Bukowski, Charles

(Persona)

 

Trouvés 60 documents.

Sul bere
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Sul bere / Charles Bukowski ; traduzione di Simona Viciani

Parma : Guanda, copyr. 2019

Résumé: La bottiglia è stata l'unica compagna fedele nella vita di Charles Bukowski, la sua musa per eccellenza, fonte di piaceri e dolori, di nobili notti alla macchina da scrivere e miseri giorni alla ricerca di un modo per pagarsi whisky, vodka, vino, birra... Il bere ha segnato in modo profondo e indelebile ogni aspetto della vita del "Vecchio Sporcaccione": dal rapporto con il padre alle sue storie d'amore fino, ovviamente, al suo talento unico di scrittore. Questo libro inedito raccoglie le migliori sbronze letterarie di Bukowski, alcune fra le pagine più iconiche e ispirate di tutta la sua produzione.

Taccuino di un allegro ubriacone
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Taccuino di un allegro ubriacone / Charles Bukowski ; traduzione di Simona Viciani

Milano : Guanda, copyr. 2019

Narratori della Fenice

Résumé: Il rituale di scrittura bukowskiano prevede radio sintonizzata sulla stazione di musica classica, birra e pacchetto di sigarette. Oltre, ovviamente, all'eterno monito: mai mettersi alla macchina da scrivere se non si ha nulla da dire. E a giudicare da questa raccolta, inedita in Italia, il nostro Vecchio Sporcaccione ne ha ancora per tutti. Sardonico, corrosivo, ironico, in questi testi Charles Bukowski si dedica ai suoi temi più cari, diventati ormai un feticcio: le donne, il sesso, l'alcol, le corse dei cavalli, gli incontri di pugilato... Ma, a modo suo, stavolta l'autore esce dai vicoli e sale in cattedra, dispensando consigli a scrittori esordienti e non, con quella lucida, anarchica follia che non smette mai di stupire il lettore. E che è fonte inesauribile di nuove storie. Su tutte, spiccano due imperdibili chicche: il brano in cui Bukowski rivela il vero motivo della sua renitenza alla leva e quello in cui, per la prima volta, spiega l'origine del nome Chinaski, suo alter ego letterario, ovvero colui che meglio di chiunque altro sa incassare i pugni sul mento (chin) e le beffe del destino.

You never had it [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

You never had it [VIDEOREGISTRAZIONE] : an evening with Bukowski = una serata con Charles Bukowski / regia di Matteo Borgardt

Feltrinelli, 2017

Feltrinelli Real cinema

  • Réservation impossible
  • Copies totales: 1
  • En prêt: 0
  • Réservations: 0

Résumé: Charles Bukowski nella sua casa di San Pedro, in California. Una lunga serata trascorsa fumando sigarette, bevendo vino e parlando di tutto: scrittori, sesso, amore, umanità. Questa preziosa intervista girata nel 1981 dalla giornalista Silvia Bizio è stata montata assieme a delle riprese in Super 8 della Los Angeles di oggi e a poesie lette dallo stesso Bukowski. Così scrive il regista: “Ho cercato la maniera più unica e originale per presentare al pubblico questi videotape ritrovati, questo ‘reperto storico’. L’intenzione era quella di lasciare lo spettatore libero di farsi la propria idea di chi Bukowski fosse, semplicemente ascoltandolo parlare. Volevo che il pubblico potesse sentirsi lì, quella sera, seduto sul divano accanto a Bukowski, mentre beveva e parlava”.

Storie di ordinaria follia
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Storie di ordinaria follia : erezioni, eiaculazioni, esibizioni / Charles Bukowski : traduzione di Pier Francesco Paolini

53. ed.

Milano : Feltrinelli, 2016

Universale economica Feltrinelli

Confessioni di un codardo
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Confessioni di un codardo / Charles Bukowski ; traduzione di Massimo Bocchiola

2. ed.

Parma : Guanda, 2015

Le fenici. Narrativa

Résumé: Due coniugi frustrati e squattrinati osservano il proprio fallimento in uno squallido alloggio; un patito dell'ippica trova la puntata vincente per una procace sconosciuta; un "duro" dei bassifondi liquida in un bar un magnaccia venuto a vendicare un torto fatto alle sue protette... Una raccolta di 12 racconti che ripropongono le situazioni più tipiche della narrativa di Bukowski. Si ritrova l'America dei suoi romanzi, marginale, plebea, clandestina, fatta di vecchi bar mal frequentati, di squallidi motel, di tavole calde, ippodromi e autostrade deserte. Si ritrova quell'ironia beffarda, quella volgarità sfacciatamente provocatoria, quel gusto per l'eccesso che continua a stupire e catturare.

Scrivo poesie solo per portami a letto le ragazze
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Scrivo poesie solo per portami a letto le ragazze / Charles Bukowski ; traduzione di Simona Viciani

Milano : Feltrinelli, 2012

I narratori

Résumé: Dopo "Azzeccare i cavalli vincenti" ecco una nuova antologia di inediti dedicata a uno dei personaggi più irriverenti del panorama letterario del ventesimo secolo. Sfogliando le pagine di questa raccolta si sente il ticchettio furioso e disperato della macchina da scrivere del vecchio Hank. L'intimità della scrittura ci catapulta nella sua stanza ammobiliata tra mozziconi di sigaretta, bicchieri rovesciati e donne folli. Trascorriamo cinquant'anni di storia americana con uno degli autori più trasgressivi del novecento. Bieca oscenità, sarcasmo abrasivo, saggezza sboccata, sereno cinismo, poesia, alcol, sesso, musica classica come solo Bukowski sa mischiare. Gioiamo, Bukowski non può tornare perché non se n'è mai andato.

So benissimo quanto ho peccato
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

So benissimo quanto ho peccato / Charles Bukowski ; traduzione di Simona Viciani

Parma : Guanda, copyr. 2011

Poeti della Fenice

Résumé: Charles Bukowski, un autore contro: contro il perbenismo imperante nella società americana, contro le regole di un gioco sociale nel quale si può solo perdere, contro tutto ciò che limita la sua natura di ribelle. Nei suoi versi il poeta americano fa il controcanto all'opulenta società del benessere, celebrando l'America che nessuno ha cantato, l'America dei diseredati, l'America di chi ha rinunciato a combattere e si limita a sopravvivere, ma proprio nell'essere fuori dall'ordine costituito trova la sua forza, la sua voglia, comunque, di andare avanti, di sognare. Versi disperati di rabbia, ma capaci anche di lampi di tenerezza, di romanticismo. Versi che hanno parlato alle generazioni di ieri e che ancora hanno morto da dire a quelle di oggi.

Storie di ordinaria follia
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Storie di ordinaria follia : erezioni, eiaculazioni, esibizioni / Charles Bukowski

47. ed.

Milano : Feltrinelli, 2010

Universale economica Feltrinelli ; 816

Résumé: La biografia di Bukowski include due tentativi di lavorare come impiegato, dimissioni dal "posto fisso" a cinquant'anni suonati, "per non uscire di senno del tutto" e vari divorzi. Questi scarsi elementi ricorrono con insistenza nella narrativa di Bukowski, più un romanzo a disordinate puntate che non racconti a sé, dove si alternano e si mischiano a personaggi ed eventi di fantasia. "Rispetto alla tradizione letteraria americana si sente che Bukowski realizza uno scarto, ed è uno scarto significativo", ha scritto Beniamino Placido su "La Repubblica", aggiungendo: "in questa scrittura molto "letteraria", ripetitiva, sostanzialmente prevedibile, Bukowski fa irruzione con una cosa nuova. La cosa nuova è lui stesso, Charles Bukowski. Lui che ha cinquant'anni, le tasche vuote, lo stomaco devastato, il sesso perennemente in furore; lui che soffre di emorragie e di insonnia; lui che ama il vecchio Hemingway; lui che passa le giornate cercando di racimolare qualche vincita alle corse dei cavalli; lui che ci sta per salutare adesso perché ha visto una gonna sollevarsi sulle gambe di una donna, lì su quella panchina del parco. Lui, Charles Bukowski, "forse un genio, forse un barbone". "Charles Bukowski, detto gambe d'elefante, il fallito", perché questi racconti sono sempre, rigorosamente in prima persona. E in presa diretta". Un pazzo innamorato beffardo, tenero, cinico, i cui racconti scaturiscono da esperienze dure, pagate tutte di persona, senza comodi alibi sociali e senza falsi pudori.

Factotum
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Factotum : romanzo / Charles Bukowski

Milano : TEA, 2009

Teadue ; 720

Résumé: Un romanzo avventuroso e osceno, divertito e disperato, sboccato e insieme lirico. Il protagonista è un vero factotum che attraversa l'America "on the road", vivendo alla giornata, pronto a seguire il primo richiamo. Ma inseparabili compagni di vita sono l'alcol, vero e proprio rito quotidiano; il sesso, intenso, sfrontato e spesso brutale; la miseria, costante; i lavori precari e sempre manuali. È un'esistenza disperata, amara, sgradevole e libera, descritta con un realismo sporco, inconfondibile.

Musica per organi caldi
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Musica per organi caldi / Charles Bukowski ; nuova traduzione di Simona Viciani

24. ed.

Milano : Feltrinelli, 2009

Universale economica Feltrinelli ; 2167

Résumé: Musica per organi caldi raccoglie trentasei racconti di un Bukowski familiare e nuovo al contempo. Familiare perché, dopo essersi cimentato con le strutture del romanzo, torna al passo narrativo del racconto, che gli è particolarmente congeniale, ma anche nuovo, perché in queste pagine, spregiudicate e anche feroci, crea le sintesi più felici del proprio repertorio formale e contenutistico. Se da una parte, infatti, ci troviamo di fronte ai personaggi che tradizionalmente popolano queste storie di ordinaria follia, a un'umanità sbracata e litigiosa, sfrenata e beona, dall'altra Bukowski mette a fuoco con maggiore intensità ed essenzialità le gesta dei suoi eroi, che diventano tanto più straordinari quanto più si muovono nelle dimensioni di una ostentata banalità. Della musica che accompagna le tragicommedie della vita quotidiana Bukowski sa cogliere in modo impareggiabile i sottofondi umoristici e poetici, le note patetiche e inquietanti.

Azzeccare i cavalli vincenti
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Azzeccare i cavalli vincenti / Charles Bukowski ; traduzione di Simona Viciani

Milano : Feltrinelli, 2009

Canguri Feltrinelli

Résumé: Charles Bukowski ritorna. Ritorna con una raccolta di scritti già pubblicati in vita ma che qui postulano una continuità, un'unità di tono, un preciso e vario dispiegarsi di temi. Che si tratti di arte, di musica, di politica, dei colleghi scrittori o di ripercorrere la propria vita, la penna del vecchio Buk non sorprende, ma illumina, lascia senza fiato. Che cosa doveva essere letteratura, era chiaro: La maggior parte degli scrittori scriveva delle esperienze delle classi medio-alte. Avevo bisogno di leggere qualcosa che mi facesse sopravvivere alle mie giornate, alla strada, qualcosa a cui appigliarmi. Avevo bisogno di ubriacarmi di parole.... Azzeccare i cavalli vincenti va oltre il testamento letterario. In questa raccolta di riflessioni Bukowski innesca una personalissima, vitale ed esplosiva battaglia contro la fiacca mentalità borghese, con uno humour disincantato, dark e cinico che non può lasciare indifferenti. Ecco allora le prese di posizione contro la cultura alta delle università, i poco convenzionali pamphlet sul piacere di defecare e sul diritto di guidare ubriachi, e le dichiarazioni programmatiche sulla superiorità di una vita spogliata dagli agi materiali e magari arricchita da una bottiglia di vino e da un disco di Mozart. Tristezza, follia, humour. L'universo bukowskiano concentrato in una raccolta di saggi e scritti apparsi su riviste e taccuini tra il 1944 e il 1990.

Cena a sbafo
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Cena a sbafo / Charles Bukowski ; traduzione di Simona Viciani

Parma : Guanda, copyr. 2009

Résumé: In Cena a sbafo l'autore ci parla del suo mondo, fatto di ippodromi e di scommesse, di bar di quart'ordine e di bevute, di camere in affitto e di incontri e rapporti occasionali; e lo fa con il graffiante umorismo di sempre, raccontando la sua America perduta, i suoi emarginati cronici, i suoi vigliacchi e i suoi vinti. Ma anche, e soprattutto, raccontando di sé, delle sue sconfitte e della sua fama crescente di scrittore, che non di rado vive come una condanna alla persecuzione. Scrivere rappresenta per lui un gesto scaramantico, l'esorcismo violento di chi non accetta di piegarsi alle logiche di un mondo che lo ha troppo a lungo escluso per poterlo sedurre adesso, da vecchio. Bukowski possiede il dono della sincerità, di una lucidità dello sguardo che non sa e non vuole negare la bruttezza, quella del mondo e della gente, ma anche la propria. Ed è, forse, un tale disincanto che potrà salvare chi ha scritto questi versi, denunciando anche se stesso pur di trovare un riscatto che sia di conforto.

The people look like flowers at last
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles - Martin, John

The people look like flowers at last : new poems / Charles Bukowski ; edited by John Martin

[New York] : Ecco, 2008

Una notte niente male
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Una notte niente male / Charles Bukowski ; traduzione di Simona Viciani

Parma : Guanda, copyr. 2008

Poeti della Fenice

Résumé: Una raccolta postuma di poesie dalla forte valenza narrativa, in cui si ritrovano i temi che Charles Bukowski ha trattato in modo mirabile in tutta la sua opera, e soprattutto quell'America sotterranea miserabile, clandestina, pezzente considerata il leit-motiv della produzione bukowskiana. Sono tutti componimenti fortemente autobiografici, dal momento che il loro protagonista è la classica controfigura di Bukowski, quell'Henry Chinaski ubriacone, scommettitore, gran frequentatore di prostitute spesso presente nei suoi lavori. Come sempre, in questi versi si rincorrono e si intersecano ulcere devastanti, invettive, maledizioni, vittorie di Pirro e tutte le altre espressioni di disagio e malcontento che sono state il marchio di fabbrica di Bukowski.

E così vorresti fare lo scrittore?
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

E così vorresti fare lo scrittore? / Charles Bukowski

Parma : Guanda, copyr. 2007

Poeti della Fenice

Résumé: Il lettore troverà nella poesia che da il titolo al libro l'idea che ha Bukowski della scrittura e del proprio mestiere. E così vorresti fare lo scrittore? La voce dell'autore inaugura il registro rude ed eccessivo, ironico e provocatorio per cui tanti lettori lo amano. Se l'impulso a scrivere non esplode all'interno di te, se non ti viene da mente, cuore, bocca, viscere, se non è come un sole che ti brucia dentro, meglio lasciar perdere. Un vitalismo disincantato e romantico, pragmatico e ribaldo corre per queste pagine. Il lettore vi troverà paesaggi urbani desolati, invettive crudeli ed esilaranti (vedi quella contro Fred Astaire), massime perentorie e sublimi su come può passare utilmente il tempo libero chi non ama il baseball. Il ritmo dei versi è quello di un parlato sincopato, e fa pensare a un pittore che lascia sgocciolare i colori o a un jazzista che soffia a scatti in uno strumento a fiato. Ma poi compaiono all'improvviso forti metafore visionarie: una balena bianca di 70 anni nell'acqua lattescente di una jacuzzi, la vecchia macchina da scrivere elettrica che, abbandonata per l'arrivo del computer, risuscita come un Lazzaro meccanico al primo guasto di quello. Alla fine di un libro così magmatico, di un autore che appartiene alla famiglia vagabonda dei Cendrars e dei Miller, al lettore resterà la felice impressione che la vita è piena di gioiosi / miracoli.

Factotum
0 0

Factotum [MULTIMEDIALE] : dal romanzo di Charles Bukowski / un film di Bent Hamer

[Milano] : Feltrinelli, 2006

Le nuvole

Résumé: Tre cose interessano davvero Henry Chinaski (Matt Dillon): l'alcol, le donne e la scrittura. Il lavoro e i mille espedienti servono solo ad avere quel tanto di denaro che basta a comprarsi l'alcol, le donne e la scrittura. Il resto, tutto il resto è fastidio e fatica. C'è l'amore per Jan, ma è, ovviamente, impossibile. Negli extra del dvd: backstage del film e interviste esclusive. Nel libro: documenti inediti, rassegna stampa.

Il primo bicchiere, come sempre, è il migliore
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Il primo bicchiere, come sempre, è il migliore / Charles Bukowski ; traduzione di Damiano Abeni

Roma : Minimum fax, 2006

Sotterranei ; 96

Résumé: Questo libro comprende la prima parte di Open All Night, una voluminosa antologia di poesie scritte fra gli anni Settanta e Novanta, che Bukowski lasciò al suo editore storico, la Black Sparrow Press, affinché fossero pubblicate dopo la sua morte. È in gran parte una galleria di ritratti e di ricordi. Vecchi amici di gioventù, compagni di sbronze e compagne di letto, capiufficio e habitué dell'ippodromo, poeti vanesi e prostitute orgogliose, tratteggiati con uno sguardo acuto in cui si mescolano l'affetto, il rancore e l'ironia, vanno a comporre un universo poetico e umano fatto di romanticismo sporco, di lucido disincanto ma anche, in fondo, di incrollabile speranza.

Sotto un sole di sigarette e cetrioli
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Sotto un sole di sigarette e cetrioli / Charles Bukowski ; traduzione di Damiano Abeni

Roma : Minimum fax, copyr. 2005

Sotterranei ; 82

Résumé: Con questa raccolta di poesie minimum fax conclude la pubblicazione di «The Night Torn Mad with Footstep», l'antologia di Charles Bukowski che raccoglie testi scritti tra il 1970 e il 1990 e pubblicati postumi per volere dello stesso autore.

Quando mi hai lasciato mi hai lasciato tre mutande
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

Quando mi hai lasciato mi hai lasciato tre mutande / Charles Bukowski ; traduzione di Damiano Abeni

Roma : Minimum fax, 2004

Sotterranei ; 66

Résumé: Dopo Santo cielo, perché porti la cravatta? la seconda parte della raccolta uscita postuma negli Stati Uniti con il titolo The night torn mad with footsteps. Tornano le tematiche e le atmosfere care al vecchio Hank: il gusto per le sbronze e per il sesso, per la vita e per la letteratura, per la musica classica e per lo sberleffo, per le corse dei cavalli e per il pugilato... Dalle bettole di San Francisco alle squallide pensioni di Los Angeles, tra donne intercambiabili e gatti che osservano attenti i tasti della macchina da scrivere, il racconto ironico e romantico delle sconfitte visibili e dei trionfi invisibili che costituiscono un universo di grande poesia.

I cavalli non scommettono sugli uomini (e neanche io)
0 0
Livres modernes

Bukowski, Charles

I cavalli non scommettono sugli uomini (e neanche io) / Charles Bukowski ; traduzione di Damiano Abeni

Roma : Minimum fax, 2004

Sotterranei ; 75

Résumé: Si tratta della terza parte della raccolta uscita postuma negli Stati Uniti con il titolo The Night Torn Mad with Footsteps. Poesie che sono ritratti, piccoli racconti o ironici aforismi sul senso, o il non-senso, della vita: la poetessa femminista in minigonna, il compagno di banco idiota, le risse nei bar e le fughe nei parcheggi, le spogliarelliste dal cuore d'oro e le padrone di casa che ti chiedono di dare il becchime ai polli, i biondi letterati vanesi e la varia umanità sugli spalti dell'ippodromo. Bukowski ne trae l'indimenticabile affresco, disincantato e innamorato al tempo stesso, di un mondo che, proprio come quello dei suoi lettori, è fatto di cocenti disillusioni e istantanei incanti.