Libro 7: L'etica della psicoanalisi, 1959-1960
0 0
Livres modernes

Lacan, Jacques

Libro 7: L'etica della psicoanalisi, 1959-1960

Résumé: L'etica consiste essenzialmente in un giudizio sulla nostra azione. La psicoanalisi apporta qualcosa che si pone come misura della nostra azione, ma lungi dal proporre un ritorno agli istinti o una ripresa degli ideali della morale tradizionale, essa pone l'accento sul rapporto dell'azione con il desiderio che la abita. Il desiderio non si confonde né con il volere né con il potere, né con il piacere né con l'utile. Comporta invece la dimensione dell'inconscio. In questo seminario Lacan illustra come il desiderio inconscio ruoti attorno a un vuoto di senso: Freud lo chiama das Ding, Lacan la Cosa. Questo vuoto, esemplificato nelle forme della sublimazione dell'amor cortese e dell'arte, Lacan lo delinea nel rapporto paradossale che egli stabilisce tra il Kant dell'imperativo categorico e il de Sade del fantasma perverso. Di questo vuoto Lacan svela l'orrore, esemplificato nella tragica figura di Antigone e celato dal comandamento dell'amore verso il proprio prossimo.


Titre et contributions: Libro 7: L'etica della psicoanalisi, 1959-1960 / Jacques Lacan ; testo stabilito da Jacques-Alain Miller

Ed. italiana / a cura di Antonio Di Ciaccia

Publication: Torino : Einaudi, copyr. 2008

Description physique: VI, 382 p. ; 21 cm

Série: Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie ; 403. Psicologia, psicoanalisi, psichiatria

ISBN: 9788806192778

Date:2008

Langue: ita (Langue du texte, du film, etc.)

Noms:

Sujets:

Classes: 150.19 (14)

1 exemplaires présents, dont 0 en prêt

Bibliothèque Cote Code-barres Situation Possibilité d'emprunt Date de retour
Aosta - Biblioteca regionale ADULTI 150.19 LAC 31101002574893
()
Tout voir

Dernières critiques insérées

Aucune critique

Intégrer le code

Copiez et collez le code HTML ci-dessous sur votre site.