Sophocles

(Persona)

Thesaurus
Rinvio da (UF)

 

Trouvés 62 documents.

Le tragedie
0 0
Livres modernes

Sophocles

Le tragedie / Sofocle ; nuova traduzione e cura di Angelo Tonelli

20. ed.

Venezia : Marsilio, 2020

Grandi classici tascabili Marsilio

Résumé: Celebrato per la purezza dello stile e per la perfezione della struttura drammaturgica, Sofocle è il più limpido ma anche il più complesso ed enigmatico dei tre grandi tragici greci. Ateniese, innamorato della sua città, ne esaltò la bellezza, ne difese le istituzioni, ma intravide anche i pericoli del passaggio epocale dall'individualismo conservatore delle famiglie aristocratiche all'egualitarismo democratico dello stato di diritto. Cantore della polis, ma anche di eroi perdenti e sfortunati, di donne assetate di giustizia e di vendetta, Sofocle è soprattutto il creatore del personaggio di Edipo re di Tebe, metafora esemplare delle alterne vicende della vita e della cieca crudeltà del caso.

Elettra
0 0
Livres modernes

Sophocles

Elettra / Sofocle ; introduzione e commento di Francis Dunn ; testo critico a cura di Liana Lomiento ; traduzione di Bruno Gentili

[Milano] : Fondazione Lorenzo Valla, 2019

Scrittori greci e latini

Résumé: L'"Elettra" di Sofocle ha sempre goduto, nei duemila-cinquecento anni dalla sua comparsa, di una popolarità eccezionale, tanto da conoscere numerosissime riscritture sino all'Elektra di Hofmannsthal (poi trasformata in memorabile opera in musica da Richard Strauss), a O'Neill, Giraudoux e Sartre. La personalità della protagonista vi campeggia assoluta. La trama si svolge con rapidità stupefacente, ma con una quantità di svolte e raddoppiamenti sensazionali. Il tessuto lirico, drammatico e melodrammatico è teso come la corda di una lira. In questa edizione si dà una lettura nuova della protagonista: Elettra vi è interpretata come un "problema" «in quanto ostacola i cospiratori e ruba la scena ai loro piani»; il dramma stesso si configura come "problema", «perché è privo del normale meccanismo che serve a portare avanti la trama». Davanti alla sconfitta ateniese nella guerra contro Sparta, Sofocle sceglie di «sondare più da vicino l'individuo drammatico», ma anche qui sorgono questioni non indifferenti: per esempio, «può un individuo eroico essere esemplare se la forza della sua personalità non è diretta contro potenti antagonisti ma resta un'esibizione largamente inefficace da parte di una persona», come Elettra, «posta ai margini»? E ancora: perché Sofocle complica la trama del riconoscimento tra Elettra e Oreste già resa celebre dalla versione di Eschilo? Nell'Elettra sofoclea tale intreccio si sviluppa in una serie di scene di finzione che vedono il Precettore narrare la morte di Oreste; poi la sorella Crisotemi annunciare che è vivo e raccontare una replica dell'episodio, ben noto dalle Coefore, presso la tomba di Agamennone; quindi la comparsa dell'urna, portata da Oreste stesso, che ne conterrebbe le ceneri, e l'esibizione dell'anello paterno come prova definitiva. «Sì, proprio l'unico che viene a soffrire dei tuoi mali», dice Oreste di sé stesso un attimo prima, in un verso denso di compassione. «Oreste è qui morto per finzione, e ora per quella finzione sano e salvo», esclama Elettra, convinta dall'anello. Quella «finzione» è la chiave di volta dell'emozione intensa che ancora oggi suscita l'"Elettra" di Sofocle.

Antigone
0 0
Livres modernes

Sophocles

Antigone ; Edipo re ; Edipo a Colono / Sofocle ; introduzioe, traduzione, premessa al testo e note di Franco Ferrari

Milano : Corriere della sera, copyr. 2016

Classici greci e latini ; 3 - Le opere del Corriere della sera

Résumé: I classici parlano di noi oggi, come sosteneva il critico George Steiner: e tra i classici che parlano del mondo contemporaneo, forse quelli più eloquenti sono proprio le tragedie greche. Non solo Antigone è la piattaforma di un millenario dibattito civile, etico e oltre, ma la figura di Edipo ci appartiene in modo profondo. Tanto che tra i miti che hanno ispirato l’analisi psicologica nel Novecento, il re tebano è certo quello più celebre. E la vicenda di Edipo è anche più articolata di come la si ricorda, poiché non tocca solo gli strati profondi della psiche umana — la vicenda del parricidio — ma parla anche del mistero del mondo intorno a noi: la volontà dell’uomo e l’enigma del destino, l’impulso verso il bene di Edipo e la strada oscura che gli annuncia la Sfinge, il suo Fato. Non meno magico, ma in altro senso, è il mondo osservato da un punto di vista opposto: la prossima settimana, il quarto volume della collana sarà La natura delle cose del latino Lucrezio (come per tutti gli altri volumi, anche questo propone il testo originale a fronte e un ricco apparato critico): dedicato a una visione del mondo che possiamo definire scientifica, ispirato com’è all’atomismo e all’epicureismo, è un poema di inarrivabile bellezza.

Edipo re
0 0
Livres modernes

Sophocles

Edipo re ; Edipo a Colono ; Antigone / Sofocle ; traduzione di Vico Faggi ; a cura di Simone Beta

3. ed

Torino : Einaudi, 2014

ET Classici

Antigone
0 0
Livres modernes

Sophocles

Antigone ; Edipo re / Sofocle ; traduzione e note di Franco Ferrari ; prefazione di Eva Cantarella

Milano : Rizzoli, copyr. 2012

I classici del pensiero libero. Greci e latini ; 3

Edipo a Colono
0 0
Livres modernes

Sophocles

Edipo a Colono / Sofocle ; traduzione e note di Franco Ferrari ; prefazione di Edoardo Boncinelli

Milano : Rizzoli, copyr. 2012

I classici del pensiero libero greci e latini ; 35

Le tragedie di Edipo
0 0
Livres modernes

Sophocles

Le tragedie di Edipo / Sofocle ; introduzione, traduzione, premessa al testo e note di Franco Ferrari

Milano : Rizzoli, 2012

Bur grandi classici

Résumé: Edipo, colui che ha saputo risolvere gli enigmi della Sfinge, è l'ultimo a rendersi conto di essere parricida e incestuoso, e cavandosi gli occhi si priva dello strumento che non gli è servito a vedere l'abisso; quando, ormai vecchio e sfinito dal patire e dall'errore, torna nella città su cui aveva regnato è solo per chiedere di potervi morire in pace. Antigone, sua figlia e sorella, assisterà allo scontro per il potere tra i fratelli, e quando dovrà scegliere se infrangere gli ordini e dare sepoltura a uno di loro, traditore della patria, non avrà dubbi, e pagherà con la vita la sua opposizione alla ragion di Stato. Il ciclo di Edipo, considerato vetta dell'arte drammatica fin dall'antichità, segue il filo rosso dell'impotenza umana di fronte agli eventi, vera essenza del tragico.

Antigone
0 0
Livres modernes

Sophocles

Antigone / Sofocle ; introduzione e note di Giorgio Sandrolini ; traduzione di Maria Cristina Brizzi

Siena : Barbera, 2010

Classici greci latini

Résumé: L'Antigone andò in scena nel 442 a.C, l'anno precedente all'elezione del poeta a stratego, come collega di Pericle (441-440). La tradizione testimonierebbe che Sofocle sia stato onorato della strategia a Samo in seguito alla fama riportata nella rappresentazione di questo dramma. La notizia, nella sua verosimiglianza, dimostra l'impatto sul pubblico che t'opera ebbe da subito, nonostante - e, forse, proprio perché - l'argomento ci risulti essere frutto dell'invenzione del poeta tragico ateniese. Gli epigoni del mito dei Labdacidi, infatti, erano già stati trattati da Eschilo nei Sette a Tebe, ma solo Sofocle pone al centro del testo l'azione di Antigone. Anzi, egli costruisce il dramma proprio intorno all'insanabile conflitto tra l'eroina e il sovrano Creonte sulla liceità di attribuire la stessa dignità di sepoltura a chi abbia combattuto a favore (Eteocle) e a chi contro (il fratello Polinice) alla propria città.

Edipo re
0 0
Livres modernes

Sophocles

Edipo re / Sofocle ; a cura di Federico Condello

Siena : Barbera, 2009

Classicigrecilatini

Résumé: Edipo è re di Tebe, sposo di Giocasta e padre di quattro figli, Eteocle, Polinice, Antigone e Ismene. Per debellare la peste che sta devastando la città, l'oracolo ha detto che si deve scoprire l'assassino del re Laio. L'indovino Tiresia e la stessa Giocasta permettono di chiarire tutta la vicenda: Laio e Giocasta avevano dato il loro figlio ad un pastore perché venisse ucciso, per evitare che si compisse l'oracolo che prevedeva che il re venisse ucciso dal proprio figlio. Edipo scopre così che l'uomo da lui ucciso in una lite sulla strada, era Laio, suo padre. Giocasta scopre di essere la madre, oltre che la sposa di Edipo e si impicca. Edipo, accecatosi per non vedere più il sole testimone del suo delitto, si allontana e affida la città e i figli a Creonte.

Edipo il tiranno
0 0
Livres modernes

Hölderlin, Friedrich

Edipo il tiranno / Friedrich Hölderlin ; introduzione di Franco Rella ; traduzione e cura di Tomaso Cavallo

2. ed.

Milano : Feltrinelli, 2008

Universale economica Feltrinelli ; 2002 - Universale economica Feltrinelli. I classici

Résumé: "L'Edipo re" di Sofocle, da cui "Edipo il tiranno" di Hölderlin, è uno dei vertici dello spirito umano. È la tragedia dell'uomo che spinge la sua ansia di conoscenza fin dentro l'oscurità del fato, per scoprire la verità del dolore umano, che mette in discussione ogni regola, ogni legge, ogni potere. Hölderlin proprio su questo punta la sua attenzione: sull'uomo che, spinto dall'ansia di conoscere lo smisurato, fa della ricerca la sua grandezza, ma anche la sua rovina. Le traduzioni da Sofocle sono l'ultimo lavoro di cui Hölderlin vide la stampa. La traduzione dell'"Edipo re", criticata e addirittura irrisa all'inizio dell'Ottocento, si è rivelata successivamente un'opera di immensa poesia, su cui hanno scritto pagine memorabili Benjamin, Heidegger e Brecht.

Edipo a Colono
0 0
Livres modernes

Sophocles

Edipo a Colono / Sofocle ; introduzione e commento di Giulio Guidorizzi ; testo critico a cura di Guido Avezzù ; traduzione di Giovanni Cerri

[Roma] : Fondazione Lorenzo Valla, 2008

Scrittori greci e latini - Tragedie e frammenti

Résumé: Vecchio e cieco, Edipo giunge a Colono, poco fuori di Atene. È accompagnato dalla figlia Antigone e subito raggiunto dall'altra figlia, Ismene. Lui, il già potente tiranno di Tebe, uccisore del padre e marito della madre, non è più, ora, che un vagabondo, uno straniero in terra straniera. Chiede agli abitanti di Colono e a Teseo ospitalità e protezione. E Atene, la città della legge, della pietas e della civiltà, gliele concede: in cambio della protezione che Edipo, dopo la morte, le garantirà. Invano Tebe lo reclama: con la forza del cognato Creonte, che ne rapisce le figlie, o con le implorazioni del primogenito Polinice perché prenda le sue parti contro il fratello Eteocle. Edipo non dimentica per un solo attimo le colpe orrende delle quali, senza saperlo, si è macchiato, e neppure il modo in cui Creonte e i figli lo hanno trattato. Ma guarda ormai oltre, alla morte imminente, al destino eterno di eroe che lo attende. Non a caso egli è giunto a Colono: il luogo dove era nato Sofocle costituisce una vera e propria soglia sacra, meravigliosa e inquietante, e prefigura, con il suo bosco delle Eumenidi, l'oscura vita dell'Ade.

Edipo
0 0
Livres modernes

Sophocles

Edipo : variazioni sul mito / Sofocle... [et al.] ; a cura di Guido Avezzù

Venezia : Marsilio, 2008

Grandi classici tascabili Marsilio

Résumé: Edipo, figlio di Laio, ha attraversato i secoli dell'immaginario occidentale, presenza ingombrante e scomoda che la psicoanalisi freudiana ha contribuito a rafforzare con straordinaria potenza. Di questa lunga storia letteraria sono stati scelti, per accompagnare in questa variazione la tragedia fondante di Sofocle, i testi di Seneca, quello di Dryden e Lee, scritto nel 1678 e qui tradotto per la prima volta in lingua italiana, e infine quello di Cocteau. La dura, incalzante indagine sofoclea consegna alla cultura occidentale l'archetipo del soggetto che si interroga su se stesso e che, accecandosi, punisce l'organo della conoscenza che tante imprese gli ha consentito, ma non quella di vedersi davvero e di conoscere la propria storia. In Seneca il racconto si trasforma in un'acuta interpretazione psicologica. Tutto quel passato che l'Edipo di Sofocle sembrava aver rimosso è presente invece fin dall'inizio e corrode l'animo del re al punto che la verità, pur atroce, giunge a lui come una liberazione dalla cupa angoscia che lo opprime. Con Dryden il rapporto tra Edipo e Giocasta, da sempre sottinteso nei suoi risvolti privati, viene alla luce sotto il segno dell'eros che spinge madre e figlio l'uno verso l'altra, irresistibilmente, in un movimento alterno di attrazione e ripulsa. E Giocasta domina anche nella pièce di Cocteau, Giocasta che supera la morte e che si affianca ad Antigone per accompagnare e proteggere Edipo sulla via dell'esilio.

Antigone
0 0
Livres modernes

Sophocles

Antigone / Sofocle ; a cura di Massimo Cacciari ; nota di regia di Walter Le Moli

Torino : Einaudi, copyr. 2007

Collezione di teatro ; 407

Résumé: "Il 'bando' di Antigone "condanna" Ismene all'ordine della pólis; solo lì potrà abitare, non importa sotto quali leggi, suddita per sempre. Nel tempo della pólis dovranno instancabilmente cercare occasionali compromessi la prudenza degli anziani e la volontà di potenza dei regnanti, la timorosa pietas di Ismene e la paura servile della prima guardia, immagine di quella del plethos, della plebe disprezzata da Antigone. Qui sarà chiamato a sopravvivere Creonte, sconfitto insieme al cieco Tiresia. Dura legge e dura prova, la cui necessità la parola tragica enuncia senza ombra di consolazione. E perciò il pathos che suscita fa sapere - e solo nel sapere 'guarisce'." (dall'introduzione di Massimo Cacciari)

Le tragedie
0 0
Livres modernes

Sophocles

Le tragedie / Sofocle ; traduzioni di Raffaele Cantarella, Umberto Albini e Vico Faggi ; introduzione di Dario Del Corno

Milano : A. Mondadori, 2007

I classici collezione ; 31. Greci e latini

Résumé: Il presente volume contiene le seguenti tragedie: Aiace, Antigone, Edipo Re, Trachinie, Elettra, Filottete, Edipo a Colono. Traduzioni a cura di Raffaele Cantarella, Umberto Albini e Vico Faggi. Introduzione di Dario Del Corno.

Antigone
0 0
Livres modernes

Sophocles

Antigone / Sofocle ; adattamento di Gita Wolf, Sirish Rao ; illustrato da Indrapramit Roy

Roma : Lapis, copyr. 2007

Résumé: Ci sono leggi superiori a quelle degli uomini. L'Antigone di Sofocle è la storia dell'eterna lotta tra le leggi della società e le leggi dell'individuo, tra le ragioni del cuore e quelle della mente. Ma è soprattutto la storia di una donna forte e coraggiosa che afferma il suo amore anche a costo della propria vita. La tragedia di Sofocle è qui riletta e adattata a un pubblico giovane, e conserva la forza e la potenza delle immagini della tragedia greca del V secolo, ponendosi come un dramma attuale, moderno, conservando la poesia e il fascino di una cultura lontana. Età di lettura: da 10 anni.

Antigone
0 0
Livres modernes

Sophocles

Antigone / Sofocle ; a cura di Gian Enrico Manzoni

Brescia : Morcelliana, 2007

Il pellicano rosso. Nuova serie ; 62

Résumé: Il dramma ruota attorno al decreto di Creonte che vieta la sepoltura di Polinice, e si sviluppa dal contrasto tra le leggi scritte della pólis e le leggi non scritte, da sempre esistenti nell'animo umano. È proprio a queste che si appella Antigone per giustificare il gesto di sepoltura del corpo del fratello. In tale contrapposizione la critica ha visto, di volta in volta, l'alternativa tra i valori dello Stato e quelli della famiglia, tra la politica e la religione, tra il mondo degli uomini e quello guidato e ordinato dagli dei, tra la ragione di Stato e la coscienza individuale. Sono tutte letture possibili e motivate; esse colgono un aspetto della problematica sviluppata dalla tragedia. Questa nuova edizione commentata mostra la valenza ossimorica del testo di Sofocle, il suo declinarsi accostando concetti antitetici: l'uomo è, insieme, éupolis (fa grande la patria) e ápolis (senza patria), pantopóros (capace di tutto dal punto di vista del movimento) e áporos (incapace di muoversi, bloccato), deinós (grandioso e terribile). Una tessitura linguistica che svela l'andamento dialettico della tragedia - una dialettica senza conciliazione divenuta modello della condizione umana.

Il teatro
0 0
Livres modernes

Aeschylus - Sophocles - Euripides

Il teatro. 4. La tragedia greca : Eschilo, Sofocle, Euripide

Ed. speciale

[Milano] : Il Giornale, [2005?]

Drammi satireschi
0 0
Livres modernes

Aeschylus - Sophocles - Euripides

Drammi satireschi / Eschilo, Sofocle, Euripide ; premessa di Giuseppe Zanetto ; introduzione, traduzione e note di Orietta Pozzoli

Milano : Rizzoli, 2004

BUR. Classici greci e latini

Résumé: Comici e divertenti, dai toni leggeri e talvolta sboccacciati, i drammi satireschi venivano rappresentati nell'antica Grecia alla fine di ogni trilogia tragica, allo scopo di alleggerire i racconti spesso feroci e cupi delle tragedie. Protagonisti di queste storie avventurose, buffe parodie delle tragedie più famose, erano eroi e mostri mitologici. Polifemo, l'orribile orco omerico, nel Ciclope di Euripide diventa un elegante gentiluomo di campagna, mentre satiri e sileni sono i maldestri seduttori di Danae nei Pescatori, o i goffi atleti negli Spettatori. In questo volume sono raccolti e tradotti i più importanti frammenti dei drammi satireschi, corredati da un ampio apparato di note e da una dettagliata introduzione.

Le tragedie
0 0
Livres modernes

Sophocles

Le tragedie / Sofocle ; nuova traduzione e cura di Angelo Tonelli

Venezia : Marsilio, 2004

Grandi classici tascabili Marsilio

Résumé: Celebrato per la purezza dello stile e per la perfezione della struttura drammaturgica, Sofocle è il più limpido ma anche il più complesso ed enigmatico dei tre grandi tragici greci. Ateniese, innamorato della sua città, ne esaltò la bellezza, ne difese le istituzioni, ma intravide anche i pericoli del passaggio epocale dall'individualismo conservatore delle famiglie aristocratiche all'egualitarismo democratico dello stato di diritto. Cantore della polis, ma anche di eroi perdenti e sfortunati, di donne assetate di giustizia e di vendetta, Sofocle è soprattutto il creatore del personaggio di Edipo re di Tebe, metafora esemplare delle alterne vicende della vita e della cieca crudeltà del caso.

Filottete
0 0
Livres modernes

Sophocles

Filottete / Sofocle ; introduzione e commento di Pietro Pucci ; testo critico a cura di Guido Avezzù ; traduzione di Giovanni Cerri

[Roma] : Fondazione Lorenzo Valla, 2003

Scrittori greci e latini

Résumé: Con il Filottete, da molti considerata l'opera più significativa di Sofocle, ha inizio un progetto editoriale: la Fondazione Valla inaugura l'edizione completa delle opere del grande tragico ateniese. Il Filottete, per la prima volta rappresentato ad Atene nel 409 a.C., è un'opera della piena maturità del poeta. In essa la vicenda narrata (un episodio del mito che si colloca al termine della guerra di Troia) diviene emblematica per Sofocle, che ad essa prende spunto per indagare i misteri della provvidenza divina e quelli del dolore umano.