Il codice da Vinci
4 3
Livres modernes

Brown, Dan

Il codice da Vinci

Résumé: Parigi, Museo del Louvre. Nella Grande Galleria, il vecchio curatore Saunière, ferito a morte, si aggrappa con un ultimo gesto disperato a un dipinto del Caravaggio, fa scattare l'allarme e le grate di ferro all'entrata della sala immediatamente scendono, chiudendo fuori il suo inseguitore. L'assassino, rabbioso, non ha ottenuto quello che voleva. A Saunière restano pochi minuti di vita. Si toglie i vestiti e, disteso sul pavimento, si dispone come l'uomo di Vitruvio, il celeberrimo disegno di Leonardo da Vinci. La scena che si presenta agli occhi dei primi soccorritori è agghiacciante: il vecchio disteso sul marmo è riuscito, prima di morire, a scrivere alcuni numeri, poche parole e soltanto un nome: Robert Langdon.


Titre et contributions: Il codice da Vinci / Dan Brown ; traduzione di Riccardo Valla

Publication: Milano : A. Mondadori, 2006

Description physique: 728 p. ; 24 cm

Série: Leggo facile

ISBN: 88-04-55989-6

Date:2006

Langue: ita (Langue du texte, du film, etc.)

Note:
  • Per ipovedenti

Noms:

Sujets:

Classes: 813.6 (14)

2 exemplaires présents, dont 1 en prêt

Bibliothèque Cote Code-barres Situation Possibilité d'emprunt Date de retour
Morgex MORGEX M 813.6 BRO 31102003941585
()
Aosta - Biblioteca regionale ADULTI 813.6 BRO 31101002424518
()
21/06/2019
Tout voir

Dernières critiques insérées

Effettivamente sul "nocciuolo della storia" potremmo lanciarci in una discussione infinita e anche molto interessante. Quando dico di non dimenticarsi che è una storia di fantasia intendo: non andare a cercare direttori del Louvre assassinati o modifiche della struttura vaticana. Chissà come si chiama il "capo" dell'opus dei in realta?

Pensa che tanto fu il successo del libro e del relativo film che moltissime persone hanno visitato e continuano a visitare i luoghi narrati, pur sapendo che è un opera di fantasia. Altri invece attribuiscono un fondo di verità a quanto narrato, forti anche della censura vaticana all'uscita del fim. Io ho visto il film e devo dire che mi ha affascinato, così come tutta la serie iniziata con "i Predatori dell'Arca perduta". Il fascino del misterioso e del segreto portato alla luce è sempre emozionante.

Non è il genere di romanzi che preferisco; mi ci sono avvicinato un po' per curiosità un po' per la passione per le cacce al tesoro (crittografia?).
La storia è ben costruita e bisogna stare attenti a non dimenticarsi mai che è un'opera di fantasia.
Belle le informazione sui monumenti e... insomma, mi sono fatto "prendere" e l'ho letto d'un fiato.

Intégrer le code

Copiez et collez le code HTML ci-dessous sur votre site.