Cacciari, Massimo

(Persona)

Sujets

 

Trouvés 35 documents.

Elogio del diritto
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo - Irti, Natalino

Elogio del diritto / Massimo Cacciari, Natalino Irti ; con un saggio di Werner Jaeger

Milano : La nave di Teseo, 2019

Krisis ; 3

Résumé: Dike, la Giustizia, figlia degli Dei, sarà forse costretta, alla fine del suo destino, a coincidere con Nomos, il diritto posto dalla volontà umana uscita da una guerra vittoriosa? La Giustizia apparirebbe allora come un fatto, indisgiungibile dal fatto del potere e delle sue leggi. Oppure Dike, la Giustizia, fa segno, indica qualcosa che trascende i fatti, e che tuttavia deve coi fatti del potere e delle leggi implicarsi? Ecco l'interrogazione eterna della nostra civiltà. Per comprendere come oggi questi concetti e rapporti si dispongano, è necessario tornare al punto in cui si sono determinati per la prima volta, ripercorrerne la genealogia. È quello che fanno Massimo Cacciari e Natalino Irti ripensando un classico saggio del grande filologo Werner Jaeger, apparso all'indomani della seconda guerra mondiale.

La mente inquieta
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

La mente inquieta : saggio sull'Umanesimo / Massimo Cacciari

Torino : Einaudi, 2019

Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie ; 710

Résumé: Predomina ancora una visione del periodo dell'Umanesimo che ne esalta, da un lato, i valori estetico-artistici, e tende a ridurne, dall'altro, il pensiero a elementi retorico-filologici. Massimo Cacciari ci fa capire come le cose siano più complesse e meno schematiche, e come la stessa filologia umanistica vada in realtà inserita in un progetto culturale più ampio nel quale l'attenzione al passato è complementare alla riflessione sul futuro, mondano e ultramondano. Dunque una filologia che è intimamente filosofia e teologia. E i nodi filosofici affrontati dagli umanisti (che in quest'ottica non iniziano con Petrarca o con i padovani, ma con lo stesso Dante) sono difficilmente ascrivibili a sistemi armonici o pacificanti, secondo una visione tradizionale del Rinascimento. C'è un nucleo tragico del pensiero umanistico, fortemente «anti-dialettico», in cui le polarità opposte non si armonizzano né vengono sintetizzate

Generare Dio
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

Generare Dio / Massimo Cacciari

Bologna : Il mulino, copyr. 2017

Icone. Pensare per immagini

Résumé: La figura della Vergine col suo bambino ha svolto un ruolo straordinario nella civiltà europea. Attraverso questa immagine, che assume forme diversissime, che è chiamata e invocata con nomi anche contrastanti, questa civiltà non ha pensato soltanto il proprio rapporto col divino, la relazione di Dio con la storia umana, ma l'essenza stessa di Dio. Perché Dio è generato da una donna? Pensare quella Donna costituisce una via necessaria per cogliere quell'essenza. E le grandi icone di quella Donna, come la Madonna Poldi Pezzoli del Mantegna, non sono illustrazioni di idee già in sé definite, bensì tracce del nostro procedere verso il problema che la sua presenza incarna.

Senza la guerra
0 0
Livres modernes

Senza la guerra / Massimo Cacciari... [et al.]

Bologna : Il mulino, copyr. 2016

Voci

Résumé: Dopo il '45 è sembrato che l'Europa riuscisse a mettere fuori gioco la guerra, sconfessando così gran parte del suo stesso passato. Ora però essa è nuovamente circondata da una conflittualità minacciosa, e per le nostre democrazie si sta forse annunciando un appuntamento fatale con la storia: un appuntamento nel quale mille indizi sembrano indicare che la guerra possa tornare d'attualità. Ma l'Europa saprà ritrovarne le categorie culturali, prima ancora che le armi? Provenienti dal mondo della storia, della geopolitica, della filosofia e della letteratura, quattro autorevoli voci fanno i conti con l'evoluzione dell'atteggiamento europeo sulla guerra: Massimo Cacciari; Lucio Caracciolo, Ernesto Galli della Loggia, Elisabetta Rasy.

Umanisti italiani
0 0
Livres modernes

Umanisti italiani : pensiero e destino / a cura di Raphael Ebgi ; con un saggio di Massimo Cacciari

Torino : Einaudi, copyr. 2016

I millenni

Résumé: Umanesimo come scuola di retorica, culto dei latini e dei greci, nascita della filologia? Cacciari ci fa capire come le cose sono più complesse e meno schematiche, e come la stessa filologia umanistica vada in realtà inserita in un progetto culturale più ampio nel quale l'attenzione al passato è complementare alla riflessione sul futuro, mondano e ultramondano. Dunque una filologia che è intimamente filosofia e teologia. E i nodi filosofici affrontati dagli umanisti (che in quest'ottica non iniziano con Petrarca o con i padovani, ma con lo stesso Dante) sono difficilmente ascrivibili a sistemi armonici o pacificanti, secondo una visione tradizionale del Rinascimento. C'è un nucleo tragico del pensiero umanistico, fortemente "anti-dialettico", in cui le polarità opposte non si armonizzano né vengono sintetizzate... Tra gli autori antologizzati: Petrarca, Leonardo Bruni, Poggio Bracciolini, Lorenzo Valla, Leon Battista Alberti, Marsilio Ficino, Cristoforo Landino, Pico della Mirandola, Poliziano, Savonarola, Leonardo da Vinci, Machiavelli. Con un saggio di Massimo Cacciari.

Occidente senza utopie
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

Occidente senza utopie / Massimo Cacciari, Paolo Prodi

Bologna : Il mulino, copyr. 2016

Intersezioni ; 464

Résumé: Profezia e utopia, due categorie fondanti dello sviluppo dell'Occidente moderno. La tensione dialettica che le ha caratterizzate nel corso dei secoli e il dualismo istituzionale che si è creato tra potere religioso e potere politico hanno permesso all'Occidente la conquista delle sue libertà, dallo stato di diritto alla stessa democrazia. Oggi, sbiadito ormai ogni progetto utopico, il declino dell'Europa non può essere letto solo come corruzione delle regole e delle istituzioni, ma come conseguenza di una crisi di civiltà. Occidente senza utopie di Cacciari Prodi è un libro che ragiona sul significato del termine occidente e su come esso possa essere declinato. Gli ordini politici che abbiamo ereditato dal passato sono in crisi. Questo è il grande segno della nostra epoca, ben prima anche della caduta del muro di Berlino, ben prima dell’89, ben prima di anni meravigliosi che hanno determinato visivamente lo sconquasso di un precedente ordine mondiale. Il grande spirito europeo e tutto quello occidentale sono in crisi evidente almeno a partire dalla fine della seconda guerra mondiale e nell’ultimo decennio quando i processi di globalizzazione hanno assunto con la caduta del muro, con la fine dell’impero sovietico, un ritmo direi addirittura violento e questa crisi si è finalmente palesata agli occhi di tutti. Tutti oggi parlano di crisi dello stato nazionale. Ma cosa subentrerà al posto di questa sovranità politica? Cosa subentra culturalmente al nazionalismo? Occidente senza utopie ragiona sul significato dello stato e sulle dinamiche che si instaurano nella società e tra i cittadini. Che cosa vuol dire essere occidentali? Siamo sicuri che abbia tutt’ora una sua connotazione ben precisa o deriva da un ridente passato? La sovranità statale, per gli autori di questo illuminante saggio, avrà ancora una lunga vita. Sembra però indubitabile che la sovranità statale non possa essere più letta e interpretata con quella forza, con quella energia in grado di conferire un ordine agli equilibri politici del pianeta. Bisogna allora trovare una valida alternativa.

Spinoza e il problema della libertà [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Spinoza e il problema della libertà [VIDEOREGISTRAZIONE] / regia di Michele Calvano

L'Espresso, 2013

Il caffè filosofico. Seconda serie ; 4

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0
Machiavelli e la filosofia politica [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Machiavelli e la filosofia politica [VIDEOREGISTRAZIONE] / regia di Michele Calvano

L'Espresso, 2013

Il caffè filosofico. Seconda serie ; 1

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0
Doppio ritratto
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

Doppio ritratto : san Francesco in Dante e Giotto / Massimo Cacciari

4. ed.

Milano : Adelphi, 2012

Biblioteca minima ; 48

Résumé: I maggiori fabbri del volgare europeo, quello pittorico (Giotto), e quello letterario (Dante), si incontrano nella figura di san Francesco - quasi che il loro nuovo linguaggio nascesse precisamente dalla necessità di rappresentarla. Ma l'incontro si rivela un conflitto: le loro interpretazioni della rivoluzione francescana divergono radicalmente e tuttavia non riescono a dar ragione del crocefisso di Assisi, giacché entrambe lo tradiscono. Eppure, attraverso questi tradimenti, si afferma quello spirito che segnerà la nascita della nuova Europa.

Ama il prossimo tuo
0 0
Livres modernes

Bianchi, Enzo

Ama il prossimo tuo / Enzo Bianchi, Massimo Cacciari

Bologna : Il mulino, 2011

I comandamenti - Voci

Dell'ente e dell'uno
0 0
Livres modernes

Pico della Mirandola, Giovanni

Dell'ente e dell'uno / Giovanni Pico della Mirandola ; con le obiezioni di Antonio Cittadini e le risposte di Giovanni Pico della Mirandola ; prefazione di Marco Bertozzi ; saggio introduttivo, traduzione, note e apparati di Raphael Ebgi ; postfazione di Massimo Cacciari

Milano : Bompiani, 2010

Testi a fronte ; 133

Résumé: Il De Ente et Uno, qui presentato in nuova edizione critica e traduzione, costituisce uno dei vertici della filosofia dell'Umanesimo italiano. In quest'opera, frutto del più maturo pensiero di Giovanni Pico della Mirandola, l'enfant prodige del Rinascimento in brevi capitoli di approfondita riflessione teoretica, cesellati con passaggi degni della prosa dei più ispirati mistici, tenta di gettare le basi della conciliazione tra la filosofia di Platone e quella di Aristotele, momento aurorale del suo vagheggiato progetto di riunificazione del sapere universale. Il testo è accompagnato dalla prima traduzione italiana delle obiezioni del filosofo faentino Antonio Cittadini al De Ente et Uno e dalle risposte di Giovanni Pico. Il volume è curato da Raphael Ebgi e, per la parte filologica, da Franco Bacchelli. Completano l'opera una prefazione di Marco Bertozzi e una postfazione di Massimo Cacciari.

Io sono il Signore Dio tuo
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo - Coda, Piero

Io sono il Signore Dio tuo / Massimo Cacciari, Piero Coda

Bologna : Il mulino, copyr. 2010

Voci - I comandamenti

Résumé: Chi è il Dio dei monoteismi? Non certo il Dio di cui discutono atei e credenti, ma un Dio tragico e assoluto, drammatico nella sua Unità e apertura al mondo. È il concetto più alto: pensarlo significa affondare negli abissi del monoteismo, scorgere l'imperscrutabilità di questa presenza-assenza che da sempre ingombra la vita dell'uomo. Ma è anche il Dio che irrompe nella storia con uno sguardo di Amore verso l'Uomo e si fa sorgente di libertà e giustizia.

Hamletica
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

Hamletica / Massimo Cacciari

Milano : Adelphi, copyr. 2009

Saggi. Nuova serie ; 60

Résumé: Nel grande dramma del secolo passato, nello scontro totale fra i Titani dell'epoca, l'uomo poteva ancora pensare di avere la propria parte. Il nuovo millennio sembra invece essersi aperto nel segno di una insicurezza che non attiene semplicemente alla situazione storica e sociale o alle condizioni psicologiche della persona, ma al suo stesso essere. D'altra parte il brancolamento attuale della Terra e il tramonto di ogni suo Nomos, dove 'ruoli', immagini e linguaggi si confondono nell'assenza di orientamento e distanza, sono stati possentemente 'profetizzati': tutto questo è già presente, per tracce, nell'Amleto di Shakespeare. E da lì discende fino a Kafka e Beckett. Nel 'dialogo' tra questi autori 'fatali', ricomposto per frammenti, Cacciari coniuga le sue ricerche sulle 'declinazioni' della storia europea (in Geofilosofia dell'Europa e nell'Arcipelago) con quelle sul rapporto tra nihilismo europeo e il linguaggio del Mistico che innervano i fondamentali Dell'Inizio e Della cosa ultima.

Metafisica e metodo
0 0
Livres modernes

Vico, Giambattista

Metafisica e metodo / Giambattista Vico ; introduzione di Andrea Murari ; saggi integrativi di Claudio Faschilli e Ciro Greco ; postfazione di Massimo Cacciari

Milano : Bompiani, 2008

Il pensiero occidentale

Résumé: Si tratta di due scritti in forma di orazione, uno di metafisica e uno di metodo filosofico; in essi Giambattista Vico prende posizione contro il metodo cartesiano e contro la pretesa scientifica basata sulle discipline matematiche, che, a suo avviso, sarebbero molto più imprecise della fisica. Vico rivendica, con accenti platonici, l'antica sapienza basata sul linguaggio delle popolazioni italiche, non solo latine e greche, ma anche etrusche, conducendo una sua personale ricostruzione retorica ed etimologica. Il filo conduttore filosofico è che il vero è l'ipsum factum. Si tratta del più importante anticipo dell'ermeneutica gadameriana.

Antigone
0 0
Livres modernes

Sophocles

Antigone / Sofocle ; a cura di Massimo Cacciari ; nota di regia di Walter Le Moli

Torino : Einaudi, copyr. 2007

Collezione di teatro ; 407

Résumé: "Il 'bando' di Antigone "condanna" Ismene all'ordine della pólis; solo lì potrà abitare, non importa sotto quali leggi, suddita per sempre. Nel tempo della pólis dovranno instancabilmente cercare occasionali compromessi la prudenza degli anziani e la volontà di potenza dei regnanti, la timorosa pietas di Ismene e la paura servile della prima guardia, immagine di quella del plethos, della plebe disprezzata da Antigone. Qui sarà chiamato a sopravvivere Creonte, sconfitto insieme al cieco Tiresia. Dura legge e dura prova, la cui necessità la parola tragica enuncia senza ombra di consolazione. E perciò il pathos che suscita fa sapere - e solo nel sapere 'guarisce'." (dall'introduzione di Massimo Cacciari)

Tre icone
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

Tre icone / Massimo Cacciari

Milano : Adelphi, copyr. 2007

Biblioteca minima ; 14

Résumé: Ho raccolto qui tre brevi scritti su opere pittoriche che giudico estreme, opere, cioè che presentano en-erge, al suo fine, in atto, uno specifico pensiero pittorico. Certo, anche in altre, a mio avviso, si raggiunge un'analoga simbolicità tra la forma, e la stessa tecnica dell'espressione artistica, e il senso ultimo di una visione del mondo, ma sono le tre che qui commento ad avermi, si può dire da sempre, accompagnato, ed è sul loro sfondo che anche gli altri incontri per me decisivi sono avvenuti, da Vermeer, a Mondrian, a Malevic. Il primo scirtto, sulla Trinità di Andrei Rublëv, è la completa rielaborazione di un passo del mio Dell'inizio. Il secondo scritto sull'affresco di Piero della Francesca a Sansepolcro, è la versione rivista di una conferenza che tenni a Sansepolcro per l'inaugurazione del Museo Civico nel 1998. Il terzo scritto è uscito nel volume Lezioni di Metodo.

La      maschera della tolleranza
0 0
Livres modernes

La maschera della tolleranza : Ambrogio: Epistole 17 e 18; Simmaco: Terza relazione / introduzione di Ivano Dionigi ; traduzione di Alfonso Traina ; con un saggio di Massimo Cacciari

[Milano] : Rizzoli, 2006

Ricerche / Centro studi La permanenza del classico, Dipartimento di filologia classica e medioevale, Universita degli studi di Bologna ; 8 - BUR . Classici greci e latini

Résumé: Nel 384 d.C., alle soglie di un decennio fatale per le sorti del paganesimo, il prefetto di Roma Simmaco e il vescovo di Milano Ambrogio si affrontano in merito alla presenza dell'altare della Vittoria nel Senato. Simmaco, l'uomo della religione tradizionale, invoca pluralismo e tolleranza per gli dèi dell'antica Roma; Ambrogio, l'uomo della nuova fede, nega ogni possibilità di dialogo e di compromesso tra vecchia e nuova religio, censurando come segreta volontà di dominio l'appello di Simmaco alla tolleranza. Una delle prime e più significative tappe di quel dibattito sulla tolleranza che impegnerà tanta parte del pensiero moderno e contemporaneo. Con introduzione di Ivano Dionigi e un saggio di Massimo Cacciari.

La città
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

La città / Massimo Cacciari

Villa Verucchio : Pazzini, copyr. 2004

Al di là del detto ; 4

Résumé: Riflessione filosofica, esperienza politica e cultura estetica si intrecciano anche in questo libro di Cacciari sulla storia della città. Dalla pòlis greca alla civitas romana, dalla città europea alla metropoli e alla odierna postmetropoli: uno sguardo appassionato e insieme disincantato, una difficile lezione della storia da cui trarre qualche saggio consiglio per il futuro prossimo.

Che fine ha fatto la borghesia?
0 0
Livres modernes

Bonomi, Aldo - De Rita, Giuseppe - Cacciari, Massimo

Che fine ha fatto la borghesia? : dialogo sulla nuova classe dirigente in Italia / Aldo Bonomi, Massimo Cacciari, Giuseppe De Rita ; a cura di Antonino Zaniboni

Torino : Einaudi, 2004

Gli struzzi ; 590

Résumé: Tre voci fra Le più autorevoli si interrogano sul significato attuale della parola borghesia. Aprendo il dialogo il filosofo Massimo Cacciari si chiede se oggi, in presenza di un capitalismo sempre più impersonale, la borghesia viva ancora il proprio essere-proprietario come un obbligo e una responsabilità. Giuseppe De Rita indaga la storia della borghesia italiana dal miracolo economico all'imborghesimento degli anni '60-'70, fino ai processi più recenti. Aldo Bonomi traccia gli attuali perimetri di una neoborghesia sul territorio, individuandone profili inediti: dalle piccole-medie imprese diffuse all'area della net economy. Il volume è curato e introdotto da Antonino Zaniboni.

Della cosa ultima
0 0
Livres modernes

Cacciari, Massimo

Della cosa ultima / Massimo Cacciari

Milano : Adelphi, copyr. 2004

Biblioteca filosofica ; 24

Résumé: Quale cosa attinge, in ultimo, l'anima dopo essersi aperta, attraverso l'angoscia, alla ricerca di sé? È questo l'interrogativo che sottende l'articolarsi di questo saggio. Tre voci in dialogo fra loro e con i Maggiori Loro, da Platone a Husserl, cercano di rispondere a tale domanda, ognuna seguendo il proprio demone custode: la voce portatrice di un radicale scetticismo dell'Intelletto, la voce che incarna l'atto di fede in lotta contro se stesso e quella dell'Autore, che si rivolge agli amici attraverso due lunghe serie di lettere, riprendendo e sviluppando le idee della sua più importante opera teoretica, Dell'inizio. L'attenzione di Cacciari torna a volgersi a quel cominciamento che è il problema filosofico fondamentale.