Sartre, Jean-Paul

(Persona)

 

Trouvés 130 documents.

Le parole
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

Le parole / Jean-Paul Sartre ; traduzione di Luigi de Nardis

Milano : Il Saggiatore, copyr. 2020

La cultura ; 1382

Résumé: Cresciuto in una famiglia borghese che tra i suoi membri vantava intellettuali, professori e pastori luterani, figlio unico adorato e coccolato, molto presto Jean-Paul Sartre, nella grande biblioteca di casa, scoprì la letteratura. Ripercorrendo la sua infanzia e giocando con la memoria, Sartre ci parla delle prime letture, dei suoi quaderni di racconti, dei trionfi infantili e di quelli dell'adolescenza, facendoci ritrovare nella sua storia la storia di un'epoca. Ricorda quando nello studio del nonno materno, steso su un tappeto, intraprendeva meravigliosi viaggi attraverso i libri, alla scoperta di cieli costellati di parole incomprensibili che gli resistevano come fossero scrigni colmi di segreti. Parole ricche, da soppesare, di cui bisognava decidere il senso. Ma anche parole profetiche, salvifiche, che davano forma al mondo e che, rimbombo dopo rimbombo, scalfittura dopo scalfittura, hanno originato l'universo teorico e letterario di Sartre, il cosmo che tanta parte del nostro immaginario novecentesco ha plasmato. È stato così che Sartre ha preso a scrivere, a partire da quelle parole, perché le riteneva sublimazione della realtà: parole con cui al tempo stesso afferrare e creare le cose, catturarle vive nella trappola delle frasi e restituirle al senso che altrimenti non avrebbero avuto. Scrivere era il tentativo di nominare e realizzare l'indicibile nulla, di ancorare il mondo ai sogni, di strappare la vita al caso. "Le parole" è un capolavoro di autoanalisi, il testamento di un genio perseverante, l'interpretazione retrospettiva del proprio passato, il tempo ritrovato dell'infanzia nell'autoritratto della maturità. Non il racconto di un'infanzia straordinaria, ma la straordinaria fantasia sull'infanzia di un uomo che lavorava sulle parole fino a quando queste non riflettevano esattamente i suoi pensieri. A testimoniare che la vita stessa è un ultimo atto di creazione, Sartre ritrova le motivazioni che l'hanno portato a diventare scrittore e, insieme, il significato profondo della letteratura.

Cristo si è fermato a Eboli
0 0
Livres modernes

Levi, Carlo

Cristo si è fermato a Eboli / Carlo Levi ; con saggi di Italo Calvino e Jean-Paul Sartre

Torino : Einaudi, 2019

Super ET

Résumé: Eboli - dicono i lucani tra cui Levi fu mandato al confino dal fascismo - e l'ultimo paese di cristiani. Cristiano è uguale a uomo. Nei paesi successivi, i nostri, non si vive da cristiani, ma da animali. Dice Italo Calvino in uno dei due testi che introducono questo volume: La peculiarità di Carlo Levi sta in questo: che egli è il testimone della presenza di un altro tempo all'interno del nostro tempo, è l'ambasciatore d'un altro mondo all'interno del nostro mondo. Possiamo definire questo mondo il mondo che vive fuori della nostra storia di fronte al mondo che vive nella storia. Naturalmente questa è una definizione esterna, è, diciamo, la situazione di partenza dell'opera di Carlo Levi: il protagonista di Cristo si è fermato a Eboli è un uomo impegnato nella storia che viene a trovarsi nel cuore di un Sud stregonesco, magico, e vede che quelle che erano per lui le ragioni in gioco qui non valgono più, sono in gioco altre ragioni, altre opposizioni nello stesso tempo più complesse e più elementari.

L'esistenzialismo è un umanismo
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

L'esistenzialismo è un umanismo / Jean-Paul Sartre ; introduzione di Moreno Montanari

2. ed.

Milano : Mursia, 2018

Abracadabra

Résumé: L'esistenzialismo è un umanismo è una conferenza pubblica dell'ottobre del 1945 con cui Sartre prova a rispondere a una serie di attacchi ideologici. La conferenza diverrà libro qualche mese più tardi e darà un nuovo slancio e una nuova forma al suo esistenzialismo. Le critiche di solipsismo, umanismo asociale, disimpegno politico e astrattismo filosofico che da più parti gli vengono rivolte trovano qui una loro secca smentita in favore della consapevolezza che la realtà umana è irriducibilmente intersoggettiva e che l'individuo, che a differenza de L'essere e il nulla non si pensa più come Dio mancato, non è comprensibile se lo si astrae dalla situazione dalla quale emerge. Ma questa situazione, diversamente da come vorrebbero il marxismo e la psicoanalisi dell'epoca, non lo determina bensì lo influenza senza annullarne la libertà e, dunque, la responsabilità di pensare e agire diversamente in assenza di valori oggettivi e condivisi, dato il venir meno di un canone di riferimento assoluto. L'uomo è condannato a dare forma a se stesso e al mondo, senza potersi appellare ad alcun principio universale né rifugiarsi in un'autorità tutelare, immanente o trascendente che sia.

La nausea
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

La nausea / Jean-Paul Sartre ; traduzione di Bruno Fonzi

Torino : Einaudi, copyr. 2014

ET scrittori

Résumé: Questo romanzo trasgressivo e ricchissimo ci restituisce il disagio della pace in agonia in Francia, nell'Europa, nel mondo alla vigilia della seconda guerra mondiale.

Le diable et le bon Dieu
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

Le diable et le bon Dieu : trois actes et onze tableaux / Jean-Paul Sartre

[Paris] : Gallimard, 2012

Folio ; 869

Cristo si è fermato a Eboli
0 0
Livres modernes

Levi, Carlo

Cristo si è fermato a Eboli / Carlo Levi ; con saggi di Italo Calvino e Jean-Paul Sartre

Torino : Einaudi, 2010

Super ET

Résumé: Eboli - dicono i lucani tra cui Levi fu mandato al confino dal fascismo - e l'ultimo paese di cristiani. Cristiano è uguale a uomo. Nei paesi successivi, i nostri, non si vive da cristiani, ma da animali. Dice Italo Calvino in uno dei due testi che introducono questo volume: La peculiarità di Carlo Levi sta in questo: che egli è il testimone della presenza di un altro tempo all'interno del nostro tempo, è l'ambasciatore d'un altro mondo all'interno del nostro mondo. Possiamo definire questo mondo il mondo che vive fuori della nostra storia di fronte al mondo che vive nella storia. Naturalmente questa è una definizione esterna, è, diciamo, la situazione di partenza dell'opera di Carlo Levi: il protagonista di Cristo si è fermato a Eboli è un uomo impegnato nella storia che viene a trovarsi nel cuore di un Sud stregonesco, magico, e vede che quelle che erano per lui le ragioni in gioco qui non valgono più, sono in gioco altre ragioni, altre opposizioni nello stesso tempo più complesse e più elementari.

Les    mots  et autres écrits autobiographiques
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

Les mots et autres écrits autobiographiques / Jean-Paul Sartre

Ed. / publiée sous la direction de Jean-Francois Louette ; avec la collaboration de Gilles Philippe et de Juliette Simont

[Paris] : Gallimard, 2010

Bibliotheque de la Pléiade ; 560

Le serve
0 0
Livres modernes

Genet, Jean

Le serve / Jean Genet ; introduzione di Jean-Paul Sartre ; traduzione di Giorgio Caproni

[Torino] : Einaudi, [2010?]

Collezione di teatro ; 226

La nausea
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

La nausea / Jean-Paul Sartre ; traduzione di Bruno Fonzi

Torino : Einaudi, stampa 2010

ET ; 18. Scrittori

L'   existentialisme est un humanisme, Sartre
0 0
Livres modernes

Tomes, Arnaud

L' existentialisme est un humanisme, Sartre / Arnaud Tomes

Paris : Ellipses, 2009

Philo-textes

Il muro
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

Il muro / Jean-Paul Sartre ; introduzione di Paola Dècina Lombardi ; traduzione di Elena Giolitti

Torino : Einaudi, 2009

ET. Scrittori ; 287

Résumé: Il muro uscito in Francia nel 1939, a un anno di distanza da La nausea, è probabilmente l'opera letteraria più forte e rappresentativa del grande intellettuale francese. Motivo comune dei racconti riuniti in questo volume è l'antitesi tra coraggio e viltà: una diversa attitudine, di fronte alla vita dei diversi personaggi, che un febbrile monologo interiore svela in un attimo oscuro del loro destino. Il muro dinanzi al quale i condannati troveranno la morte, le pareti delle stanze che chiudono tragici misteri sessuali e delittuosi, le storture e le ipocrisie sociali che avvelenano una coscienza al suo nascere e la preparano ad una sorte colpevole, sono i molteplici aspetti di questa realtà allucinata.

Orfeo nero
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

Orfeo nero : una lettura poetica della negritudine / Jean-Paul Sartre ; introduzione di Gabriella Farina ; traduzione e cura di Santo Arcoleo

Milano : Marinotti, copyr. 2009

Sartriana ; 8

Résumé: Orfeo nero è un saggio di straordinaria efficacia lirica, e forse il meno conosciuto dal pubblico italiano, scritto da Sartre nel 1948 come introduzione all'Antologia della nuova poesia negra e malgascia di lingua francese curata dal celebre poeta senegalese Léopold Senghor, premio Nobel per la letteratura nel 1968. Sensibile al fascino di queste poesie dei neri francofoni, alle loro grida accorate contro l'inumana e gratuita sofferenza, al loro doversi esprimere nella lingua del colonizzatore per poter comunicare il loro diritto di esistere come neri, Sartre è stato uno dei pochi intellettuali dell'epoca ad avere avuto il coraggio di condannare le politiche espansionistiche delle grandi potenze del secondo dopoguerra. Il tema centrale di questo saggio sartriano è la negritudine, che trasforma queste pagine in un programma sociale, politico e filosofico. La negritudine è colta da Sartre come nudità senza colore, come particolare atteggiamento affettivo nei confronti del mondo e al contempo come rimorso e speranza dell'intera cultura occidentale. Sartre reclama in questo saggio un rinnovamento del linguaggio filosofico e designa l'essenza della creazione poetica come scacco e distruzione della prosa: poesia straordinaria, come gli effetti travolgenti che escono dalle mani dei poeti africani.

Les séquestrés d'Altona
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

Les séquestrés d'Altona : pièce en cinq actes / Jean-Paul Sartre

[Paris] : Gallimard, 2008

Folio ; 938

La cerimonia degli addii
0 0
Livres modernes

Beauvoir, Simone de - Sartre, Jean-Paul

La cerimonia degli addii ; seguita da, Conversazioni con Jean-Paul Sartre / Simone de Beauvoir

Torino : Einaudi, 2008

ET ; 1532. Scrittori

Résumé: Con una obiettività che non è mai distacco, Simone de Beauvoir ripercorre, nella prima parte di questo libro, gli ultimi dieci anni vissuti con Sartre, anni punteggiati per il filosofo da crisi di salute, ma caratterizzati anche da una vivace presenza politica, da un interesse mai sopito per quanto accadeva in Francia e all'estero. La seconda parte del libro ce ne riporta la viva voce. Nel corso delle conversazioni che Simone de Beauvoir ebbe con Sartre a Roma nell'estate del 1974, emerge uno spaccato di vita intellettuale francese degli ultimi decenni. Personaggi come Nizan, Merleau-Ponty, Aragon, Camus, Genet - per citare solo alcuni interlocutori di Sartre - ci vengono restituiti con forte suggestione in questo volume che è al tempo stesso una testimonianza letteraria e un libro di memorie inseriti a pieno titolo nell'opera autobiografica di Simone de Beauvoir.

L'essere e il nulla
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

L'essere e il nulla / Jean-Paul Sartre ; traduzione di Giuseppe Del Bo ; revisione e cura di Franco Fergnani e Marina Lazzari

Milano : Il saggiatore, copyr. 2008

Tascabili ; 8. Saggi

Résumé: L'essere e il nulla è il testo filosofico sartriano di più ampio respiro: in contrasto con una lunga tradizione speculativa, vi si conduce una ricerca dell'assoluto che rifiuta criticamente conclusioni positivo-edificanti, mentre fa luce su molteplici aspetti del consistere delle cose e dell'esistere degli uomini. A differenza dell'essere in sé. L'esistente non è mai quello che è: progettivo, instabile, la sua struttura è di perenne mancanza. L'indagine sartriana rivela le tensioni profonde dell'essere umano che, mentre vive una condizione di incompiutezza, nutre in permanenza l'aspirazione a superarla.

Sartre par lui-même [VIDEOREGISTRAZIONE]
0 0

Sartre par lui-même [VIDEOREGISTRAZIONE] / réalisation: Alexandre Astruc et Michel Contat

Editions Montparnasse, 2007

Résumé: Au cours de six heures d’entretiens, le philosophe Jean-Paul Sartre a accepté de répondre à toutes les questions concernant sa vie, son œuvre et ses itinéraires intellectuel et politique. Le film reprend une partie de ces entretiens, auxquels s’ajoutent des archives historiques et des documents qui illustrent divers moments de sa vie.

La nausée
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

La nausée : roman / Jean-Paul Sartre

[Paris] : Gallimard, 2007

L'imaginaire
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

L'imaginaire : psychologie phénoménologique de l'imagination / Jean-Paul Sartre

Éd. revue et présentée / par Arlette Elkaïm-Sartre

[Paris] : Gallimard, 2007

Folio/Essais ; 47

La liberté cartésienne
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

La liberté cartésienne : dialogo sul libero arbitrio / Jean-Paul Sartre ; progetto, introduzione e cura di Nestore Pirillo

Milano : Marinotti, copyr. 2007

Sartriana ; 5

Résumé: La liberté cartésienne di Jean-Paul Sartre è uno scritto emblematico nella storia della filosofia del Novecento. Pubblicato nel 1946, subito dopo la conclusione della Seconda guerra mondiale, ripropone il problema del libero arbitrio a ridosso di un momento storico in cui la libertà era stata soffocata in gran parte d'Europa. Il saggio apparve nella collana I classici della libertà, fondata da un importante studioso dello spirito borghese, Bernard Groethuysen. Secondo il modello editoriale, cui partecipò anche lo storico Lucien Febvre, il saggio introduceva a un autore che documentava con i suoi scritti la continuità e la trasformazione dell'ideale classico di libertà nella storia della coscienza europea. La nozione di libertà che Sartre delinea trae origine dal recupero del concetto di libertà, così come pensata da Cartesio, caratterizzata dalla possibilità e dall'autonomia della scelta. Al di là dei confini confessionali, il libero arbitrio è proposto come un valore transtorico, secolarizzato, oggi si direbbe dell'uomo multiculturale. Sartre considera Cartesio come il filosofo che in un'epoca autoritaria pensa la libertà dei moderni. A lui fa risalire con la dottrina del cogito, la dottrina della democrazia. Questo testo sartriano, inedito in Italia, viene qui presentato insieme con i brani di Cartesio ai quali Sartre fa riferimento. L'edizione offre così una lettura comparata e quasi un dialogo tra due maestri del pensiero occidentale.

Il muro
0 0
Livres modernes

Sartre, Jean-Paul

Il muro ; La nausea / Jean-Paul Sartre

Ed. speciale

Milano : Corriere della sera, copyr. 2007

I Nobel della letteratura ; 11 - I libri del Corriere della sera