Trouvés 17 documents.

Digital detox
0 0
Livres modernes

Goodin, Tanya

Digital detox : per tutta la famiglia / Tanya Goodin

Milano : Gribaudo, 2019

Résumé: Dimenticare tv, computer e smartphone? Non sembra più possibile, ma si può comunque imparare a utilizzarli meglio. Iniziate subito il digital detox per tutta la famiglia, un modo per riscoprire insieme il tempo libero in cucina o al parco, ma anche un nuovo tempo digitale, durante il quale gli schermi di un tablet o di uno smartphone tornano a far dialogare, con nuovi linguaggi, nonni, genitori e figli.

Ama il tuo smartphone come te stesso
0 0
Livres modernes

Subioli, Paolo

Ama il tuo smartphone come te stesso / Paolo Subioli

Cornaredo : Red!, copyr. 2017

Résumé: Il nostro rapporto con smartphone, tablet e pc in questi anni è cambiato molto. Non si tratta più di meri strumenti al servizio delle nostre attività: sono vere e proprie estensioni dei nostri corpi e delle nostre menti, delle quali non possiamo più fare a meno. In quasi ogni situazione umana che si possa immaginare è presente un dispositivo digitale, il quale influisce anche sul modo di relazionarsi tra le persone, portando con sé effetti collaterali come stress, scarsa capacità di concentrazione, superficialità, ma anche straordinarie potenzialità di comunicare con gli altri, reperire informazioni, realizzare progetti, perfino pensare. Per questo non bisogna demonizzare i nuovi media ma occorre capire come ormai siano parte di noi stessi e farli diventare elementi di crescita. Attraverso il percorso della Digital Mindfulness viene affrontato il tema della consapevolezza del rapporto con i media digitali, proponendo piccole pratiche quotidiane, spazi di riflessione, momenti di riequilibrio per migliorare la nostra vita e quella degli altri. E per trasformare in opportunità gli aspetti problematici della digital life.

Web psychology
0 0
Livres modernes

Pravettoni, Gabriella

Web psychology / Gabriella Pravettoni ; prefazione di Luca Console

Milano : Guerini e associati, 2002

Alf@net ; 10

Résumé: Questo testo fornisce i dati essenziali per inquadrare la tecnologia Internet nei suoi tratti essenziali, per poi passare a descrivere come si vive in rete, quali comportamenti si verificano, che dinamiche sociali si profilano, e in che modo, nei diversi ambienti testuali della Comunicazione Mediata dal Computer, quali patologie psicologiche possono essere collegate alla nuova tecnologia telematica. L'approccio è quello delle scienze psicologiche nell'ambito delle scienze della comunicazione e l'ipotesi di fondo è che gran parte della psicologia umana si risolve in psicologia di come l'uomo comunica e di che tipo di personalità desidera comunicare.

Quando internet diventa una droga
0 0
Livres modernes

Tonioni, Federico

Quando internet diventa una droga : ciò che i genitori devono sapere / Federico Tonioni

Torino : Einaudi, copyr. 2011

Super ET

Résumé: Federico Tonioni in questo volume spiega e svela con estrema chiarezza le patologie che, soprattutto nel mondo degli adolescenti, sono legate alla straordinaria diffusione di internet. Il libro è cosi uno strumento prezioso per aiutare i genitori che, appartenendo a generazioni pre-digitali, spesso non sono abituati all'uso del computer e alla navigazione in rete, e si scoprono impreparati alla comprensione dei disturbi che internet può arrecare ai loro figli. Allo stesso modo viene trattata la dimensione on-line del gioco d'azzardo e dei siti per adulti, patologie compulsive che coinvolgono persone di ogni età. Quando internet diventa una droga rappresenta cosi una guida chiara ed efficace sui rischi della dipendenza da internet.

Presi nella rete
0 0
Livres modernes

Young, Kimberly S.

Presi nella rete : intossicazione e dipendenza da Internet / Kimberly S. Young ; prefazione di Tonino Cantelmi

Bologna : Calderini, 2000

Il lago

Résumé: Il libro esamina la dipendenza psicologica da Internet e ne considera gli effetti sugli individui e sui loro familiari. Frutto di uno studio condotto sul campo e durato tre anni, il volume descrive una realtà di cui si sta iniziando a parlare anche in Italia: connessioni sempre più lunghe, alterazione del ritmo sonno-veglia, chat, sesso virtuale, astrazione della realtà ecc. L'autrice propone un test di autoanalisi e suggerisce venti strategie di disintossicazione che permettano di integrare Internet nella propria vita senza per questo farsi fagocitare dal cyberspazio.

Internet ci rende stupidi?
0 0
Livres modernes

Carr, Nicholas

Internet ci rende stupidi? : come la rete sta cambiando il nostro cervello / Nicholas Carr

Milano : Cortina, 2011

Scienza e idee ; 212

Résumé: Ogni giorno navighiamo nel Web, passando da un sito all'altro, a caccia di notizie, documenti, video; controlliamo la nostra casella di posta elettronica, inviamo SMS e non dimentichiamo di inseguire emozioni sui social network più alla moda. La rete rende più rapido il lavoro e più stimolante il tempo libero ma, mentre usiamo a piene mani i suoi vantaggi, stiamo forse sacrificando la nostra capacità di pensare in modo approfondito? Abituati a scorrere freneticamente dati tratti dalle fonti più disparate, siamo diventati tutti superficiali? Che ci piaccia o no, la rete ci sta riprogrammando a sua immagine e somiglianza, arrivando a plasmare la nostra stessa attività cerebrale. Con stile asciutto e incisivo, lontano sia dagli entusiasmi degli adepti del cyberspazio sia dai toni apocalittici dei profeti di sventura, Nicholas Carr ci invita a riflettere su come l'uso distratto di innumerevoli frammenti di informazione finisca per farci perdere la capacità di concentrazione e ragionamento.

Quando internet diventa una droga
0 0
Livres modernes

Tonioni, Federico

Quando internet diventa una droga / Federico Tonioni ; prefazione di Matteo Lancini

Milano : Corriere della sera, copyr. 2012

Biblioteca dei genitori ; 22 - Le grandi opere del Corriere della Sera

Résumé: Federico Tonioni in questo volume spiega e svela con estrema chiarezza le patologie che, soprattutto nel mondo degli adolescenti, sono legate alla straordinaria diffusione di internet. Il libro è cosí uno strumento prezioso per aiutare i genitori che, appartenendo a generazioni «pre-digitali», spesso non sono abituati all'uso del computer e alla navigazione in rete, e si scoprono impreparati alla comprensione dei disturbi che internet può arrecare ai loro figli. Allo stesso modo viene trattata la dimensione on-line del gioco d'azzardo e dei siti per adulti, patologie compulsive che coinvolgono persone di ogni età. Quando internet diventa una droga rappresenta cosí una guida chiara ed efficace sui rischi della dipendenza da internet.

Il benessere digitale
0 0
Livres modernes

Fasoli, Marco

Il benessere digitale / Marco Fasoli

Bologna : Il mulino, copyr. 2019

Universale paperbacks Il mulino ; 753

Résumé: Essere continuamente connessi significa comunicare, informarsi, fare acquisti più velocemente, lavorare ovunque, ma anche subire un flusso ininterrotto di notifiche e stimoli, talvolta creati con lo scopo di farci restare incollati il più a lungo possibile allo schermo. Ne derivano spesso situazioni di stress, mentre si sottrae tempo prezioso alla vita privata e alle relazioni; tanto che si può parlare di malessere digitale come vero prezzo occulto da pagare per usufruire di molte app e programmi. È dunque necessario interrogarsi – come fa criticamente questo libro – sulla relazione fra tecnologie e benessere, per comprendere come esse possono favorirlo o ostacolarlo, come dovrebbero essere progettate in futuro e quali capacità di auto-regolazione permettono, oggi, di sfruttare il loro potenziale benefico.

Elogio della ribellione
0 0
Livres modernes

Maffei, Lamberto

Elogio della ribellione / Lamberto Maffei

Bologna : Il mulino, copyr. 2016

Voci

Résumé: Tecnologia e globalizzazione hanno paradossalmente creato solitudine, causata da un eccesso di stimoli, che inducono un'attività frenetica del cervello, levando spazio alla riflessione e alla libertà del pensiero, intasato dalle entrate sensoriali saturate dalle connessioni in rete e dalla televisione. È la solitudine di un cervello che in una stanza invia e riceve notizie solo attraverso messaggeri strumentali informatici, ma spesso ha perso il contatto affettivo con gli altri. Il cervello troppo connesso è un cervello solo, perché rischia di perdere gli stimoli fisiologici dell'ambiente, del sole, della realtà palpitante di vita che lo circonda.

Nativi digitali
0 0
Livres modernes

Riva, Giuseppe, 1967-

Nativi digitali : crescere e apprendere nel mondo dei nuovi media / Giuseppe Riva

Bologna : Il mulino, 2014

Universale paperbacks Il mulino ; 665

Résumé: Oltre 6 milioni di italiani tra i 13 e i 24 anni sono utenti di Facebook e l’80% dei ragazzi tra i 19 e i 24 anni possiede uno smartphone. Qual è l’impatto di queste tecnologie sulle nuove generazioni? Cosa cambia quando parliamo ad un amico guardandolo negli occhi o quando postiamo un messaggio sulla sua bacheca di Facebook? La virtualità dei nuovi media ci aliena dalla realtà o, al contrario, ci aiuta ad affrontare le sfide della modernità? E le strutture educative in che modo possono formare i nativi digitali? Il volume illustra gli effetti delle nuove tecnologie sul modo di pensare, sentire e relazionarsi dei giovani che sono nati e cresciuti con esse.

Le dipendenze tecnologiche
0 0
Livres modernes

Lavenia, Giuseppe

Le dipendenze tecnologiche : valutazione, diagnosi e cura / Giuseppe Lavenia

Firenze : Giunti, 2018

Psicoterapia in pratica

Résumé: Tante sono le potenzialità della Rete e degli strumenti tecnologici, tante sono le possibilità di abusarne fino a incorrere in fenomeni patologici, come l'hikikomori, il cyberbullismo e la pornodipendenza. Situazioni che mettono in allarme e che rischiano di compromettere gli equilibri relazionali, sia nella vita degli adolescenti sia in quella degli adulti. Analizzando passo a passo il comportamento degli utenti di Internet è stato elaborato un Modello di Sviluppo Evolutivo suddiviso in due fasi: la prima, dove si osserva in che modo si è arrivati alla Rete e come ci si è attivati fino a trovare la cosiddetta personale "web base-sicura"; la seconda, dove si indaga sulla relazione e sulla comunicazione dell'utente-dipendente mediate in parte o totalmente dal mezzo tecnologico. Su queste basi, anche attraverso la narrazione di casi clinici, il volume esamina in modo puntuale le varie tappe del percorso psicoterapico e propone interventi finalizzati al recupero di un uso consapevole, ovvero non patologico, dei mezzi tecnologici.

Nativi digitali
0 0
Livres modernes

Riva, Giuseppe, 1967-

Nativi digitali : crescere e apprendere nel mondo dei nuovi media / Giuseppe Riva

2. ed.

Bologna : Il mulino, 2019

Universale paperbacks Il mulino ; 665

Résumé: Il libro esplora l’impatto delle tecnologie sulla Generazione Y, ovvero sui giovani che sono nati e cresciuti con esse, sul loro modo di pensare, sentire e relazionarsi. Cosa cambia quando si parla a un amico guardandolo negli occhi o quando si posta un messaggio sulla sua bacheca di Facebook? La virtualità dei nuovi media ci aliena dalla realtà o, al contrario, ci aiuta ad affrontare le sfide della modernità? E le strutture educative in che modo possono formare i nativi digitali?

Baciami senza rete
0 0
Livres modernes

Crepet, Paolo

Baciami senza rete : buone ragioni per sottrarsi alla seduzione digitale / Paolo Crepet

Milano : A. Mondadori, 2016

Strade blu. Non Fiction

Résumé: "Questo libro nasce da una scritta vista su un muro di Roma: 'Spegnete Facebook e baciatevi'. Fantastica sintesi di un pensiero non conformista, un'idea appesa come una cornice in mezzo al fumo degli scappamenti, una finestra abusiva, una sfida all'arrancare quotidiano di milioni di formiche, tra casa e ufficio, tra palestra e centri commerciali, obbligate a connettersi e a essere connesse senza requie, senza pensiero, senza dubbio. Una protesta probabilmente vana, sommersa dalla forzata consapevolezza di poter comunicare solo attraverso la lettura di uno schermo o lo scorrere di parole scarne o di immagini che uno strumento tecnologico può e deve trasmettere senza soluzione di continuità." È con queste parole che Paolo Crepet introduce la sua analisi appassionata e libera da pregiudizi della condizione dell'individuo e dei rapporti interpersonali nel mondo digitale e interconnesso in cui oggi tutti viviamo, ma dal quale le giovani generazioni sembrano letteralmente rapite. Ma come sarà, da adulto, un bambino che ha comunicato sempre e soltanto attraverso un device? Che ne sarà della sua abilità nell'utilizzare e sviluppare il proprio apparato sensoriale? Quali cambiamenti interverranno nel suo modo di vivere i sentimenti e le relazioni sociali? Rispondendo a questi interrogativi, Crepet evita i toni apocalittici e la fin troppo facile demonizzazione del lato oscuro presente in ogni forma di progresso.

Disconnessi e felici
0 0
Livres modernes

Masip, Marc

Disconnessi e felici : riconoscere la dipendenza da internet e da cellulare per fare un uso adeguato delle nuove tecnologie / Marc Masip

Vicenza : Il punto d'incontro, 2019

Résumé: Lo sapevi che oggi una grossa fetta della popolazione soffre di nomofobia, cioè la "sindrome da disconnessione", la paura di rimanere disconnessi o di non avere a disposizione il cellulare? La dipendenza da smartphone sta diventando un fenomeno preoccupante, soprattutto (ma non solo) tra gli adolescenti. Quante volte vediamo ragazzi mangiare in gruppo, ognuno concentrato sul proprio cellulare, o persone che camminano per strada come automi, con lo sguardo fisso sullo schermo? Per non parlare poi di chi dorme con il telefono acceso accanto al letto e magari di notte si sveglia per controllare se ci sono messaggi... Attraverso un'indagine psicologica e numerosi esempi di situazioni quotidiane, "Disconnessi e felici" offre strumenti chiave per uscire dall'isolamento sociale in cui questa dipendenza ha rinchiuso molte persone, e per smettere di vivere la vita attraverso uno schermo. Incontri tra amici infestati dal suono costante dei telefoni, persone che ignorano gli altri per guardare il loro cellulare, che senza rendersene conto passano ore sui social network, che si sentono perdute semplicemente perché non hanno copertura o connessione alla Rete... "Disconnessi e felici" consente di fare un passo indietro a livello tecnologico per poterne fare tre in avanti a livello umano, ritrovando libertà e relazioni sociali molto più appaganti.

WebJunkie [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

WebJunkie [VIDEOREGISTRAZIONE] : come riprogrammare un teenager? / un film di Shosh Shlam e Hilla Medalia

CG entertainment, 2017

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0

Résumé: Il governo cinese è stato il primo a riconoscere la dipendenza da internet come un disordine clinico. Web Junkie si focalizza sul trattamento proposto nei centri di riabilitazione. Il documentario segue tre adolescenti dal momento del loro ingresso nella struttura, proseguendo con la permanenza nei tre mesi successivi e concludendo con il loro ritorno a casa.

Perversioni in rete
0 0
Livres modernes

Cagnoni, Federica - Nardone, Giorgio, 1958-

Perversioni in rete : psicopatologie da internet e il loro trattamento / Federica Cagnoni, Giorgio Nardone

Milano : Ponte alle Grazie, copyr. 2002

Saggi di terapia breve

Résumé: Quante cose ha portato con sé Internet? Negli ultimi anni, della Rete e di tutte le attività legate a essa si è parlato moltissimo. Le nuove tecnologie hanno rivoluzionato l'economia, il nostro modo di lavorare, di studiare, di pensare. E in qualche senso hanno anche cambiato il nostro modo di ammalarci perché nel corso di questi anni si sono sviluppate delle vere e proprie patologie legate a un uso eccessivo, sbagliato di Internet e dei suoi servizi. In questo libro Giorgio Nardone e Federica Cagnoni applicano la terapia strategica in tempi brevi - ormai collaudata nel campo delle fobie e degli attacchi di panico - ad alcune patologie emergenti legate a questo strumento tecnologico. Il modello di soluzione adottato discende dalla loro lunga riflessione ed esperienza legate ai disturbi dell'alimentazione e a quelli fobico-ossessivi. Anche in questo caso, la ricerca è rivolta non tanto alle caratteristiche distintive delle singole patologie, quanto verso la modalità di funzionamento sottostante che accomuna disturbi apparentemente molto lontani. Il paziente è guidato, attraverso prescrizioni paradossali, a infrangere quegli schemi compulsivi che lo tengono intrappolato nella Rete, per tornare nel giro di poche sedute alle attività e alle relazioni del mondo reale che ha abbandonato per la vita virtuale.

Solitudine digitale
0 0
Livres modernes

Spitzer, Manfred

Solitudine digitale : disadattati, isolati, capaci solo di una vita virtuale? / Manfred Spitzer ; traduzione di Claudia Tatasciore

Milano : Corbaccio, copyr. 2016

Résumé: La digitalizzazione della nostra vita quotidiana progredisce a ritmi vertiginosi e non sempre questo costituisce un vantaggio. Se per rispondere a qualunque domanda ormai attingiamo al nostro smartphone, indifferenti che le nostre tracce siano registrate, memorizzate e analizzate nelle banche dati per poi essere interpretate, vendute e usate indebitamente, vuol dire che non riusciamo più a fare a meno delle tecnologie digitali, che ne siamo dipendenti. Sono però note a tutti le patologie "cibernetiche" e le conseguenze sulla salute nostra e dei nostri figli dovute all'uso sempre più intensivo di computer, social e giochi elettronici. Non si tratta di ostilità nei confronti della tecnologia, ma di veri e propri effetti collaterali indesiderati come stress, perdita di empatia, depressione, disturbi del sonno e dell'attenzione, incapacità di concentrarsi e di riflettere, mancanza di autocontrollo e di forza di volontà. I bambini, in particolare quelli che non sanno ancora leggere e scrivere, sono danneggiati nelle loro capacità sensoriali, e bullismo e criminalità informatica completano il quadro di una situazione che ci sta sempre più sfuggendo di mano. L'appello che Manfred Spitzer lancia in questo libro è di reagire per non lasciare che le nostre vite siano dominate dalle lobby del settore che ogni giorno ci bombardano con messaggi su quanto siano importanti e utili i media digitali.