Aosta - Biblioteca regionale

Aosta - Biblioteca regionale

Conoscerete la nostra velocità

Conoscerete la nostra velocità, Dave Eggers

Resoconto dell'incontro del 14-04-2016

 

Il viaggio intorno al mondo di due amici Will e Hand, apparentemente inutile e insensato, inizia già sulla copertina del libro, dove l'autore estende lo scritto facendo presagire fin dal principio la volontà di spingersi oltre le consuete, ordinarie possibilità artistiche. Dopo un inizio un po' pazzo e irreale, si delinea piano piano la trama del romanzo nel quale i due partono, completamente sprovveduti, per un percorso di una settimana in cui distribuiscono, in modo casuale, una grossa somma di denaro imprevista e forse immeritata. Ma per quale motivo? L'autore lo lascia trasparire poco a poco raccontando la grande sofferenza che permea la loro vita dopo la perdita di un loro caro amico Jack, un fratello, un compagno di avventura, un ragazzo che sognava, come loro, un'altra vita, libera, ricca di umanità, di condivisione, comunque diversa dai loro vissuti d'infanzia, fatti di carenze affettive e situazioni complicate. Il ritmo del romanzo, a differenza di quanto prefigura il titolo, è lento, si ripete, obbliga il lettore a meditare, a cercare nelle immagini di Will la profondità dell'esistenza, il significato di cercare la strada giusta per elaborare il lutto, ma anche per darsi delle motivazioni valide per proseguire nella vita, delle ragioni sensate per non sprofondare nella disperazione. Lungo la strada, che va dal Senegal, ai Paesi Baltici, al Marocco..., Will e Hand incontrano personaggi pittoreschi, paesaggi colorati, perseguono il loro intento di “scaricare” attraverso la donazione, le loro pene. In modo anche ironico Eggers affronta l'insensatezza della vita attuale, della società dei consumi contrapponendovi l'amicizia vera, il bisogno di esserci come uomini, rallentando o correndo per alleggerirsi di ogni peso.