828.8 [14]

(Classe)

 

Trouvés 22 documents.

Manuale del perfetto impertinente
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

Manuale del perfetto impertinente : aforismi, pensieri, paradossi, delizie / Oscar Wilde ; a cura di Riccardo Reim

2. ed

Roma : Newton & Compton, 2012

Grandi tascabili economici ; 530

Résumé: Troppo spesso Oscar Wilde è stato frettolosamente relegato al rango di caustico battutista, distillatore di scintillanti aforismi buoni a tutti gli usi. In realtà, nell'opera wildiana trova espressione in forme fulminanti e paradossali una concezione modernissima dell'arte e della vita, feroce critica ante litteram della "cultura di massa". Articolato in capitoli tematici e introdotto da un ampio saggio che ricostruisce à rebours il personaggio dello scrittore a partire dal processo che ne segnò la rovina e il fulmineo declino, questo volume insegue fin nelle pieghe del Wilde meno noto le sue intuizioni più spiazzanti, le espressioni più brillanti del suo pensiero, la vena amara che si cela sotto il suo gusto per l'artificio, quelle "preveggenze" che hanno fatto scrivere a Borges: "Leggendo e rileggendo Wilde di anno in anno, noto un fatto di cui i suoi panegiristi non hanno forse avuto nemmeno il sospetto: il fatto elementare e facilmente verificabile che Wilde ha quasi sempre ragione".

De profundis
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

De profundis / Oscar Wilde ; traduzione di Oreste Del Buono ; introduzione di Masolino d'Amico

Milano : A. Mondadori, 1985

Oscar classici ; 63

De profundis
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

De profundis / Oscar Wilde ; a cura di Luca Scarlini

Milano : Rizzoli, 2011

I grandi romanzi BUR

Résumé: Oscar Wilde (1854-1900) è stato uno degli scrittori più amati e discussi dell'Ottocento. La sua prosa spregiudicata ha dato alla luce capolavori come "II ritratto di Dorian Gray" e "L'importanza di chiamarsi Ernesto". Nel 1891 intreccia una relazione con lord Alfred Douglas: ne scaturiscono un processo per omosessualità e una condanna a due anni di lavori forzati. Dal chiuso della prigione di Reading scrive "De Profundis", una lettera lancinante indirizzata all'uomo che ama. Muore in Francia, all'alba del Novecento, solo e in miseria.

Aforismi
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

Aforismi / Oscar Wilde ; scelta, traduzione e introduzione di Alex R. Falzon

Milano : A. Mondadori, 1998

Oscar classici ; 486

Di viaggi e di mare
0 0
Livres modernes

Dickens, Charles

Di viaggi e di mare / Charles Dickens ; tradotto e curato da Graziella Martina

Milano : Magenes, 2010

Maree storie del mare

Résumé: Nel 1842 Dickens si reca negli Stati Uniti. La traversata si conclude a Boston, da dove lo scrittore si dirige prima a New York, poi a Philadelphia e Washington; lì incontra molti politici e lo stesso presidente. Naviga sul Potomac, si sposta a Richmond, Pittsburgh, Cincinnati e raggiunge la foce dell'Ohio. Da li si addentra nella parte occidentale del Paese, per ritornare a nord verso le cascate del Niagara. Il suo è un viaggio avventuroso e pieno di pericoli dato che i battelli a vapore hanno una pericolosa tendenza a esplodere. Descrive con grande vividezza il paesaggio che attraversa e con grande ironia, anzi, spesso in modo satirico, gli usi e costumi degli americani. Nella seconda e terza parte dell'antologia, inedite in Italia, sono state raccolte le descrizioni di Calais, della stazione termale di Boulogne-sur-Mer, ma soprattutto di Parigi, che lo scrittore dice abitata da Lunari, e tre racconti di mare dedicati ai mormoni che emigrano verso gli Stati Uniti, a un naufragio sulle coste del Galles e a un viaggio in nave vissuto fra sogno e realtà.

Aforismi
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

Aforismi / Oscar Wilde ; a cura di Riccardo Reim ; con un saggio di James Joyce

Roma : Newton Compton, 2013

Live ; 17

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0

Résumé: Questa raccolta di aforismi, pubblicata un anno dopo la morte di Wilde dal suo esecutore testamentario, rappresenta una parte minore ma significativa della produzione letteraria dell'autore. Gli aforismi, infatti, esprimono il suo pensiero e i suoi sentimenti in forma immediata e solo apparentemente superficiale. Si tratta della messa in prosa libera delle più complesse profondità di un animo irrequieto e controcorrente, delizia, stupore, scandalo dell'Inghilterra vittoriana, che in poche righe riesce a dare conto delle sue convinzioni più severe e autentiche sulla vita, le donne, la morale, l'arte e la società. Con un saggio di James Joyce.

Reveries over childhood and youth
0 0
Livres modernes

Yeats, William Butler

Reveries over childhood and youth / William Butler Yeats

Charleston : BiblioLife, 2009

BiblioLife reproduction series

L'arte della scrittura
0 0
Livres modernes

Stevenson, Robert Louis

L'arte della scrittura / Robert Louis Stevenson ; a cura di Francesca Frigerio ; con una postfazione di Clotilde De Stasio

[Fidenza] : Mattioli 1885, copyr. 2009

Experience light

Résumé: Chiunque può scrivere un racconto - un cattivo racconto; voglio dire, chiunque abbia sufficiente diligenza, carta e tempo; ma non tutti possono sperare di scrivere un romanzo, anche cattivo. È la lunghezza che uccide. Stevenson elabora le sue teorie sull'arte della scrittura: dalla scelta delle parole, alla costruzione dell'intreccio, alle preferenze di stile.

Aforismi
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

Aforismi / Oscar Wilde ; scelta, traduzione e introduzione di Alex R. Falzon

Milano : A. Mondadori, 1986

Oscar saggi ; 110

The cutting of an agate
0 0
Livres modernes

Yeats, William Butler

The cutting of an agate / William Butler Yeats

Charleston : BiblioLife, 2009

BiblioLife reproduction series

War stories and poems
0 0
Livres modernes

Kipling, Rudyard

War stories and poems / Rudyard Kipling

Oxford : Oxford University press, 2009

Oxford world's classics

Across the plains
0 0
Livres modernes

Stevenson, Robert Louis

Across the plains / R. L. Stevenson

[Jackson Hole] : AkashaPublishing.Com, 2009

Akasha classic series

Per amica silentia lunae
0 0
Livres modernes

Yeats, William Butler

Per amica silentia lunae / William Butler Yeats ; a cura di Gino Scatasta

Milano : SE, copyr. 2009

Testi e documenti ; 189

Résumé: A una prima lettura, si comprende immediatamente che Per Amica Silentia Lunce è una divagazione su due temi cari a Yeats: la maschera e la visione. La bellezza del testo sta però proprio nella stranezza di queste divagazioni, nel loro procedere senza continuità dialettica da monologhi a squarci e pensieri fulminanti, quasi aforistici, che fanno della loro oscurità la loro forza. Il problema dei morti, che occupa quasi tutta la seconda parte del testo, e del rapporto che i vivi hanno con loro, è centrale nel pensiero di Yeats. [...] Ma chi sono questi morti di cui parla Yeats? I poeti che lo hanno preceduto, secondo Harold Bloom, che legge questo testo anche come un saggio sull'Influenza Poetica e sul modo in cui un poeta riesce a liberarsi dei propri predecessori e a crearsi una propria individualità. [...] C'è infine un ultimo modo in cui è possibile leggere questo testo: Yeats immaginò queste meditazioni come una lettera a Iseult Gonne - la giovane donna di cui credeva di essere innamorato, figlia di quella Maud Gonne che era stata e forse era ancora un suo grande amore. [...] Ma nel parlare d'amore, Yeats dimentica quello che era il suo scopo e parla di ciò che ama e parla a ciò che ama. E questa lettera d'amore a Iseult diventa così anche una lettera d'amore per i poeti romantici, e una lettera d'amore per i morti appassionati. Un amore infelice, ovviamente, e illusorio come la luna. (Dallo scritto di Gino Scatasta)

Aforismi
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

Aforismi / Oscar Wilde ; scelta, traduzione e introduzione di Alex R. Falzon

Milano : A. Mondadori, copyr. 1986

Oscar classici ; 486

Il più felice dei poeti e altri scritti
0 0
Livres modernes

Yeats, William Butler

Il più felice dei poeti e altri scritti / William Butler Yeats / a cura di Nicola Manuppelli

[Fidenza] : Mattioli 1885, copyr. 2010

Experience light

Résumé: Ci sono tante pagine incredibili in questa raccolta di scritti yeatsiana, la gran parte ancora inedite in Italia, dove si delinea anche un percorso biografico dell'autore - che passa da scrittore in fasce che scrive a Mallarmé sperando di incontrarlo ad autore affermato che cerca, anche se un po' indispettito dal comportamento del ragazzo, di fare esordire un giovane Joyce nella Dublino letteraria. I toni a volte si fanno elegiaci - ma vale la pena di leggere tutto lo splendido saggio su Synge, vero toccasana per chiunque ami una letteratura libera - a volte confidenziali (soprattutto nei passi autobiografici); spesso traspare qualche antipatia, qualche gelosia, qualche egoismo (nella lettera a Katharyne Tynan, dove le chiede di cambiare il titolo del libro, troppo simile al suo); molto più spesso saggezza, ironia (si veda la descrizione di George Moore), umiltà, passione. È un uomo a trecentosessanta gradi, e un uomo a trecentosessanta gradi è attaccabile, feribile, include sia forze che debolezze, ma è umano, profondamente umano e questa umanità, questa fantasticheria dell'esistenza è la sua poesia. Soprattutto sono pagine fatte di spiragli di luce, di bellezza delle parole, di tutto ciò di cui Yeats fu maestro incontrastato. Ma forse, a questo punto, è inutile cercare di spiegarlo a parole. Come scrisse Stevenson a Yeats, dopo essere rimasto folgorato dai versi della poesia L'isola sul lago di Innisfree, è sufficiente sentire le parole di Yeats e essergli grati.

Il ritratto di Dorian Gray
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

Il ritratto di Dorian Gray ; Fiabe e racconti ; Teatro / Oscar Wilde ; a cura di Viola Papetti ; saggio introduttivo di Richard Ellmann ; traduzioni di Aldo Camerino...[et al.]

Milano : Rizzoli, 2007

Radici BUR

Résumé: Le opere fondamentali e più famose della produzione letteraria di Oscar Wilde: il suo unico, universale romanzo Il ritratto di Dorian Gray, i suoi celebratissimi racconti - dal Fantasma di Canterville al Principe felice le sue sempre rappresentate commedie, tra cui la celeberrima L'importanza di chiamarsi Ernesto. In un unico volume, con un saggio e note introduttive al libro e alle singole opere, un'esaustiva cronologia e un'ampia bibliografia, il percorso fondamentale per conoscere lo scrittore simbolo della spregiudicatezza, nei suoi scritti come nella sua vita.

Detti e aforismi
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

Detti e aforismi / Oscar Wilde ; introduzione di Masolino D'Amico ; traduzione e note di Alberto Rossatti

Milano : Rizzoli, 2007

Pillole BUR

Résumé: "La bellezza è una forma di genio", "So resistere a tutto, tranne che alle tentazioni", "O si è un'opera d'arte, o la si indossa"... Una raccolta, organizzata secondo i temi che definiscono la vita e l'opera di Wilde l'arte, il piacere, la morale, la ricchezza - dei suoi celebri aforismi, ancora oggi ripetuti, usati, "commercializzati"; una lettura seducente, vitale, sgarbata, impertinente, affascinante dall'autore che fu definito da James Joyce "il più arguto parlatore del nostro secolo" e che fece dire a W.B. Yeats: "Non avevo mai sentito prima un uomo parlare con frasi perfette, come se le avesse tutte scritte faticosamente durante la notte, e tuttavia tutte spontanee".

Confessioni di un oppiomane
0 0
Livres modernes

De Quincey, Thomas

Confessioni di un oppiomane / Thomas de Quincey

Marina di Massa : Edizioni clandestine, 2011

Highlander ; 393

Résumé: Con l'opera "Confessioni di un oppiomane", scritta nel 1821, Thomas De Quincey ottenne fama e successo, divenendo fonte d'ispirazione per scrittori come Baudelaire ed Edgar Allan Poe. L'oppio, e gli effetti che esso produce, è l'assoluto protagonista, idolo e nel contempo demone della narrazione. Dopo un iniziale periodo di benessere ed estasi, l'abuso di questa droga divenne per l'autore causa di spaventosi incubi notturni, che ne compromisero ulteriormente il già precario stato di salute. Solo la minaccia della morte incombente, gli permetterà di emergere dalla spirale della dipendenza. L'affascinante testimonianza di un uomo, che intende sfatare le false convinzioni condivise in materia, divulgando gioie e dolori provocati dall'assunzione dell'oppio, senza mai cadere in considerazioni di stampo moralistico.

Magia
0 0
Livres modernes

Yeats, William Butler

Magia / W. B. Yeats ; a cura di Ottavio Fatica

Milano : Adelphi, 2019

Biblioteca Adelphi ; 695

Résumé: L'opera di William Butler Yeats si sviluppa aggiogata con estro e piglio unici a una ricerca interiore strettamente collegata alla tradizione ermetica. Alchimia, occultismo, astrologia, folklore, miti e leggende: nulla di ciò che è arcano gli è estraneo; dietro l'ostensione conclamata delle dispute amorose, delle lotte politiche, delle battaglie teatrali, dell'inesausto certame poetico, una vena esoterica innerva quasi ogni suo testo e più di un gesto. Con candore inaudito, Yeats ha osato prospettare una lega di arte e vita, una pietra filosofale dell'arte: perno della compagine sono i saggi qui proposti, che concepì - e battezzò - come mitologie. Con la veemenza, lo smalto e l'irrisione che caratterizzano i suoi versi, esprimono il cimento di un artista che non teme di mettersi alla prova "alle Termopili". E il lettore incontrerà alcuni capisaldi di uno spericolato modus operandi: la via del camaleonte, la dottrina delle maschere, la disciplina eroica dello specchio.

De profundis
0 0
Livres modernes

Wilde, Oscar

De profundis / Oscar Wilde ; traduzione di Mimi Oliva Lentati ; introduzione di Silvia Mondardini

Siena : Barbera, 2006

Nuovi classici

Résumé: Il De profundis (1897) è fra le ultime opere del grande autore irlandese. Composta in parte durante la sua detenzione nel carcere di Reading, si presenta in forma di lettera indirizzata al giovane amante Bosie. È un testo ricco di motivi e provocazioni intellettuali, ove non manca il consueto atteggiamento di ribellione contro il conformismo bigotto della società dell'epoca vittoriana, ma neppure certo vittimismo di matrice romantica, né quel gusto per la teatralità e l'istrionismo - la maschera e il volto - che, a dispetto delle circostanze, sempre contraddistingue la scrittura di Oscar Wilde. Centrale rimane comunque nell'opera il tema dell'inevitabile isolamento dell'artista moderno.