Il Gran Paradiso visto da Franco Vassia
0 0
Livres modernes

Vassia, Franco

Il Gran Paradiso visto da Franco Vassia

Résumé: Al Gran Paradiso ci sono arrivato in tarda età, forse perché troppo vicino per andarci, forse per via di quell’ultima serpentina che ti porta sulla cresta del Nivolet e che, per uno che soffre di vertigini, ti fa stare per tutto il tempo col cuore a mezza gola. Per restarne affascinato è bastato però andarci una sola volta. Su quell’attico di pietra scura che, in basso, ti rimanda gli specchi del Serrù e dell’Agnel, ti sembra di stare nell’anticamera del Paradiso e, come Bob Dylan in “Knockin’ on Heaven’s Door” ti viene voglia di bussare, di chiedere di entrare. Perché il Gran Paradiso non si esaurisce nelle pur meravigliose vallate che lo incoronano di fiori, ma si arrampica in alto accarezzando boschi, baite, borghi e villaggi di un tempo antico, diventa roccia viva tanto da toccare e graffiare il cielo. Un’oasi magica maculata da decine e decine di laghi alpini, da ghiacciai incontaminati, da fragorosi torrenti e da cascate che sembrano ferite, che attraversa l’ultimo tratto del Canavese per incunearsi poi fin su, sul fianco della vicina Valle d’Aosta. L’incanto abita qui, dove l’aquila reale e il gipeto screziano un blu più profondo del profondo del mare, dove la neve diventa un rassicurante mantello e dove lo stambecco – il re di queste montagne – disegna le cime o, più pigramente, pascola all’ombra di castelli edificati da pini, larici, abeti e aceri. E ancora: camosci danzanti su crinali arditi, timidissimi caprioli perennemente celati dai rami del bosco; e marmotte, ermellini, gracchi, poiane, lupi e volpi. L’errore più grande commesso da Van Gogh, da Tolouse-Lautrec e da Klimt, credo sia stato quello di non essere nati qui, i colori li avrebbero trovati già tutti predisposti: il verde smeraldo per la primavera, la fiamma rossa del fuoco per l’estate, l’oro ambrato per l’autunno e l’argento vivo per l’inverno. Entrare nel Gran Paradiso è – in fondo – molto semplice: basta aprire completamente gli occhi insieme alla mente. E poi bussare e ancora bussare, lievemente. Franco Vassia


Titre et contributions: Il Gran Paradiso visto da Franco Vassia / testi di Monica Ramazzina ; traduzione inglese a cura di Patrick Worsnip

Publication: [San Giorgio Canavese] : Atene del Canavese, copyr. 2019

Description physique: 1 v. : ill. ; 18x33 cm

Série: Tra cielo e terra

EAN: 9788897613909

Date:2019

Langue: ita (Langue du texte, du film, etc.), eng (Langue du texte, du film, etc.)

Note:
  • Testi in italiano e inglese
  • In custodia

Noms:

Sujets:

Classes: 914.511 (14)

1 exemplaires présents, dont 0 en prêt

Bibliothèque Cote Code-barres Situation Possibilité d'emprunt Date de retour
Cogne COGNE FV 914.511 VAS 31102007613235
()
Tout voir

Dernières critiques insérées

Aucune critique

Intégrer le code

Copiez et collez le code HTML ci-dessous sur votre site.