Trouvés 3 documents.

Tusitala, il narratore
0 0
Livres modernes

Mussapi, Roberto

Tusitala, il narratore : vita di Robert Louis Stevenson / Robert Mussapi

Milano : Ponte alle Grazie, copyr. 2007

Résumé: Tusitala, il narratore: con questo nome lo ribatezzeranno gli abitanti di Samoa, l'isola dei mari del Sud in cui Robert Louis Stevenson si era trasferito per curare i polmoni malati. Tusitala, l'enigma del narratore, si rivela, in questa unica opera narrativa di uno dei maggiori poeti italiani viventi, il tema segreto di questo libro a sua volta narrante, in cui la vita del grande scrittore scozzese rivive come filmicamente a sequenze, in un magico gioco di apparizioni dissolvenze: l'infanzia nella confortevole casa di famiglia avvolta dalle nebbie edimburghesi, segnata dai giochi avventurosi, storie di pirati e esploratori, la giovinezza nei pub, l'esperienza più ardita, la scelta di essere scrittore, poi addirittura narratore di favole: via ogni gioco letterario, scrittura diverrà prestissimo, consapevolmente, in barba a ogni consorteria letteraria, sinonimo di avventura. Il prodigioso talento si vota a storie omeriche assolute, L'isola del tesoro, Lo strano caso del dottor Jeckil e del signor Hyde, La freccia nera, Il ragazzo rapito. E poi i mari del Sud, l'incanto delle isole e delle albe primordiali, il miraggio dei colori, serrando sempre nel cuore le nebbie di Edimburgo. Il cielo del padre costruttore di fari, e la memoria della voce di Gummy, la nutrice, voce cullante che aveva iniziato il bambino ai segreti del ritmo e alla magia della musica celata nelle parole.

Tusitala
0 0
Livres modernes

Mussapi, Roberto

Tusitala : verso l'isola del tesoro / Roberto Mussapi

Milano : Leonardo, 1990

Robert Louis Stevenson
0 0
Livres modernes

Chesterton, Gilbert Keith

Robert Louis Stevenson / Gilbert Keith Chesterton ; introduzione di Pietro Federico

Soveria Mannelli : Rubbettino, copyr. 2012

Le bighe ; 8

Résumé: Gilbert K. Chesterton dedicò questa importante biografia letteraria finora inedita in Italia a Robert Louis Stevenson, l'autore de "L'isola del tesoro" e de "Lo strano caso del Dr. Jekyll e di Mr. Hyde". Da questo saggio, Stevenson emerge come un testimone inconsapevole di verità, "un pagano altamente onorevole, responsabile e valoroso, in un mondo traboccante di pagani che erano per la maggior parte molto meno cavalieri e onorevoli". Di più, Chesterton lo considera alla stregua di un teologo cristiano che restituisce nei suoi personaggi votati all'avventura l'inquietudine della caduta e la moralità della ricerca di senso in un mondo che attende di essere esplorato. L'intera sua opera appare a Chesterton una difesa della possibilità di essere felici, e una risposta alla domanda di felicità dell'uomo, che può essere assolta solo ritornando piccoli e capaci di stupore. Il brusco ritorno alla semplicità dell'infanzia, come espressione del profondo desiderio di raggiungere la felicità, è un fatto ricorrente in tutta la storia umana. E in questo sta, per Chesterton, "l'importanza del posto che Stevenson occupa nella storia letteraria".