113 [14]

(Classe)

 

Trouvés 18 documents.

Bestie, filosofi e altri animali
0 0
Livres modernes

Bestie, filosofi e altri animali / a cura di Felice Cimatti, Stefano Gensini, Sandra Plastina

Sesto San Giovanni : Mimesis, copyr. 2016

Semiotica e filosofia del linguaggio ; 14

Résumé: Tra filosofia e animalità c'è un rapporto intrinseco, perché per capire che cos'è l'essere umano occorre avere un termine di confronto. L'animale, appunto. Parlare degli animali significa occuparsi dell'umano, e viceversa, fin da quando, per definire quest'ultimo, Aristotele spiegò che l'umano è quel vivente che ha il linguaggio e che, di conseguenza, l'animale (non umano) è quel vivente che non ha il linguaggio. Non importa tanto se questa definizione sia vera o falsa (dipende da come, a sua volta, si definisce il linguaggio, operazione piena di difficoltà), quanto che la definizione dell'umano sia possibile solo sullo sfondo di quella dell'animale, e viceversa. Muovendo da tale ipotesi, questo libro ricostruisce alcune delle tappe fondamentali della riflessione filosofica sull'animalità, dal mondo greco, al Rinascimento, fino all'arte contemporanea. Un percorso che mostra come, progressivamente, quel confine così tenacemente difeso sia sempre più labile, sempre meno sicuro.

Filosofia dell'animalità
0 0
Livres modernes

Cimatti, Felice

Filosofia dell'animalità / Felice Cimatti

Roma : Laterza, 2013

Universale Laterza ; 941

Résumé: Gli animali sono fra noi, la nostra vita è impossibile senza la loro, eppure non riusciamo davvero a vederli. Siamo doppiamente ciechi: non sappiamo quasi niente dell’animalità degli animali non umani e ignoriamo la nostra. Sinora la filosofia si è limitata a tracciare il confine fra loro, gli animali, e noi, gli umani. Non riusciamo a guardarli senza confrontarli con noi: non parlano, non pensano, non ridono e così via. È come cercare di capire l’Homo sapiens chiedendosi se abbia o no piume o branchie. Filosofia dell’animalità cerca di immaginare che forma di vita sia quella animale. Ma soprattutto delinea i contorni dell’animalità umana e quel che abbiamo tagliato e tagliamo fuori da noi stessi ogni giorno per poter diventare, e definirci, umani.

L' invenzione della natura selvaggia
0 0
Livres modernes

Brevini, Franco

L' invenzione della natura selvaggia : storia di un'idea dal XVIII secolo a oggi / Franco Brevini

Torino : Bollati Boringhieri, 2013

Saggi. Arte e letteratura

Résumé: Wilderness, si chiama suggestivamente in inglese. È la natura selvaggia, quella che dà spettacolo, sgomentando e al tempo stesso sfidando l'uomo. Uno spettacolo antico come il mondo, ma rappresentato sulla scena culturale dell'occidente solo negli ultimi tre secoli. Muraglie di ghiaccio, vette infinite, forre paurose, acque abissali ribollenti di tempesta sono state tenute a battesimo in epoca romantica da scrittori e pittori e da allora, fino alle propaggini ultime dell'ecoturismo, non hanno smesso di esercitare una potentissima presa. Franco Brevini, studioso di letteratura e rocciatore provetto, segue passo passo i modi di questa vera e propria invenzione, nel senso di scoperta che imprime una forma al proprio oggetto e abitua a percepirlo così e non altrimenti. Grazie all'incessante contrappunto tra le sue esperienze di viaggio, da un lato, e i romanzi o le riflessioni di filosofi, naturalisti ed esploratori, dall'altro, i paesaggi esotici o estremi finalmente svelano il segreto del loro magnetismo.

I quattro elementi
0 0
Livres modernes

Sanfo, Valerio

I quattro elementi : nella Quinta Essenza i segreti della Creazione / Valerio Sanfo

Torino : Aemetra, 2011

Nanna, o, L'anima delle piante
0 0
Livres modernes

Fechner, Gustav Theodor

Nanna, o, L'anima delle piante / Gustav Theodor Fechner ; a cura di Giampiero Moretti ; traduzione di Giuseppe Rensi

Milano : Adelphi, copyr. 2008

Piccola biblioteca Adelphi ; 579

Résumé: Nel 1848, l'anno delle rivoluzioni, Gustav Theodor Fechner, fisico e filosofo, contesta audacemente la rigida gerarchia che colloca gli esseri viventi - uomini animali e piante - su una scala discendente, dai superiori agli inferiori, ponendo questi ultimi al servizio dei primi: Perché non ci dovrebbero essere, oltre le anime che camminano, gridano, mangiano, anche anime che silenziosamente fioriscono e spandono odori?. Muovendo dalla concezione panpsichista dell'universale animazione della natura, Fechner procede attraverso osservazioni scientifiche, confutazioni logiche e, all'occasione, provocazioni: in fondo anche le piante si nutrono degli uomini e degli animali, ovvero dell'anidride carbonica prodotta dai polmoni e degli effetti della decomposizione. Ma il suo intento non è sovvertire, bensì ricondurre a unità. Acquistano allora sommo valore l'analogia, la poesia come strumento di conoscenza, come natura che si fa strada attraverso le idee di cui l'istruzione ci ha artificialmente imbevuti. E il lettore, irretito dalla profondità speculativa, dalla preveggenza scientifica, dalla nitidezza di questo libro, non potrà non riconoscere in Fechner uno dei più grandi tra quei filosofi romantici della natura che avrebbero avuto una decisiva influenza, per esempio su Jung.

Le grand roman de la vie
0 0
Livres modernes

Paccalet, Yves

Le grand roman de la vie / Yves Paccalet

[Paris] : Lattès, 2009

Aforismi sulla natura
0 0
Livres modernes

Goethe, Johann Wolfgang von

Aforismi sulla natura / J. W. Goethe ; a cura di Mazzino Montinari ; con uno scritto di Giorgio Colli

Milano : SE, copyr. 1994

Piccola enciclopedia ; 104

Résumé: Per Goethe la natura è vivente e divina, per la scienza moderna è morta, o comunque inferiore all'uomo: qui sta la frattura. Nei due casi si guarda ai fenomeni con occhio diverso. Da un lato, l'oggetto cui ci si rivolge è res extensa, pura quantità, o comunque una selvaggina da catturare, uno strumento da forgiare secondo l'utilità dell'uomo, da interpretare secondo un finalismo terreno, un problema per l'intelletto, una catena di cause ed effetti; dall'altro, la natura è - spinozianamente - la divinità, l'oggetto limitato contiene, alla maniera rinascimentale, l'infinito, e ogni cosa è, come già pensavano i greci, un'individualità essenziale. (Dallo scritto di Giorgio Colli)

La création
0 0
Livres modernes

Enthoven, Raphael

La création / Raphaël Enthoven... [et al.]

[Paris] : Perrin, 2009

Les nouveaux chemins de la connaissance

Il codice ermetico del DNA
0 0
Livres modernes

Hayes, Michael

Il codice ermetico del DNA : i principi sacri nell'ordinamento dell'universo / Michael Hayes ; introduzione di Colin Wilson ; traduzione di Alessio Rosoldi

Roma : Mediterranee, copyr. 2010

Résumé: Molti studiosi hanno osservato gli evidenti sistemi numerici inseriti nelle filosofie e religioni antiche di ogni parte del mondo; altri hanno notato che questi stessi sistemi sono presenti in molte altre teorie scientifiche innovative. Michael Hayes ci rivela che esiste un codice preciso, il Codice Ermetico, che mette in collegamento tra loro tutti questi sistemi, un concetto che una volta era conosciuto dalle culture antiche, ma che con il passare del tempo è andato perduto. Riflessi nella struttura di questo codice sono i principi ordinatori dell'universo e, cosa affascinante, anche le proporzioni armoniche della musica. Perciò, le nostre nozioni riguardo l'armonia musicale potrebbero derivare da una vera e propria reazione alla percezione di un'armonia cosmica di base, piuttosto che da un astratto senso estetico. La risonanza tra la biologia e la cosmologia ci mostra che la vita è musica, con tutti i suoi "suoni armonici" e in nessun altra parte tale verità è più manifesta che nella struttura a elica della vita stessa: il DNA.

Perchè il mondo esiste?
0 0
Livres modernes

Holt, Jim

Perchè il mondo esiste? : una detective-story filosofica / Jim Holt ; traduzione di Luca Fusari

Novara : UTET, 2013

Résumé: Perché esiste il mondo, e perché ne facciamo parte? Perché c’è qualcosa, anziché il nulla? Da secoli se lo chiedono in tanti, tra filosofi e scienziati, teologi e scrittori, ed è sorprendente scoprire quanto singolare, articolata e avvincente si possa rivelare un’indagine condotta come una detective-story da un brillante divulgatore scientifico con un debole per i grandi misteri dell’esistenza. In Perché il mondo esiste? Jim Holt indossa i panni del segugio cosmico e interroga, punzecchia, mette alle strette (o ascolta, rapito e incredulo) una schiera di intellettuali di rango assoluto: Nobel per la fisica come Steven Weinberg, giganti della letteratura contemporanea come John Updike, matematici innamorati delle forme platoniche come Roger Penrose, teorici del multiverso e della realtà virtuale. Ogni colloquio è un viaggio in mondi nuovi, un confronto con prospettive sconvolgenti, un’immersione nelle teorie più avventurose, geniali e sagaci del sapere contemporaneo, spiegate al lettore senza indulgere in tecnicismi e con grande affabilità, quasi come in un breve romanzo di formazione. Perché il mondo esiste? chiama in causa Dio, il Big Bang, la fisica classica e quantistica e altri cardini del pensiero filosofico e scientifico contemporaneo, ma il filo conduttore rimane la curiosità: la curiosità instancabile, la lungimiranza e l’ingegno di una razza che da millenni non si stanca di porsi domande su se stessa e sul mondo in cui vive.

Filosofia per amanti degli animali
0 0
Livres modernes

Svendsen, Lars Fr. H.

Filosofia per amanti degli animali / Lars Fr.H. Svendsen ; traduzione di Monica Corbetta

Milano : Guanda, copyr. 2020

Piccola biblioteca Guanda

Résumé: Vedendo un cane scodinzolare o sentendo un gatto fare le fusa la maggior parte di noi non ha dubbi riguardo a ciò che l'animale ci sta comunicando. L'interpretazione risulta ancora più facile se il quadrupede in questione fa parte della famiglia: la convivenza rende più immediata e ampia la comprensione reciproca, ci sembra quasi di sviluppare una lingua tutta nostra con l'amico a quattro zampe. Per questo motivo spesso diamo per scontato che l'animale elabori dei pensieri, che abbia delle idee su di noi e sul resto del mondo. Ma è davvero così? Possiamo affermare con certezza che un animale sia in grado di formulare dei pensieri così come li intendono gli umani? E soprattutto abbiamo i mezzi per capire come si percepisca il mondo o come ci si senta ad essere un cane o un gatto? Con l'aiuto di scienziati, filosofi e letterati, classici e contemporanei - tra cui Darwin, Hume, Kant, Heidegger, Kafka - nonché dei suoi due gatti e del cane Luna, Lars Fr.H. Svendsen cerca di rispondere a questi interrogativi e di esplorare i misteri del linguaggio animale. Attingendo non solo ai grandi pensatori del passato, ma anche alle ultime ricerche scientifiche, ad esempi pratici e aneddoti divertenti, questo libro ci accompagna in un vero e proprio viaggio filosofico. Perché comprendere gli animali non significa solo capire cani, gatti, scimpanzé e polpi - ma anche e soprattutto comprendere se stessi

[1]: Cosmo
0 0
Livres modernes

Onfray, Michel

[1]: Cosmo : un'ontologia materialista / Michel Onfray ; traduzione di Michele Zaffarano

[Padova] : Ponte alle Grazie, copyr. 2015

Saggi

Fait partie de: Onfray, Michel. Breve enciclopedia del mondo / Michel Onfray

Résumé: "Cosmo", primo volume della trilogia "Breve enciclopedia del mondo", propone al lettore una visione rivoluzionaria della vita naturale, che interroga la natura lì dove essa più vivacemente si agita e freme, trascinando nel suo movimento ogni cosa: l'atomo come elemento primordiale presente in tutto ciò che esiste, il nematode che parassita le sue prede spingendole al suicidio; l'anguilla che percorre migliaia di chilometri - dalle acque dolci dei fiumi fino alle più vertiginose profondità oceaniche - solo per riprodursi e poi morire; l'Homo sapiens sapiens, ovviamente, questo discendente della scimmia che crede di dominare ciò che in realtà lo domina, di essere libero di scegliere ciò che in verità lo determina; su fino alle meccaniche celesti, alle immani energie cosmiche, ai movimenti delle costellazioni, ai ritmi lunari e solari, all'alternanza delle stagioni da cui traggono origine le culture e le religioni, cristianesimo incluso (con buona pace dei seguaci del Libro monoteista). Ogni cosa dunque è animata da quella pulsione cieca e insopprimibile che Aristotele chiama l'arte di perseverare nel proprio essere, Spinoza la potenza di esistere, Nietzsche la volontà di potenza.

Le orbite dei pianeti
0 0
Livres modernes

Hegel, Georg Wilhelm Friedrich

Le orbite dei pianeti / Georg Wilhelm Friedrich Hegel ; a cura di Antimo Negri

Roma : Laterza, 1984

Universale Laterza ; 659

Principes classiques d'interprétation de la nature
0 0
Livres modernes

Largeault, Jean

Principes classiques d'interprétation de la nature / par Jean Largeault

Paris : Vrin, 1988

Science, histoire, philosophie

Le rotae del De natura rerum di Isidoro di Siviglia
0 0
Livres modernes

Dal Tio, Raul

Le rotae del De natura rerum di Isidoro di Siviglia : la visione medioevale del mondo per schemi e diagrammi / Raul Dal Tio

Collegno : Chiaramonte, stampa 2020

Perchè il mondo esiste?
0 0
Livres modernes

Holt, Jim

Perchè il mondo esiste? : una detective-story filosofica / Jim Holt ; traduzione di Luca Fusari

2. ed.

Milano : UTET, 2020

Résumé: Perché esiste il mondo, e perché ne facciamo parte? Perché c'è qualcosa anziché il nulla? Da secoli se lo chiedono in tanti, tra filosofi e scienziati, teologi e scrittori, ed è sorprendente scoprire quanto singolare, articolata e avvincente si possa rivelare, ai nostri giorni, una ricerca che prende le mosse da un interrogativo così semplice e potente; una vera e propria indagine condotta come una detective-story da un divulgatore scientifico con un debole per i grandi misteri dell'esistenza. In questo libro Jim Holt indossa i panni del segugio cosmico e interroga, punzecchia, mette alle strette (o ascolta, rapito e incredulo) una schiera di intellettuali di rango assoluto: Nobel per la fisica come Steven Weinberg, giganti della letteratura come John Updike, matematici innamorati delle forme platoniche come Roger Penrose, teorici del multiverso e della realtà virtuale. Ogni colloquio è un viaggio in mondi nuovi, un confronto con prospettive sconvolgenti, un'immersione nelle teorie più avventurose e geniali del sapere contemporaneo, spiegate al lettore senza indulgere in tecnicismi e con grande affabilità, quasi come in un romanzo di formazione. Perché il mondo esiste? chiama in causa Dio, il Big Bang, la fisica classica e quantistica e altri cardini del pensiero scientifico e filosofico, ma il filo conduttore rimane la curiosità: la curiosità instancabile, la lungimiranza e l'ingegno di una specie come la nostra, che da millenni non è mai stanca di porsi domande su se stessa e sul mondo in cui vive.

Timeo
0 0
Livres modernes

Plato

Timeo / Platone ; introduzione, traduzione, note, apparati e appendice iconografica di Giovanni Reale ; appendice bibliografica di Claudio Marcellino

Milano : Bompiani, 2000

Testi a fronte ; 6

La vita delle piante
0 0
Livres modernes

Coccia, Emanuele

La vita delle piante : metafisica della mescolanza / Emanuele Coccia

Bologna : Il mulino, copyr. 2018

Intersezioni ; 505

Résumé: Abbiamo adorato dèi antropomorfi e fatto per millenni degli animali l'oggetto del nostro culto. Eppure la forza cosmogonica più importante sul nostro pianeta sono le piante: sono loro le nostre ultime divinità. Sono loro ad aver prodotto il mondo così come lo conosciamo e lo abitiamo. Sono loro a mantenerlo in vita. Attraverso la fotosintesi, hanno permesso di cambiare lo statuto della materia che ricopre la crosta terrestre, trasformandola in centro di accumulazione dell'energia solare. E soprattutto hanno trasformato irreversibilmente la nostra atmosfera. Non illudiamoci: lungi dall'essere un elemento qualunque del paesaggio terrestre, le piante cesellano e scolpiscono incessantemente il volto del nostro mondo.