elaborata nel corso del Medioevo, sfruttata in Spagna per agevolare l'espulsione degli ebrei nel 1492, l'accusa del sangue fu poi accreditata da Lutero, rilanciata dalla Chiesa cattolica sotto Leone XIII, diffusa dai movimenti antisemiti europei, adottata dalla Russia zarista e ripresa, infine, dai nazisti nel corso dell'attuazione della Soluzione Finale. Il libro presenta una ricostruzione complessiva e analitica della storia di quest'accusa, che permette di osservarne la genesi, l'evoluzione, la sua fortuna e il suo declino.

Guérir de l'antisémitisme
0 0
Livres modernes

Huber, Gérard

Guérir de l'antisémitisme : sortir de la condition post-nazie / Gérard Huber ; préface de Henry Bulawko ; avant-propos du père Jean Dujardin

[Paris] : Le serpent à plumes, 2005

Résumé: Le " devoir de mémoire " est un travail psychique entrepris pour guérir de l'antisémitisme. Trait majeur d'une conscience occidentale qui veut se libérer de la condition post-nazie, il est, cependant, davantage orienté vers la réparation du mal que les Juifs ont subi lors de la Shoah que vers l'acceptation pleine et entière d'une identité juive qui affirme, aujourd'hui et pour demain, sa différence comme individu et peuple-nation. La raison tient au fait que le fantasme de tuer l'autre en soi, qui est au cœur de la maladie antisémite et qui atteint parfois l'antiantisémitisme, ne fonctionne pas selon le registre de la mémoire temporelle, mais de la construction hallucinatoire intemporelle. De ce fait, aussi loin que l'on se souvienne des spécificités " antisémites " (anti-hébraïsme gréco-alexandrin, anti-judaïsme chrétien, antisémitisme racial nazi, anti-yahoudisme musulman...), ce fantasme peut rendre la mémoire vaine. C'est pourquoi, dans ce livre, Gérard Huber ne se contente pas de raconter l'inscription historique ancienne et récente de ce fantasme qui survient lorsque des individus et des Etats sont dépassés par leurs pulsions meurtrières et veulent en guérir par déplacement et projection sur les Juifs. Il tente aussi de répondre à la question qui hante les esprits : comment faire en sorte que le travail de mémoire débouche sur une anticipation et une prévention de ses métamorphoses à venir. Sortir de la condition post-nazie et guérir de l'antisémitisme sont ainsi devenue des tâches vitales pour l'esprit.

Breve storia degli ebrei e dell'antisemitismo
0 0
Livres modernes

Saracini, Eugenio

Breve storia degli ebrei e dell'antisemitismo / Eugenio Saracini ; prefazione di Elio Toaff

[Milano] : Il Giornale, [2003?]

Il Giornale. Biblioteca storica ; 18

Antisemitismo
0 0
Livres modernes

Bernardelli, Giorgio

Antisemitismo : una categoria fuori controllo / Giorgio Bernardelli

Cinisello Balsamo : San Paolo, copyr. 2007

Résumé: Un libro scritto sul filo del rasoio. Sono pagine che vogliono guardare dentro, senza falsi buonismi, a uno dei fenomeni più inquietanti del mondo di oggi: l'antisemitismo. Ma, con la stessa chiarezza, pretendono di dire che non tutto ciò che in questo stesso mondo ci viene presentato come lotta al nuovo antisemitismo è buono, giusto e santo. Dopo il libro di Fiamma Nirenstein, Gli antisemiti progressisti (Rizzoli) - non posso fare a meno di ammettere che quando ho letto il libro scritto nel pieno della seconda intifada dall'inviata della Stampa ho avuto chiara l'impressione che ce l'avesse anche con me dice l'autore - Giorgio Bernardelli ha scritto un libro serio e documentato che riapre una discussione mai sopita e una nuova prospettiva: l'educazione alla tolleranza.

Antisemitismo a sinistra
0 0
Livres modernes

Luzzatto Voghera, Gadi

Antisemitismo a sinistra / Gadi Luzzatto Voghera

Torino : Einaudi, copyr. 2007

Vele ; 28

Résumé: Gli ebrei europei sanno che la Shoàh fu frutto della cultura di destra, razzista e nazionalista. Le cose si sono però modificate e complicate col tempo. Continua a esistere, drammatico, un antisemitismo di destra, ma è tornato in superficie anche un antisemitismo di sinistra, sul quale si sono innestati nuovi temi germogliati da vecchie radici, mai del tutto estirpate. Per capire quale linguaggio si carica di elementi di antisemitismo bisogna conoscere un po' di storia. Cosi come bisogna saper leggere il passato per capire le ragioni che ne hanno diffuso l'ombra anche tra chi è al di sopra di ogni sospetto. In cento pagine, Luzzatto Voghera affronta un tema di altissima complessità con un linguaggio limpido e appassionato.

Non dimenticare l'olocausto
0 0
Livres modernes

Sessi, Frediano

Non dimenticare l'olocausto / Frediano Sessi

Milano : Rizzoli, 2002

SB saggi

Résumé: Una sorta di alfabeto della memoria che ricostruisce in modo semplice ed essenziale le tappe del sorgere del fascismo e del nazismo, le ragioni e i modi con cui Hitler e i suoi alleati si propongono di realizzare un Nuovo ordine europeo, fondato sulla razza superiore, attraverso lo sterminio degli ebrei, degli zingari, degli slavi e di tutte quelle razze o quei nemici del popolo germanico che, per il solo fatto di esistere, si pongono come ostacolo alla realizzazione del disegno del Führer.

Antisemitismo e identità ebraica
0 0
Livres modernes

Arendt, Hannah

Antisemitismo e identità ebraica : scritti, 1941-1945 / Hannah Arendt ; a cura di Marie Luise Knott

Torino : Edizioni di comunità, copyr. 2002

Biblioteca di comunità ; 36

Résumé: Possiamo combattere l'antisemitismo solo se combattiamo Hitler con le armi in pugno. Questa frase di Hannah Arendt dimostra chiaramente la posizione della giovane filosofa. Il volume raccoglie articoli composti negli anni 1941-1945 sul tema dell'antisemitismo, della politica ebraica, del sionismo, della necessità di uno stato ebraico autonomo.

L'ombra lunga dell'esilio
0 0
Livres modernes

L'ombra lunga dell'esilio : ebraismo e memoria / a cura di Maria Sechi, Giovanna Santoro, Maria Antonietta Santoro

Firenze : Giuntina, copyr. 2002

Résumé: Per quanto punitivi, gli esilii mitici sono momenti di dispersione che preludono alla costruzione dell'umanità. Persino l'esilio in Egitto è premessa indispensabile per lo sviluppo dell'identità ebraica. Dall'esilio degli ebrei in Occidente germina l'epoca d'oro della cultura ebraica in Spagna, e della cacciata dalla Spagna cattolica fiorisce la mistica di Safed. E' la ferita aperta dalla Shoah a mostrare all'opera il linguaggio occidentale, che converte l'esilio ebraico, galuth, con il suo potenziale di rivelazione, nel dolore irredimible dell'exilium; un programma di espulsione assoluta che mette a nudo la metafora culturale in agguato dietro l'innocenza del linguaggio.

Il labirinto dell'identità
0 0
Livres modernes

Yehoshua, Abraham B.

Il labirinto dell'identità : scritti politici / Abraham B. Yehoshua ; traduzione di Alessandra Shomroni

Torino : Einaudi, 2009

ET ; 1558. Saggi

Résumé: Qual è la natura di questa identità che, interagendo con i popoli che la circondano, porta talvolta a conseguenze tanto aspre e violente? Quali sono le sue componenti, la sua particolarità? In che modo essa si esprime, sia all'interno del popolo ebraico che all'esterno? Quale sostanziale mutamento ha subito in Israele rispetto ai migliaia di anni trascorsi nella diaspora? In questa raccolta di sette saggi, di cui cinque inediti, Abraham B. Yehoshua cerca di accendere un lume che possa schiarire le tortuosità di questo dedalo, e forse anche segnalare una via d'uscita senza tuttavia intaccare il nocciolo di tale identità.

Antisemitismo e sionismo
0 0
Livres modernes

Yehoshua, Abraham B.

Antisemitismo e sionismo : una discussione / Abraham B. Yehoshua

Torino : Einaudi, copyr. 2004

Vele ; 10

Résumé: Un'analisi dell'antisemitismo che lascia sullo sfondo le ragioni storiche dell'odio, per dare risalto a quegli elementi che permettono all'identità ebraica di essere fluida e flessibile e che si scontrano con le paure di chi possiede un'identità fondata su una sola nazione, territorio e lingua. Un ebreo può essere esule senza dimenticare la propria identità, ma può anche lasciarla in secondo piano e legare il proprio destino più al luogo dove risiede che al destino comune della sua gente. Quando questa flessibilità virtuale si confronta con religioni e nazionalismi molto forti, trascina l'identità ebraica verso confini remoti e sconosciuti, dove allignano le paurose fantasie dei non ebrei.

Gli antisemiti progressisti
0 0
Livres modernes

Nirenstein, Fiamma

Gli antisemiti progressisti : la forma nuova di un odio antico / Fiamma Nirenstein

Milano : Rizzoli, 2004

Résumé: L'autrice ripercorre la sua esperienza personale e quella della generazione del Sessantotto per denunciare la comparsa di una nuova versione dell'odio verso gli ebrei: un antisemitismo democratico, di sinistra, che identifica Israele con l'Occidente imperialista e i palestinesi come vittime sacrificali di una politica di potenza. È una visione distorta della realtà, che trascura il fatto che Israele, l'unica democrazia del Medio Oriente, è minacciato dal terrorismo suicida e dall'odio di centinaia di milioni di arabi, che non hanno mai accettato la sua esistenza. Quando, in Europa, questo nuovo antisemitismo si fonde con i rigurgiti neonazisti e con il fondamentalismo musulmano, genera una miscela esplosiva che rischia di sconvolgere il continente.

Israele siamo noi
0 0
Livres modernes

Nirenstein, Fiamma

Israele siamo noi / Fiamma Nirenstein

Milano : Rizzoli, 2007

Résumé: La tesi del nuovo Libro di Fiamma Nirenstein è semplice: Israele è un modello positivo di convivenza civile, proprio perché è fondato su un'ideologia - il sionismo - che propone un modo di vita insieme laico e carico di valori, attento ai bisogni della collettività e alla libertà degli individui, fondato sulla pace e sul progresso, alieno per sua natura dalla violenza. Quante volte, invece, abbiamo sentito la stampa internazionale, i partiti di sinistra europei, le organizzazioni non governative, ministri e diplomatici di grandi nazioni, l'Onu stessa paragonare il sionismo all'imperialismo o addirittura al razzismo, e accusare Israele di colonialismo e crimini di guerra? Uno pseudopacifismo a senso unico che, per malafede o per incoscienza, non abdica al pregiudizio - storicamente infondato - secondo cui Israele occupa territori che non gli spettano. Quel che è nuovo, oggi, è che Israele e tutti i suoi abitanti, sia ebrei sia arabi, sono direttamente minacciati di estinzione da parte del terrorismo suicida e di coloro che - come Hezbollah in Libano, Hamas in Palestina e l'Iran di Ahmadinejad, imminente potenza nucleare - negano che l'Olocausto sia un dato della storia, che Israele sia uno Stato legittimo e sovrano, e anzi affermano apertamente di voler cancellare il nemico sionista dalle carte geografiche. Ma Israele siamo noi, perché la minaccia che lo sovrasta incombe su tutta la nostra civiltà occidentale, attaccata dall'estremismo islamico.

L'abbandono
0 0
Livres modernes

Nirenstein, Fiamma

L'abbandono : come l'Occidente ha tradito gli ebrei / Fiamma Nirenstein

Milano : Rizzoli, 2002

Résumé: In questo libro, insieme pamphlet e cronaca in diretta, Fiamma Nirenstein, ebrea italiana che da alcuni anni si è trasferita in Israele, spiega perché il conflitto attuale tra israeliani e palestinesi è l'ultima incarnazione di una piaga antica: l'antisemitismo. Ai suoi occhi, l'Intifada è un attacco diretto, alimentato dal fondamentalismo islamico, non solo contro Israele, ma contro l'intera civiltà occidentale, che ha in Israele il suo baluardo. E attraverso la cronaca del fallimento del processo di pace, l'autrice mostra la realtà quotidiana di un paese in guerra.

L'antisemitismo
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

L'antisemitismo : riflessioni sulla questione ebraica / Jean-Paul Sartre ; introduzione di Filippo Gentili ; traduzione di Ignazio Weiss

Milano : A. Mondadori, 1990

Oscar saggi ; 166

Le origini del totalitarismo
0 0
Livres modernes

Arendt, Hannah

Le origini del totalitarismo / Hannah Arendt

Milano : Comunità, stampa 1967

Saggi di cultura contemporanea ; 69

Semiti e antisemiti
0 0
Livres modernes

Lewis, Bernard

Semiti e antisemiti / Bernard Lewis

Milano : Rizzoli, 2003

Collana storica Rizzoli

Résumé: Il termine antisemitismo è stato usato per la prima volta nel 1879 da un giornalista viennese; ma il particolare odio nei confronti degli ebrei è molto più antico e ha accompagnato, in forme più o meno violente ed esplicite, duemila anni di cristianesimo. In questo studio, Bernard Lewis ne illumina i connotati e la storia, fino alla sua manifestazione più estrema: il tentativo nazista di cancellare l'intero popolo ebraico. Ma per un triste paradosso, il virus antisemita, che sembra circoscritto all'interno della cristianità, ha infettato l'Islam, che per secoli ne è stato immune. Questo nuovo antisemitismo, alimentato dal conflitto arabo-israeliano che a sua volta lo alimenta, potrà essere combattuto solo dalla risoluzione di questo conflitto.

Amalek
0 0
Livres modernes

Galante Garrone, Alessandro

Amalek : il dovere della memoria / Alessandro Galante Garrone

Milano : Rizzoli, 1989

Dall'antisionismo all'antisemitismo
0 0
Livres modernes

Poliakov, Léon

Dall'antisionismo all'antisemitismo / di Léon Poliakov

Firenze : La nuova Italia, 1971

Nostro tempo ; 18. Serie blu