199 [14]

(Classe)

 

Trouvés 21 documents.

Un libro forgiato all'inferno
0 0
Livres modernes

Nadler, Steven

Un libro forgiato all'inferno : lo scandaloso Trattato di Spinoza e la nascita della secolarizzazione / Steven Nadler

Torino : Einaudi, copyr. 2013

La biblioteca ; 1

Résumé: Furono i roghi, ad accendere i Lumi. Nello splendore come nella ferocia, il Gran secolo, che tanto amò il paradosso, fu inarrivabilmente paradossale: la meraviglia barocca convisse con il rigorismo formale, l'impulso ascetico con la dissimulazione più o meno onesta, il libero pensiero con un dogmatismo occhiuto e vendicativo. Solo il Seicento avrebbe potuto generare tutte le grandi idee che alimentarono la modernità, e solo il Seicento avrebbe potuto cercare con tanta pertinacia di distruggerle appena nate. Senza riuscirci, certo, e anzi stimolandole, quasi in virtù di quella "reazione uguale e contraria" teorizzata - non a caso proprio in quegli anni - da Newton. Ci fu chi pagò con la vita, con il carcere, con l'infamia e il bando le proprie tesi; ma le difese. E le affidò ai libri, che a loro volta patirono la confisca, la clandestinità, il rogo; ma sopravvissero. Perché le idee non bruciano, anche se possono accendere le menti e provocare rivoluzioni. Ed è proprio di quelle idee e di quei libri cosi travagliatamente giunti fino a noi - che forse non li leggiamo nemmeno più - che siamo gli eredi. Questo nuovo, volume di Steven Nadler è appunto la storia di un libro sulfureo e dannato, il "Trattato teologico-politico"; del suo autore, pessimo ebreo, mediocre mercante, buon tagliatore di lenti, immenso filosofo; del suo funambolico stampatore, cui certo non difettava l'ingegno.

Disparità
0 0
Livres modernes

Žižek, Slavoj

Disparità / Slavoj Žižek ; traduzione di Valentina Paradisi

Milano : Ponte alle grazie, 2017

Résumé: Che cos'è la disparità che dà il titolo a questo volume? Pressoché tutto: è la differenza presente già negli elementi primi della materia, nella proto-realtà della fisica quantistica; ma anche nel vuoto incolmabile tra l'essere e l'alterità radicale di dio, tra il desiderio e la sua fantasmatica realizzazione in un Altro. Riprendendo uno dei concetti meno frequentati dell'immenso corpus hegeliano, ed erigendolo a principio ontologico universale, Slavoj Zizek ne libera tutto il potenziale analitico, continuando brillantemente nella sua opera pluridecennale di reinterpretazione di Hegel e Lacan; e nel suo stile inimitabile (un impasto di cultura alta e pop, Schönberg e le canzonette, Heidegger e i noir americani) rafforza ulteriormente la vocazione militante del suo materialismo, la concezione della filosofia come forma di lotta di classe in nome della vera Idea - quella comunista - che è ciò che «essenzialmente divide».

Baruch Spinoza, 1632-1677
0 0
Livres modernes

Giancotti, Emilia

Baruch Spinoza, 1632-1677 / Emilia Giancotti

Roma : Editori riuniti, copyr. 1985

Libri di base ; 92. Sezione 8, Classici. testi. documenti. biografie

Introduzione a Zizek
0 0
Livres modernes

Myers, Tony

Introduzione a Zizek / Tony Myers ; traduzione di Carlo Salzani

Genova : Il melangolo, 2012

Opuscula ; 201

Résumé: Pop filosofo, filo-star, l'Elvis della filosofia: Slavoj Zizek non è un filosofo comune. Combinando psicanalisi, filosofia e cultura pop in un insieme avvincente, l'approccio di Zizek è sempre originale, provocatorio e affascinante. Nei suoi testi spazia dal godimento come fattore politico all'eroismo etico di Keanu Reeves in Speed, a ciò che il design dei gabinetti rivela sulla psiche nazionale. In questo volume Tony Myers fornisce una guida chiara alla filosofia di Zizek, esponendo le influenze principali sul suo pensiero, compreso il suo essenziale rapporto con la psicanalisi lacaniana. Utilizzando esempi presi dalla cultura pop e dalla vita quotidiana, Myers delinea le questioni chiave dell'opera di Zizek, dando vita a una guida per capire il pensiero di uno dei più importanti filosofi viventi.

Tutte le opere
0 0
Livres modernes

Spinoza, Benedictus de

Tutte le opere / Baruch Spinoza ; saggio introduttivo, presentazioni, note e apparati di Andrea Sangiacomo ; traduzioni di Mariaelena Buslacchi.. [et al.]

Milano : Bompiani, 2010

Il pensiero occidentale

Résumé: La presente edizione raccoglie tutte le opere, per la prima volta con testo a fronte, del celebre filosofo panteista del XVII secolo. L'opera di Spinoza costituisce un imprescindibile punto di svolta nell'elaborazione del discorso filosofico della modernità (Habermas), un punto di svolta destinato a originare un vivacissimo dibattito, intessuto di encomi entusiastici e di secchi rigetti, pur sempre nella consapevolezza della grandezza dell'autore in questione. Philosophieren ist spinozieren: così, significativamente, si esprimerà Hegel, a sottolineare l'importanza decisiva del pensiero spinoziano nella genesi della filosofia moderna. Nella sua elaborazione teorica, infatti, convergono e trovano soluzioni inedite i principali motivi teorici della filosofia moderna: nella tesi cardinale del pensiero di Spinoza l'identificazione panteistica o, meglio, immanentistica di Dio con la Natura (Deus sive natura) - convergono i temi e i motivi appartenenti alle tradizioni culturali più disparate, la filosofia ellenistica, la teologia giudaico-cristiana, la filosofia neoplatonico-naturalistica del Rinascimento, il razionalismo cartesiano e il pensiero musulmano.

Una vita da passatore
0 0
Livres modernes

Todorov, Tzvetan

Una vita da passatore : conversazione con Catherine Portevin / Tzvetan Todorov ; a cura di Gabriella D'Agostino ; prefazione di Catherine Portevin

Palermo : Sellerio, copyr. 2010

La nuova diagonale ; 85

Résumé: Avevo condotto una vita da passatore in più di un modo dopo aver attraversato io stesso le frontiere, ho cercato di facilitarne il passaggio ad altri. Prima, frontiere tra paesi, lingue, culture; poi, tra ambiti di studio e disciplinari nel campo delle scienze umane. Ma anche frontiere tra il banale e l'essenziale, tra il quotidiano e il sublime, tra la vita materiale e la vita spirituale. E questo inquieto passare, che ignora l'acquiescenza della stasi, che probabilmente ne ha fatto uno dei grandi testimoni della sua epoca di per se stessa drammaticamente capace e delle più maestose narrazioni ideologiche e delle più rovinose distruzioni: Todorov, una memoria del secolo. Più o meno tutti i crocevia che hanno segnato la strada ai nostri tempi, lo hanno visto presente con le sue opere e tutti i maitres a penser, fin dai tempi del suo arrivo nella Parigi di Sartre di Roland Barthes e di Lacan dalla Bulgaria del socialismo reale, lo hanno avuto interlocutore nel dibattito delle scienze umane. Questa autobiografia, fatta di ricordi e riflessioni stanati dalle domande estemporanee dell'intervistatrice, non mira a sostituirsi alla biografia minuziosa né a riassumere un pensiero. Cerca di abbracciare il pensiero e la vita, di rievocare il dialogo continuo tra i due: cioè l'articolarsi di un pensiero vissuto rispetto al mondo, alla storia e al suo tempo. (Prefazione di Catherine Portevin)

Philedonius, 1657
0 0
Livres modernes

Proietti, Omero

Philedonius, 1657 : Spinoza, Van den Enden e i classici latini / Omero Proietti

Macerata : Eum, 2010

Spinozana

Résumé: Di Franciscus van den Enden (Anversa 1602-Parigi 1674), discusso e controverso maestro di latino di Spinoza, erano conosciuti un lavoro teatrale (Philedonius, 1657) e due scritti politici. Erano celebri le sue regie (su testi di Seneca e Terenzio), portate in scena negli anni 1657-1658. Recite, alle quali era forse presente lo stesso Spinoza. Negli ultimi anni, tuttavia, sono emersi nuovi scritti e vari documenti. In questa monografia si è delineata una succinta biografia, tesa a cogliere la profonda unità di un percorso biografico per nulla lineare, eppure segnato da una genuina fedeltà alla causa della Controriforma e dei Paesi Bassi spagnoli. Questa fedeltà è iniziata con la formazione gesuita del nostro autore. È continuata nella feroce lotta contro il nemico calvinista, dopo l'adesione alla Hierarchia mariana di De los Ríos y Alarcón. È divenuta spettacolo pubblico nell'engagement gesuita praticato nel teatro di Amsterdam. Si è rivelata infine come il centro segreto dello stesso, tragico esito della vicenda di Van den Enden, consigliere di Luigi XIV, ma nel contempo emissario di Bruxelles, agente segreto del Governatore dei Paesi Bassi spagnoli, nel complotto antifrancese che segnerà la sua fine. Inoltre si è evidenziato un dato desumibile dagli scritti spinoziani: è certa non solo la partecipazione di Spinoza alle recite terenziane degli anni 1657-1658, ma risulta anche documentabile la sua recita di Seneca. Infine il testo latino del Philedonius.

Il valore del caso
0 0
Livres modernes

Heller, Ágnes

Il valore del caso : la mia vita / Ágnes Heller ; a cura di Georg Hauptfeld ; traduzione di Massimo De Pascale

Roma : Castelvecchi, 2019

Litorali

Résumé: Le deportazioni naziste dell'infanzia e la complicità degli ungheresi, le fucilazioni degli ebrei lungo il Danubio, la morte dell'amatissimo padre ad Auschwitz, gli amici dell'Isola Margherita. Un'infanzia che decide, "per caso", il destino di una grande filosofa. Al cuore del suo percorso esistenziale e intellettuale, l'incontro con György Lukacs e la nascita della Scuola di Budapest, con il suo vivace corredo di amicizie e intrighi amorosi. La vocazione filosofica e il marcato spirito d'indipendenza di Ágnes Heller si accompagnano a un radicale impegno politico che la catapulta negli snodi cruciali del Ventesimo secolo: la Rivoluzione del 1956, il Sessantotto, la caduta del Muro nel 1989, il passaggio alla democrazia liberale, fino all'attuale tirannia di Orbán in Ungheria. Heller racconta l'emigrazione in Australia nel 1977, cui seguono i febbrili anni newyorkesi, dal 1986 al 2007, caratterizzati da una vita culturale in fermento: teatri, concerti, viaggi, incontri con intellettuali di tutto il mondo. In questo caleidoscopio di esperienze sfilano i più grandi nomi del pensiero novecentesco, da Foucault a Derrida, da Adorno a Löwenthal, da Jonas a Habermas, da Taubes a Bauman. Una vita intensa, movimentata, trascorsa in una costante e coraggiosa ricerca della libertà.

Chiedere l'impossibile
0 0
Livres modernes

Žižek, Slavoj

Chiedere l'impossibile / Slavoj Žižek ; a cura di Yong-june Park

Verona : Ombre corte, 2013

Cartografie ; 61

Résumé: Costruito su una serie di interviste, il volume presenta uno Zizek incontenibile nell'interpretare temi come le insorgenze arabe, la crisi finanziaria globale, il populismo in America Latina, l'ascesa della Cina, perfino l'enigma della Corea del Nord. Zizek stupisce il lettore con le sue analisi sui film di Hollywood, sulla situazione venezuelana, sui romanzi polizieschi svedesi e su molto altro. Ovunque cada la conversazione, il suo pensiero illumina orizzonti imprevisti. Analizzando i problemi del presente, Zizek esplora le possibilità della trasformazione. Per quale società vale la pena di lottare? Perché è difficile immaginare soluzioni politiche e sociali alternative? Quali sono le basi della speranza? In questa epoca turbolenta, uno dei nostri doveri centrali, sostiene Zizek, è avere il coraggio di porre le questioni fondamentali: dobbiamo riflettere e teorizzare in forma nuova, per essere sempre pronti a ripensare e ridefinire i limiti del possibile. Queste conversazioni offrono un'introduzione affascinante e accessibile a uno dei più noti filosofi del nostro tempo.

Meno di niente
0 0
Livres modernes

Žižek, Slavoj

Meno di niente : Hegel e l'ombra del materialismo dialettico / Slavoj Žižek ; traduzione di Carlo Salzani e Willer Montefusco

Milano : Ponte alle Grazie, copyr. 2013

Saggi

Résumé: Platone, Hitchcock, l'Essere e il Nulla, Fichte, la fisica quantistica, la realtà delle finzioni, il Nirvana, Marx, Freud, la plebe, la follia, il sesso... e soprattutto Hegel e Lacan, anzi, più precisamente, la riscrittura lacaniana della dialettica di Hegel. "Meno di niente", l'ultima fatica filosofica di Slavoj Zizek (di cui qui pubblichiamo le prime due parti; le seconde due nel 2014) è un libro sterminato, che sembra voler parlare di "tutto quanto si trova sotto il cielo". Ma è anche un'opera destinata a far ricredere quanti considerano Hegel come il filosofo del "Sapere assoluto" che fagocita ogni cosa e la filosofia post-hegeliana (che spesso è filosofia anti-hegeliana) come ciò che pone rimedio a questa follia idealista. Perché la nostra situazione è identica a quella con cui doveva fare i conti Hegel e, forse, l'unico modo che abbiamo oggi di prevenire la catastrofe, di fermare l'accelerazione capitalistica, animata da un'implacabile pulsione di morte, è ripetere Hegel. Tuttavia, che cosa accadrebbe se per questa via approdassimo a una semplice quanto sconvolgente conclusione? "Se c'è qualcosa anziché il nulla, ciò non avviene perché la realtà ecceda il mero nulla, ma perché la realtà è meno di niente". Contiene le prima due parti: "Il drink prima" e "La cosa stessa: Hegel".

Etica e Trattato teologico-politico
0 0
Livres modernes

Spinoza, Benedictus de

Etica e Trattato teologico-politico / Baruch Spinoza ; a cura di Remo Cantoni e Franco Fergnani

Novara : UTET, copyr. 2013

Classici del pensiero

Résumé: Vissuto in un'età intollerante e fanatica, dilaniata da conflitti che lasciarono tracce dolorose anche sulla sua storia personale e familiare, bandito nel 1656 dalla comunità ebraica di Amsterdam con una scomunica densa di esecrazioni durissime, Baruch Spinoza, indefesso paladino della libertà di "filosofare e ricercare", non ha mai smesso di affascinare nei secoli lettori di ogni genere, avvinti dalle sue teorie filosofiche così come dalla sua controversa figura, spesso avvolta dalla leggenda e da un romanticismo di maniera. Uomo di cultura vasta e profonda, partecipò ai grandi dibattiti religiosi e sociali del suo tempo, manifestando negli scritti l'esigenza di una radicale secolarizzazione della teologia tradizionale; esigenza che non poteva accordarsi in nessun modo con l'ortodossia, ebraica o cristiana. Spinoza non fu però un teorico dell'ateismo: se è vero che nessun Dio della trascendenza e della religione rivelata trova spazio nel suo sistema, vi è un Dio in Spinoza, il "Deus sive Natura", che si manifesta nel mondo attraverso il linguaggio della ragione, nelle leggi della natura e della società. Viene presentata in questo volume quella che è sicuramente l'opera più importante del filosofo olandese, apparsa postuma nel 1677, l'"Ethica ordine geometrico demonstrata", insieme all'unico libro pubblicato lui vivente, il "Tractatus theologico-politicus", manifesto contro ogni fanatismo. Nell'epoca dei roghi e dell'Inquisizione, il pensiero di Spinoza appare in tutta la sua radicalità.

Spinoza
0 0
Livres modernes

Peratoner, Alberto

Spinoza / a cura di Alberto Peratoner

Milano : Corriere della sera, 2014

Grandangolo ; 36

Su Lukacs
0 0
Livres modernes

Cases, Cesare

Su Lukacs : vicende di un'interpretazione / Cesare Cases

Torino : Einaudi, copyr. 1985

Nuovo politecnico ; 144

La riforma della intelligenza
0 0
Livres modernes

Spinoza, Benedictus de

La riforma della intelligenza / Spinoza ; a cura di Armando Carlini

Milano : Istituto editoriale italiano, stampa 1950

Classici della filosofia

Invito al pensiero di Baruch Spinoza
0 0
Livres modernes

Ravera, Marco

Invito al pensiero di Baruch Spinoza / Marco Ravera

Milano : Mursia, copyr. 1987

Invito al pensiero ; 5

Baruch Spinoza
0 0
Livres modernes

Assael, Davide

Baruch Spinoza : l'etica della libertà / Davide Assael

Milano : Feltrinelli, 2021

Eredi

Résumé: La storia della filosofia è una storia di fraintendimenti. Un susseguirsi di interpretazioni dove la successiva spesso smentisce la precedente. Se questo è vero per tutti i classici, lo è a maggior ragione per Baruch Spinoza. Spinoza è un filosofo atipico, un crocevia di culture, una vera eccezione nell'itinerario del pensiero occidentale. Del resto, pochi autori sono stati così interpretati, pochi hanno rappresentato un riferimento così intenso per le epoche successive. Allora chi è davvero Baruch Spinoza? Il suo pensiero si nutre di diverse fonti: ebraica, filosofica, scientifica, solo per citare le principali. Ridurlo a una sola di queste è impossibile, perché l'una si intreccia all'altra in una sintesi che ha pochi eguali per altezza, profondità e originalità. Tutte sono presenti nell'opera del filosofo, ma rispetto a ciascuna si registra un'eccedenza, che rende il Maledictus un pensatore eccentrico e forse, proprio per questo, unico. Di Spinoza abbiamo infinite interpretazioni, ma da lui non nasce una scuola. La sua figura, infatti, ha potuto ispirare intellettuali così diversi: dai medici e gli scienziati positivisti del Seicento e Settecento ai grandi metafisici a lui successivi, da Fichte a Hegel, da Schopenhauer a Fechner, passando per le correnti libertarie prerivoluzionarie. Forse, però, Spinoza non ha voluto parlare a nessuno. La sua è stata una riflessione solitaria, volta alla ricerca della felicità, non certo intesa come godimento dell'istante. Questo, che può apparire un limite, è in realtà la grande virtù che gli ha permesso di attraversare i secoli e arrivare fino a noi. Spinoza offre un fondamento per l'azione dell'uomo moderno, la sua bussola è la libertà.

Spinoza e il problema della libertà [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Spinoza e il problema della libertà [VIDEOREGISTRAZIONE] / regia di Michele Calvano

L'Espresso, 2013

Il caffè filosofico. Seconda serie ; 4

Spinoza
0 0

Spinoza [VIDEOREGISTRAZIONE] ; [interventi di]: Filippo Mignini, Remo Bodei, Gaetano Calabrò

Corriere della sera, 2010

Le iniziative del Corriere della sera - Enciclopedia multimediale delle scienze filosofiche. Philosophiail cammino del pensiero ; 19

Trattato teologico-politico
0 0
Livres modernes

Spinoza, Benedictus de

Trattato teologico-politico / Benedetto Spinoza ; introduzione di Emilia Giancotti Boscherini ; traduzione e commenti di Antonio Droetto ed Emilia Giancotti Boscherini

Torino : Einaudi, copyr. 1980

Nuova universale Einaudi ; 130

Résumé: Si tratta di un'opera capitale della filosofia moderna. L'autore affronta due temi tra loro connessi: quello dei rapporti tra la coscienza religiosa e lo Stato e quello del valore della religiosità positiva, in particolare della Scrittura, sostenendo un modello razionale e naturale, che lascia ad ogni uomo la facoltà di interpretare a suo modo i fondamenti della Fede.

Hegel e il cervello postumano
0 0
Livres modernes

Žižek, Slavoj

Hegel e il cervello postumano / Slavoj Žižek ; traduzione di Leonardo Clausi

Milano : Ponte alle Grazie, 2021

Saggi

Résumé: Due idee configurano il mondo postumano in cui stiamo entrando: la «Singolarità» (l'accelerazione tecnologica che produrrà a breve un inimmaginabile cambiamento di civiltà) e il cervello connesso direttamente alle macchine digitali. L'ultima fatica di Slavoj Žižek è un tentativo di comprendere questo «mondo nuovo» con gli occhi di uno dei più importanti filosofi di ogni tempo, Georg Wilhelm Friedrich Hegel. Attenzione però: Hegel e il cervello postumano non è uno studio ordinario sul filosofo tedesco, ma uno stupefacente tentativo di far parlare Hegel stesso dei progetti di cervello connesso e di tutte le sue implicazioni: dalle riflessioni sulla Singolarità dei più ottimisti futurologi fino al Neuralink di Elon Musk, che produce interfacce neurali impiantabili. Allo stesso tempo questo libro parla anche di molto altro: della teologia della Caduta, di Beckett, degli ostacoli alla costruzione del socialismo agli inizi dell'Unione Sovietica, di un nuovo Stato di polizia basato sul controllo digitale, e soprattutto di una parola ormai difficile da pronunciare: libertà . Davanti alla prospettiva di un cervello globalmente connesso, che ne sarà del nostro statuto di individui liberi? Della nostra creatività, del nostro inconscio, del nostro psichismo? Cosa significherà essere umani quando una macchina leggerà i nostri pensieri? Con la consueta, impetuosa vivacità, Žižek riesce nel miracolo di dar nuova vita al grande compito della filosofia: illuminare il futuro.