Cavarero, Adriana

(Persona)

 

Trouvés 8 documents.

Democrazia sorgiva
0 0
Livres modernes

Cavarero, Adriana

Democrazia sorgiva : note al pensiero politico di Hanna Arendt / Adriana Cavarero

Milano : Cortina, 2019

Minima ; 151

Résumé: Ai tempi della demagogia populista, c'è ancora spazio per un'esperienza democratica dell'agire politico? C'è ancora l'occasione, magari quando manifestiamo il nostro dissenso nelle piazze, di riscoprire quell'emozione del partecipare che Hannah Arendt chiama felicità pubblica? Appellandosi a questa emozione, Adriana Cavarero rifl ette qui sulla fase nascente di una democrazia esperita collettivamente nell'atto del suo sorgere. La democrazia sorgiva vive della creatività non violenta di un potere diffuso, partecipativo e relazionale, condiviso alla pari, anzi, costituito da una pluralità di attori, uguali proprio perché condividono orizzontalmente questo spazio. Rivisitando alcuni snodi del pensiero politico arendtiano, ma attraversando anche testi di Zola, Canetti, Pasternak e Barthes, il libro non manca di confrontarsi con il tema contemporaneo della 'democrazia digitale', del fenomeno dei 'selfi e' e, più in generale, del populismo

Socrate
0 0
Livres modernes

Arendt, Hannah

Socrate / Hannah Arendt ; a cura di Ilaria Possenti ; con saggi critici di Adriana Cavarero e Simona Forti

Milano : Cortina Raffaello, 2015

Minima

Résumé: Socrate, finora inedito in traduzione italiana, sviluppa un'originale riflessione sulla nascita della tradizione politica occidentale, ovvero sul rapporto fra Socrate, Platone e l'esperienza della polis greca. La figura di Socrate attraversa l'intera opera di Hannah Arendt come un riferimento importante e sempre positivo, che aiuta a riformulare i temi della coscienza, del male e del pensiero critico. Qui rappresenta l'inizio di una pratica filosofica e politica che Platone abbandona e tradisce, inaugurando la metafisica come fuga dalla politica. In una prospettiva più ampia, queste pagine mettono per la prima volta a tema l'origine dell'inimicizia tra filosofia e politica, che segna, a parere di Arendt, il destino del pensiero occidentale. I saggi di Adriana Cavarero e Simona Forti corredano il testo arendtiano, mettendone in luce gli aspetti più rilevanti e attuali.

Arendt e la banalità del male [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Arendt e la banalità del male [VIDEOREGISTRAZIONE] / regia di Michele Calvano

L'Espresso, 2013

Il caffè filosofico. Seconda serie ; 15

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0
A più voci
0 0
Livres modernes

Cavarero, Adriana

A più voci : filosofia dell'espressione vocale / Adriana Cavarero

Milano : Feltrinelli, 2003

Campi del sapere

Résumé: La voce non inganna. Le sue inflessioni, il suo timbro, perfino le sue pause e i suoi silenzi ci parlano del suo possessore, e ci permettono di riconoscerlo e conoscerne le intenzioni, cioè di riconoscere il senso di un discorso là dove la parola scritta deve arrestarsi al solo significato. A partire da qui è possibile rileggere la storia della voce come rovescio dei grandi temi che hanno attraversato la filosofia fin dalle sue origini.

Le filosofie femministe
0 0
Livres modernes

Cavarero, Adriana - Restaino, Franco

Le filosofie femministe : due secoli di battaglie teoriche e pratiche / Adriana Cavarero, Franco Restaino

Milano : B. Mondadori, copyr. 2002

I fili del pensiero

Résumé: Il volume è una raccolta di testi che consente un primo approccio alla varietà e ricchezza del pensiero femminista. Temi e figure principali vengono presentati seguendo un itinerario storico-tematico e suddivisi per aree culturali, tenendo conto degli specifici contributi teorici delle singole aree: denuncia del patriarcalismo, dicotomia sesso-genere, lesbofemminismo e femminismo etnico negli Stati Uniti; femminismo socialista integrato dalla psicoanalisi in Gran Bretagna; teoria della differenza sessuale e scrittura femminile in Francia; differenza e pensiero sessuato in Italia.

Tu che mi guardi, tu che mi racconti
0 0
Livres modernes

Cavarero, Adriana

Tu che mi guardi, tu che mi racconti : filosofia della narrazione / Adriana Cavarero

Milano : Feltrinelli, 1997

Elementi Feltrinelli. Gender

Résumé: Non che cosa è ciascuno, ma chi è: si potrebbe sintetizzare così la categoria di unicità elaborata da Hannah Arendt. In una prospettiva femminista, Cavarero utilizza l'unicità per polemizzare contro due posizioni della filosofia contemporanea. Ogni essere umano, nella sua unicità, desidera ricevere da un altro il racconto della propria storia. Solo gli altri possono scorgere il disegno di un'identità nel corso della sua esistenza e raccontarla in presa diretta, in sua presenza. Contro le astrusità e i luoghi comuni della filosofia, Cavarero convoca Hannah Arendt, Karen Blixen, Edipo, Borges, Ulisse, Rilke, Euridice, Sheherazade per illuminare i racconti con cui ci desideriamo reciprocamente e che ci donano un ritratto in cui riconoscerci.

Corpo in figure
0 0
Livres modernes

Cavarero, Adriana

Corpo in figure : filosofia e politica della corporeità / Adriana Cavarero

Milano : Feltrinelli, 1995

Campi del sapere

Résumé: In una sorta di narrazione filosofica, gli strani rapporti fra la politica e il corpo, che giungono a sintetizzarsi nella metafora del 'corpo politico', vengono indagati attraverso una narrazione filosofica originale che ne rintraccia le figure in Antigone e Ofelia e nei filosofi Platone e Hobbes.

Diotima
0 0
Livres modernes

Diotima : il pensiero della differenza sessuale / Adriana Cavarero... [et al.]

Milano : La tartaruga, copyr. 1987

Résumé: Il pensiero della differenza sessuale è il primo libro di Diotima, una comunità filosofica di sole donne, formatasi tra il 1984 e il 1985 presso la nascente Università di Verona. Uscito per la prima volta nel 1987, questo libro raccoglie interventi di Adriana Cavarero, Cristiana Fischer, Elvia Franco, Giannina Longobardi, Veronica Mariaux, Luisa Muraro, Anna Maria Piussi, Wanda Tommasi, Anita Sanvitto, Chiara Zamboni e Gloria Zanardo.