Il dono
0 1
Libri Moderni

Morrison, Toni

Il dono

  • Copie totali: 15
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Florens è una ragazzina con le mani di una schiava e i piedi di una signora portoghese, sa leggere e scrivere, le piacciono le scarpe dei grandi, ama con trasporto sua madre e vive in una squallida capanna. E figlia di una schiava e forse del padrone, proprietario di una piantagione nel Maryland cattolico. Un giorno nella fattoria giunge Jacob, commerciante e avventuriere angloolandese con una piccola proprietà nell'aspro Nord, che è passato a riscuotere un debito. Il padrone gli offre la schiava, ma in un attimo lei, che ha colto negli occhi dell'uomo un lampo di bontà, lo convince a prendersi la piccola Florens, certa che avrà un futuro migliore. Malgrado la riluttanza a trattare carne umana, Jacob accetta la bambina come indennizzo e la porta con sé. Da quel giorno, e per tutta la vita, Florens cercherà invano di colmare il vuoto dell'abbandono materno con l'amore di altri: prima quello di Lina, un'altra serva nella tenuta del nuovo padrone, la cui tribù è stata sterminata dal vaiolo; poi quello della loro padrona, Rebekka, a sua volta vittima dell'intolleranza religiosa in Inghilterra; di Sorrow, una strana ragazza che ha trascorso l'infanzia in mare; e poi, diventata grande, quello di un fabbro africano, forte e libero, che non ha mai conosciuto la schiavitù. Ma Florens ignorerà sempre che quell'abbandono non è stato altro che un gesto di misericordia, un atto di salvezza, l'estremo straziante dono di sua madre.


Titolo e contributi: Il dono / Toni Morrison ; traduzione di Silvia Fornasiero ; a cura di Franca Cavagnoli

Pubblicazione: [Milano] : Frassinelli, copyr. 2009

Descrizione fisica: 176 p. ; 22 cm

Serie: Narrativa ; 369

ISBN: 9788888320304

Data:2009

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Nomi:

Classi: 813.5 (14)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2009

Sono presenti 15 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Torgnon TORGNO 813.5 MOR 31102004896969 Non trovato da cercare Prestabile
(Monografia 30gg)
Saint-Pierre SPIERR 813.5 MOR 31102004896976 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Pollein POLLEI 813.5 MOR 31102004896983 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Morgex MORGEX 813.5 MOR 31102004896990 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Issime ISSIME 813.5 MOR 31102004897003 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Issogne ISSOGN 813.5 MOR 31102005068952 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Gressan GRESSA 813.5 MOR 31102004897010 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Etroubles ETROUB 813.5 MOR 31102004897027 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Donnas DONNAS 813.5 MOR 31102004897034 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Châtillon CHATIL 813.5 MOR 31102004897041 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Ayas AYAS 813.5 MOR 31102004921746 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Avise AVISE 813.5 MOR 31102004897058 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Aosta - Viale Europa AOVIAL 813.5 MOR 31102004913116 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Aosta - Ospedale regionale AOOSPE 813.5 MOR 31102004931240 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Aosta - Biblioteca regionale ADULTI 813.5 MOR 31101002627919 Su scaffale Prestabile
(Monografia 30gg)
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Il romanzo, ambientato alla fine del 1600 in America settentrionale, si inserisce nel genere del romanzo storico. Si tratta di un racconto a più voci, ognuna con uno stile e una caratteristica propria che ne differenziano il carattere tratteggiando le vicende dal proprio, particolare punto di vista. La realistica descrizione del tessuto sociale e culturale di un periodo denso di cambiamenti e di attriti tra bianchi e neri, di rapporti tra uomini liberi e schiavi, di vicende di donne oppresse e di dispute religiose ne ritrae in modo duro e senza sconti tutta la tragedia e la sofferenza.
I personaggi femminili, posti in primo piano, tutti fuggiti da un passato difficile, sono in cerca di uno spazio in cui vivere e allo stesso tempo di uno spazio in cui esistere come persone, per farlo si rifugiano nel lavoro, nell'amicizia, nell'amore, nella maternità, anche se non sempre queste esperienze portano in dono l'anelata quiete. Un filo invisibile lega i personaggi, tutti uniti da un destino doloroso e crudele, quasi senza possibilità di riscatto proprio a partire dalla sfortunata madre di Florens, la protagonista, che cede la propria figlia ad un estraneo nei cui occhi ha colto un bagliore di umanità (cosa rara in quel contesto), la quale, ignara dell'amorevole significato di quel gesto porterà con sé per tutta la vita la ferita di quello che per lei è stato un vero e proprio abbandono. Le figure maschili messe in evidenza dall'autrice sono: Jacob, il padrone d'origine angloolandese dalla mentalità umana che “adotta” Florens e la porta nella propria casa e il fabbro africano, forte e libero, che non ha mai conosciuto la schiavitù di cui la ragazza si innamora passando dall'oppressione di fatto alla schiavitù affettiva.
Opera ricca di spunti e sfaccettature, alterna la narrazione in terza persona, al racconto in prima persona scivolando in modo naturale tra la parlata sgrammaticata di Florens e il linguaggio degli altri personaggi, scelta stilistica o traduzione poco aderente al testo? Si avverte, nell'opera, l'approfondimento storico della Morrison e la sua intenzione di delineare un altro affresco di storia afroamericana. Il romanzo si conclude con la madre “minha mae” che in uno straziante e accorato pianto dedica alla propria figlia le sue parole d'amore.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.