364.152 [14]

(Classe)

 

Trouvés 118 documents.

El sicario
0 0
Livres modernes

El sicario : autobiografia di un killer / a cura di Charles Bowden, Molly Molloy ; traduzione di Daniela Middioni

[Vicenza] : Giano, 2013

I libri della civetta ; 16

Résumé: Seduto su una poltrona nella stanza 164 di un motel tra Messico e Stati Uniti, un uomo corpulento, con il volto coperto da un panno nero, descrive la faccia della donna a cui ha amputato tre dita al giorno, in attesa che il marito pagasse il riscatto; disegna su un foglio il ponte su cui ha consegnato un "pacco" ammaccato e piagnucolante; spiega quanti minuti possono cuocere gli arti di un uomo nell'acqua bollente prima di staccarsi. Non ha un nome: lo chiamano "El sicario" e, dagli anni Ottanta a oggi, ha ucciso più di cinquecento persone. Quando nel 2009 Charles Bowden lo incontra per la prima volta, con lo scopo di scrivere un reportage per Harper's Magazine sulla violenza crescente in Messico, capisce subito che non riuscirà a dimenticare quell'uomo. E non perché sia uno dei killer più "prolifici" del narcotraffico o un "mostro", ma per il suo esatto contrario: quel signore sembra un cittadino modello, un uomo qualunque. Perfezionatosi in una scuola dell'FBI negli Stati Uniti, "El sicario" diventa prima Capo della polizia di Chihuahua e poi Direttore della squadra anti sequestri di Ciudad de Juàrez. Compra una casa, si sposa e ha due figli. Ogni tanto accetta qualche mazzetta; altre volte sceglie le prostitute per le feste degli affiliati ai cartelli della droga. In breve tempo, si guadagna la fiducia dei boss che lo assoldano come loro killer personale. Un giorno, però, succede quello che "El sicario" non si aspetta: "scopre" Dio, si pente, e decide di dare un taglio a quella vita...

Ho conosciuto un angelo
0 0
Livres modernes

Frassi, Massimiliano

Ho conosciuto un angelo : la storia di Tommaso Onofri / Massimiliano Frassi ; realizzato con la collaborazione dei genitori di Tommaso

Barzago : Marna, 2008

Tracce

Résumé: È la storia di Tommaso Onofri, dai primi giorni della sua breve ma significativa vita ai fiori di bene che sono cresciuti dopo la sua morte, con allegate numerose foto inedite del bambino.

Piazza della Loggia
0 0

Barilli, Francesco, 1965- - Fenoglio, Matteo

Piazza della Loggia / Francesco Barilli, Matteo Fenoglio

Padova : BeccoGiallo

Cronaca storica

Vol. 2
0 0
Livres modernes

Barilli, Francesco, 1965- - Fenoglio, Matteo

Vol. 2 : In nome del popolo italiano / Francesco Barilli, Matteo Fenoglio

Résumé: Dopo quattro istruttorie e una dozzina di gradi di giudizio non c'è ancora un colpevole per l'attentato di Piazza della Loggia, avvenuto a Brescia il 28 maggio 1974 durante una manifestazione antifascista, che ha provocato 8 vittime e più di 100 feriti. Dopo aver raccontato il contesto in cui si inscrive la strage nel libro "Piazza della Loggia volume 1: Non è di maggio", gli autori ricostruiscono gli sviluppi processuali della vicenda dal primo filone d'indagine, imperniato su sbandati locali dalle simpatie neofasciste, fino a oggi, in cui si sono palesate ambigue connessioni fra la destra eversiva e gli apparati di sicurezza dello Stato. Un'inchiesta a fumetti realizzata da chi ha seguito l'ultimo processo in tutte le sue fasi, nel tentativo di sottrarre la strage di Piazza della Loggia all'archivio dei misteri italiani irrisolvibili in cui tanti, da troppo tempo, cercano di confinarla.

L' ho uccisa perchè l'amavo (Falso!)
0 0
Livres modernes

Lipperini, Loredana - Murgia, Michela

L' ho uccisa perchè l'amavo (Falso!) / Loredana Lipperini, Michela Murgia

Roma : Laterza, 2013

Idòla

Résumé: Delitto passionale. Raptus. Gelosia. Depressione. Scatto d'ira. Tragedia familiare. Perché lei lo ha lasciato, chattava su Facebook, non lo amava più, non cucinava bene, lavorava, non lavorava. Nascondendo la vittima, le cronache finiscono con l'assolvere l'omicida: una vecchia storia, nata in tempi lontani e ancora viva fra noi. Per questo bisogna imparare a parlare di femminicidio. Tutti, non solo media. Dobbiamo farlo noi. Dobbiamo trovare le parole.

ˆIl ‰cappello di Mr Briggs, ovvero, Il mistero della carrozza 69
0 0
Livres modernes

Colquhoun, Kate

ˆIl ‰cappello di Mr Briggs, ovvero, Il mistero della carrozza 69 / Kate Colquhoun ; traduzione di Ada Arduini

Torino : Einaudi, copyr. 2012

Frontiere

Résumé: La sera del 9 luglio 1864, Thomas Briggs, benestante bancario della City, grigia figura della grigia Londra vittoriana, prende il solito treno per tornare a casa. A malapena si accorge di salire sulla carrozza 69: di certo ignora di star entrando, a suo modo, nella storia. Pochi minuti e alcune stazioni dopo, due pendolari trovano lo scompartimento vuoto e i sedili sporchi di sangue. Più in là due signore si lamentano col capotreno di essersi macchiate i vestiti per alcune gocce di una sostanza rossa entrata dal finestrino. Immediatamente le autorità ferroviarie capiscono che un orribile delitto si è appena consumato all'interno della carrozza 69. L'opinione pubblica è sconvolta. Per la prima volta in Inghilterra il treno diventa il palcoscenico di un omicidio: da rassicurante simbolo del progresso, il nuovo mezzo di trasporto svela la sua natura minacciosa, annunciandosi come un luogo pericoloso dove la violenza che attraversa la società può manifestarsi indisturbata. Spinta dalle pressioni della popolazione, del governo e dell'industria ferroviaria, Scotland Yard sguinzaglia i suoi uomini migliori. Inizia cosi una caccia all'uomo che non si limita alle strade di Londra ma proseguirà in un vero e proprio inseguimento transoceanico fino a concludersi in una New York scossa dalla Guerra civile. Sembra un romanzo giallo, antesignano di tanti omicidi ferroviari. Invece Kate Colquhoun riporta alla luce una storia vera e incredibile che di quei romanzi è stata l'ispiratrice.

Sangue sull'altare
0 0
Livres modernes

Jones, Tobias

Sangue sull'altare : il caso Elisa Claps: storia di un efferato omicidio e della difficile ricerca della verità / Tobias Jones ; traduzione di Luca Fontana

Milano : Il saggiatore, copyr. 2012

La cultura ; 778

Résumé: Il buio di una chiesa. Il rito sacro, l'odore di incenso. Fuori l'aria bruciata dal sole del Sud. Una ragazza di sedici anni sembra essersi dissolta. È la mattina del 12 settembre 1993 e lei si chiama Elisa Claps. La sua famiglia non resta inerte, cerca la verità, ricostruisce i fatti, ossessionata dall'incontro di Elisa con Danilo Restivo, un ragazzo poco più grande di lei con l'inquietante abitudine di tagliare ciocche di capelli alle donne. Gli anni passano, le ricerche della polizia e della famiglia Claps sono ferme in un vicolo cieco, sviate da false prove - avvistamenti, soffiate e depistaggi. E Restivo, indagato, è inspiegabilmente protetto: dal padre, notabile di Potenza, dal parroco della chiesa, custode di altri segreti, e da quel medico che si dice abbia stretto rapporti con la criminalità locale. Novembre 2002. Bournemouth, Inghilterra. Un minuscolo edificio di mattoni rossi in una fila di case tutte uguali. Il portone, il salottino, la radio accesa, il bagno. Il corpo della quarantottenne Heather Barnett riverso sul pavimento, orrendamente mutilato, con ciuffi di capelli tra le dita. La polizia interroga la vicina, Fiamma Marsango e Danny, il suo convivente, conosciuto in chat e arrivato sei mesi prima dall'Italia. All'anagrafe, Danilo Restivo. Nel marzo 2010 i resti di Elisa Claps vengono rinvenuti, occultati, nella chiesa della Santissima Trinità di Potenza. Tobias Jones, con spirito polemico e acuto, scandaglia i fatti che hanno inchiodato per diciassette anni spettatori e lettori.

L'uomo nero ha gli occhi azzurri
0 0
Livres modernes

Covella, Giuliana

L'uomo nero ha gli occhi azzurri : la storia di Nunzia e Barbara / Giuliana Covella

Napoli : Guida, copyr. 2012

Focus

Résumé: Ponticelli, quartiere popolare a est di Napoli. Il 3 luglio 1983 vengono rinvenuti nell'alveo Pollena, un torrente in secca, i due corpi senza vita di Nunzia Munizzi e Barbara Sellini, di 10 e 7 anni. In seguito alla perizia del medico legale si scoprirà che le due amichette sono state violentate, pugnalate a morte e bruciate. L'Italia intera è scossa da quel duplice omicidio. In un primo momento gli inquirenti concentrano i sospetti su qualche maniaco del luogo. Ma ai primi di settembre accade qualcosa: i "mostri" vengono individuati in tre ventenni incensurati. Senza alcuna prova che ne dimostri la colpevolezza, ma solo in base alle accuse di un supertestimone, i tre ragazzi vengono condannati all'ergastolo. Una pena che scontano per oltre vent'anni senza aver commesso il fatto. Chi si voleva proteggere? Chi si doveva proteggere? Forse un camorrista a cui piacevano i bambini e che quindi avrebbe rappresentato, per il Sistema, un'onta da scostarsi di dosso? In trent'anni non è stato ancora svelato il mistero. Un mistero fatto, forse di un pericoloso intreccio tra camorra, politica, magistratura e forze dell'ordine.

Due casi di parricidio
0 0
Livres modernes

Voltaire

Due casi di parricidio / Francois-Marie Arouet Voltaire ; a cura di Paolo Fontana

Roma : Manifestolibri, copyr. 2011

Incisioni

Résumé: I casi giudiziari sono stati spesso nella storia occasione di grandi battaglie civili e ideali. In queste pagine uno dei maggiori filosofi dei Lumi, proprio a partire da due clamorosi processi a sfondo religioso, sviluppa, smontando l'impianto accusatorio, la sua potente argomentazione contro il pregiudizio, il fanatismo, l'intolleranza. II caso con cui si cimenta Voltaire in questa sua appassionata arringa è quello di Paul Sirven, calvinista francese, accusato nel 1762 di avere ucciso la figlia, che invece si era suicidata per le persecuzioni subite dai cattolici, e condannato a morte in contumacia dal tribunale di Tolosa. Voltaire si batté per dimostrare la sua innocenza e nel 1769 riuscì a ottenere l'annullamento della sentenza. Come aveva fatto nel 1765 per Jean Calas, che nel frattempo era già stato giustiziato e alla cui memoria Voltaire dedicò la sua opera forse più famosa e influente, il Trattato sulla tolleranza, di cui questo testo, qui tradotto per la prima volta in italiano, costituisce un complemento e una prosecuzione.

Opus Dei. Il segreto dei soldi
0 0
Livres modernes

Mincuzzi, Angelo

Opus Dei. Il segreto dei soldi : dentro i misteri dell'omicidio Roveraro / Angelo Mincuzzi, Giuseppe Oddo

Milano : Feltrinelli, 2011

Serie bianca

Résumé: Nell'estate del 2006 un uomo viene ucciso e fatto a pezzi con un machete dopo essere stato rapito e segregato per due giorni. Sembrerebbe solo il drammatico esito di un fatto di cronaca nera, ma non è così. La vittima è un famoso finanziere dell'Opus Dei, per lungo tempo considerato l'anti Cuccia cattolico, Gianmario Roveraro, che quattro anni prima si era imbarcato in una misteriosa operazione finanziaria internazionale. Il suo assassino è anche il suo socio: arrestato e processato, verrà condannato all'ergastolo. Ma il processo lascia irrisolti inquietanti interrogativi sulla natura dell'affare che Roveraro stava conducendo, anche perché i guadagni di quella operazione finanziaria erano destinati in beneficenza, probabilmente a strutture collegate all'Opus Dei. Partendo dai risultati dell'inchiesta giudiziaria e indagando sulle relazioni tra i protagonisti, gli autori hanno ripercorso la vita di Roveraro e i suoi rapporti d'affari, incrinando il muro che cela i meccanismi di reclutamento e finanziamento dell'Opus Dei e svelando una galassia opaca di società controllate e gestite da uomini della prelatura. Con il rigore dell'inchiesta giornalistica e il viluppo narrativo proprio del "giallo", il lettore viene proiettato in un viaggio all'interno di un mondo in cui tutto gira intorno al denaro e alla fede.

I    percorsi  della  giustizia
0 0
Livres modernes

I percorsi della giustizia : 34 anni di processi : piazza Loggia 28 maggio 1974 / [a cura di Bianca Bardini]

Brescia : Casa della memoria, copyr. 2008

Confessioni di un killer
0 0
Livres modernes

De Crescenzo, Daniela

Confessioni di un killer : Oreste Spagnouolo: così ho imparato a uccidere / Daniela De Crescenzo

[Napoli] : L'Ancora del Mediterraneo, 2012

Le gomene ; 92

Résumé: Eccoci a confronto con "una vita sbagliata", quella che Oreste Spagnuolo ci racconta guidandoci nella banale normalità della morte, nella vita quotidiana di un killer dove le giornate sono scandite da esecuzioni e azioni violente. Lui, però, non è nato malamente. Ci racconta che killer si può diventare per comperarsi un paio di scarpe o per essere ammirati dalle donne, oppure per non dover mai abbassare lo sguardo. Si entra nel "sistema" per disgusto di una vita piccolo borghese, per spavalderia, per noia o indifferenza. Oppure per appartenere a qualcosa e a qualcuno. Per sentirsi grandi e provare il brivido dell'onnipotenza. 'Eravamo rispettati. Ma quel rispetto nasceva dalla paura. Del resto non pensavamo neanche: "Se poi un giorno mi arrestano...'".

Ciudad Juárez
0 0
Livres modernes

Ciudad Juárez : la violenza sulle donne in America Latina, l'impunità, la resistenza delle madri / a cura di Silvia Giletti Benso e Laura Silvestri

Milano : FrancoAngeli, copyr. 2010

Antropologia culturale e sociale

Résumé: Ciudad Juárez (dello stato di Chihuahua, Messico) è famosa non solo per essere la città simbolo della criminalità organizzata, ma anche per le centinaia e centinaia di ragazze che, dal 1993, vengono rapite e uccise: alcune spariscono per sempre, altre vengono trovate sepolte nel deserto che circonda la città, violentate, seviziate, fatte a pezzi per poi essere trattate come spazzatura. E il peggio è che la polizia e il governo si nascondono dietro alla giustificazione che le uccisioni e le sparizioni sono conseguenze di situazioni familiari compromesse o di imprudenze irresponsabili da parte delle vittime stesse. La verità - emersa a poco a poco grazie a giornaliste e giornalisti coraggiosi - è invece che ci troviamo di fronte a un caso eclatante di violenza di genere. Ovvero: di violenza subita dalle donne per il solo fatto di essere tali. Non per nulla a proposito di Juárez si parla di femminicidio, un vero e proprio genocidio nascosto. Ecco allora che Juárez è il punto privilegiato da cui partire per riflettere su una questione di scottante attualità.

ˆLe ‰ragioni del male
0 0
Livres modernes

Berry-Dee, Christopher

ˆLe ‰ragioni del male / Christopher Berry-Dee

Massa : Clandestine, 2011

Résumé: Christopher Berry-Dee ha svolto, per portare a termine questo libro, un'approfondita ricerca, intervistando non solo alcuni dei più brutali serial killer statunitensi, con cui ha tenuto talvolta una lunga corrispondenza prima di carpirne la fiducia, ma i loro familiari, amici, conoscenti, oltre agli psichiatri, talvolta incompetenti, talaltra rimasti troppo a lungo inascoltati, che li ebbero in cura e i poliziotti che ne permisero la cattura. Attraverso le parole di tutti coloro in qualche modo coinvolti in tanti atroci delitti, l'autore sonda l'intera esistenza di questi imperturbabili mostri, a cominciare dalla loro infanzia, troppo spesso ridondante di conclamati abusi fisici e psicologici, per arrivare all'adolescenza, in cui emergono personalità deviate, impulsi sessuali incontrollabili e scoppi di violenza improvvisi e troppo spesso irreversibili, fino alla maturità trascorsa per lo più tra il carcere e la libertà condizionata, in un'alternanza che in nessun modo impedisce il protrarsi di crimini sempre più efferati.

Ricordare stanca
0 0
Livres modernes

Coco, Massimo

Ricordare stanca / Massimo Coco

[Milano] : Sperling & Kupfer, copyr. 2012

Saggi

Résumé: Massimo Coco è una delle vittime degli Anni di Piombo. Suo padre Francesco, magistrato, fu ucciso nel 1976, nel primo attacco terroristico alle Istituzioni dello Stato. La sua storia, in fondo, non è diversa dalle tante già scritte e la sua sofferenza è quella di tutti i famigliari che hanno subito, dopo la perdita improvvisa e violenta di un padre, un marito o un figlio, anche l'umiliazione di non veder riconosciuti i propri diritti, l'ostilità della burocrazia, l'indifferenza delle Istituzioni. Se ha deciso di parlare di sé e del padre non è dunque per aggiungere un tassello a un quadro noto, ma per porre una domanda alla quale, nelle testimonianze delle altre vittime, non ha trovato risposta: "Ma voi, la rabbia, dove l'avete messa?" Nessuno sembra indignarsi nel vedere gli assassini di ieri intervenire sui giornali e ottenere pubblicamente un perdono che non hanno cercato. Nessuno denuncia l'ipocrisia di cerimonie commemorative trasformate in riti che assolvono le coscienze, o la banalità di spettacoli che mettono in scena commoventi riconciliazioni alleggerite del peso del passato. In questo libro, Massimo Coco chiede che l'esercizio della memoria rispetti il patto che lega i sopravvissuti a chi si è sacrificato per non venire meno ai propri principi. Il patto ci chiede non solo di preservare il ricordo, ma di distinguere fra eversori e difensori della legge, di assicurare la giustizia, di superare il lutto per poter guardare a quei fatti con senso di responsabilità.

Jack lo squartatore
0 0
Livres modernes

Carnac, James

Jack lo squartatore : l'autobiografia / James Carnac ; traduzione di Giovanni Zucca

Milano : Cairo, 2012

Scrittori stranieri

Résumé: La figura del serial killer che terrorizzò la Londra vittoriana ha ispirato il cinema e la letteratura. Eppure il caso non è mai stato risolto. Finora. Nel 2007, tra le carte di un celebre autore e illustratore di libri per bambini morto negli anni '30, è stato rinvenuto un dattiloscritto contenente le memorie di tale James Carnac. Lo scritto è stato analizzato da una serie di esperti e infine dato alle stampe (quest'anno) in Inghilterra. Ciò che contiene è, a dir poco, sconvolgente. Il signor Carnac racconta la propria vita, dai primi ricordi di un'infanzia malinconica, a un'adolescenza funestata dalla morte dei genitori e da una fascinazione morbosa per il sangue. La sua crescita coincide con la consapevolezza della necessità di uccidere, un istinto che Carnac cerca di dominare perseguendo una vita "normale". Finché si ritrova costretto a guardare negli occhi la belva feroce che sonnecchia in lui: non potrà mai vivere come i suoi simili, deve solo trovare il modo di appagare la sua sete di sangue recando il minor danno possibile a se stesso e alla società. Meglio allora stroncare la vita infelice di una prostituta alcolizzata e sola che non uccidere una donna nel fiore degli anni, che lascerà un vuoto incolmabile tra coloro che l'hanno amata. Omicidio dopo omicidio, l'assassino ci conduce lungo il suo cammino verso l'inferno, fino all'incidente che lo obbligherà a fermarsi e a rientrare nella società nei panni di un signore eccentrico la cui compagnia vivacizza le serate al club.

Dare l'anima
0 0
Livres modernes

Prosperi, Adriano

Dare l'anima : storia di un infanticidio / Adriano Prosperi

Torino : Einaudi, 2015

Piccola biblioteca Einaudi ; 633 - Piccola biblioteca Einaudi. Storia

Résumé: Bologna 1709: il processo di un cupo caso di infanticidio diviene crocevia di un acceso dibattito in cui principi teologici, morali e scientifici si scontrano intorno all'essenza della vita e alla natura dell'anima. La vita di Lucia si intreccia con quella del figlio da lei concepito, partorito e ucciso. Una tragica vicenda che rimanda a quelle di moltissime donne dell'epoca e che si situa nel quadro delle concezioni dell'identità umana e dei rituali elaborati per fissare i confini tra i vivi e i morti. Grazie a un'esemplare ricerca condotta nelle direzioni più diverse, la sorte di una madre e quella del suo piccolo risultano inestricabilmente legate ai modi in cui la cultura dell'epoca affrontò un problema centrale nella storia delle nostre civiltà: se esista e in che cosa consista la speciale natura dell'essere umano.

I giovani di Brescia e la memoria
0 0
Livres modernes

I giovani di Brescia e la memoria : indagine sugli studenti del triennio degli istituti superiori di Brescia e provincia

Brescia : [s.n.], stampa 2014

Rina Fort
0 0
Livres modernes

Rizzotto, Max - Vivaldo, Andrea

Rina Fort : cronaca a fumetti / Rizzotto, Vivaldo

Levada di Ponte di Piave : Becco Giallo, 2006

Cronaca nera ; 5

Résumé: Milano, dopoguerra. Una specie di demonio si aggira per la città. La "belva di via San Gregorio", così verrà ricordata. Eppure "la belva", a ben vedere, ha un passato e un'anima umana. Proprio come ogni uomo. Max Rizzotto e Andrea Vivaldo propongono una ricostruzione di uno dei casi che più ha fatto discutere l'opinione pubblica italiana.

Vite crudeli
0 0
Livres modernes

De Pasquali, Paolo

Vite crudeli : storie di serial killer italiani / Paolo De Pasquali ; prefazione di Gianluigi Nuzzi ; con un saggio inedito di Bruno Callieri

Roma : Castelvecchi, 2015

Storie

Résumé: Furono crudeli in vita perché la vita fu crudele con loro. Con questo doppio significato va inteso il titolo scelto da Paolo De Pasquali, criminologo e scrittore che, dopo aver seguito alcuni dei più drammatici casi degli ultimi anni, racconta in questo libro la storia degli assassini seriali italiani. Tracciate con rapide pennellate e suddivise per categorie, si susseguono vicende che sembrano uscire dalle pagine di un romanzo noir: dai serial killer di prostitute agli uccisori di bambini, dalle coppie omicide ai baby-killer, dai "mostri" antichi studiati da Lombroso ai "mostri innocenti", accusati di reati che non avevano commesso, per concludere con i serial killer ignoti, nascosti tra noi e pronti a colpire. De Pasquali non si limita a ricostruire i crimini di cui sono stati artefici, ma ne ripercorre tutta l'esistenza, scendendo nell'inferno della loro mente. Un libro per capire, che non vuol dire giustificare, le azioni di questi assassini, consentendoci di giudicarle in un'ottica imparziale, non dettata solo dalla paura e dal desiderio di vendetta. Prefazione di Gianluigi Nuzzi. Con un saggio di Bruno Callieri.