Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

(Persona)

Thesaurus
Rinvio da (UF)

 

Trouvés 223 documents.

Le notti bianche
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Le notti bianche / Fëdor Dostoevskij ; traduzione di Sarah Tardino

[Rimini] : Theoria, stampa 2019

Futuro anteriore

Résumé: Un giovane sognatore, completamente immerso in un mondo dominato da sentimenti e fantasie, ha il suo primo contatto con la realtà quando, durante una delle sue solitarie passeggiate estive, s'imbatte in una ragazza in lacrime. La sconosciuta diventerà per lui un'ancora verso il mondo reale, fatto di attese, speranze e disillusioni. La città di San Pietroburgo è lo sfondo in cui, nel corso di quattro notti, i due protagonisti di questo breve racconto si confidano le storie delle loro vite. Il risveglio dell'ultimo mattino porterà con sé un dubbio sottile, invitando il lettore a riflettere sul labile confine tra sogno e realtà.

I fratelli Karamazov
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

I fratelli Karamazov / Fëdor Dostevskij ; introduzione di Vittorino Andreoli ; traduzione di Pina Maiani e Laura Satta Boschian ; Note a cura di Ettore Lo Gatto

10. ed.

Milano : Rizzoli, 2018

Grandi classici BUR

Résumé: Dostoevskij era uno di quei rari geni che avanzano d'opera in opera, per una sorta di progressione continua, fin che la morte non li venga bruscamente a interrompere. Nessun ripiegamento in quella sua focosa vecchiaia, non più che in quella di Rembrandt o di Beethoven, al quale mi piace paragonarlo; un sicuro e violento approfondirsi del suo pensiero" (André Gide). Fëdor M.Dostoevskij (1821-1881), scrittore russo. Cominciò a pubblicare nel 1846, con Povera gente e Il sosia. Seguirono Umiliati e offesi (1861); Memorie dal sottosuolo (1864); Delitto e castigo e Il giocatore (1866); L'idiota (1868); I demoni (1871-72).

Umiliati e offesi
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Umiliati e offesi / Fëdor Dostoevskij ; traduzione di Clara Coïsson

12 ed.

Torino : Einaudi, 2018

ET Classici

Résumé: Pubblicato a puntate nel 1861 sulla rivista Vremja, è il primo grande romanzo di Dostoevskij dopo il ritorno dalla deportazione in Siberia. Umiliati e offesi è costruito secondo i moduli del romanzo d'appendice in cui colpi di scena, intreccio, estrema inquietudine dei personaggi, tempi narrativi ora bruschi, ora trattenuti, danno vita a una narrazione d'effetto, spesso avvolta nel mistero. L'autore schiera i suoi personaggi su due fronti, secondo una contrapposizione netta tra vizi e virtù, luce e tenebre. Tuttavia, di là dall'epopea avventurosa, la sua capacità di soffrire insieme con i singoli personaggi, l'intensità dei sentimenti che egli infonde, conferiscono una tensione continua a questo romanzo di relazioni impossibili e d'amore.

Notti bianche [DOCUMENTO SONORO]
0 0

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Notti bianche [DOCUMENTO SONORO] / di Fëdor Dostoevskij ; letto da Fabrizio Bentivoglio

GEDI, copyr. 2017

Audiolibri. La Repubblica-L'Espresso ; 15

Résumé: Nell'incanto evanescente delle notti pietroburghesi, un giovane vagabondeggia in solitudine. L'incontro con una donna che piange una delusione d'amore, appoggiata al parapetto di un ponte, gli regalerà il sogno di un'avventura meravigliosa.

Il coccodrillo
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic - Marinangeli, Marco

Il coccodrillo : un avvenimento straordinario / Fedor Dostoevskij ; illustrazioni di Marco Marinangeli

Roma : Orecchio acerbo, copyr. 2017

Résumé: "Racconto veritiero di come un signore, di una certa età e di rispettabile aspetto, fu inghiottito vivo, e tutto intero, da un coccodrillo nel 'Passage' di Pietroburgo, e di ciò che ne seguì." Un Dostoevskij sorprendente, grottesco ed esilarante fino alle lacrime. Età consigliata: da 8 anni.

Delitto e castigo
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Delitto e castigo / Fëdor Dostoevskij ; traduzione e cura di Damiano Rebecchini

Milano : Feltrinelli, 2016

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 61

Résumé: "Ci sono romanzi che non avrebbero bisogno di introduzioni. Appena iniziamo a leggerli, sin dalle prime pagine ci proiettano in una vita per noi impensabile pochi istanti prima, nella quale tuttavia ci orientiamo a meraviglia. [...] Delitto e castigo è uno di questi romanzi, un'opera di bruciante attualità, nella quale Dostoevskij ha saputo cogliere a partire dalla sua epoca l'eco di voci remote nella nostra cultura e oggi più che mai vibranti. Leggendo questo romanzo ti viene subito in mente lo sguardo vuoto e spento di tanti 'eroi' della nostra cronaca nera, ti risuona nella testa la voce minacciosa del Dio della Genesi che grida a Caino: Caino, che hai fatto? Ora tu sei maledetto dalla terra, sarai errante e vagabondo. E ti chiedi: e se fossi stato io?" (dalla prefazione di Damiano Rebecchini). Un romanzo decisivo per la successiva narrativa novecentesca, per lo scavo psicologico dei personaggi e la ferocia dell'analisi emotiva. In una nuova traduzione, l'immortale storia di sofferenza e salvazione diventata uno dei classici più amati e influenti di tutti i tempi (e di tutte le letterature).

Il giocatore
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Il giocatore / Fëdor Dostoevskij

Firenze : Giunti, 2016

Y. Classici

Résumé: In una città termale tedesca famosa per il suo casinò, il giovane precettore Aleksej Ivànovic viene posseduto dal demone della roulette, ritrovandosi in un universo chiuso dove la passione febbrile per il gioco distrugge gli animi e aliena le menti. Uno specchio della dipendenza dello stesso Dostoevskij. Carico di tensione e implacabile nell'analisi psicologica dei posseduti, questo racconto lungo rimane uno dei simboli della letteratura maledetta.

Il giocatore
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Il giocatore / Fëdor Dostoevskij ; traduzione e cura di Serena Prina

4. ed.

Milano : Feltrinelli, 2016

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 163

Résumé: Quella che Dostoevskij tratteggia nel Giocatore è una vera e propria radiografia letteraria del vizio del gioco, un'istantanea dei modi in cui il demone dell'azzardo può possedere uomini e donne di età ed estrazione sociale diversa. Un'istantanea così vivida da spingere Sergej Prokofiev a trasformarla in un'opera omonima, caposaldo della lirica novecentesca. Nella fittizia cittadina tedesca di Roulettenburg va in scena, attorno a un totem fatto di fiches e casinò, un vero e proprio carosello di figure, dal giovane precettore Aleksej al vecchio generale, dall'anziana, ricchissima nonnina al cialtronesco marchese des Grieux, dalla graziosa Polina alla misteriosa mademoiselle Blanche. Succede di tutto, eppure nulla cambia e chi, come Aleksej, è posseduto dal gioco potrà guarire e redimersi, sì, ma solo da domani.

L'idiota
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

L'idiota / Fëdor Dostoevskij ; a cura di Gianlorenzo Pacini

14. ed.

Milano : Feltrinelli, 2016

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 100

Résumé: Il principe Myskin, ultimo erede di una nobile famiglia decaduta, è "uno che cerca nell'intimo della sua coscienza le motivazioni essenziali del suo modo di essere", mosso dalla candida fede nella fratellanza umana e dal proposito di fare il proprio dovere con onestà e sincerità. Tornato a Pietroburgo dopo un lungo soggiorno in Svizzera per curarsi dell'epilessia, viene travolto dalla vicenda di Nastas'ja Filippovna. Decide di chiederla in moglie per sottrarla ai suoi due contendenti: il violento Rogozin, che per un amore folle alza la propria offerta in denaro, e il segretario del generale Epancim, Ganja, che mira invece alla dote. Ma Nastas'ja, turbata dalla proposta, fugge con Rogozin, mentre del principe si innamora Aglaja, la figlia del generale.

I demoni
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

I demoni / Fëdor Dostoevskij ; a cura di Gianlorenzo Pacini

4. ed.

Milano : Feltrinelli, 2016

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 247

Résumé: Il capolavoro della letteratura ottocentesca sul nichilismo, il terrorismo e il male, per la prima volta nella versione originaria dell'autore. Ma chi sono questi uomini, chi sono i 'demoni'? I demoni sono anzitutto 'uomini d'idea', come li definisce Bachtìn, cioè uomini posseduti, tormentati, divorati da un'idea, cioè da una concezione onnicomprensiva, onniesplicativa e onnirisolutiva della realtà, uomini che si credono in possesso della 'Verità', ma ognuno dei quali si è costruito una sua 'verità' in una forma aberrante, distruttiva, catastrofica. In questi uomini - secondo Dostoevskij -si ritrova una caratteristica specifica ed esclusiva dello spirito russo: il russo è divorato da un'inesausta sete di verità ed è in grado di dedicarsi appassionatamente, fanaticamente al perseguimento dell'ideale da lui concepito, fino ad arrivare a ogni eccesso e a ogni estremo, compreso il sacrificio totale di se. Gianlorenzo Pacini

I fratelli Karamazov
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

I fratelli Karamazov / Fëdor Dostoevskij ; traduzione di Agostino Villa ; con un saggio introduttivo di Vladimir Laksin e il saggio di Sigmund Freud Dostoevskij e il parricidio

Torino : Einaudi, 2014

ET Biblioteca

Résumé: «I fratelli Karamazov sono il romanzo piú grandioso che mai sia stato scritto, l'episodio del Grande Inquisitore è uno dei vertici della letteratura universale, un capitolo di bellezza inestimabile...Non è certo un caso che tre capolavori di tutti i tempi trattino lo stesso tema, il parricidio: alludiamo all'Edipo re di Sofocle, all'Amleto di Shakespeare e ai Fratelli Karamazov di Dostoevskij. In tutte e tre le opere è messo a nudo anche il motivo del misfatto: la rivalità sessuale per il possesso della donna». Sigmund Freud

I demoni
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

I demoni / Fëdor Dostoevskij ; con il saggio Il male in Dostoevskij di Luigi Pareyson ; traduzione di Alfredo Polledro

Torino : Einaudi, 2014

Et Classici

Résumé: Petr Verchovenskij, guidato ideologicamente dal demoniaco Stavrogin, è a capo di un'organizzazione nichilista e lega i suoi seguaci con una serie di delitti. L'ultima vittima è Satov, un ex-seguace convertitosi alla fede ortodossa. Per coprire il delitto Petr obbliga Kirillov a scrivere una lettera di autodenuncia, prima di suicidarsi. Altri delitti, apparentemente immotivati, seguono e solo il suicidio di Stavrogin che si impicca nella soffitta del suo appartamento, sembra porre fine all'azione di questi "demoni.

Ricordi dal sottosuolo
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Ricordi dal sottosuolo / Fëdor Dostoevskij ; traduzione e cura di Gianlorenzo Pacini

2. ed.

Milano : Feltrinelli, 2002

I classici Universale economica Feltrinelli ; 2120

Résumé: Uscito a puntate, nel 1865, sulla rivista "Epocha" (Epoca), "Ricordi dal sottosuolo", scritto sotto forma di un monologo-confessione, è uno dei più terribili e impietosi viaggi all'interno della coscienza umana della letteratura europea. Il protagonista è un ipocondriaco che vive ai margini della società, scrutandola (e scrutandosi) con odio e sospetto. È il romanzo della svolta artistica e filosofica dello scrittore russo. Come scrive Pacini nella sua Introduzione, in questo romanzo "Dostoevskij ha individuato e descritto il nemico da combattere: quel sottosuolo che è la quintessenza di ciò che chiude l'uomo nel cerchio dell'odio e della lotta, che lo fa arroccare su se stesso, condannandolo a macerarsi nella solitudine e nella disperazione. Da questo momento la sua via come romanziere è definitivamente segnata, ed egli la perseguirà convinto che sia l'unica via praticabile, quella che conduce verso l'amore e verso Cristo".

L' idiota
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

L' idiota : romanzo in quattro parti / Fëdor Dostoevskij ; traduzione, postfazione e nota a cura di Laura Salmon

Milano : Rizzoli, 2013

BUR Grandi classici

Résumé: Ne "L'idiota", per ammissione dello stesso Dostoevskij, c'è tutto quel che nel suo animo premeva. Sulla vita del grande romanziere russo si stanno addensando le ombre del dolore e della tragedia e il suo genio sta formando i panorami più vasti e terribili della sua opera. È al culmine del suo travaglio creativo. Scrive, nella storia delicata e drammatica del principe Myskin, un romanzo che si interroga sul senso della bellezza della natura umana, e sul tentativo di far vincere il bene sul sopruso e sul male. Le doti di finezza e di crudità psicologica, il senso dello smisurato mistero della libertà umana danno vita a una vicenda affascinante e avvincente.

Ricordi dal sottosuolo
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Ricordi dal sottosuolo / Fëdor Dostoevskij ; traduzione e cura di Gianlorenzo Pacini

9. ed.

Milano : Feltrinelli, 2013

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 22

Résumé: Uscito a puntate, nel 1865, sulla rivista "Epocha" (Epoca), "Ricordi dal sottosuolo", scritto sotto forma di un monologo-confessione, è uno dei più terribili e impietosi viaggi all'interno della coscienza umana della letteratura europea. Il protagonista è un ipocondriaco che vive ai margini della società, scrutandola (e scrutandosi) con odio e sospetto. È il romanzo della svolta artistica e filosofica dello scrittore russo. Come scrive Pacini nella sua Introduzione, in questo romanzo "Dostoevskij ha individuato e descritto il nemico da combattere: quel sottosuolo che è la quintessenza di ciò che chiude l'uomo nel cerchio dell'odio e della lotta, che lo fa arroccare su se stesso, condannandolo a macerarsi nella solitudine e nella disperazione. Da questo momento la sua via come romanziere è definitivamente segnata, ed egli la perseguirà convinto che sia l'unica via praticabile, quella che conduce verso l'amore e verso Cristo".

L'idiota
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

L'idiota / Fedor Dostoevskij

Varese : Crescere, copyr. 2013

Grandi classici

La mite
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

La mite / Fëdor Dostoevskij ; introduzione di Paolo Di Stefano ; traduzione di Patrizia Parnisari

4. ed.

Milano : Feltrinelli, 2013

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 19

Résumé: "Immaginate un uomo, accanto al quale sta stesa su un tavolo, la moglie suicida che qualche ora prima si è gettata dalla finestra. L'uomo è sgomento e ancora non gli è riuscito di raccogliere i propri pensieri... Ecco, parla da solo, si racconta la vicenda, la chiarisce da se stesso". Così Dostoevskij presenta al lettore il proprio racconto: 'fantastico' perché registra come sotto dettatura i pensieri che si svolgono nell'interiorità dell'uomo, ma anche estremamente 'reale' nella sua verità psicologica. Passando attraverso vari sentimenti spesso contraddittori, prima discolpandosi, quindi accusando, dandosi spiegazioni che si riveleranno fasulle, il protagonista giunge a poco a poco alla verità. Introduzione di Paolo Di Stefano.

Delitto e castigo
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Delitto e castigo : romanzo in sei parti e un epilogo / Fëdor Dostoevskij ; traduzione di Emanuela Guercetti

Torino : Einaudi, copyr. 2013

Résumé: "Delitto e castigo", per molti il capolavoro di Dostoevskij, nasce nel 1865, uno degli anni più critici dell'esistenza sempre travagliata del suo autore. Colpito da gravi lutti (la morte della prima moglie e del fratello), travolto dal fallimento della rivista "Epocha" e sommerso dai debiti, Dostoevskij fugge all'estero, dove perde nuovamente al gioco. Ma intanto concepisce un nuovo progetto letterario, "il resoconto psicologico di un delitto", che sottopone all'editore Katkov per la rivista "Russkij Vestnik". Qui il romanzo uscirà, a puntate, dal gennaio al dicembre del 1866. Il progetto iniziale di una "confessione" in prima persona, secondo il modello delle Memorie del sottosuolo, si trasforma accogliendo altre voci, si articola e si amplia inglobando un'idea precedente, quella di un romanzo sociale sulla piaga dell'alcolismo che doveva intitolarsi "Gli ubriaconi". Così la storia dell'alcolizzato Marmeladov e della sua sventurata famiglia s'intreccia con la vicenda di Raskol'nikov, il giovane che uccide per un'idea, per affermare la propria libertà e la propria superiorità sugli uomini comuni e la loro morale. Perché se può servire a salvare la vita propria e altrui, se il gesto può andare a beneficio di tutta l'umanità, è davvero un delitto eliminare una vecchia strozzina, stupida e cattiva, non un essere umano ma un insetto dannoso, un pidocchio? Edizione in nuova traduzione.

L'idiota
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

L'idiota / Fedor Michajlovic Dostoevskij ; introduzione di Mauro Martini

4. ed. integrale

Roma : Gte Newton, 2012

Grandi tascabili economici ; 608

Résumé: In un'umida giornata novembrina arriva a Pietroburgo il principe Lev Nikolaevic Myskin. Egli è venuto a proclamare la sua verità da 'idiota', che sovverte le tradizionali contrapposizioni tra Bene e Male, tra Amore e Odio e afferma una sua nuova Legge: quella della compassione per il dolore del prossimo. Ma a questa verità tutti si ribellano, soprattutto Nastas'ja Filippovna, donna bellissima e consapevolmente perduta che rifiuta di farsi salvare dal principe e non si sottrae al suo tragico destino, quello di finire vittima del passionale mercante Rogozin.

Delitto e castigo
0 0
Livres modernes

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic

Delitto e castigo / Fëdor Dostoevskij ; a cura di Serena Prina ; con uno scritto di Pier Paolo Pasolini

Milano : Garzanti, 2012

Oscar classici ; 57

Résumé: Spinto da considerazioni teoriche, oltre che dalla miseria, il giovane Raskòl'nikov uccide un'anziana usuraia e si condanna così al rimorso e alfa nevrosi; trova infine pace nell'espiazione è nell'amore per la dolce Sonja. "Delitto e castigo" è dunque il romanzo della perdizione, ma dì una perdizione, che, proprio nel suo momento più oscuro, trova una luce che la redime. E in ognuno dei molteplici personaggi sopravvive una scintilla di bontà, soffocata dall'orrore eppure ancora palpitante di speranza. Intessuto di una grande complessità di temi, il romanzo riflette i principali motivi che agitarono la Russia di metà Ottocento e l'animo dell'autore: dagli ideali protosocialisti a un superomismo quasi nietzschiano, fino al misticismo messianico tipicamente slavo.