Respinti, Marco

(Persona)

 

Trouvés 4 documents.

Il Silmarillion
0 0
Livres modernes

Tolkien, John Ronald Reuel

Il Silmarillion / John Ronald Reuel Tolkien ; edizione a cura di Christopher Tolkien ; traduzione di Francesco Saba Sardi

Nuova ed. italiana / a cura di Marco Respinti

Milano : Bompiani, 2013

Tascabili Bompiani ; 1228 - I libri di J.R.R. Tolkien

Résumé: "Il Silmarillion", iniziato nel 1917 e la cui elaborazione è stata proseguita da Tolkien fino alla morte, rappresenta il tronco da cui si sono diramate tutte le sue successive opere narrative. "Opera prima", dunque, essa costituisce il repertorio mitico di Tolkien, quello da cui è derivata la filiazione delle sue favole: "Lo Hobbit", "Il Signore degli Anelli", "Il cacciatore di Draghi". "Il Silmarillion", che comprende cinque racconti legati come i capitoli di un'unica storia sacra, narra la parabola di una caduta: dalla "musica degli inizi", il momento cosmogonico, alla guerra di Elfi e Uomini contro l'Avversario. L'ultimo dei racconti costituisce l'antecedente immediato del "Signore degli Anelli".

Il Silmarillion
0 0
Livres modernes

Tolkien, John Ronald Reuel

Il Silmarillion / John Ronald Reuel Tolkien ; edizione a cura di Christopher Tolkien ; traduzione di Francesco Saba Sardi ; illustrazioni di Ted Nasmith

Nuova ed. italiana / a cura di Marco Respinti

Milano : Bompiani, 2008

Résumé: Il Silmarillion, iniziato nel 1917 e la cui elaborazione è stata proseguita da Tolkien fino alla morte, rappresenta il tronco da cui si sono diramate tutte le sue successive opere narrative. Opera prima, dunque (ma anche ultima, e di tono assai diverso, ben più elevato delle altre), essa costituisce il repertorio mitico di Tolkien, quello da cui è derivata, direttamente o indirettamente, la filiazione delle sue favole, da Lo Hobbit a il Signore degli Anelli, da Il cacciatore di Draghi ai racconti di Albero e foglia.

Gli artigli del dragone
0 0
Livres modernes

Respinti, Marco

Gli artigli del dragone : crimini, violazione dei diritti umani e cultura di morte nella Cina del Terzo millennio / Marco Respinti

Casale Monferrato : Piemme, 2008

Résumé: Della Cina, un Paese grande quasi come un Continente, l'Occidente ha sicuramente una percezione surreale, a tratti addirittura paradossale. Se ne parla (anche molto), con essa si commercia (pure abbondantemente), ma è come se tutti fingessero di non vedere le macroscopiche piaghe che l'affliggono. La Cina, erede - comunque e nonostante tutto - del passato maoista, resta una grande potenza militare ed economica dove vige un regime ancora ispirato al dirigismo più anacronistico, ma soprattutto un Paese in cui si violano sistematicamente i diritti umani, le libertà fondamentali della persona e la dignità dei cittadini. Sono all'ordine del giorno, ancora oggi, arresti indiscriminati, azioni ingiustificate di polizia, abusi illegittimi. Nello spregio più totale dello Stato di diritto, la Cina continua a praticare su larga scala la pena di morte, mietendo annualmente migliaia di vittime. Si calcola che anche nel 2006 siano stati circa tremila i giustiziati (su un numero circa doppio di condannati alla pena capitale). Ma, a differenza degli altri Paesi più civili e giuridicamente avanzati - come gli Stati Uniti d'America - colpiti da pubbliche campagne di decisa condanna, la Cina suscita solo qualche sporadica protesta e viene menzionata solo come uno dei tanti Paesi in cui vige la pena di morte.

La roccia
0 0
Livres modernes

Eliot, Thomas Stearns

La roccia : un libro di parole / Thomas Stearns Eliot ; a cura di Marco Respinti

Milano : BVS, copyr. 2004

I ritorni ; 1

Résumé: Un libro di parole. Così Thomas Stearns Eliot definisce The Rock, un testo teatrale che scrisse per un ciclo di rappresentazioni tenutosi dal 28 maggio al 9 giugno 1934 al Sadler's Well Theatre di Londra, al fine di raccogliere fondi per la costruzione di chiese nei nuovi quartieri di Londra. Nello stesso stile delle sacre rappresentazioni della tradizione cristiana, soprattutto di lingua inglese, narrando della costruzione di una nuova chiesa nella periferia di Londra, l'autore mette in scena la storia della Chiesa stessa, in un continuo scambio di percorsi e prospettive tra Storia ed Eternità.