355.02 [14]

(Classe)

 

Trouvés 12 documents.

Un mondo di ferro
0 0
Livres modernes

Bettalli, Marco

Un mondo di ferro : la guerra nell'antichità / Marco Bettalli

Bari : Laterza, 2019

I Robinson. Letture

Résumé: La storia del mondo antico è un succedersi di battaglie, scontri e duelli che hanno lasciato una traccia formidabile nel nostro immaginario. Ma cosa voleva dire per un greco e un romano indossare l’armatura e scendere sul campo di battaglia? Significava riconoscere che la guerra era parte della vita, non che fossero amanti della guerra. Così come era possibile finire catturati dai pirati durante un viaggio in mare per essere venduti come schiavi in qualche mercato dell’Egeo, o cadere vittima di un’epidemia o di una carestia, cosi era nell’ordine delle cose umane essere coinvolti in una guerra e morire in battaglia. Ma ce di più: poteva aspirare a definirsi cittadino solo colui che, nella buona stagione, era pronto a marciare fuori dai confini per combattere contro il nemico. Un libro appassionante, che ci rende comprensibile la mentalità degli antichi trattandola con profondo rispetto

La guerra
0 0
Livres modernes

Bonanate, Luigi

La guerra / Luigi Bonanate

Nuova ed. aggiornata ed ampliata

Roma : Laterza, 2011

Biblioteca essenziale Laterza ; 89

Résumé: La guerra è il fenomeno più costante nella storia dell’umanità. Dopo aver toccato gli estremi della follia nucleare, la guerra sembra aver perduto non soltanto in probabilità, ma anche in convenienza. La natura degli scontri politici del mondo post-bipolare è cambiata e assistiamo a una estesa micro-conflittualità che si sviluppa essenzialmente all’interno dei confini degli stati per poi internazionalizzarsi, mentre in passato l’andamento era esattamente opposto (dalla guerre internazionali a quelle civili). Ciò non significa che la guerra sia un fenomeno in via di estinzione, ma che sono cambiate le forme e i confini entro cui viene agita. In questa nuova edizione, Luigi Bonanate continua, nel nuovo contesto contemporaneo, a indagare la guerra in tutte le sue principali dimensioni – antropologica, strategica, storiografica, filosofica – in relazione con le altre manifestazioni della vita sociale. Emergono con chiarezza il rapporto tra dimensione politica e militare della conduzione di una guerra che può essere analizzato soltanto facendo riferimento alle scelte politiche e il nesso tra l’evoluzione storica delle forme di guerra e lo sviluppo della scienza e della tecnologia. Particolarmente originali le pagine conclusive sull’importanza della guerra come ‘soggetto’ di varie forme di creazione artistica, dalla pittura alla musica, dalla letteratura alla danza artistica.

Guerre civili
0 0
Livres modernes

Armitage, David

Guerre civili : una storia attraverso le idee / David Armitage ; traduzione di David Scaffei

Roma : Donzelli, copyr. 2017

Saggi. Storia e scienze sociali

Résumé: Che cos'è una guerra civile? Tutti noi pensiamo di saperlo, quando ce ne troviamo una di fronte. In realtà, le idee a proposito di cosa essa sia, e cosa non sia, hanno una storia lunga e dibattuta. Quando si parla di guerre le parole stesse vengono brandite come armi, e nessuna forma di guerra è più controversa, anche sul piano linguistico, della guerra civile. In questo campo infatti ogni definizione comporta un atto eminentemente politico: l'applicazione dell'espressione «guerra civile» a un conflitto spesso dipende dal fatto di essere un governante o un ribelle, il vincitore o il vinto, un nativo o uno straniero. L'uso stesso del termine «civile», dunque, fa parte del conflitto: può determinarne l'esito, a seconda che altre nazioni scelgano di intervenire o decidano di starne fuori. In questo libro, David Armitage, uno dei più eminenti storici americani, ripercorre la forma meno compresa e più controversa di violenza umana organizzata dall'antica Roma fino ai giorni nostri, passando per il Rinascimento, le rivoluzioni settecentesche, la guerra civile americana e i drammatici conflitti che hanno scandito il Novecento. Dai Balcani al Ruanda, dall'Afghanistan all'Iraq, fino al recente drammatico caso della Siria, il conflitto civile sembra essere oggi più che mai tornato alla ribalta del nostro tempo. E all'interno dell'Occidente perfino la lotta politica «sembra sempre più una guerra civile condotta con altri mezzi». La prospettiva unitaria con cui questo libro guarda al fenomeno, indagandone le origini e le dinamiche nel lungo periodo, si rivela indispensabile, se si vuole provare a fare i conti con quello che appare un problema tragicamente attuale.

Tecniche e spazi della guerra medievale
0 0
Livres modernes

Settia, Aldo A.

Tecniche e spazi della guerra medievale / Aldo A. Settia

Roma : Viella, 2006

I libri di Viella ; 58

Rebels
0 0
Livres modernes

Roussinos, Aris

Rebels : my life behind enemy lines with warlords, fanatics and not-so-friendly fire / Aris Roussinos

London : Century, 2014

Dix thèses sur la guerre
0 0
Livres modernes

Barnavi, Élie

Dix thèses sur la guerre / Elie Barnavi

Paris : Flammarion, 2014

Café Voltaire

Résumé: Dix thèses de débat sur un sujet éternel. Le regard d'un historien doublé de celui d'un citoyen-soldat : "La guerre a accompagné toute ma vie, elle a pénétré ma façon de m'exprimer et de penser."

Il bazar atomico
0 0
Livres modernes

Langewiesche, William

Il bazar atomico / William Langewiesche ; traduzione di Matteo Codignola

Milano : Adelphi, copyr. 2007

La collana dei casi ; 71

Résumé: Dal mattino del 6 agosto 1945 il mondo sa che una guerra nucleare è possibile. Chiunque è in grado di immaginare come verrebbe combattuta, e anche con quale verosimile esito. Ma dopo gli eventi del 1989, e più ancora del 2001, al terrore di bombardieri strategici e missili intercontinentali se ne è sostituito un altro, più paralizzante ancora: l'idea che qualcuno, in un posto e in un momento qualsiasi, possa fare qualcosa. A capire chi sia davvero in condizione di fare che cosa è dedicata questa indagine di Langewiesche, che parte dal cuore incandescente dell'esplosione su Hiroshima, attraversa le città segrete dell'ex Unione Sovietica, dove sono tuttora custodite (non sempre il verbo è appropriato) migliaia di testate e tonnellate di uranio, esplora le strade del contrabbando anche nucleare che segnano le montagne del Caucaso, per approdare a due luoghi diversi, ma ugualmente inquietanti: il lago proibito che fornisce di acqua potabile Rawalpindi, dove negli anni Settanta A.Q. Khan - lo scienziato che trafugò i segreti nucleari dell'Occidente, consentendo al Pakistan, alla Corea del Nord e all'Iran di armarsi - era libero di andare in barca a vela, e lo studio di Francoforte dove un oscuro ricercatore americano, Mark Hibbs, elabora tutte le informazioni sul nucleare disponibili, per poi riversarle in articoli riservati a pochissimi specialisti e ai servizi di informazione di ogni paese.

Breve storia della guerra
0 0
Livres modernes

Black, Jeremy

Breve storia della guerra / Jeremy Black

Bologna : Il mulino, copyr. 2011

Universale paperbacks Il mulino ; 598

Résumé: Perché l'uomo combatte? Che cosa determinò il successo delle legioni romane? E si perverrà mai alla fine delle guerre? Il volume offre una sintesi complessiva del ruolo e delle forme della guerra nelle società umane. Adottando una originale prospettiva non eurocentrica ma globale, con particolare attenzione per il mondo islamico e l'Asia orientale, l'autore ripercorre l'evoluzione delle politiche, delle strategie, dei modi di combattere nell'antichità, nel Medioevo, nella prima età delle armi da fuoco e in quella delle rivoluzioni, nell'epoca dell'imperialismo europeo e nell'odierno mondo globalizzato.

Zero days [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Zero days [VIDEOREGISTRAZIONE] / scritto e diretto da Alex Gibney

Mustang Entertainment, 2018

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0

Résumé: Stuxnet è un virus informatico scoperto nel 2010 da un gruppo di tecnici internazionali. Commissionato dai governi USA e israeliano per sabotare il programma nucleare iraniano, il virus è sfuggito dalle mani dei suoi stessi creatori infettando non solo il bersaglio designato, ma iniziando a diffondersi in maniera del tutto incontrollata....

L'arte della guerra romana
0 0
Livres modernes

Vegetius Renatus, Flavius

L'arte della guerra romana / Publio Flavio Vegezio Renato ; prefazione di Corrado Petrocelli ; introduzione, traduzione e note di Marco Formisano

3. ed.

Milano : Rizzoli, 2010

BUR. Classici greci e latini

Résumé: Vegezio fu un alto funzionario imperiale della corte di Costantinopoli durante il IV secolo dopo Cristo, ai tempi di Teodosio il Grande. Convertitosi al cristianesimo, scrisse questa opera articolata in quattro libri - utilizzando e collegando le fonti più diverse latine e greche - dedicata all'antica arte della guerra e alla potenza militare romana in un periodo in cui gli eserciti imperiali passavano di sconfitta in sconfitta sotto l'urto delle popolazioni barbariche. Rimpianto di una gloria passata, desiderio di sicurezza, tentativo utopico - lo imiterà, ad esempio, Niccolò Machiavelli - di rifondare una tradizione che ormai era diventata null'altro che un topos letterario.

L' arte della guerriglia
0 0
Livres modernes

Breccia, Gastone

L' arte della guerriglia / Gastone Breccia

Bologna : Il Mulino, 2013

Biblioteca storica

Résumé: Il termine che la definisce ha poco più di due secoli, ma la guerriglia accompagna tutta la storia dell'uomo e anzi, considerata nei suoi caratteri fondamentali, precede nel tempo la stessa guerra "regolare". Anche oggi non v'è area del globo che non ne sia immune: dall'Afghanistan a Belfast, dalle foreste africane alla Cecenia, dalla striscia di Gaza alla giungla birmana. Guerriglia è la lotta ingaggiata dal più debole con tattiche elusive. Questo libro racconta la guerriglia così come è stata teorizzata e praticata sia seguendo le elaborazioni degli scrittori antichi e moderni (come Sun Tzu, Clausewitz, Lawrence d'Arabia, Che Guevara) sia raccontando vicende concrete come la resistenza degli indiani d'America, il Vietnam, la Cecenia, da ultimo l'Afghanistan di cui l'autore ha potuto avere esperienza diretta al seguito del contingente italiano.

L'arte della guerra nel mondo contemporaneo
0 0
Livres modernes

Smith, Rupert

L'arte della guerra nel mondo contemporaneo / Rupert Smith

Bologna : Il mulino, copyr. 2009

Le vie della civiltà

Résumé: La guerra non esiste più: con queste parole Rupert Smith non intende dire che nel mondo non si combatte più, bensì che la guerra come l'avevamo conosciuta fino a pochi decenni fa - la guerra degli eserciti che si fronteggiano in campo aperto, dalle grandi battaglie napoleoniche agli scontri fra divisioni corazzate - è stata sostituita da quella che egli chiama guerra fra la gente. Il campo di battaglia è oggi costituito dalle strade, dalle case e, soprattutto, dalla popolazione civile, come è avvenuto in Cecenia e Jugoslavia, in Medio Oriente e nel Ruanda. Ostaggi da sfruttare, scudi umani da utilizzare senza scrupoli, bersagli da colpire, i civili sono obiettivi da conquistare. Un nuovo paradigma bellico che ha minato la possibilità di uso efficace della forza da parte degli stati. Ecco perché i militari non sono più in grado di ottenere quei risultati che politici incompetenti e boriosi pretendono da loro. Sono, di fatto, le organizzazioni che definiamo terroristiche a combattere nel modo più aggiornato. Alle nazioni democratiche il compito di rispondere a questa sfida, la più minacciosa del nostro tempo.